Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Diverso

Utente Diverso

  • "Diverso" is male

Posts: 1,323

Activitypoints: 4,095

Date of registration: Jul 12th 2009

  • Send private message

16

Thursday, January 21st 2010, 1:19am

ognuno di noi fa rientrare nella parola "normale" concetti diversi.
e dico che ci sono tanti ragazzi che sono tutt'altro che vergini perchè hanno vissuto e condiviso la sessualità con altri, ma se andiamo a fondo hanno molti più problemi di un vergine !
Beh, questo e' vero, non ci avevo pensato. Si puo' aver perso la verginita' presto, ma avere gli stessi problemi dei ragazzi o delle ragazze vergini, o problemi simili, o anche di piu' grossi persino.
Bisognerebbe vedere nello specifico comunque, di che problemi stiamo parlando. :)
Si vede che per alcune persone, certi problemi non hanno influito molto sulle loro storie romantiche o sessuali, mentre per altre persone hanno influito molto e i problemi si sono come "amplificati". Resta comunque il fatto che dei problemi ci sono o ci sono stati, soggettivamente rilevanti.
Piacere, sono un troll. Meta' di quello che dico e' vero, l'altra meta' e' falso. Io stesso non so distinguere le due meta'.

Bridget Jones

Utente Attivo

Posts: 59

Activitypoints: 219

Date of registration: Jan 4th 2010

  • Send private message

17

Thursday, January 21st 2010, 1:58pm

RE: Se è vergine a 23 anni, allora ha qualche problema

Sono venuto a conoscenza qualche giorno fa di una discussione che verteva sul fatto che un ragazzo era probabilmente vergine a 23 anni. Tutti a dire "ha qualche problema se non tr...a", "non riesce a relazionarsi con una ragazza" ecc... Ma io mi dico: ma quelli che già tr.....o e si sentono così sicuri, credono di essere tanto capaci di relazionarsi con una ragazza?
Mi puoi dire dove sono stati fatti questi commenti? In questo forum? Vorrei leggere la discussione. Comunque io sono vergine e ho 24 anni....mi ritengo normalissima, forse un po' chiusa, timida ma....comunque normale! Voglio fare sesso con chi amo per davvero e non per fare una gara a "darla via".....però anch'io sono disgustata dal fatto che ci siano tantissime persone che ragionano per luoghi comuni (quello della verginità è solo un esempio), insomma se sei una ragazza "diversa" dagli altri, se ti distingui dalla massa per molti sei "strana", "da evitare", "con qualcosa che non va" oppure "una suora". Il problema di fondo secondo me è la mancanza di rispetto.

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" is male
  • "secretgarden" started this thread

Posts: 4,086

Activitypoints: 14,568

Date of registration: Aug 10th 2008

  • Send private message

18

Thursday, January 21st 2010, 7:53pm

ma se andiamo sui 25 e oltre allora credo proprio di SI
sono ancora vivo e funzionante, e ne ho 27.

Diverso

Utente Diverso

  • "Diverso" is male

Posts: 1,323

Activitypoints: 4,095

Date of registration: Jul 12th 2009

  • Send private message

19

Thursday, January 21st 2010, 9:47pm

Non ci siamo capiti. Non stiamo parlando necessariamente di problemi gravi, di diabilita' o patologie, o di un problema specifico e semplice da individuare. Io sto parlando in generale, dicendo che per queste persone un qualche "problema" comunque c'e stato (e puo' esserci ancora oppure no), anche se fosse stato solo una serie di coincidenze.
Comunque io sono vergine e ho 24 anni....mi ritengo normalissima, forse un po' chiusa, timida ma....comunque normale! Voglio fare sesso con chi amo per davvero e non per fare una gara a "darla via".....però anch'io sono disgustata dal fatto che ci siano tantissime persone che ragionano per luoghi comuni (quello della verginità è solo un esempio), insomma se sei una ragazza "diversa" dagli altri, se ti distingui dalla massa per molti sei "strana", "da evitare", "con qualcosa che non va" oppure "una suora". Il problema di fondo secondo me è la mancanza di rispetto.
Ok, sei normale, ma allora mi dai una ragione valida per non avere mai avuto un ragazzo che amassi davvero, se sei normalissima? :hmm: Niente alle scuole superiori? Niente tra amici di amici? Niente in nessun altro ambito, fino all'eta' di 24 anni? Una motivazione potrebbe essere che anche se sei normalissima, sei stata costretta a vivere in una caverna, oppure sei stata in coma per 10 anni... Io voglio dire che sono convinto nei casi che stiamo discutendo un "problema" ci sia stato, qualunque esso sia stato e qualunque nome gli vogliate dare (nell'assurdo esempio, essere stati in coma equivale ad un "problema").
Tra parentesi, gia' il fatto di sentirsi "diversa" dagli altri puo' contribuire ad aggravare la situazione e diventare parte di un "problema", in certi casi. E' vero che il problema di fondo e' la mancanza di rispetto, ma purtroppo se ti guardi in giro ti accorgerai che la mancanza di rispetto nei confronti del diverso non c'e' mai stata.

ma se andiamo sui 25 e oltre allora credo proprio di SI
sono ancora vivo e funzionante, e ne ho 27.
Stessa domanda: e allora dove sei stato fino ad ora? Nella caverna? Se non sei d'accordo con il discorso che ho fatto e pensi di essere sempre stato "normale" o non aver mai avuto problemi, allora vorrei sentire come mai una fidanzata non l'hai mai trovata.

Qualsiasi scusa si voglia tirare fuori, io sono convinto che sia sempre ricollagabile ad un certo problema passato di qualche tipo.
Piacere, sono un troll. Meta' di quello che dico e' vero, l'altra meta' e' falso. Io stesso non so distinguere le due meta'.

Bridget Jones

Utente Attivo

Posts: 59

Activitypoints: 219

Date of registration: Jan 4th 2010

  • Send private message

20

Friday, January 22nd 2010, 8:21am


Comunque io sono vergine e ho 24 anni....mi ritengo normalissima, forse un po' chiusa, timida ma....comunque normale! Voglio fare sesso con chi amo per davvero e non per fare una gara a "darla via".....però anch'io sono disgustata dal fatto che ci siano tantissime persone che ragionano per luoghi comuni (quello della verginità è solo un esempio), insomma se sei una ragazza "diversa" dagli altri, se ti distingui dalla massa per molti sei "strana", "da evitare", "con qualcosa che non va" oppure "una suora". Il problema di fondo secondo me è la mancanza di rispetto.


Ok, sei normale, ma allora mi dai una ragione valida per non avere mai avuto un ragazzo che amassi davvero, se sei normalissima? :hmm: Niente alle scuole superiori? Niente tra amici di amici? Niente in nessun altro ambito, fino all'eta' di 24 anni? Una motivazione potrebbe essere che anche se sei normalissima, sei stata costretta a vivere in una caverna, oppure sei stata in coma per 10 anni... Io voglio dire che sono convinto nei casi che stiamo discutendo un "problema" ci sia stato, qualunque esso sia stato e qualunque nome gli vogliate dare (nell'assurdo esempio, essere stati in coma equivale ad un "problema").
Tra parentesi, gia' il fatto di sentirsi "diversa" dagli altri puo' contribuire ad aggravare la situazione e diventare parte di un "problema", in certi casi. E' vero che il problema di fondo e' la mancanza di rispetto, ma purtroppo se ti guardi in giro ti accorgerai che la mancanza di rispetto nei confronti del diverso non c'e' mai stata.



Perchè dici che la mancanza di rispetto non c'è mai stata? Volevi dire il contrario? Che non c'è mai stato rispetto? Veramente ho rifiutato alcune proposte non dico proposte sessuali ma proposte di....flirt..chiamiamole così. Semplicemente perchè non me la sentivo, se mi fossi concessa a loro credo che me ne sarei pentita, solo ed esclusivamente per il fatto che il mio cuore in quel momento mi stava dicendo "no". Comunque ti posso dare ragione sul fatto che se ti senti "diverso" poi lo diventi veramente...ma allora che si deve fare? Io direi nulla, semplicemente accettarsi per quello che si è anche se ciò significa avere dei "problemi"...nessuno è perfetto!

Diverso

Utente Diverso

  • "Diverso" is male

Posts: 1,323

Activitypoints: 4,095

Date of registration: Jul 12th 2009

  • Send private message

21

Friday, January 22nd 2010, 6:14pm

Perchè dici che la mancanza di rispetto non c'è mai stata? Volevi dire il contrario? Che non c'è mai stato rispetto? Veramente ho rifiutato alcune proposte non dico proposte sessuali ma proposte di....flirt..chiamiamole così. Semplicemente perchè non me la sentivo, se mi fossi concessa a loro credo che me ne sarei pentita, solo ed esclusivamente per il fatto che il mio cuore in quel momento mi stava dicendo "no". Comunque ti posso dare ragione sul fatto che se ti senti "diverso" poi lo diventi veramente...ma allora che si deve fare? Io direi nulla, semplicemente accettarsi per quello che si è anche se ciò significa avere dei "problemi"...nessuno è perfetto!
Ho sbagliato :blush:: volevo dire che il rispetto non c'e' mai stato. :D
Si, accettarsi e' quello che bisogna fare, ma attenzione: accettarsi non vuol dire rassegnarsi ed arrendersi. Per accettarsi veramente bisogna imparare ad "amare" ogni parte di noi stessi, che non e' per niente facile. E poi bisognerebbe accettare anche gli altri... Sara' tutto questo mai possibile? :hmm: Comunque questo e' un altro discorso. I motivi per cui una persona e' vergine possono essere di qualsiasi tipo...
Piacere, sono un troll. Meta' di quello che dico e' vero, l'altra meta' e' falso. Io stesso non so distinguere le due meta'.

RandomBlinkingLight

Le cose che non esistono non le hai ancora desiderate abbastanza

Posts: 2,038

Activitypoints: 6,303

Date of registration: Jul 1st 2008

  • Send private message

22

Friday, January 22nd 2010, 6:25pm

Capisco il tuo ragionamento Diverso, ma non lo condivido fino in fondo.
Già il fatto che tu abbia scelto "diverso" come nick sembra presupporre il fatto che tu pensi che in generale le vite delle altre persone siano tutte uguali tra loro e diverse dalla tua.
Il mondo è molto più complesso e sfaccettato di come ci hanno insegnato a guardarlo.

Io a un certo punto dell'adolescenza mi fissai che se non facevo sesso entro i 18 anni sarebbe stata una catastrofe sociale. Intorno a me vedevo solo gente che faceva sesso. Avevo le prove schiaccianti che tutti lo facevano.
Il destino ha voluto che, tipo un mese prima dei 18, mi succedesse di iniziare a fare sesso.
Riacquistata la lucidità, scoprii che UN MUCCHIO DI GENTE, di cui io postulavo la completa attività sessuale da anni, era ancora vergine. Alcune di queste eprsone lo sono state ancora per molti anni a seguire.......e chi aveva qualcosa che non andava ero io, non loro.

non riesco a prescindere da questa esperienza, e non dò nulla x scontato, da allora.
"Homo sum: humani nihil a me alienum puto"- Publius Terentius Afer
"If winter comes, can spring be far behind?"- P.B. Shelley
"Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better"- Samuel Beckett

Diverso

Utente Diverso

  • "Diverso" is male

Posts: 1,323

Activitypoints: 4,095

Date of registration: Jul 12th 2009

  • Send private message

23

Friday, January 22nd 2010, 6:49pm

Random, il mio nick e' "diverso" non perche' sono diverso da tutto il resto del mondo, ma perche' sono diverso dalle persone da cui sono circondato per una valanga di ragioni, compreso il modo di ragionare. Comunque lasciamo stare il mio nick... :punish:
Il destino ha voluto che, tipo un mese prima dei 18, mi succedesse di iniziare a fare sesso.
Riacquistata la lucidità, scoprii che UN MUCCHIO DI GENTE, di cui io postulavo la completa attività sessuale da anni, era ancora vergine. Alcune di queste eprsone lo sono state ancora per molti anni a seguire.......e chi aveva qualcosa che non andava ero io, non loro.
Anche il tuo ragionamento ha senso, ma...
tu stai parlando di 18 anni, invece qui stavamo parlando di 23 o anche piu' di 25, che sono... da 5 a piu' di 7 anni piu' avanti. Ora, ti renderai conto che 7 anni sono un eternita' in piu', soprattutto in quel periodo dell vita.
Poi dici che tu eri quello che aveva qualcosa che non andava (anche se non eri vergine), non loro (che erano vergini anche molti anni dopo). Ma come fai ad esserne cosi' sicuro che loro non avevano problemi di qualche tipo? Conoscevi perfettamente la loro situazione economica, sociale, medica, psicologica? Ora, considerando che tu hai affermato che di queste persone vergini tu "postulavi la completa attivita' sessuale da anni" (e quindi ti sei sbagliato di grosso), posso dedurre che tu non avevi comunque la conoscenza necessaria per dire con certezza che loro non avevano problemi di nessun tipo.
E si ritorna alla solita domanda: se non c'e' mai stato nessun problema e tutto e' filato liscio come l'olio, dove cavolo e' stato uno fino a 25 anni? Rapito dagli alieni? :wasted:
Piacere, sono un troll. Meta' di quello che dico e' vero, l'altra meta' e' falso. Io stesso non so distinguere le due meta'.

LunaX

Pilastro del Forum

  • "LunaX" is female

Posts: 3,354

Activitypoints: 10,307

Date of registration: Jul 20th 2008

Location: Altrove

Occupation: Allevo tarli

  • Send private message

24

Friday, January 22nd 2010, 7:00pm

Io penso che semplicemente se uno si è mantenuto vergine per propri valori religiosi è un conto, se non ha instaurato nessun tipo di relazione con l'altro sesso a 30 anni sicuramente almeno un problema relazionale c'è, è inutile far finta di niente... e questo non vuol dire essere alieni o disturbati. Io non ho una relazione sentimentale da parecchio, ad esempio, l'ultima l'ho gestita molto male proprio perchè so di avere determinati problemi... lo stesso credo che si possa dire per una persona venticinquenne che non è mai arrivata a condividere determinate esperienze con qualcuno, non si tratta di concentrarsi sull'inesistenza del singolo atto, ma di adottare una visuale più ampia.
[...]

hachi_82

Colonna del Forum

  • "hachi_82" is female

Posts: 2,417

Activitypoints: 7,377

Date of registration: Apr 27th 2008

  • Send private message

25

Friday, January 22nd 2010, 7:20pm

Quindi, alla fine della fiera... esiste davvero un limite d'età per stabilire se uno abbia problemi relazionali o meno? Intorno ai 25 anni, sembra emergere dagli ultimi interventi.

Ma non può essere semplicemente che uno non abbia trovato la persona giusta?
OK, voi direte... "possibile che manco una con cui avere un minimo di relazione"?

Ma... tenete conto che ci sono persone che non danno neppure mezzo bacio se non si sentono innamorate al 100%... e se questo non capita, può darsi che siano disposte ad aspettare, senza per questo avere particolari problemi di relazione con gli altri.


Ecco, non riesco a capire il legame tra i due concetti "se non c'è nessun problema" -> "allora perchè non ha mai avuto nessuna esperienza?"

Ogni caso è diverso, come si fa a stabilire a priori un limite entro cui rientrare valido per tutti?
Mi chiedo: la sessualità può essere "inquadrata" con una certa sicurezza come altre "attività" dell'essere umano dipendenti dallo sviluppo e dalla crescita? Essa è costituita da "tappe" obbligate oppure i suoi confini sono molto più labili?
Mi piacerebbe anche avere il parere di qualcuno un po' più esperto di psicologia.
...se ci credi ti basta perché
...poi la strada la trovi da te (E.B.)

LunaX

Pilastro del Forum

  • "LunaX" is female

Posts: 3,354

Activitypoints: 10,307

Date of registration: Jul 20th 2008

Location: Altrove

Occupation: Allevo tarli

  • Send private message

26

Friday, January 22nd 2010, 7:26pm

Se è stata una questione di scelta personale sì, può essere, se non si è giunti a questo passo perchè non se ne sono comunque condivisi altri con nessuno secondo me probabilmente un problema c'è... ovvio che non ci metterei la mano sul fuoco, può anche essere che sia una questione di "sfortuna", diciamo così, ma non credo sia così per tutti... e mica si tratta del dare del disturbato a qualcuno, nè di esprimere pareri scientifici sulla questione (poi non vedo come uno psicologo possa escludere o meno il problema non conoscendo il caso specifico della persona in questione, visto che stiamo parlando in termini generali). Oltretutto mi sembra proprio che spesso chi non ha avuto alcuna esperienza senta comunque la cosa come disagio, in un modo o nell'altro, questo stesso aspetto in un certo senso lo rende un problema anche nel caso in cui teoricamente non lo sia.
[...]

LunaX

Pilastro del Forum

  • "LunaX" is female

Posts: 3,354

Activitypoints: 10,307

Date of registration: Jul 20th 2008

Location: Altrove

Occupation: Allevo tarli

  • Send private message

27

Friday, January 22nd 2010, 7:27pm

Ah prima ho parlato di valori religiosi, ma possono anche essere valori personali... e ripeto che non si tratta tanto dell'atto di perdere la verginità, ma di capire se sono state vissute o meno determinate tappe con una persona, se si hanno problemi o meno nel senso di avvicinamento.
[...]

hachi_82

Colonna del Forum

  • "hachi_82" is female

Posts: 2,417

Activitypoints: 7,377

Date of registration: Apr 27th 2008

  • Send private message

28

Friday, January 22nd 2010, 7:49pm

Se è stata una questione di scelta personale sì, può essere, se non si è giunti a questo passo perchè non se ne sono comunque condivisi altri con nessuno secondo me probabilmente un problema c'è... ovvio che non ci metterei la mano sul fuoco, può anche essere che sia una questione di "sfortuna", diciamo così, ma non credo sia così per tutti...
No, certo... questo no. Nella casistica possibile può rientrare di tutto... la "sfortuna" o il problema di relazionarsi con gli altri, e via dicendo.

e mica si tratta del dare del disturbato a qualcuno, nè di esprimere pareri scientifici sulla questione (poi non vedo come uno psicologo possa escludere o meno il problema non conoscendo il caso specifico della persona in questione, visto che stiamo parlando in termini generali).
Non l'avevo intesa in questo senso... non ho pensato che si stesse dando del disturbato, ci mancherebbe, sono però curiosa di capire se, dal punto di vista della psicologia è concepito una sorta di "sviluppo ideale della sessualità" nel quale la persona compie determinate esperienze in determinate fasi della vita o almeno entro una certa età limite; ma questo sempre parlando in generale.
Poi è chiaro, come detto prima, la casistica è ampia.

Oltretutto mi sembra proprio che spesso chi non ha avuto alcuna esperienza senta comunque la cosa come disagio, in un modo o nell'altro, questo stesso aspetto in un certo senso lo rende un problema anche nel caso in cui teoricamente non lo sia.
Certo... Random ha spiegato bene questa cosa... ha creduto da ragazza di avere "un grosso problema" fino a che s'è resa conto che non era affatto così. ^^
...se ci credi ti basta perché
...poi la strada la trovi da te (E.B.)

Diverso

Utente Diverso

  • "Diverso" is male

Posts: 1,323

Activitypoints: 4,095

Date of registration: Jul 12th 2009

  • Send private message

29

Friday, January 22nd 2010, 7:57pm

Quindi, alla fine della fiera... esiste davvero un limite d'età per stabilire se uno abbia problemi relazionali o meno? Intorno ai 25 anni, sembra emergere dagli ultimi interventi.

Ma non può essere semplicemente che uno non abbia trovato la persona giusta?
OK, voi direte... "possibile che manco una con cui avere un minimo di relazione"?

Ecco, non riesco a capire il legame tra i due concetti "se non c'è nessun problema" -> "allora perchè non ha mai avuto nessuna esperienza?"
Ogni caso è diverso, come si fa a stabilire a priori un limite entro cui rientrare valido per tutti?
Infatti io continuo a dire "problemi di qualche tipo, qualsiasi tipo". Essere stati in coma per anni potrebbe andare bene come esempio di "problema di qualche tipo". Come hai detto tu, ognuno ha la sua storia. Ma il punto rimane quello: un qualche tipo di problema o intoppo c'e' o c'e' stato.
Oppure, cambiamo la terminologia: invece di chiamarli "problemi", chiamiamoli "cause" da ora in avanti. Ecco, una causa c'e o c'e' stata, sempre, che tu la consideri un problema o meno. Non penso si possa arrivare vergini a 23, 25, 27 anni senza una causa che si possa individuare abbastanza facilmente. Forse chiamandole "cause" ora il concetto e' piu' chiaro. Bisogna inotre stare attenti a queste cause, perche' nel caso in cui esistessero ancora e non siano state rimosse... come si arriva a 23 si potrebbe arrivare anche a 25, 28, forse 30. Queste sono le mie opinioni, e ne sono fermamente convinto. Per questo non diro mai a qualcuno seriamente "Ma si dai, e' solo che non hai ancora trovato quella giusta! Prima o poi arrivera!", non lo diro' mai perche' e' un incoraggiamento inutile che non tiene neanche conto della situazione personale di quella persona.
Piacere, sono un troll. Meta' di quello che dico e' vero, l'altra meta' e' falso. Io stesso non so distinguere le due meta'.

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" is male
  • "secretgarden" started this thread

Posts: 4,086

Activitypoints: 14,568

Date of registration: Aug 10th 2008

  • Send private message

30

Friday, January 22nd 2010, 8:35pm

Stessa domanda: e allora dove sei stato fino ad ora? Nella caverna? Se non sei d'accordo con il discorso che ho fatto e pensi di essere sempre stato "normale" o non aver mai avuto problemi, allora vorrei sentire come mai una fidanzata non l'hai mai trovata.

Qualsiasi scusa si voglia tirare fuori, io sono convinto che sia sempre ricollagabile ad un certo problema passato di qualche tipo.
ho combattuto, all'aria aperta, affrontando le persone, invece... Non sei la prima persona che, sapendo la mia condizione, "vuole sentire perchè una fidanzata non l'ho mai trovata". Cioè: persone che hanno iniziato la loro vita sessuale a 14 anni, continuano a venire da me incuriositi... Ma se hai la tua vita sessuale che ti soddisfa, cosa c'entro io? Cosa c'entra quello vergine a 23 anni? Non possiamo tutti cominciare a guardare di più i nostri problemi, invece di andare a ricercare quelli degli altri, soprattutto quando questi ultimi vogliono solo essere lasciati in pace?

E comunque, diverso, anche perdere la verginità a 14 anni ha dietro di sè delle cause. Ogni comportamento umano ha dietro una spiegazione. Solo che la morale comune detta le leggi, e le vorrebbe imporre.
Io che sono vergine a 27 anni accetto chi non lo è più da tempo, o almeno ci provo. Chi non lo è più da tempo spesso non accetta quelli come me. E' questo il fatto secondo me.

This post has been edited 1 times, last edit by "secretgarden" (Jan 22nd 2010, 8:41pm)


Similar threads