Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


fiorlisa

Utente Attivo

  • "fiorlisa" è una donna
  • "fiorlisa" ha iniziato questa discussione

Posts: 15

Activity points: 94

Data di registrazione: domenica, 28 settembre 2014

Località: caserta

Lavoro: studentessa

  • Invia messaggio privato

1

giovedì, 02 ottobre 2014, 08:49

paura..

Cara dottoressa la scrivo e spero che presto lei possa rispondermi , e un po di tempo che sto male inizialmente avevo dei pensieri come controllare il battito delle palpebre e cosi via sentendomi allo stesso tempo depersonalizzata e priva di me ora noto che alcuni sintomi stanno crescendo e mi sento letteralmente a pezzi come se fossi solo un insieme di braccia gambe e cosi via ...sto impazzendo? Ho una paura tremenda ,ho avuto il mio primo episodio di dep quando ero piccola ma nn nr ho mai parlato perche non sapevo spiegarlo e ora tutto si e triplicato..sono gia in cura da uno psichiatra ma nn so piu che pensare la gente mi vede cosi normale .. e io mi sento divisa dalla mia voce mi chiedo da dove proviene che senso ha vivere ....

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo

Posts: 8.666

Activity points: 26.649

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

2

lunedì, 06 ottobre 2014, 12:50

Mi sa che hai sbagliato sezione...

Comunque, visto che non invado luoghi altrui, ti dirò che sono cose che succedono durante l'adolescenza, specialmente se si è poco contenti dell'ambiente in cui si sta.

Se senti uno posichiatra o altro, vedi di sentire diversi pareri, e non prendere medicinali inutili se non sei convinta.

Direi che la stabilizzazione della personalità avviene per gradi e col tempo. Piu' ti distrai e ti impegni in qualcosa che ti piace e meno tempo hai per seguire le piccole ossessioni, fissazioni, ipocondrie. Poi senza neppure vederti non è che si possa dire molto di più. Ma direi di lasciare le preoccupazioni fuori dal tuo giardino.

Ciao. :hi:
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup: