Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Kylo

Utente Attivo

  • "Kylo" ha iniziato questa discussione

Posts: 41

Activity points: 263

Data di registrazione: lunedì, 28 dicembre 2015

  • Invia messaggio privato

1

mercoledì, 25 luglio 2018, 21:12

Sono demisessuale? Aiutatemi a capirlo, please!

Vi prego, qualcuno mi aiuti a capire se sono o non sono demisessuale, ossia uno di quelli che riescono solo a far sesso quando c'è una forte connessione emotiva :) (detto simpaticamente: riescono solo a fare l'amore ma non a scopare).

Perché credo di essere demisessuale:

1. ho fatto sesso con penetrazione un'unica volta, a 28 anni suonati, due anni fa
2. sono anni che non riesco a far sesso (inteso con penetrazione) con nessuna, e le occasioni non mi mancherebbero
3. l'intimità mi imbarazza, specie con chi conosco ancora poco
4. quando frequento qualcuna che conosco appena evito situazioni in cui tendenzialmente potrei far sesso penetrativo (tipo andando da lei o invitandola da me)
5. ormai sono talmente poco abituato al sesso penetrativo che raramente provo il desiderio di farlo
6. sono anni che non condivido il letto (nemmeno per dormire) con qualcuna
7. mi capita di conoscere un sacco di splendide ragazze che mi eccitano un sacco (vedi lista successiva), ma con le quali se non percepisco un nonsoché di fiducia reciproca, o se intuisco che potrei sentirmi giudicato in qualsiasi misura, o ancora se conoscendola un minimo vedo che non abbiamo nulla in comune (per non dire che magari la trovo una persona noiosa), mi passa qualsiasi voglia di provarci. Pure se ha due gambe che mi fanno perdere la testa! :blush:

Perché *non* credo di essere demisessuale

1. detto scherzosamente: se vedo una bella ragazza, anche una perfetta sconosciuta, l'ormone mi parte! :)
Insomma, gli appetiti sessuali li ho, e forti anche! In certe situazioni molto affollate in cui è più probabile vedere tante belle ragazze (ad esempio i luoghi pubblici), ancor più se vestite in maniera succinta (le discoteche o comunque i locali notturni), io perdo la testa come qualunque altro uomo e istintivamente ci proverei con un sacco di fanciulle
2. l'aspetto fisico per me conta moltissimo: ci sono caratteristiche estetiche che mi eccitano più di altre (ad esempio le gambe, il "lato B", ma anche certi tagli degli occhi, certi tratti del viso e così via), non posso farci nulla
3. spesso mi capitano periodi in cui, non trovando l'amore, desidero ardentemente quantomeno divertirmi e vivermi quante più esperienze possibili (il che non mi riesce facilmente, proprio per questi problemi che ho)
4. anche se è raro che provi il desiderio o l'impulso sessuale "classico" (cioè quello che prevede la penetrazione), quando desidero sessualmente o fantastico su una ragazza che mi attizza penso principalmente al sesso orale (sia darlo che, ovviamente, riceverlo) come massima aspirazione e appagamento (lo adoro!)
5. conosco un sacco di ragazze che mi eccitano da morire, ma con le quali non si instaura un particolare rapporto umano: vorrei quantomeno lasciarmi andare quel tanto da vivercela fisicamente (col benestare anche suo, se "sento" che l'attrazione è reciproca), ma proprio mi riesce difficile anche solo approcciarmi a questo tipo di ragazze se non ho alcun appiglio (questo punto è simile al 7 della lista precedente)



Insomma...

Provando a sintetizzare: io sono estremamente passionale e provo fortissimi desideri sessuali, anche per emerite sconosciute in metro, al pub o in discoteca.
Ho mille fantasie erotiche che se potessi soddisferei oggi stesso, anche con ragazze con le quali non riuscirei ad instaurare alcun tipo di relazione.
Ma nessuna o quasi nessuna di queste fantasie e di questi desideri riguarda il sesso con penetrazione.
Mi capita talvolta di desiderarlo, ma è raro.
Quello che non capisco è se sia una mia attitudine (del tipo che preferisco altre forme di sesso), se dipenda dalla mia inesperienza (come dire... se non hai mai assaggiato la Nutella magari nemmeno la desideri) o se i miei disagi con l'intimità abbiano creato una sorta di tabù intorno al sesso penetrativo.

Per il resto, tutti i discorsi sull'attrazione esclusivamente caratteriale ed emotiva (che comunque trovo una componente fondamentale per una relazione seria) non mi riguardano, anzi spesso sarebbero trascurabili: ci sono un sacco di ragazze che "mi farei" (odio questa espressione) senza nemmeno dirci una parola, perché mi attraggono con un magnetismo estremo.
Solo che il mio concetto di "mi farei" è "limitato" (ma non per questo meno appagante) a tutto ciò che per i più verrebbe prima della penetrazione, o ne sarebbe un surrogato, un sostituto quando non si può fare altro.

Che ne pensate? :)

Questo post è stato modificato 3 volta(e), ultima modifica di "Kylo" (26/07/2018, 11:54)


fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.220

Activity points: 18.947

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

2

giovedì, 26 luglio 2018, 12:22

Ciao, io ho 50 anni e ho una tendenza demisessuale. Se con un donna sono coinvolto sono anche attivissimo sessualmente, ma altrimenti non riesco proprio a concepire la cosiddetta "botta e via" e non per motivi moralistici. Proprio non mi interessa.
Non so se tu sia così....ma se fosse? Qual'e il problema?
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni

3

giovedì, 26 luglio 2018, 15:24

se non erro si parla di demisessualità quando una persona necessità di un legame emotivo per eccitarsi. sbaglio?

se così fosse, non direi che è il tuo caso. tu ti ecciti normalmente davanti un bel lato b, delle belle gambe, anche se non ne sei innamorato.
mi parrebbe che provi solo molta paura, tanto imbarazzo ed ansia per tutto ciò che è relazione passionale in generale. per la penetrazione mi pare che siamo già oltre la semplice paura.

che poi non ti piaccia il sesso fine a se stesso può essere legato a questa paura del sesso in generale oppure anche semplice indole. non siamo tutti uguali e va bene così.
namasté

4

giovedì, 26 luglio 2018, 22:50

Concordo con le considerazioni di la huersera.
Ad ogni modo ultimamente ho letto varie esperienze accomunate dal disgusto/non interesse del sesso penetrativo.
Sarebbe interessante capirne le dinamiche.

Per quel che mi riguarda, credo di essere demisessuale.

### ### ### ###


ATELOPHOBIA: la paura di non essere abbastanza.
-sara swarovsky-

Svogliato

Nato stanco.

  • "Svogliato" è un uomo

Posts: 1.295

Activity points: 4.172

Data di registrazione: giovedì, 25 marzo 2010

Lavoro: Pucci

  • Invia messaggio privato

5

sabato, 01 settembre 2018, 10:03

Non so se leggerai o risponderai ma mi chiedo se tu immagini la penetrazione quando ti masturbi e se tu abbia fantasie particolari.
Io ho forti inclinazioni bdsm, la penetrazione mi interessa veramente ben poco rispetto al sesso orale, sopratutto dato.
Nonostante questo, come te nel vedere una donna attraente la guardo normalmente con eventuale attrazione anche se in mancanza di un forte legame emotivo non proverei quasi nessun desiserio.
Mi chiedo se non sia anche io "demisessuale", da aggiungere a tutto il bagaglio di rogne che mi porto addosso ahah
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.220

Activity points: 18.947

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

6

sabato, 01 settembre 2018, 12:35

Beh svogliato, intanto ti do una mezza risposta io. Io stesso mi sono definito demisessuale, ma queste categorie aiutano a semplificare, ma in realtà siamo molto più diversificati e sfaccettati di quello che un libro o una ricerca possono spiegare.
Ma volendosi aiutare con le semplificazioni io ti ribadisco che il demisessuale apprezza il sesso, secondo le sue inclinazioni (penetrazione, BDSM, o quello che ti pare), ma per far scattare la scintilla, necessita di un forte coinvolgimento emotivo (amore, infatuazione anche qui le sfumature possono essere molteplici).
Qualcuno, i soliti irriducibili fans delle cause organiche, riconduce questi orientamenti a una carenza ormonale. Beh io, a 50 anni, all'ultima rilevazione, ho, a detta del medico, un livello di testosterone di uno di 35. Non sono un medico, ma i numeri sono numeri.
Tu dici è una rogna. Ma, io lo accetto, funziono così. Non mi ritengo migliore o peggiore da chi vive il sesso al di fuori dei sentimenti. Siamo solo diversi.

Ps
Con la persona amata mi piace la penetrazione, ma adoro il sesso orale, soprattutto darlo come dici tu.
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni

Psycho Mantis

Mago/Guerriero

  • "Psycho Mantis" è una donna

Posts: 234

Activity points: 716

Data di registrazione: martedì, 30 aprile 2013

  • Invia messaggio privato

7

sabato, 01 settembre 2018, 18:35

Secondo me non sei demisessuale, secondo me, per i tuoi motivi, ti sei lanciato poco con le ragazze e la sicurezza, la conoscenza di cosa ci piace l'abbiamo solo sperimentando direttamente

We live in the moment. That's our only purpose.


silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" è un uomo

Posts: 717

Activity points: 2.249

Data di registrazione: venerdì, 13 dicembre 2013

  • Invia messaggio privato

8

giovedì, 06 settembre 2018, 11:37

Alla fine che importano tutte queste etichette? Perchè chiuderci in categorie.
Ci sono sempre stati quelli che andrebbero a letto con chiunque e invece quelli che preferiscono fare sesso solo con chi abbiano un coinvolgimento emotivo.

Personalmente non credo che le persone umane siano dei distributori di sesso, per cui...
ciao

silverwing

Those nights we had and the trust we lost
The sleep that fled me and the heart I lost
It all reminds me
Just how callous and heartless the true cowards are
And I write this for the loveless
And for the risks we take
I'll take my love to the grave
As tired and worn it is
I'll take my love to the grave.

(Converge - The broken vow)

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.220

Activity points: 18.947

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

9

giovedì, 06 settembre 2018, 12:27

Sono totalmente d'accordo con te Silverwing. Queste definizioni sono solo utili per spiegare e chiarire che non siamo fatti con lo stampino....e menomale.
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" è un uomo

Posts: 717

Activity points: 2.249

Data di registrazione: venerdì, 13 dicembre 2013

  • Invia messaggio privato

10

giovedì, 06 settembre 2018, 13:18

Ah sicuramente, e in realtà fra le varie "etichette" esistono milioni di sfumature differenti.
ciao

silverwing

Those nights we had and the trust we lost
The sleep that fled me and the heart I lost
It all reminds me
Just how callous and heartless the true cowards are
And I write this for the loveless
And for the risks we take
I'll take my love to the grave
As tired and worn it is
I'll take my love to the grave.

(Converge - The broken vow)

Svogliato

Nato stanco.

  • "Svogliato" è un uomo

Posts: 1.295

Activity points: 4.172

Data di registrazione: giovedì, 25 marzo 2010

Lavoro: Pucci

  • Invia messaggio privato

11

domenica, 09 settembre 2018, 20:23

@ fran, scherzavo ovviamente :d.
Anche se nessuno difende le "differenti sessualità"...a meno che non si tratti di movimenti LGBT, che io stesso appoggio, oramai ho fatto il callo riguardo la stupidità umana.
Certo, avrei avuto molti meno problemi se fossi stato un cosidetto "normale" ma visto il numero di meschine persone che frequentano il mondo bdsm di nascosto mi viene solo da sorridere :d.
Perlomeno io non interagisco con chiunque giusto per farmele bastare come penso tu stesso non faccia.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.220

Activity points: 18.947

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

12

domenica, 09 settembre 2018, 22:15

Più vado avanti (purtroppo per ragioni anagrafiche) e più mi rende perplesso il concetto di "normalità " applicato e soprattutto sbandierato sul sesso. D'altronde quanti "omofobi" fanno la fila dai trans nei quartieri a luci rosse?
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni

Altra-menti

Utente Fedele

  • "Altra-menti" è una donna

Posts: 266

Activity points: 1.057

Data di registrazione: venerdì, 23 gennaio 2015

  • Invia messaggio privato

13

lunedì, 10 settembre 2018, 19:40

Anch'io credo che tu non sia demisessuale, ma solo non riesci a lasciarti andare probabilmente per paura. Quindi il problema tuo è da cercare altrove.

Kylo

Utente Attivo

  • "Kylo" ha iniziato questa discussione

Posts: 41

Activity points: 263

Data di registrazione: lunedì, 28 dicembre 2015

  • Invia messaggio privato

14

mercoledì, 12 settembre 2018, 23:02

Mi faccio risentire dopo oltre un mese per dire che ho letto con interesse le vostre risposte e vi ringrazio per le opinioni e i consigli forniti :)
Ad oggi, non ci ho ancora capito granché.
Quello che so è che sono alla terza ragazza che frequento questa estate (sì, è ancora estate per una decina di giorni, su! :D) e sento che quando supero la seconda/terza uscita mi sale l'ansia.
"Si aspetta che lo facciamo stasera?"
"Dovrei invitarla da me?"
"E se mi invita da lei?"
...e così via.

Questa ansia mi fa calare il desiderio.
Se poi ci mettiamo che sono tutte e tre ragazze che sì, mi piacciono, ma non al punto da farmi bollire il sangue, stiamo sempre lì: devo puntare solo alle "bonazze" per poter concludere qualcosa o è solo un fatto di "riscaldamento", di progressiva confidenza con l'altra persona? (e, per verso opposto, di calo di desiderio qualora riscontro una bassa affinità o confidenza?)

Ah, sulla penetrazione e sulla demisessualità: io continuo ad attizzarmi se vedo belle ragazze in giro, e a fare "pensieri proibiti" (come chiunque altro).
Però è raro che mi immagini a penetrare, poiché ormai l'ho fatto talmente tanto tempo fa (tre anni), e talmente poche volte (sostanzialmente un paio in un arco di due giorni, quindi la considero pressoché un'unica occasione), che manco mi ricordo più com'è.
Ricordo però con certezza che mi piacque.

C'è di buono che, ringraziando non so cosa, inaspettatamente di occasioni ne sto avendo (tre frequentazioni in un'unica estate per me è un super-record!), segno che almeno il problema di "iniziare" le cose è stato parzialmente risolto.
Il problema, ora, è arrivare a quagliare senza pippe mentali... o riconoscere una volta per tutte che forse per quagliare ho bisogno di molta, ma molta, ma proprio moltissima complicità con l'altra persona.
E moltissima attrazione.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.220

Activity points: 18.947

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

15

giovedì, 13 settembre 2018, 09:20

Comunque non sei demisessuale....Sei solo selettivo. Tranquillo entrambe le inclinazioni non sono patologiche. Vivi ciò che sei senza farti troppi problemi. Essere uomo non vuol dire necessariamente "basta che respirino"

Ps
Senza voler per questo criticare quest'ultima categoria. Non stiamo giocando a chi è meglio
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni