Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.663

Activity points: 26.640

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

31

domenica, 11 ottobre 2009, 20:49



Massì , però io credo che ci sia qualcosa in più, detto così sembra come se la mente , fosse un insieme di pezzi che messi insieme danno il risultato che conosciamo...ma io non credo che sia solo questo...è vero che il corpo è una macchina perfetta , ma non è solo questo...non può essere...che senso avrebbe la vita altrimenti....se l'uomo è una macchina nulla più ha senso per me...


Patrizia...il senso glielo dai tu, con la tua mente. Oppure glielo togli, con la tua mente.

La mente e' il risultato di un 'insieme, e' l'insieme e' fatto di componenti.

Se ti levano un braccio, sei un monco. Per assere quasi normale devi farti fare una protesi. e anche questo influisce sula mente.

Una volta curavano alcuni disturbi nervosi con la lobotomia, cioe' levavano uno spicchio del lobo frontale, che e' i lobo associativo.
Il risultato era una persona che non aveva piu nessun tipo di entusiasmo, Era calmo, straordinariamente calmo.

Se le sue emozioni fossero state dovute all'anima, sarebbero rimaste inalterate. Invece non erano piu' uguali.

Ma se tu vuoi continuare a pensare che ci sia qualcosa di piu', nessuno lo proibisce. E' un problema tuo e dell'uso che fai della tua mente.
Non credo che questo tolga nulla. Semmai aggiunge chiarezza.
Mi pare.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.663

Activity points: 26.640

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

32

domenica, 11 ottobre 2009, 20:51


Infatti ho scritto che non si localizza in nessuna parte esatta del corpo perchè penso che sia appunto in ogni parte...


si. In effetti ci sono anche persone che ragionano con i piedi...o con altre parti del corpo.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

33

domenica, 11 ottobre 2009, 20:53

grazie Dr. Faust ..per la poesia ..molto bella!! :)

io sono molto affascinata dalla psiconeuroendocrinologia,per cui io ho un concetto di mente ..molto olistica ..e nello stesso tempo di elasticità..e di grandi potenzialità!

l'amigdala poi sta aprendo degli scenari meravigliosi sulle infinità capacità che ha l'essere umano di conoscere addirittura in anticipo gli eventi ancora prima che il cervello tramite il pensiero li abbia percepiti..grazie a quella meravigliosa ghiandola che è appunto l'amigdala!!

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.663

Activity points: 26.640

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

34

domenica, 11 ottobre 2009, 21:01

la mente.
per me è come una spugna, pronta ad assorbire.
per poi rigettare quello che nn le serve piu, e sostituire con altre informazioni.

la mente è un luogo affascinante, in cui qualche volta mi perdo..
io la vedo anche come unn albero, che ha rami e foglie.
qualche volta, se nutrito, puo rifiorire.
oppure seccare, se lasciato a se stesso.

per ora vorrei scoprire la sede del dolore, quello fisico.
vorrei dargli una regolatina


e' situato nella neo corteccia, mi pare.
Prova gurdare l'amunculus, cioe' la raffigurazione riflessa delle varie parti del corpo nelle scissure della materia grigia, negli emisferi cerebrali.
Li viene riflessa anche la funzione, fra cui lo stimolo doloroso che proviene dalla parte del corpo interessata dalla sofferenza cellulare.
Ma si puo interrompere anchagendo sulle sinapsi nel nervo che collega la pate all' ipotalamo, e da li alla corteccia.

Per esempio con l'anestesia locale.

vedi: http://it.wikipedia.org/wiki/Fisiologia_…sistema_limbico
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.663

Activity points: 26.640

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

35

domenica, 11 ottobre 2009, 21:03

grazie Dr. Faust ..per la poesia ..molto bella!! :)



prego. Il piacere e' mio.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

briefly

nessun titolo

  • "briefly" è una donna

Posts: 751

Activity points: 2.260

Data di registrazione: domenica, 06 settembre 2009

  • Invia messaggio privato

36

domenica, 11 ottobre 2009, 21:56

In effetti ci sono anche persone che ragionano con i piedi....
a volte è così ma non sempre, per fortuna.....;

io direi che anche i piedi ragionano :roftl:

i miei poveri piedi ...( la tentazione di dire i tuoi piedi è forte).... :roftl: . racchiusi in scarpe strette e scomode, cominciano ad essere doloranti...soprattutto in prossimità del dito mignolo, vorrei fermarmi ma.....guardo l'orologio, sono in ritardo, ho un appuntamento che deciderà della mia vita professionale.....dopo tutto il dolore è sopportabile per cui........non solo non mi fermo ....ma il mio passo diventa sostenuto, nonostante il dolore......concluso l'incontro felicemente....mi ritrovo con una vistosa "vescica" sul povero mignoletto....;

la mente non è data solo da messaggi verbali, pensieri, emozioni, di cui abbiamo piene coscienza,,,,,ma anche di messaggi chimici, meccanici, elettrici che possono essere consci o inconsci;

mentre la mia mente cosciente si occupava del mio importante incontro......un'altra mente inconscia.....aveva deciso di emettere un fluido protettivo, racchiuso in una bollicina;

finito l'incontro la mente conscia...lo sente, lo vede e se ne occupa.....e si chiede cosa fare per rimediare al danno;
quando la mente che si è rifugiata dietro le mura dell'autoprotezione, riesce a liberarsi della prigione che essa stessa ha costruito, solo allora può conoscere la belleza della realtà

  • "lillas" è una donna

Posts: 6.690

Activity points: 20.182

Data di registrazione: venerdì, 12 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

37

domenica, 11 ottobre 2009, 22:26

per me la mente è un prodotto del cervello , un grande contenitore di informazioni che condizionano e permettono la sopravvivenza del corpo.
inoltre ,la mente, racchiude tutti quei dati (sentimenti pensieri emozioni)che abbiamo raccolto grazie alle esperienze passate e che molte volte condizionano il benessere del corpo...

ma penso che la mente sepppure è capace di dirigerci verso ciò che è necessario e salutare per noi, succede che venga condizionata dalle vecchie nozioni archiviate , oppure da un bisogno del momento , così finiamo per infilarci grazie ad essa, in percorsi a noi dannosi.
di qui la grande capacità dellla mente di saper elaborare l'errore(magari percecito e non ascoltato) e di saper guardare oltre le proprie conoscenze.....
Visto da vicino nessuno è normale

38

lunedì, 12 ottobre 2009, 14:19

Ma si puo interrompere anche gendo sulle sinapsi nel nervo che collega la pate all' ipotalamo, e da li alla corteccia.

Per esempio con l'anestesia locale.


ot
parli di anestesia locale da infiltrazione di cortisone.

o di quella cerebrale, fatta dai farmaci antidolorifici a base di codeina?
entrambi producono danni anche gravi allorganismo, come crisi di astinenza dopo la sospensione del farmaco stesso.
questo perchè,il farmaco si sostituisce interamente all'organismo, inibendone le funzioni.
alla sospensione del farmaco, appunto, l'organismo ha oramai cessato di produrre cortisolo e endorfine, per cui il dolore percepito sarà il doppio.

io invece preferisco imparare a sopportare il dolore, a fare un azione mentale per stimolare la produzione di endorfine.
a cosa serve il cervello, se lo trattiamo cosi?

con gli anestetici...

cambi24

Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all'improvviso vi sorprenderete a fare l'impossibile. (San Francesco)

  • "cambi24" è una donna

Posts: 4.341

Activity points: 14.969

Data di registrazione: venerdì, 05 dicembre 2008

Località: Modena

Lavoro: impiegata

  • Invia messaggio privato

39

lunedì, 12 ottobre 2009, 16:38

la mia salvezza e la mia condanna..... ;(

Pavély

Un uomo e il suo cuore hikikomori

  • "Pavély" è un uomo
  • "Pavély" è stato interdetto da questo forum

Posts: 3.480

Activity points: 12.379

Data di registrazione: mercoledì, 25 febbraio 2009

Località: Roma

Lavoro: Nessuno

  • Invia messaggio privato

40

mercoledì, 14 ottobre 2009, 10:16

Per me la mente è la scatola cranica dove c'è un organo fisico chiamato cervello.

Esattamente, in senso generale, può essere anche la testa.

Non associo, né ho mai associato alla parola mente qualcosa di poetico o di astratto.
Mein Herz, halt Dich an mir fest

pianista

Colonna del Forum

  • "pianista" è una donna

Posts: 2.091

Activity points: 6.602

Data di registrazione: giovedì, 10 settembre 2009

Lavoro: insegnante (una specie)

  • Invia messaggio privato

41

mercoledì, 14 ottobre 2009, 20:31

la mente?

non ho letto proprio tutto e non so se qualcuno la pensa così...



è UN LABIRINTO!!!!!!



Per ora non riuscirei a pensare ad altro...



Qualcuno sa perchè?
judging a person does not define who they are, it defines who you are

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.663

Activity points: 26.640

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

42

mercoledì, 14 ottobre 2009, 21:31

RE: la mente?

non ho letto proprio tutto e non so se qualcuno la pensa così...
è UN LABIRINTO!!!!!!
Per ora non riuscirei a pensare ad altro...

Qualcuno sa perchè?


Essendo la tua una impresssione, e non un appunto oggettivo, ti diro' che e' un labitinto per chi non ha la cartina, o il navigatore, o il senso dell'orientamento.

Basta attrezzarsi e famigliarizzare.

Socrate diceva che tutto ci e' davanti, solo che lo abbiamo dimenticato, o si ignora qualcosa, o ci fa comodo, inconsciamente, non trovare la strada.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

pianista

Colonna del Forum

  • "pianista" è una donna

Posts: 2.091

Activity points: 6.602

Data di registrazione: giovedì, 10 settembre 2009

Lavoro: insegnante (una specie)

  • Invia messaggio privato

43

giovedì, 15 ottobre 2009, 10:40

la mente?

Essendo la tua una impresssione, e non un appunto oggettivo, ti diro' che e' un labitinto per chi non ha la cartina, o il navigatore, o il senso dell'orientamento.

Basta attrezzarsi e famigliarizzare.

Socrate diceva che tutto ci e' davanti, solo che lo abbiamo dimenticato, o si ignora qualcosa, o ci fa comodo, inconsciamente, non trovare la strada.




Forse c'è qualcosa che ha a che fare con me nelle parole di Socrate, ma non so dire perchè, solo lo sento.



Comunque è costoso il navigatore? ... è facilente accessibile? Anche se inconsciamente non lo voglio, coscientemente mi posso obbligare?
judging a person does not define who they are, it defines who you are

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo
  • "doctor Faust" ha iniziato questa discussione

Posts: 8.663

Activity points: 26.640

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

44

giovedì, 15 ottobre 2009, 12:32

Non e' costoso ed e' accessibile.

Ma bisogna che abbia voglia di prendere quella strada.
Se non la vuole prendere, trovera' mille scuse per ingannarsi, dando del bugiardo anche al navigatore.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

briefly

nessun titolo

  • "briefly" è una donna

Posts: 751

Activity points: 2.260

Data di registrazione: domenica, 06 settembre 2009

  • Invia messaggio privato

45

giovedì, 15 ottobre 2009, 20:07

è UN LABIRINTO!!!!!!
la mente può essere vista come un labirinto;
è umano temere di entrarci senza il filo di........ ;
non entraci è una difesa, perchè si teme di non potere gestire la sofferenza nel vedere la propria realtà...interiore.


Comunque è costoso il navigatore? ... è facilente accessibile? Anche se inconsciamente non lo voglio, coscientemente mi posso obbligare?
il navigatore costruiscilo da te con qualche piccolo accorgimento:

in ogni scelta quotidiana comincia con il dialogare con te stesso per conoscere e rispettare le tue esigenze , desideri e bisogni;
presta attenzione ai tuoi stati d'animo con "distacco", per evitare la reattività negativa e per non sottoporli a critica;
dai significato a ciò che ti accade e non perdere mai la fiducia nel valore delle tue capacità;
definisci con il linguaggio ciò che provi.

strada facendo il tuo navigatore diventerà sempre più...abile nel trovare il percorso.
quando la mente che si è rifugiata dietro le mura dell'autoprotezione, riesce a liberarsi della prigione che essa stessa ha costruito, solo allora può conoscere la belleza della realtà