Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.663

Activity points: 26.640

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

16

martedì, 18 settembre 2012, 11:19

perchè non leggo nulla riguardo la paura della morte?


Perchè per le persone sensibili e' comunque paura di abbandono. E cio' rende ansiosi ed angosciati.

Quanto alla morte, non mi fa paura.


Chi ha un'indole ribelle o molto autonoma queste paure non le ha, perche' non teme l'abbandono.

La cosa migliore sarebbe averne una paura ragionevole, come per tutte le eventualita' dannose, ma senza farne un dramma, in quanto e' fra le cose naturali che ci possono succedere dopo essere nati e nessuno ne è immune.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

teresa inf

Utente Avanzato

  • "teresa inf" è una donna

Posts: 594

Activity points: 1.922

Data di registrazione: giovedì, 16 febbraio 2012

Località: sicilia

Lavoro: scopo di rimanere serena e felice.Ma quando???????

  • Invia messaggio privato

17

martedì, 18 settembre 2012, 14:09

sono confusa,so che non mi piacciono i riti.Sono stata in terra santa,non sono riuscita a sentire niente ,come dicevano i miei compagni di viaggio.Vedevo solo commercio,vendere di tutto di piu.
Cercavno solo di divertirsi e basta.Mio marito mi ha chiamata sono una snob,ci sono rimasta molto male,io invece l'ho chiamato sei un pecorone cosa fanno gli altri fai anche tu.
Comunque davvero sono confusa,non so cosa credere,però incomincio a pensare ,l'essere superiore e dentro di noi(forse) saperlo sfruttare e credere nelle tue capacità.

The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" è un uomo
  • "The Heart" è stato interdetto da questo forum

Posts: 2.275

Activity points: 7.455

Data di registrazione: mercoledì, 24 agosto 2011

Località: Roma

Lavoro: Studente psicologia

  • Invia messaggio privato

18

martedì, 18 settembre 2012, 17:51

Monoteismo.

Il concetto di più déi è contraddittorio: se Dio è l'Essere supremo può essere solo uno, altrimenti non avrebbe pienamente l'essere e non sarebbe Dio. Mentre l'ateismo non spiega nulla: chi tiene in esistenza il mondo? L'ateo o dice che non sa rispondere, e in tal caso farebbe bene a chiarirsi le idee, oppure dice che il mondo si tiene in esistenza da solo, come a dire che il mondo è Dio (panteismo): ma questa affermazione non sta in piedi, in quanto è evidente che ogni cosa al mondo inizia e finisce, è contingente e non necessaria, in una parola potrebbe benissimo non esistere. Dunque la ragione della sua esistenza dev'essere in Dio, nell'Essere supremo.

Ho detto tutto.
Per questa ragione sono superflui e perdite di tempo tutti quei discorsi che vorrebbero far risalire la credenza in Dio a bisogni psicologici, paura della morte e amenità del genere.

Caos

Colonna del Forum

  • "Caos" è un uomo

Posts: 1.965

Activity points: 6.616

Data di registrazione: sabato, 07 maggio 2011

Località: Città del Capo

  • Invia messaggio privato

19

martedì, 18 settembre 2012, 18:01

Per quanto ne so io, la scienza ha largamente dimostrato chi tiene in esistenza il mondo, e lo dimostrerà ancora di piu in futuro, recenti le scoperte della famosa particella di dio al CERN e le teorie sulla materia oscura.
Il prima verrà spiegato nel giro di 10 anni o poco più!

The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" è un uomo
  • "The Heart" è stato interdetto da questo forum

Posts: 2.275

Activity points: 7.455

Data di registrazione: mercoledì, 24 agosto 2011

Località: Roma

Lavoro: Studente psicologia

  • Invia messaggio privato

20

martedì, 18 settembre 2012, 18:24

Cos'ha dimostrato la scienza?

Caos

Colonna del Forum

  • "Caos" è un uomo

Posts: 1.965

Activity points: 6.616

Data di registrazione: sabato, 07 maggio 2011

Località: Città del Capo

  • Invia messaggio privato

21

martedì, 18 settembre 2012, 18:41

Stephen hawking- il grande disegno

In questo testo l'autore spiega chiaramente come l'universo si possa creare dal nulla.

Charles Darwin- l'origine della specie

Ha bisogno di presentazioni quest'opera

Jaques Monod- il caso e la necessità

Un saggio divenuto cult, spiega come la vita sia frutto del caso e la nostra razza non abbia nessuna correlazione divina, il tutto accompagnato con formule chimiche, teorie biologiche e fisiche.

Credo che bastino questi testi a far cadere la tua frase, credo provocatoria, sulla questione che gli atei non sappiano rispondere alla domanda:" chi tiene in esistenza il mondo?"

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.663

Activity points: 26.640

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

22

martedì, 18 settembre 2012, 19:07

domanda:" chi tiene in esistenza il mondo?"


E priprio la domanda che non ha senso.
Chi dice che ci deve esser qualcosa che tiene in esistenza il mondo? C'e' qualcuno che regge il sole? Qualcuno che spinge la luna? qualcuno che manda l'acqua all'ingiu? Ingenuità infantile, che per tutto quello che vede, domanda:- Perchè?-

Chi tiene in esistenza noi invece lo sappiamo: alimentazione e buona salute, animo sereno, ambiente idoneo e niente preoccupazioni inutili. Assolti questi bisogni si puo' campare cent'anni senza bisogno d'altro.

Senza queste cose si comincia a cercare aiuto, e si spera che qualcuno ce lo dia. Magari un Signore ricco e potente.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

Caos

Colonna del Forum

  • "Caos" è un uomo

Posts: 1.965

Activity points: 6.616

Data di registrazione: sabato, 07 maggio 2011

Località: Città del Capo

  • Invia messaggio privato

23

martedì, 18 settembre 2012, 19:14

Citato

Chi dice che ci deve esser qualcosa che tiene in esistenza il mondo? C'e' qualcuno che regge il sole? Qualcuno che spinge la luna? qualcuno che manda l'acqua all'ingiu? Ingenuità infantile, che per tutto quello che vede, domanda:- Perchè?-


Non sono d'accordo, leggittimo chiedersi cosa tiene in esistenza in mondo, la risposta conta, sappiamo benissimo che l'acqua va all'ingiù per la forza di gravita, che il sole si regge perche in realtà non si regge e quindi potremmo dire che è appoggiato alla materia, giusto farsi domande, sono le risposte che contano, se si crede che alla fine dell'arcobaleno c'è un forziere pieno d'oro, poi si rischia di ossessionarsi a cercarlo ogni volta che si vede un arcobaleno in cielo!

The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" è un uomo
  • "The Heart" è stato interdetto da questo forum

Posts: 2.275

Activity points: 7.455

Data di registrazione: mercoledì, 24 agosto 2011

Località: Roma

Lavoro: Studente psicologia

  • Invia messaggio privato

24

martedì, 18 settembre 2012, 19:24

Amico mio, senti piuttosto l'insensatezza di questa frase: "L'universo che si crea dal nulla". Nulla si crea dal nulla, lo sa chiunque. Da un punto di vista filosofico si tratta di una tesi semplicemente ridicola, avrebbe un pò di verità in più dire che Babbo Natale esiste.

Ho anche due domande per te:
1) di cosa si occupa la scienza?
2) se la scienza dimostra incontrovertibilmente che Dio non esiste, come mai il 70% circa degli scienziati crede in Dio?

ArtaCs

Utente Fedele

  • "ArtaCs" è una donna

Posts: 357

Activity points: 1.099

Data di registrazione: mercoledì, 04 gennaio 2012

  • Invia messaggio privato

25

martedì, 18 settembre 2012, 19:39

Perché per molti Dio è solo spiritualità, non un insieme di Leggi Fisiche e Chimiche.
So messed up, I want you here
..I'll lay right down In my favorite place
..And now I'm ready To feel your hand
And lose my heart On the burning sands ..

Denial

Utente Attivo

  • "Denial" è un uomo

Posts: 10

Activity points: 79

Data di registrazione: venerdì, 26 novembre 2010

  • Invia messaggio privato

26

martedì, 18 settembre 2012, 19:46

ho sbagliato
stupidi DOC

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Denial" (18/09/2012, 20:46)


doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.663

Activity points: 26.640

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

27

martedì, 18 settembre 2012, 21:09

Perché per molti Dio è solo spiritualità, non un insieme di Leggi Fisiche e Chimiche.


Appunto. Forze [non leggi]come l'atomica, la ellettro-magnetica, la gravita' reggono l'universo e lo traformano [non creano] da energia pura in materia e poi ancora in energia, per cui non c'e' inizio e non c'e' fine, ma continuo cambiamento, determinato da forze che, fino a prova contraria, sono meccaniche. A meno che un elettrone non abbia una mente pensante. Interessante, ma da dimostrare.

La spiritualità, etimologicamente "spirito, alito, aria, gas, vento, flusso, vapore, atmosfera, e' impressione personale, condita con la nostra immaginazione fantastica.Ognuno ha la sua di spiritualità. Vedere http://www.etimo.it/?term=atmosfera&find=Cerca

Infatti l'atmosfera e' fatta di gas misurabili, e più nel particolare di molecole, atomi, subparticelle, stringhe energetiche, non di spirito di vino.

Niente a che fare con divinita' che parlano, fanno omini di fango, indicano terre sante, chiedono sacrifici, scatenano piogge di fuoco e buttano sangue nei fiumi[inquinatori!], mandano all'inferno [e dove sta?] o in paradiso[ fra verdi pascoli e ruscelletti, a oziare dalla mattina alla sera].

Sempre le solite ciarle...
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" è un uomo
  • "The Heart" è stato interdetto da questo forum

Posts: 2.275

Activity points: 7.455

Data di registrazione: mercoledì, 24 agosto 2011

Località: Roma

Lavoro: Studente psicologia

  • Invia messaggio privato

28

martedì, 18 settembre 2012, 21:14

Perchè la scienza non dimostra che Dio non esiste, e al contrario più si studia l'universo più ci si rende conto che deve esistere un Dio per averlo creato così ordinato, atei ignoranti.

ArtaCs

Utente Fedele

  • "ArtaCs" è una donna

Posts: 357

Activity points: 1.099

Data di registrazione: mercoledì, 04 gennaio 2012

  • Invia messaggio privato

29

martedì, 18 settembre 2012, 21:22

Dimostrami che gli elefanti non possono volare, maestro! lol
So messed up, I want you here
..I'll lay right down In my favorite place
..And now I'm ready To feel your hand
And lose my heart On the burning sands ..

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4.437

Activity points: 13.934

Data di registrazione: martedì, 15 luglio 2008

  • Invia messaggio privato

30

mercoledì, 19 settembre 2012, 00:41


Tutto nella liturgia di ogni religione e' simbolico e rimanda a qualcosa di precedente. Anche gli islamici, che pure sono l'unica religione con gli ebrei, ad adorare un dio unico[e non trino], hanno la loro pietra nera attorno cui fanno le loro processioni.la pietra nera incastronata nel cubo, e' il tramite fra il tempio pagano preesistente e il tempio successivo, che ha appunto le fattezze di un cubo nero.



Tranquillo, nella Trinità resta sempre un unico Dio, non si adorano tre dei. Il simbolismo è naturale, così come il culto delle immagini. La mente umana ha bisogno di figurarsi immagini nella contemplazione religiosa, dandogli anche un volto.


Anche le feste pagane, [pagus, villaggio, tradizioni e riti legati alle forze della natura], sono occasioni di preghiera, devozione, adorazione e quant'altro. Anche i baccanali e i saturnali lo erano, ripresi da carnevale, festa tradizionale dei paesi cattolici. Le maschere in origine avevano un significato, che rimandava alla divinita' che rappresentavano e l'interruzione delle regole sociali vigenti, servivano per immaginare il mondo nuovo che si sarebbe avuto con un nuovo ciclo creativo.
Ben poco di nuovo sotto il sole.



Il culto a Maria per esempio, tipico nelle processioni, non somiglia a nulla di simile che si trovava in un baccanale, in quanto occasioni di eroticismi e accoppiamenti, le divinità femminili portate in processione erano legate alla fecondità, ai cicli della natura. La venerazione a Maria è scevra da ogni aspetto carnale, anche quando avrebbe potuto subirle attraverso influenze elleniste, ciò non è avvenuto.


Citato da "Licurgo"
Non vedo politeismo nelle processioni cristiane, si venerano la madonna e i santi, l'adorazione è invece per l'unico Dio


E' un gioco di parole inutile. Chi invoca sal Gennaro non dice:- Di a dio di farmi una grazia-. Dice: San Genna', famme 'na grazia!-. Il popolo non disquisisce sui termini. E' solo il clero che lo fa, e chi ne svela la dialettica contorta.


Appunto, sei tu che disquisisci su ciò che chiede il devoto, lo sa pure lui che si rivolge a un santo per intercedere, vuoi fargli le pulci se non lo chiede come un teologo sopraffino?


Citato da "Licurgo"
i sacrifici animali cessarono quasi immediatamente tra i primi cristiani ebrei e pagani, il che è straordinario se pensiamo che il sacrificio era il fulcro della religiosità di ogni tempo.


Infatti a Pasqua si e' smesso di ammazzare centinaia di migliaia di agnelli e capretti pasquali, così come a Natale si e' smesso di farsi regali benauguranti, o a san valentino si e' smesso di regalarsi anellini e catenine [o lucchetti], ecc.
A questo proposito vorrei ricordare che al dio biblico erano molto cari i sacrifici. Non e' stato per un sacrificio non gradito che Caino ha fatto fuori Abele?
E ad Abramo non fu chiesto il figlio stesso in sacrificio [robe da manicomio], per poi consolarsi col sacrificio di una capra [sempre il capro espiatorio, poveraccio] che ne ha fatto le spese?

Poi roghi sacrificali sono continuati con i roghi di mezza estate [G. Battista], i roghi per la vecchia strega [epifania], i roghi di primavera [s. Giuseppe e s. Antonio], in irlanda per Ognissanti [Halloween, che vuol dire appunto: la notte prima di tutti i santi], e che si riferiva al festeggiamento di tutti i morti che ancora vagavano in quei lughi in cerca di pace, almeno per i celti, che poi invece divennero i martiri cristiani [il vincitore impone sempre la sua legge].



Non si sacrifica più al Dio per placarlo, questo si intende ovviamente. Le tradizioni , (in questo senso culinarie) sono molto relative e se non mangi l’agnello non finisci all’inferno. Questo fa il paio con le tradizioni che si sono in seguito cristianizzate. Si cammina su una strada costruita centinaia di anni fa e non viene sostituita, ma se ne fa rifà il manto. Altrimenti perderemmo del tutto la nostra storia e il nostro passato, oltre ad essere controproducente.
Così anche le feste pagane sono diventate cristiane, con un significato totalmente diverso. Ma solo una parte sono pagane, tante volte sono state paganizzate feste cristiane. Per esempio è stato scoperto recentemente che il 25 dicembre, la festa della natività di Cristo non solo potrebbe rappresentare la vera data del Natale originaria, ma pare fu sostituita dalla festività del “sol invictus” per neutralizzare in qualche modo il culto cristiano che andava diffondendosi nell’impero, questo prima che divenisse religione di stato.


Citato da "Licurgo"
uso google il meno possibile per la marea di confusione che crea.


Ecco. Un problema sta qui. Questa e' l'origine di quel fenomeno che viene chiamato fondamentalismo, e poi si traduce in comportamenti esclusivi e fanatici. Li stiamo gurdando alla televisione oggi.



su che stai a rispondere?
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Licurgo" (19/09/2012, 03:06)