Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 7,405

Activitypoints: 22,740

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

1

Wednesday, November 10th 2010, 10:57am

Una preghiera al giorno...

La preghiera, secondo voi, ha un effetto terapeutico?

Girando per ospedali e ambulatori ho incontrato tantissime persone pie, a loro modo, che si rifacevano a immaginette, medagliette, statuette con acqua di lourdes, ramoscielli di ulivo, crocifissi, medaglie di padre Pio, amuleti vari, rosari, ecc.

Ho visto persone, nell'estrema unzione, baciare il cristo porto dal prete. Qualcuna, dopo l'estrema unzione, ha avuto anche una ripresa, se non proprio la guarigione.

Possiamo percio' considerare l'invocazione del divino come una terapia?
Oppure e' solo una consolazione senza effetti fisici?

2

Wednesday, November 10th 2010, 1:39pm

Se non ricordo male lessi tempo fa uno studio che dimostrava come, nei giorni di festa comandati come il Natale ad esempio, il tasso di mortalità nelle persone anziane fosse decisamente più basso che nel resto dell'anno. Probabilmente, a volte, il credere o il volere fortemente e completamente qualcosa induce il corpo a "seguire" la mente verso il raggiungimento dello scopo prefisso.

Svogliato

Nato stanco.

  • "Svogliato" is male

Posts: 1,223

Activitypoints: 3,942

Date of registration: Mar 25th 2010

Occupation: Pucci

  • Send private message

3

Wednesday, November 10th 2010, 1:46pm

Beh non escluderei per nulla che l'avere il "morale alto" non porti giovamento al corpo malato,d'altra parte a situazione inversa quando si é depressi o particolarmente stressati il corpo ne risente.
Anche senza scomodare l'anima e le sue implicazioni,probabilmente la stessa persona ma con differente umore avra immagino un quadro ormonale e chimico differente.
Nel centro della Sardegna ci sono parecchi centenari e anziani che invecchiano bene,aldila delle abitudini alimentari sane(che pero farebbero venire un infarto a qualche dottore visto quello che si sparano e ciucciano :D )o di attivita fisiche di sicuro c'è anche un atteggiamento mentale di porsi di fronte alla vita.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

  • "lea" has been banned

Posts: 4,710

Activitypoints: 14,389

Date of registration: Jun 8th 2008

  • Send private message

4

Wednesday, November 10th 2010, 3:16pm

Senza addentrarmi in teorie complottiste (molte fanno solo ridere, in effetti) , io sempre di più credo che il linguaggio della Chiesa sia un linguaggio da Illuminati.

E' un liguaggio....che non è SOLO "multistrato", ma è ancora di più!

Dentro c'è , effettivamente, della verità.

Ma ...di Illuminato, e Illuminato sul serio, questo linguaggio ha il dato di fatto di ....parlare a chiunque....e a ciascuno secondo il proprio intelletto. GENIALE, questo.

Esempio in topic : "la fede fa miracoli".

E...siccome pare vero....han detto la verità.

Attenzione, però : il bambino della vita (bambino nel senso dell'ignoranza, non nel senso dell'AT)....tradurrà immediatamente con "Dio fa miracoli se lo preghi".

Gli Illuminati sanno benissimo di non aver detto questo e di aver detto la verità. Quindi...sarebbero pure onesti.

E' la FEDE che fa miracoli, non dio o la preghiera.

E la fede...(che fa miracoli davvero) potrebbe essere anche rivolta ...allo gnomo magico Ciccino...........o anche alla "nostra propria forza", o agli extraterrestri...o chissà quanti possibili e fantasiosi oggetti di fede. Se sei convinto che qualcuno o qualcosa ti aiuterà, già per questo sarai sicuramente più forte, dinanzi alle calamita'.

E' la fede che fa miracoli. Gli Illuminati, in fondo, ce lo dicono CHIARO. Lasciam perdere se poi hanno creato mille premesse in forza delle quali...chi è bambino leggerà quel che non è scritto, e cioè che "Dio fa miracoli, se ci credi".................
La cultura è quel che resta........quando hai dimenticato TUTTO! (non è mia, ma non mi ricordo chi l'abbia detta. Cambia qualcosa? :roftl: )

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,426

Activitypoints: 13,901

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

5

Thursday, November 11th 2010, 3:01am

La preghiera, secondo voi, ha un effetto terapeutico?

Girando per ospedali e ambulatori ho incontrato tantissime persone pie, a loro modo, che si rifacevano a immaginette, medagliette, statuette con acqua di lourdes, ramoscielli di ulivo, crocifissi, medaglie di padre Pio, amuleti vari, rosari, ecc.

Ho visto persone, nell'estrema unzione, baciare il cristo porto dal prete. Qualcuna, dopo l'estrema unzione, ha avuto anche una ripresa, se non proprio la guarigione.

Possiamo percio' considerare l'invocazione del divino come una terapia?
Oppure e' solo una consolazione senza effetti fisici?


Ha sicuramente un effetto terapeutico di consolazione per il moribondo, una volta al varco, quando la medicina non può più nulla, resta solo la speranza di chiudere gli occhi e non ritrovarsi nel buio eterno. Inoltre ho conosciuto persone della mia parrocchia che hanno vissuto particolari esperienze in momenti estremamente delicati, hanno inspiegabilmente recuperato salute quando tutto sembrava perduto, credo che rivolgersi con fiducia e speranza al Divino possa sortire grandi effetti.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

cl

Amico Inseparabile

  • "cl" is female

Posts: 1,575

Activitypoints: 4,844

Date of registration: Jul 26th 2010

Location: lazio

Occupation: commerciante

  • Send private message

6

Thursday, November 11th 2010, 10:32am

La preghiera, secondo voi, ha un effetto terapeutico?

la fede ha un effetto terapeutico , non la preghiera perchè la litania detta tanto per dire non ha alcun effetto se non è supportata dalla amore di dio , l amore di dio che tutto puo e tutto fa .... l amore che viene da alcuna spiegazione scientifica perchè nessuno scienziato ha dato mai alcuna spiegazione veritiera a questo .... l amore del padre per tornare alla casa del padre per avere conforto nella sofferenza cosa che nessun essere umano possa mai fare senza l amore di dio ... un alito che ci aleggia vicino nei momenti di grande dolore che è amore allo stato puro ... non potra mai essere spiegato o definito con la parola terapeutico .... il momento profondo e intimo che la ricerca di un aiuto superiore di quello umano ci viene dal padre che è nei cieli quello è preghiera di chiunque e di qualunque essere umano ... rivolgersi a lui a quel qualcosa che misterioso ci collega e ci unisce a tutto il creato ... è l inspiegabile che porta tanti esseri umani a cercare di spiegarlo con parole umane .... l umano che cerca di sgretorarlo per cercare di diventare onnipotente con la ragione ma navigare per tutta la vita nel dubbio o nel incertezza per l incapacita di affidarsi .... ebbene no la preghiera in per se non ha effetti terapeutici se noin con l amore di dio
Girando per ospedali e ambulatori ho incontrato tantissime persone pie, a loro modo, che si rifacevano a immaginette, medagliette, statuette con acqua di lourdes, ramoscielli di ulivo, crocifissi, medaglie di padre Pio, amuleti vari, rosari, ecc.

di questa sua frase mi colpisce la frase "pie a loro modo " visto il contesto oso risponderle che non cè alcun modo di essere pii ... dio ci da la forza di vivere e di andare avanti ognunoi a suo modo e ognuno in modo diverso ....
Ho visto persone, nell'estrema unzione, baciare il cristo porto dal prete. Qualcuna, dopo l'estrema unzione, ha avuto anche una ripresa, se non proprio la guarigione.

il dubbio che possa esistere al di la dello sgretolamento imposto dalla societa della non esistenza di dio aleggia fortuissimo negli ultimi tempi proprio perchè la guarigioner dopo l unzione è inspiegabile .... perchè l amore di dio è inspiegabile .... non è dato all umanita intera comprenderne il mistero ....
Possiamo percio' considerare l'invocazione del divino come una terapia?
Oppure e' solo una consolazione senza effetti fisici?

no non è terapia e non è consolazione bensi è amore misteriose e chi crede in lui davvero sa che puo trovare la pace nella sofferenza e la rassegnazione è lui che cura è lui che consola non è terapia e non ha effetti fisici .... forse è solo l anima che ci riporta a lui è spirito e non è materia ....

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 7,405

Activitypoints: 22,740

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

7

Thursday, November 11th 2010, 11:27am

Se non ricordo male lessi tempo fa uno studio che dimostrava come, nei giorni di festa comandati come il Natale ad esempio, il tasso di mortalità nelle persone anziane fosse decisamente più basso che nel resto dell'anno. Probabilmente, a volte, il credere o il volere fortemente e completamente qualcosa induce il corpo a "seguire" la mente verso il raggiungimento dello scopo prefisso.



non capisco bene il nesso...

che volevano questi anziani? i regali di natale? Questo non li faceva morire?

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 7,405

Activitypoints: 22,740

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

8

Thursday, November 11th 2010, 11:29am

Beh non escluderei per nulla che l'avere il "morale alto" non porti giovamento al corpo malato,d'altra parte a situazione inversa quando si é depressi o particolarmente stressati il corpo ne risente.
.


concordo. Ma per ottenere questo basta leggere un libretto di barzellette di Totti. Non e' necessario pregare.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 7,405

Activitypoints: 22,740

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

9

Thursday, November 11th 2010, 11:31am

E' la FEDE che fa miracoli, non dio o la preghiera.

E la fede...(che fa miracoli davvero) potrebbe essere anche rivolta ...allo gnomo magico Ciccino...........o anche alla "nostra propria forza", o agli extraterrestri...o chissà quanti possibili e fantasiosi oggetti di fede. Se sei convinto che qualcuno o qualcosa ti aiuterà, già per questo sarai sicuramente più forte, dinanzi alle calamita'.


e gia'. Altrimenti non si capisce perche' i miracoli li abbiano tutte le religioni, e non solo la cattolica.

Come e' dimostrato dagli ex voto esposti nei templi di ogni cultura e religione, in tutto il mondo e in tutti i tempi.

Poi bisogna vedere cosa si intende per miracolo.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 7,405

Activitypoints: 22,740

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

10

Thursday, November 11th 2010, 11:35am



Ha sicuramente un effetto terapeutico di consolazione per il moribondo, una volta al varco, quando la medicina non può più nulla, resta solo la speranza di chiudere gli occhi e non ritrovarsi nel buio eterno. Inoltre ho conosciuto persone della mia parrocchia che hanno vissuto particolari esperienze in momenti estremamente delicati, hanno inspiegabilmente recuperato salute quando tutto sembrava perduto, credo che rivolgersi con fiducia e speranza al Divino possa sortire grandi effetti.


Un effetto dell'estrema unzione e' dovuto al fatto che il paziente, nel momento che vede il prete affacciarsi al suo letto, capisce che e' giuta la sua ora, e quasti in alcuni ha un effetto incredibile.

La paura e l'emozione generata dall'evento stimola una reazione ormonale violentissima, con adrenalina a mille, e questo crea quelle guarigioni straordinarie che raramente avvengono, o almeno una ripresa parziale per qualche giorno.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 7,405

Activitypoints: 22,740

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

11

Thursday, November 11th 2010, 11:49am


la fede ha un effetto terapeutico , non la preghiera perchè la litania detta tanto per dire non ha alcun effetto se non è supportata dalla amore di dio , l amore di dio che tutto puo e tutto fa .... l amore che viene da alcuna spiegazione scientifica perchè nessuno scienziato ha dato mai alcuna spiegazione veritiera a questo ....... rivolgersi a lui a quel qualcosa che misterioso ci collega e ci unisce a tutto il creato ... è l inspiegabile che porta tanti esseri umani a cercare di spiegarlo con parole umane ....


Be...non e' colpa nostra se cerchiamo delle spiegazioni coerenti. Se dio non avesse voluto che le cercassimo non ci avrebbe fornito di comprendonio, ti pare?

Quoted

di questa sua frase mi colpisce la frase "pie a loro modo " visto il contesto oso risponderle che non cè alcun modo di essere pii ... dio ci da la forza di vivere e di andare avanti ognunoi a suo modo e ognuno in modo diverso ....


Scusa...non e' pari pari quello che ho detto anche io?

Quoted

il dubbio che possa esistere al di la dello sgretolamento imposto dalla societa della non esistenza di dio aleggia fortuissimo negli ultimi tempi proprio perchè la guarigioner dopo l unzione è inspiegabile .... perchè l amore di dio è inspiegabile .... non è dato all umanita intera comprenderne il mistero ....


Non so se e' inspiegabile. Una spiegzione l'ho data nel post precedente. E' una spiegazione scientifica, perche' verificata. La paura smuove le montagne piu dell'amore.
L'amore non fa trottare la vecchia, ma la paura si.

Quoted

no non è terapia e non è consolazione bensi è amore misteriose e chi crede in lui davvero sa che puo trovare la pace nella sofferenza e la rassegnazione è lui che cura è lui che consola non è terapia e non ha effetti fisici .... forse è solo l anima che ci riporta a lui è spirito e non è materia ....


In invece direi che un buon dialogo interno fra Bambino e Genitore, fra cio' che desidero e cio' che devo fare, crei quell'armonia che ci fa affrontare con serenita' ogni situazione.
Se non c'e' pace interiore non c'e' dio che tenga. E la pace interiore e' tranquillita e sicurezza di se, e non sofferenza mascherata di pace.
Non e' macerandosi le viscere che si ottiene pace.

cl

Amico Inseparabile

  • "cl" is female

Posts: 1,575

Activitypoints: 4,844

Date of registration: Jul 26th 2010

Location: lazio

Occupation: commerciante

  • Send private message

12

Thursday, November 11th 2010, 12:08pm

Be...non e' colpa nostra se cerchiamo delle spiegazioni coerenti. Se dio non avesse voluto che le cercassimo non ci avrebbe fornito di comprendonio, ti pare?

lo sa dottor faust a volte io mi chiedo quale sia lesigenza di una persona che non è credende di sgretolare la spiritualita altrui e del perchè chi non crede debba per forza di cose arroccarsi per delle vie che vanno verso dio .... ma se uno non crede quale è l importanza di sapere se uno che prega possa guarire tramite la preghiera ? .... se uno che non crede non ha colpe perchè invece le debba avere chi crede ? ..... quali ritiene che possano essere le spiegazioni coerenti in campo spirituale se di coerente non cè nulla se non la spiritualita e il legame divino
Scusa...non e' pari pari quello che ho detto anche io?

no non è pari perchè chi crede sa quale è la klinea sottile e del perchè vengano usati tali talismani da lei definiti ... lei forse lo sa ?
Non so se e' inspiegabile. Una spiegzione l'ho data nel post precedente. E' una spiegazione scientifica, perche' verificata. La paura smuove le montagne piu dell'amore.
L'amore non fa trottare la vecchia, ma la paura si.

se la paura facesse trottare le vecchie si salverebbe tanta gente piu chi quello che lei pensa .... quindi non cè dialogo con lei visto la sua posizione ben definita che ha ... se lei non crede nel crocefisso bensi nella paura snoidata che possa aver un cattolico nel vederlo in punto di morte e che questo lo spinga a guarire ... che discorso e confronto potremmo mai avere ? .... io da cattolica non ho paura del crocefisso semmai lo chiederei i cattolici che chiedono il crocefisso gia sanno che sono in punto di morte pertanto la paura umana gia ce l hanno non crede ? ... quindi potrebbero guarire anche senza vederlo in base alla fifa o no ?
In invece direi che un buon dialogo interno fra Bambino e Genitore, fra cio' che desidero e cio' che devo fare, crei quell'armonia che ci fa affrontare con serenita' ogni situazione.
Se non c'e' pace interiore non c'e' dio che tenga. E la pace interiore e' tranquillita e sicurezza di se, e non sofferenza mascherata di pace.
Non e' macerandosi le viscere che si ottiene pace.

questo è scienza è terapia .... è discorso umano non ha nulla a che vedere con le preghiere nella malattia e nella morte .... la pace interiore faust ha tante vie e lei questo lo capisce piu di me .... è un altro campo di dcussione

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 7,405

Activitypoints: 22,740

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

13

Thursday, November 11th 2010, 12:29pm

Quoted

lo sa dottor faust a volte io mi chiedo quale sia lesigenza di una persona che non è credende di sgretolare la spiritualita altrui e del perchè chi non crede debba per forza di cose arroccarsi per delle vie che vanno verso dio .... ma se uno non crede quale è l importanza di sapere se uno che prega possa guarire tramite la preghiera ? .... se uno che non crede non ha colpe perchè invece le debba avere chi crede ? ..... quali ritiene che possano essere le spiegazioni coerenti in campo spirituale se di coerente non cè nulla se non la spiritualita e il legame divino


Non e' mia intenzione sgretolare nulla, e se uno ha fede in cio che crede non e' certo la mia opinione che puo' incrinarla. Non credo di avere questo potere.

Il fatto che io, da scettico e dubbioso, mi ponga la domanda se la preghiera possa essere o no una forma di terapia, non e' una curiosita' peregrina.
E' perche credo che un certo tipo di raccoglimento confidenziale, diretto a chichessia, fatto con emotivo trasporto, possa sortire a degli effetti. Non indago invece sulla direzione che ognuno da alla sua preghiera, perche e' una faccenda intima e inetriore, finche non la divulga affinche sia discussa.

Per esempoi: Se dovessi riferirmi alle preghiere che i napoletani rivolgono a s.Gennaro, vista la situazione oggettiva di napoli e distorni, suggerirei loro di cambiare santo, visti i risultati da duemila anni in qua.

Sull'uso della preghiera come terapia poi, credo che anche i preti siano d'accordo. Non per nulla, per saldare il proprio debito dopo la confessione, e per ripristinare la salute spirituale, vengono prescritti un certo numero di pater, ave e gloria, da somministrare una o piu volte al giorno e al bisogno, di solito dopo cena o al mattino prima di colazione.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male
  • "doctor Faust" started this thread

Posts: 7,405

Activitypoints: 22,740

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

14

Thursday, November 11th 2010, 12:38pm

no non è pari perchè chi crede sa quale è la klinea sottile e del perchè vengano usati tali talismani da lei definiti ... lei forse lo sa ?


si che lo so. E scritto in tutti i libri di antropologia e di storia.

E perche si crede cha abbiano effetti magici, e che contengano il numinoso, al quale ci si affida per una protezione.

Tutti, in tutte le parti del mondo, danno questa lettura.

Meno quelli che seguono quel comandamento che dice: Non ti devi fare immagine di nessun tipo, ne di animale ne di uomo, ne di altro, e non devi inchinarti ad essi, perche io sono il dio vivente che vuole esclusiva devozione.

CIto a memoria, ma poi ti cerco il versetto.

Il cristianesimo, quello vero, bamdisce ogni tipo di immagine che si riferisce a dio, E anche l'islamismo e l'ebraismo. Chissa perche'...

cl

Amico Inseparabile

  • "cl" is female

Posts: 1,575

Activitypoints: 4,844

Date of registration: Jul 26th 2010

Location: lazio

Occupation: commerciante

  • Send private message

15

Thursday, November 11th 2010, 12:48pm

Il fatto che io, da scettico e dubbioso, mi ponga la domanda se la preghiera possa essere o no una forma di terapia, non e' una curiosita' peregrina.
E' perche credo che un certo tipo di raccoglimento confidenziale, diretto a chichessia, fatto con emotivo trasporto, possa sortire a degli effetti. Non indago invece sulla direzione che ognuno da alla sua preghiera, perche e' una faccenda intima e inetriore, finche non la divulga affinche sia discussa.

secondo me no .... io credo che possa sortire sempplicemente degli effetti se siamo in comunione con dio ... è qua che discordiamo ... la preghiera in per se non ha alcun potere se non con l amore di dio .... è semplice mia opinione come la sua ....
Per esempoi: Se dovessi riferirmi alle preghiere che i napoletani rivolgono a s.Gennaro, vista la situazione oggettiva di napoli e distorni, suggerirei loro di cambiare santo, visti i risultati da duemila anni in qua.

scusi è ma qua mi viene solo da :roftl: ..... potremmo aprire un lungo dibattito !!!!!!
Sull'uso della preghiera come terapia poi, credo che anche i preti siano d'accordo. Non per nulla, per saldare il proprio debito dopo la confessione, e per ripristinare la salute spirituale, vengono prescritti un certo numero di pater, ave e gloria, da somministrare una o piu volte al giorno e al bisogno, di solito dopo cena o al mattino prima di colazione.

faust .... le somministrazioni giornalierde non hanno nulla a che vedere con l amore di dio .... il cattolica sa bene cosa deve fare per amore di dio non ha bisogno di questo ... il prete o chiamiamoloparroco è solo un istruttore ma la fede viene imparata solo dal padre ed è un dono che nessun parroco puo dare