Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.679

Activity points: 26.688

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

1

sabato, 17 marzo 2012, 11:43

Vita per vita: la pena di morte.

La legge di Mosè dice: "Darai vita per vita, occhio per occhio, dente per dente..." Es. 21:24-25

Gesù Cristo, invece, ha detto:"... amate i vostri nemici, benedite coloro che vi maledicono, fate del bene a quelli che vi odiano,...Matteo 5: 39-48

Ogni giorno si sente parlare di omicidi efferati, di gesti di violenza di ogni tipo, di cruderltà impunite o perdonate.

Cio' e' dovuto al nostro sistema legislativo, che risente dell'ottica cristiana e di una visione illuministica, sintetizzata da Beccaria [Dei delitti e delle pene,forse un po' romantica e idealista.

Voi come la pensate? Perdonereste l'omicidio per rapina e lo stupro, sulla base di un'etica cristiana o di uno spirito nobile e comprensivo?
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

FidoDido

Giovane Amico

  • "FidoDido" è un uomo

Posts: 259

Activity points: 826

Data di registrazione: mercoledì, 03 dicembre 2008

Località: Discronia

Lavoro: Addetto Recupero Tesori Esoplanetari

  • Invia messaggio privato

2

sabato, 17 marzo 2012, 12:56

Penso che il criminale e tanto più l'omicida vengono allontanati dalla comunità e rinchiusi nelle carceri per allontanare un pericolo sociale, in un meccanismo di difesa dell'ordine pubblico. (Vale anche per il malato mentale, rinchiuso in comunità che ricordano i vecchi manicomi). Introdurre la pena di morte significherebbe porre dei criteri che consentano di effettuarla e penso che non si troverebbero facilmente perché esiste una fondamentale differenza tra legge giuridica e legge morale. Penso che il principio che porta a vietarla sia una grande conquista dei paesi che anche per questo continuano a ritenersi avanzati.

dora

Forumista Incallito

  • "dora" è una donna

Posts: 4.750

Activity points: 15.244

Data di registrazione: domenica, 14 marzo 2010

Località: Zacatecas

Lavoro: Dama della Nuova Spagna

  • Invia messaggio privato

3

sabato, 17 marzo 2012, 13:19

Non dico niente solo che questo thread lo vedo male, molto male.....ma magari sono pessimista io.... :rolleyes:

FidoDido

Giovane Amico

  • "FidoDido" è un uomo

Posts: 259

Activity points: 826

Data di registrazione: mercoledì, 03 dicembre 2008

Località: Discronia

Lavoro: Addetto Recupero Tesori Esoplanetari

  • Invia messaggio privato

4

sabato, 17 marzo 2012, 13:26

infatti ero già pronto a lanciarmi in un papello a favore della pena di morte, ma ho rispetto per chi ci legge :)

dora

Forumista Incallito

  • "dora" è una donna

Posts: 4.750

Activity points: 15.244

Data di registrazione: domenica, 14 marzo 2010

Località: Zacatecas

Lavoro: Dama della Nuova Spagna

  • Invia messaggio privato

5

sabato, 17 marzo 2012, 13:28

No ma non è il fatto di essere a favore o contro...sono i toni di solito che poi si alzano da una parte e dall'altra (contro e pro) e viene fuori la qualunque. Speriamo bene, che la gente non si faccia bannare, in classe quando do questa cosa di solito c'è qualche sospensione perché la gente si mette le mani addosso.... ;(

The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" è un uomo
  • "The Heart" è stato interdetto da questo forum

Posts: 2.275

Activity points: 7.455

Data di registrazione: mercoledì, 24 agosto 2011

Località: Roma

Lavoro: Studente psicologia

  • Invia messaggio privato

6

sabato, 17 marzo 2012, 16:06

Vuoi buttarla in polemica con la religione anche stavolta, vero vecchia volpe?

Io rifiuterei la pena capitale in base ad un semplice valore morale naturale: non sono io a dare la vita a me stesso, dunque non ho neanche il potere di toglierla a chicchessia.

RedCliff

Utente Fedele

  • "RedCliff" è un uomo

Posts: 325

Activity points: 1.024

Data di registrazione: lunedì, 03 ottobre 2011

Località: in fondo a destra

Lavoro: stuNiente

  • Invia messaggio privato

7

sabato, 17 marzo 2012, 18:06

se dovessi vendicarmi opterei per una condanna che lof accia soffrire il più possibile visto che a morire ci arriverà comqunue e ci arriverà peggio se sa che qualcuno gli ha impedito di redimersi, farsi una nuova vita.

se dovessi difendermi potrebbe capitare di dover uccidere.

perdono zero. a meno che non ci siano delle situazioni nel contesto "particolari"

  • "lillas" è una donna

Posts: 6.690

Activity points: 20.182

Data di registrazione: venerdì, 12 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

8

sabato, 17 marzo 2012, 18:49

Voi come la pensate? Perdonereste l'omicidio per rapina e lo stupro, sulla base di un'etica cristiana o di uno spirito nobile e comprensivo?



Un tema che davvero difficile da affrontare in quanto si finiscono per contrapporre il senso della giustizia "vendetta"che in primis esplode di fronte ad azioni efferate e quello che dovrebbe essere ( in quanto diversi dall'omicida) la capacità di perdonare .. distaccare l'azione omicida dalla persona .
La pena di morte pecca di tante imperfezioni ,come appunto scrive Beccaria,e fra tutte la certezza o meno che ci sia la colpa e poi ancora i metodi ..il fatto che si ripete un atto di violenza e tanto altro...
Ma quello che mi viene da pensare è anche a come ci si deve sentire alla vista del corpo stuprato o massacrato di un figlio .. o di un caro.
Cioè quando si è toccati in prima persona dalla tragedia se davvero si può pensare di porgere l'altra guancia...
Visto da vicino nessuno è normale

ArtaCs

Utente Fedele

  • "ArtaCs" è una donna

Posts: 357

Activity points: 1.099

Data di registrazione: mercoledì, 04 gennaio 2012

  • Invia messaggio privato

9

sabato, 17 marzo 2012, 19:36

La legge di Mosè dice: "Darai vita per vita, occhio per occhio, dente per dente..." Es. 21:24-25

Gesù Cristo, invece, ha detto:"... amate i vostri nemici, benedite coloro che vi maledicono, fate del bene a quelli che vi odiano,...Matteo 5: 39-48
Esiste una via di mezzo.
Per qualche torto subìto si può adottare l'indifferenza. Non necessariamente odio..
Ogni giorno si sente parlare di omicidi efferati, di gesti di violenza di ogni tipo, di cruderltà impunite o perdonate.

Cio' e' dovuto al nostro sistema legislativo, che risente dell'ottica cristiana e di una visione illuministica, sintetizzata da Beccaria [Dei delitti e delle pene,forse un po' romantica e idealista.

Voi come la pensate? Perdonereste l'omicidio per rapina e lo stupro, sulla base di un'etica cristiana o di uno spirito nobile e comprensivo?
No.
In qualche caso riuscirei a comprendere le motivazioni, ma perdonare no.
(E cmq secondo me il concetto di stupro andrebbe giuridicamente rivisto)

Vuoi buttarla in polemica con la religione anche stavolta, vero vecchia volpe?

Io rifiuterei la pena capitale in base ad un semplice valore morale naturale: non sono io a dare la vita a me stesso, dunque non ho neanche il potere di toglierla a chicchessia.
Chicchessia.
Quel chicchessia si è preso la briga di decidere della vita di qualcun altro, uccidendola, stuprandola o quello che sia.
Eppure Chicchessia non ha dato la vita a sé stesso, per cui non è Dio in terra.

Chicchessia è un essere umano che sa benissimo di non poter uccidere e stuprare. Però lo fa lo stesso.
Per pazzia, cattiveria, che ne so...



Dipende sempre dai casi, ma tendenzialmente non credo nel recupero di certi soggetti.

Sono contro la pena di morte, almeno per come viene intesa e praticata.
Sono pro la condanna a morte e favorevole ad ottimizzare le risorse umane per la società.

Mi spiego meglio. Un serial killer può essere condannato a morte. Ma che senso ha ucciderlo con un'iniezione?
Perché non utilizzarlo per un qualche utile scopo? Ad esempio la ricerca, che ne so?


A parte i reati maggiori, credo che tutto il sistema sia sbagliato. Il carcere è inutile.
Il miglior deterrente sarebbe il piccone. Ma mi pare vada contro i diritti umani ...
So messed up, I want you here
..I'll lay right down In my favorite place
..And now I'm ready To feel your hand
And lose my heart On the burning sands ..

mr

Utente Avanzato

Posts: 574

Activity points: 1.869

Data di registrazione: mercoledì, 02 novembre 2011

  • Invia messaggio privato

10

sabato, 17 marzo 2012, 22:08

La legge di Mosè dice: "Darai vita per vita, occhio per occhio, dente per dente..." Es. 21:24-25

Gesù Cristo, invece, ha detto:"... amate i vostri nemici, benedite coloro che vi maledicono, fate del bene a quelli che vi odiano,...Matteo 5: 39-48

Ogni giorno si sente parlare di omicidi efferati, di gesti di violenza di ogni tipo, di cruderltà impunite o perdonate.

Cio' e' dovuto al nostro sistema legislativo, che risente dell'ottica cristiana e di una visione illuministica, sintetizzata da Beccaria [Dei delitti e delle pene,forse un po' romantica e idealista.

Voi come la pensate? Perdonereste l'omicidio per rapina e lo stupro, sulla base di un'etica cristiana o di uno spirito nobile e comprensivo?


La giustizia conto terzi la lascio volentieri allo Stato che la farà secondo le sue leggi e i suoi principi.

Se invece fossi coinvolto da un simile misfatto (ad esempio eseguito su persone a me care o comunque in mia presenza), credo che rinuncerei alla ragione e cercherei di distruggere/divorare l'aggressore.

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "mr" (17/03/2012, 22:19)


cl

Amico Inseparabile

  • "cl" è una donna

Posts: 1.576

Activity points: 4.847

Data di registrazione: lunedì, 26 luglio 2010

Località: lazio

Lavoro: commerciante

  • Invia messaggio privato

11

domenica, 18 marzo 2012, 07:10

hai proposto un tema scottante , e toccato un tasto delicato degli esseri umani , un tema interessante davvero che spero dia molti frutti , affinche ognuno possa dire la sua e comprendere davvero di quanta sopita violenza siamo intrisi noi esseri umani , a me basterebbe un giusto processo e l'ergastolo , pero sinceramente penso a volte se dovesse accadere alle mie figlie , non so come reagirei , penso che istintivamente sentire il bisogno di uccidere io stessa , penso che sia istintivo .....

Svogliato

Nato stanco.

  • "Svogliato" è un uomo

Posts: 1.233

Activity points: 3.979

Data di registrazione: giovedì, 25 marzo 2010

Lavoro: Pucci

  • Invia messaggio privato

12

domenica, 18 marzo 2012, 07:38

Che poi a dire il vero,il Vaticano é stato uno degli ultimi ad abolire completamente la pena di morte presso il proprio stato,intorno ad una decina di anni fa percui non saprei quanto l'etica cristiana porti davvero al perdono.

Per il resto,a seconda del sistema carcerario di un paese in fin dei conti la pena di morte é decisamente piu umana rispetto alla detenzione a lungo termine.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

Tachery

Utente Attivo

  • "Tachery" è stato interdetto da questo forum

Posts: 16

Activity points: 55

Data di registrazione: domenica, 11 settembre 2011

  • Invia messaggio privato

13

domenica, 18 marzo 2012, 07:44

Uccidere non è assassinare..

..chi uccide per legittima difesa certo che lo perdonerei.
Chi uccide per venti euro o, come si è sentito, per una lite condominiale riguardante un parcheggio, lo toglierei di torno per sempre.

Se non con la pena di morte, almeno con l'ergastolo, perchè questi non hanno speranza, nessuna, di essere riabilitati, e quindi il carcere è l'unica garanzia che abbiamo per non vederceli di nuovo a piede libero. Ad ammazzare altra gente, come quel pazzo che aveva ucciso la prima donna incontrata per strada, mi sembra che facesse il pugile, era stato lasciato dalla "fidanzata", poverino, e aveva massacrato a pugni una donna madre di due bambini, se ricordo bene.
Ecco, questi, se non eliminati, potrebbero essere utili ai lavori forzati, magari asfaltando strade e tenuti di mira con un mitra tutto il tempo.
Altrimenti in carcere, ma non c'è per questi nessuna speranza di riabilitazione, nessuna

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Tachery" (18/03/2012, 07:52)


The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" è un uomo
  • "The Heart" è stato interdetto da questo forum

Posts: 2.275

Activity points: 7.455

Data di registrazione: mercoledì, 24 agosto 2011

Località: Roma

Lavoro: Studente psicologia

  • Invia messaggio privato

14

domenica, 18 marzo 2012, 14:15

"Chicchessia.
Quel chicchessia si è preso la briga di decidere della vita di qualcun altro, uccidendola, stuprandola o quello che sia.
Eppure Chicchessia non ha dato la vita a sé stesso, per cui non è Dio in terra.

Chicchessia è un essere umano che sa benissimo di non poter uccidere e stuprare. Però lo fa lo stesso.
Per pazzia, cattiveria, che ne so..."

Noto che il mio intervento ti ha colto sul vivo. Probabilmente hai in mente un caso ben preciso che ti ha molto coinvolta. Ti chiederei quale, ma violerei la tua riservatezza.

Capisco la tua posizione. Quel Chicchessia ha commesso un atto orribile, un omicidio. Questo cambia le regole della vita? A questo punto diviene lecito ucciderlo? Lo condanni commettendo la stessa ingiustizia che lui ha compiuto?

ArtaCs

Utente Fedele

  • "ArtaCs" è una donna

Posts: 357

Activity points: 1.099

Data di registrazione: mercoledì, 04 gennaio 2012

  • Invia messaggio privato

15

domenica, 18 marzo 2012, 14:24

Svogliato, la dottrina cattolica é anticristiana. :D

The Heart, sei noioso. E io la noia la soffro già abbastanza senza l'aiuto di terze parti
So messed up, I want you here
..I'll lay right down In my favorite place
..And now I'm ready To feel your hand
And lose my heart On the burning sands ..

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite