Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

arabafenice

Utente Fedele

  • "arabafenice" è un uomo
  • "arabafenice" ha iniziato questa discussione

Posts: 420

Activity points: 1.414

Data di registrazione: lunedì, 05 gennaio 2009

Località: Bari

Lavoro: studente

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 26 gennaio 2009, 17:39

Vi capita mai di avvertire un conflitto interiore tra una parte piu' istintiva,sessuale e una + razionale che ti riempie di sensi di colpa spesso infondati e moralismi?

nomorepain

Utente Fedele

  • "nomorepain" è una donna

Posts: 548

Activity points: 1.749

Data di registrazione: giovedì, 07 agosto 2008

Località: dal mio piccolo mondo....

  • Invia messaggio privato

2

martedì, 27 gennaio 2009, 09:08

Oh mio Dio! non me ne parlare!! io sono piena di tali conflitti, ne sono piena da sempre (o quasi....).
Attualmente ho un marito a cui voglio molto bene, ma per il quale non sento più quella carica sessuale che avvertivo dieci anni fa...a volte vorrei incontrare qualcuno che mi ridesse quel tipo di carica, che mi facesse rivivere un pò, vorrei tornare ad avvertire le farfalle allo stomaco, ma dall'altro lato mi sento male solo per averlo pensato! la razionalità sa che mio marito è un uomo stupendo, ma l'istinto avverte "quel certo non so che" che manca alla coppia...e vorrebbe abbandonare tutto per andarsene un pò alle fijii.... :D
Che si deve fare? mah...io per ora ho dato retta alla razionalità, ma se devo essere sincera, non sono molto felice...
Meglio Essere Pazzo Per Conto Proprio, Anziche' Savio Secondo La Volonta' Altrui!

3

martedì, 27 gennaio 2009, 09:59

Sto dando retta, come dici tu, alla parte più istintiva, sessuale ... poi se mi fermo a pensare e a dare retta alla mia parte razionale mi blocco, penso che sto sbagliando, poi di nuovo la mia parte irrazionale ha il sopravvento ... insomma vivo su questa altalena da qualche mese ...

arabafenice

Utente Fedele

  • "arabafenice" è un uomo
  • "arabafenice" ha iniziato questa discussione

Posts: 420

Activity points: 1.414

Data di registrazione: lunedì, 05 gennaio 2009

Località: Bari

Lavoro: studente

  • Invia messaggio privato

4

martedì, 27 gennaio 2009, 11:50

Anche io vivo questo scontro. Da un lato sono spinto nei rapporti sentimentali da una parte istintiva sessuale poi subito dopo mi pento e mi sento pieno di sensi di colpa pieno di moralismi soprattutto se sono affezionato al patner ed è questo ke probabilmente determina la mia ansia o delle volte mi blocco ancora prima per paura di ristare male e di fare casini. Ma a questo punto mi chiedo a quale delle due parti devo dare ascolto e si puo' bloccare una parte che secondo me è naturale(parlo di quella istintiva) o bisogna lavorare sull'altra e cioè su quella ke determina i sensi di colpa?
L'ideale sarebbe trovare un equilibrio ke evidentemente io non ho!


Ps. la parte razionale almeno in me non dipende affatto da convinzioni etiche,imposizioni familiari o religiose è proprio qualcosa ke avverto prevenire da dentro.

5

martedì, 27 gennaio 2009, 13:34

Citato da "arabafenice"

Ma a questo punto mi chiedo a quale delle due parti devo dare ascolto e si puo' bloccare una parte che secondo me è naturale(parlo di quella istintiva) o bisogna lavorare sull'altra e cioè su quella ke determina i sensi di colpa?

Bella domanda ... alla quale non so dare risposta, voglio dire è la prima volta che mi trovo davanti ad una situazione come questa, per cui sono presa da questa persona, ma la testa mi dice che dovrei lasciar perdere per non farmi troppo male .... per contro conosco più di qualche persona che ultimamente era in questo dubbio per paura di fare male agli altri ... mi sono sentita dire "non so se dovremmo rivederci perchè ti sto incasinando la vita" ... cmq credo che questa "mancanza di equilibrio" sia molto più diffusa di quanto non si creda ...

bridget80

Utente Fedele

Posts: 273

Activity points: 1.071

Data di registrazione: venerdì, 02 gennaio 2009

  • Invia messaggio privato

6

martedì, 27 gennaio 2009, 14:55

Citato da "nomorepain"

Oh mio Dio! non me ne parlare!! io sono piena di tali conflitti, ne sono piena da sempre (o quasi....).
Attualmente ho un marito a cui voglio molto bene, ma per il quale non sento più quella carica sessuale che avvertivo dieci anni fa...a volte vorrei incontrare qualcuno che mi ridesse quel tipo di carica, che mi facesse rivivere un pò, vorrei tornare ad avvertire le farfalle allo stomaco, ma dall'altro lato mi sento male solo per averlo pensato! la razionalità sa che mio marito è un uomo stupendo, ma l'istinto avverte "quel certo non so che" che manca alla coppia...e vorrebbe abbandonare tutto per andarsene un pò alle fijii.... :D
Che si deve fare? mah...io per ora ho dato retta alla razionalità, ma se devo essere sincera, non sono molto felice...

anch'io mi sento così: sto da sei anni con un ragazzo ma non riesco a provare emozioni forti, e non mi riferisco solo alla sfera sessuale, ma anche al fatto che non mi entusiasma più uscire con lui o parlare con lui, sono sicura che se mi capitasse di uscire con un nuovo ragazzo sarei più emozionata perchè rivivrei l'ebbrezza del corteggiamento, la gioia di conoscere l'altro a poco a poco.
d'altro canto però mi dico che il mio ragazzo è buono, generoso, ed è forse l'unico punto fermo della mia vita, e mi dico che sarei una stupida a mandare tutto all'aria magari per mettermi con un altro che potrebbe rivelarsi un bastardo...per questo anche se ho avuto occasione di conoscere un altro mi sono frenata, ma di certo non sono felice. spero solo di non cadere in depressione...

marina giuseppina

Utente Fedele

Posts: 335

Activity points: 1.145

Data di registrazione: domenica, 15 giugno 2008

  • Invia messaggio privato

7

martedì, 27 gennaio 2009, 15:30

Araba fenice...la sto vivendo anch'io....la razionalità , i complessi di colpa .....tutto questo mi riempie di conflitti , di momenti di esaltazione , di eccitazione e poi mi chiedo perchè ed è una lotta interiore che fa star male , dove inizia la colpa e perchè tutto succede così all'improvviso quando meno te lo aspetti. Chissà come finirà.......
Ciò che si conquista con un sorriso, rimane per sempre (Ghandi)!

marialucialandolfi

Giovane Amico

Posts: 163

Activity points: 489

Data di registrazione: lunedì, 19 gennaio 2009

  • Invia messaggio privato

8

sabato, 31 gennaio 2009, 17:22

Ciao,
il conflitto tra razionalità e istintività fa parte dell'animo umano ed è per questo che si avverte in profondità indipendentemente dalla cultura in cui si è cresciuti e dalle proprie credenze. Ogniuno di noi sceglie davanti ai vari bivi che la vita ci propone quale può essere la strada migliore con la consepevolezza che fare una scelta vuol dire necessariamente tagliare fuori il resto. Sicuramente è un atto di responsabilità ricordarsi che ogni scelta ha delle conseguenze ed essere pronti ad accettarle. E' imporante questa consapevolezza perchè spesso le emozioni ci guidano nel fare una scelta piuttosto che un'altra: bisognerebbe cominciare a guidare noi le nostre emozioni e non farci guidare da loro, così facendo si può trovare l'equilibrio che tanto si cerca.
La vita è unica e meravigliosa e merita di essere vissuta a pieno scegliendo quali sono le cose per cui vale la pena rischiare e quali invece vanno fatto in modo più razionale e calcolato tutto questo valutando sempre i frutti di ciò che accade ed essere pronti a riconoscere a se stessi se a volte si sbaglia e continuare sulla propria strada se quello che facciamo ci rende pienamente felici.
Marialucia Landolfi
Life Coach
Se vuoi una consulenza professionale gratuita o un coaching vai su www.ViviDaDio.com

capecanem

Giovane Amico

  • "capecanem" è un uomo

Posts: 287

Activity points: 868

Data di registrazione: giovedì, 18 giugno 2009

Località: ROMA

Lavoro: ODIO IL LAVORO E CHI LAVORA, NONCHE' CHI ABBIA MAI LAVORATO

  • Invia messaggio privato

9

martedì, 24 novembre 2009, 10:26

Vi capita mai di avvertire un conflitto interiore tra una parte piu' istintiva,sessuale e una + razionale che ti riempie di sensi di colpa spesso infondati e moralismi?


Si, almeno 10 volte al giorno..ma me ne frego!! ;(

marina giuseppina

Utente Fedele

Posts: 335

Activity points: 1.145

Data di registrazione: domenica, 15 giugno 2008

  • Invia messaggio privato

10

martedì, 24 novembre 2009, 14:21

conflitto interiore

Sono passati diversi mesi e le cose sono cambiate, direi maturate , appena arrivano i complessi di colpa, li guardo li ascolto, li allontano e mi dico che ho il DIRITTO DI ESSERE FELICE , cercando però di non fare del male a nessuno. Viviamo la vita , passa così in fretta tutto, che se abbiamo dei momenti di felicità, perchè mai dobbiamo lasciarceli scappare?
Ciò che si conquista con un sorriso, rimane per sempre (Ghandi)!