Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

saro

Giovane Amico

Posts: 156

Activitypoints: 482

Date of registration: May 10th 2008

Location: roma

  • Send private message

16

Tuesday, May 27th 2008, 9:57pm

Quoted from "sissy"

ciao sarò,volevo dirti che il tuo essere cosi esplicito nn mi da assolutamente un idea negativa,e nn ci penso nemmeno a toglierti punti....reputo invece le tue parole come quelle di gasgas molto provocatorie e per questo allo stesso tempo stimolanti...amo sentirmi dare ragione aumenta il mio ego ma sentire i pareri contrari mi spinge ad analisi piu profonde e per questo difficili ed intriganti,mi piace tanto inoltre provare a capire le altre persone che come te sono diverse da me nel modo di pensare la vita ma a quanto pare uguae nella passione nell'affrontarla.
Nn credo di aver descritto retorica perchè se cosi fosse allora tu invece la vivi,infatti da quello che ho potuto leggere su di te,(premetto nn ti conosco e mi baso solo sugli scritti,perciò mi metto un largo margine d'errore)sembra che nn sei soddisfatto che comunque risenti delle conseguenze delle tue scelte...esse infatti mi è parso di capire, si ti hanno dato maggiore libertà mentale, sei fuori dagli schemi e ti piace esserlo ma a che prezzo!una parziale solitudine e il continuo dubbio del ho fatto bene,be anche tu alla fine sei sceso a compromessi,valutando più importante l'esternazione del tuo essere che un quieto vivere in società....nn so!io comunque anche se è meno affascinante preferisco gli altri compromessi perchè anche se le persone che mi circondano nn conoscono tutte le mie sfacettature mi fanno star bene e mi aiutano ad arrichirmi...come fatte voi!io amo essere tutto e nulla,mi piace poter cambiare abito se mi va,e perchè no fingere anche di essere quello che nn sono,perchè se lo faccio vuol dire che in fondo quella parte è in me e dunque sono io,nn possiamo essere solo come vogliamo nn siamo noi a sceglierlo, ma possiamo cercare di avvicinarci il più possibille,i compromessi poi li scegliamo noi.

mi fa piacere averti stimolato ma devo invece deluderti per la seconda parte del tuo post.
non ero soddisfatto prima ora lo sono
non sono ne mi sento nè parzialmente nè totalmente solo tutt'altro
anche io accetto compromessi ma so di accettarli e in un certo senso quindi li governo io con consapevolezza.
con questo cmq non dico assolutamente che non possa compiere sbagli. continuo a sbagliare come tutti ma con un pizzico di consapevolezza in più e questo ti da il gusto di dire: lo faccio perchè voglio farlo e perchè so ciò che faccio.
cmq grazie sissy
saro
Ύνωθί σέ άυτον
Gnosei se auton
Conosci te stesso

saro

Giovane Amico

Posts: 156

Activitypoints: 482

Date of registration: May 10th 2008

Location: roma

  • Send private message

17

Tuesday, May 27th 2008, 10:00pm

Patrizia sono d'accordissimo con te.
condivido appieno anche ame non mi importa niente dell'approvazione degli altri mi basta la mia.
saro
Ύνωθί σέ άυτον
Gnosei se auton
Conosci te stesso

sissy

Utente Attivo

Posts: 40

Activitypoints: 162

Date of registration: May 23rd 2008

  • Send private message

18

Tuesday, May 27th 2008, 11:34pm

ciao sarò,
volevo ringraziarti per la risposta e dirti che mi fa piacere per te che io abbia torto,come aveva già premesso nell'altro pos,azzardavo un po nell'esprimere opinioni perchè sapevo di nn conoscerti ,però confidavo nella tua risposta che mi avrebbe aiutato a conoscerti e capire un po meglio il tuo punto di vista, io accetto sempre le critiche e nn mi precludo mai la possibilità di cambiare idea,se mi dimostrano che sbaglio nn do un senso al rimanere nell'errore. ciao ciao

hachi_82

Colonna del Forum

  • "hachi_82" is female

Posts: 2,417

Activitypoints: 7,377

Date of registration: Apr 27th 2008

  • Send private message

19

Wednesday, May 28th 2008, 12:52pm

A dir la verità nella mia vita non mi sono mai preoccupata del fatto che stessi recitando un ruolo oppure no.... forse perchè sono ancora giovane.... certo, da adolescente desideravo anch'io far parte del gruppo, e in quel periodo qualche certezza su me stessa si è un po' incrinata... ma fa parte del gioco, durante l'adolescenza si rimette un po' tutto in discussione... ma alla fine ho capito che mi piacevo per come ero io. E che piacevo anche agli altri... non tutti certo, ma a molti sì.

In questi ultimi anni ho imparato che i famosi compromessi vanno un po' accettati... è un po' difficile da ammettere... mi sento più sicura nelle mie convinzioni.... l'onestà, la correttezza... e ultimamente mi sono un po' "arroccata" su queste considerazioni... ma mi sono permessa di farlo perchè mi sono chiusa al mondo... o così, o pomì... sono triste, mi sento a terra, non riesco a comunicarlo agli altri... NON VOGLIO comunicarlo, perchè si vedrebbero le mie debolezze, qualcuno potrebbe approfittarne e farmi del male... meglio non far vedere nulla...allora me ne sto nella mia stanza e tanti saluti al mondo.

Ma così non si può andare avanti... in fondo... non ho fatto del male a nessuno, mi sento solo un po' fragile, di che mi devo vergognare?
E allora dillo come stai.... l'ho detto alla vecchia amica incontrata per caso, che con mia sorpresa mi ha capita e mi ha fatta sentire meno sola, perchè anche lei, nonostante fosse una ragazza che si è sempre data fa fare, ha sempre lavorato, anche in progetti importanti, mai un momento di pausa, si ritrova punto e a capo, senza un lavoro, con qualche occupazione poco soddisfacente che non fa neanche punteggio nel curriculum... non che gioisca delle disgrazie altrui, ma mi sono resa conto che la vita è difficile per tutti... sia per me, che sono diventata ansiosa e insicura che per quelli che consideravo vincenti in tutto... L'ho detto anche al prof, con il quale ho avuto un comportamento alle soglie della maleducazione a causa delle mie insicurezze... che ha reagito alle mie parole come un iceberg... anzi, peggio... alla fine gli iceberg si sciolgono!!!! Mi sono mostrata per quello che ero.... senza fare piagnistei o senza vomitare il mio dolore... c'è chi mi ha capita, chi mi ha forse compatita... ma che importa... non siamo delle isole deserte, è normale che si debba un po' recitare per vivere con gli altri... io tengo una parte di me nascosta anche per una questione di pudore.
Se per strada incontro una persona che sta peggio di me, che ha delle sofferenze più grandi... io RECITO, perchè le sorrido, dico che passerà tutto, la consolo... non me la sento proprio di mettermi a raccontare i miei problemi. E' una questione di pudore.
E' una questione di pudore anche tenersi le cose per sè, perchè sono talmente intime da non poterle condividere con nessuno.
E se mi sento a disagio con delle persone? Io preferisco cercare qualcuno con cui sto bene... o quantomeno mi adatto... ci provo... eppoi bisogna pensare che per quanto mi possa considerare buona, giusta, onesta... forse c'è lo stesso qualcuno che con me prova disagio.... siamo tutti diversi, ci percepiamo in maniera diversa, le ansie che ho io possono essere provate anche da altri, quindi a prescindere dal fatto che io reciti o meno, per me viene al primo posto il rispetto per gli altri. E se sono costretta a recitare, per un qualunque motivo... per lavoro o per lo studio.... succede... che ci posso fare? Quello che desidero fare, è riuscire a fare delle scelte senza avere rimpianti, voglio sentirmi con la coscienza a posto, nei confronti di me stessa, almeno. Di sicuro posso provare rabbia nei confronti di qualcuno che mi impedisce di realizzarmi... vedi l'esempio di vivere per quel che riguarda le raccomandazioni agli esami.... ma il mondo non gira come desideriamo noi... e bisogna adattarsi e fare le scelte in base a quello che ci arriva.... vivere ha scelto di seguire una strada.... qualcun altro avrebbe scelto di accettare la raccomandazione... ognuno sceglie in base alle sue possibilità... non mi sento di giudicare nè l'una nè l'altra scelta. Ripeto, è difficile per tutti. Non scegliamo il posto dove nascere... da quando arriviamo dobbiamo fare le scelte in base a quello che abbiamo trovato alla nostra nascita. Lamentarsi è da stupidi. E cercare la tranquillità a tutti i costi.... gas, mi pare uno sforzo anche quello!!!! Chi vuole, si sforza... se uno non ha voglia di sforzarsi.... faccia pure. Ognuno deve trovare la sua strada... c'è chi nello sforzo trova la sua ragione d'essere, chi nell'inquietudine dell'animo trova la sua creatività (gas... la tua frase mi pare un po' sbagliata.... non ricordo chi, ma qualcuno disse che quando l'italia passò un periodo difficile, sfornò personaggi geniali come raffaello... la svizzera, sempre in pace, ha sfornato solo gli orologi a cucù..... e che dire di van gogh? anima tormentata per eccellenza), ma c'è anche chi nella serenità più totale ha saputo creare opere magnifiche..... quindi perchè stare ad analizzare ogni singola cosa.... che ognuno faccia le scelte che desidera, nella speranza che possa vivere bene e possa donare gioia anche agli altri. Se recitare non ti pesa... allora recita. Se non vuoi recitare.... allora prova a cambiare ciò che non ti piace. Ma bisogna ricordarsi sempre che qualche compromesso nella vita va accettato.
Altrimenti puoi sempre andare a fare l'eremita sulla cima di una montagna.
...se ci credi ti basta perché
...poi la strada la trovi da te (E.B.)

sissy

Utente Attivo

Posts: 40

Activitypoints: 162

Date of registration: May 23rd 2008

  • Send private message

20

Wednesday, May 28th 2008, 11:34pm

caspita hachi....!
hai detto proprio delle sagge parole....,magari le reputo sagge perchè le penso anche io..:D.però mi piacciono!