Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Purple Haze

at the Gates of Dawn

  • "Purple Haze" ha iniziato questa discussione

Posts: 774

Activity points: 2.448

Data di registrazione: domenica, 12 luglio 2015

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

31

sabato, 26 settembre 2015, 12:26

@ MeMed

Citato

Mai provato a girare il mondo...zaino in spalla?
Luoghi sperduti, isole lontane...a contatto con gente completamente diversa?
Potresti ...stando a contatto con così tanta varietà, capire cosa vuoi dalla vita..che scopo avere.


sì, sono d'accordo...e mi piacerebbe farlo

purtroppo però sto con mia madre (se tutto va bene dovrei andarmene tra poco meno di 1 anno), e se dico che vado a fare cose di questo tipo mi dice che non mi fa rientrare a casa...e poi comunque il pensiero di dover ricominciare prima o poi a far la solita vita renderebbe il viaggio meno piacevole...credo che sia una cosa da fare quando sarò più libero, quando me ne sarò andato da casa

sicuramente sarebbe un'esperienza utile

ps. bella la tua firma!
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo

diana33

Forumista Incallito

Posts: 3.953

Activity points: 12.594

Data di registrazione: mercoledì, 13 maggio 2015

  • Invia messaggio privato

32

sabato, 26 settembre 2015, 12:40

non è solo il volontariato nell'arte...nel senso è più uno stato mentale il mio, che mi porta a buttare giù tutti i muri che h creato in questi anni...il volontariato e tutte le cose che riesco a fare sono una conseguenza.
e non lo faccio per ammazzare la noia.

per me questo al momento è una buona fonte di felicità. poi di sicuro in futuro vorrò altro e farò altro.

poi come ti ho già detto noi possiamo consigliarti tutto quello che consideriamo noi felicità, ma a te sicuramente non andrebbe bene(non è una critica, è che siamo diversi e ognuno di noi ha opinioni differenti, come è giusto che sia).
di sicuro il concetto di felicità per te purple e diverso dal mio come è diverso da altre persone.

poi chissà a me piacerebbe fare qualcosa come quello che dice memedesima(magari non tutto il mondo ma un'esperienza di viaggio si), più avanti, ma vorrei farlo.

non è che magari al momento non riesci a essere felice perchè non ne puoi più di stare in casa? e questa cosa ti soffoca a tal punto da non riuscire a pensare a nulla?

Purple Haze

at the Gates of Dawn

  • "Purple Haze" ha iniziato questa discussione

Posts: 774

Activity points: 2.448

Data di registrazione: domenica, 12 luglio 2015

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

33

sabato, 26 settembre 2015, 12:51

Citato

uno stato mentale il mio, che mi porta a buttare giù tutti i muri che h creato in questi anni


come fai ad avere questo stato mentale? cosa ti da la forza di abbattere i muri?

Citato

non è che magari al momento non riesci a essere felice perchè non ne puoi più di stare in casa?


più che "in casa" direi "con qualcuno che mi controlla e fa un sacco di cose al posto mio"...e poi la radice dell'insoddisfazione è più profonda, è appunto, come diceva bruce, la mancanza di una chiara prospettiva...credo che sia questo...insomma non ho ben capito il mio perché...mi sento molto incoerente, sento che quel che faccio non va bene...ma l'idea di ciò che andrebbe bene non è ancora ben definita...devo solo cercarla...e per questo mi serve maggiore libertà

Citato

a tal punto da non riuscire a pensare a nulla


ah ah, sarebbe bellissimo non pensare a nulla! Magari! xD
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo

diana33

Forumista Incallito

Posts: 3.953

Activity points: 12.594

Data di registrazione: mercoledì, 13 maggio 2015

  • Invia messaggio privato

34

sabato, 26 settembre 2015, 13:59

molto spesso la mancanza di prospettive sono soffocate da chi non ci da la possibilità di cercarle.
sicuramente quando sarai riuscito a "staccarti" piano piano ti sarà più facile capire cosa vuoi fare.


come ti avevo scritto in precedenza, è stato un percorso lungo e faticoso, adesso sono solo all'inizio del vero cambiamento.
tra scavare nelle paure e blocchi, realizzare che molto controllo e molte critiche non erano colpa mia o non sono vere e appartengono alla sfera di altre persone...
nel momento in cui ho cominciato a "staccarmi" emotivamente da casa e affrontare le cose che mi facevano paura e prendere coscenza che devo partire e apprezzare le piccole cose qualcosa è cambiato. non so quanto questo stato durerà, ma non sto a pensare alla durata,che prima o poi finirà(anche se sono consapevole che potrebbe succedere) perché sennò ripiombo nell'infelicità. e se mai risuccederà voglio ricordarmi di quando sono stata bene e che quello stato ritornerà.
per quanto riguarda me è per questo che ho deciso di fare qualcosa che mi pace, perché non è detto che il lavoro che andrò a fare mi piacerà, ma almeno avrò dei momenti dove la felicità è assicurata(es. andare alle mostre e il volontariato).

ma sopratutto...mi son resa conto che se non inizio a fare cose alla mia portata ogni cosa...le piccole cose che credevo superflue(perché ormai superato il tempo secondo la mia testa) sono indispensabili...
forse è questo il vero cambio di mentalità...

Questo post è stato modificato 5 volta(e), ultima modifica di "diana33" (26/09/2015, 18:04)


diana33

Forumista Incallito

Posts: 3.953

Activity points: 12.594

Data di registrazione: mercoledì, 13 maggio 2015

  • Invia messaggio privato

35

sabato, 26 settembre 2015, 14:09

ma questa è lamia storia, sicuramente ciò che ho fatto io non sarà l stesso che farai tu.
io non mi aspetto di trovare il senso della vita adesso, ho comunque tutta la vita davanti....la cosa che non voglio più fare perdere le occasioni e gli stimoli che la vita mi da..spero di riuscirci..

36

sabato, 26 settembre 2015, 17:38

secondo me chi trae felicità dalle piccole cose ha una grande cosa di fondo che gli da felicità o quantomeno senso
Può essere, ma in ogni caso tutte le "grandi cose" poggiano su altre più piccole.
Chi ha una bella casa ha dovuto fare migliaia di piccole cose per ottenerla, pagarla, arredarla e ne fa ogni giorno per pulirla e mantenerla.
Chi ha un bel lavoro lo deve coltivare ogni ora lavorativa e non.
Chi ha una bella conoscenza di una qualche materia ha prima dovuto studiarla un pezzo alla volta.
Etc.

Non esistono persone con grandi sensi della vita che sono scesi dall'alto senza vie di mezzo e immolano la propria anima a uno stato positivo.
Se ti sforzi per ricordarne una capirai che proprio non c'è. Non ce ne sono, non esistono.

appunto! invece di dire "pensa alle piccole cose", perché non dici "trova una prospettiva"?
Perché la prospettiva è data dalle cose medio-grandi che sono costruite e rette dalle piccole.
Per arrivare alla meta si parte dalla partenza.
Per come e cosa scrivi: mi è parso di capire che il prossimo passo sia quello di trovare il senso nelle cose piccole.

lo dice il termine stesso: piccole cose = piccolo valore...a volte trovo felicità nelle piccole cose, ma poi riconosco appunto che queste cose sono troppo piccole e sono insoddisfatto
E' proprio questo l'abbaglio: volere il risultato senza passare per le tappe intermedie.
E' una deviazione infantile, credo.
Perché la principale differenza col bambino è proprio questa.
Il bambino si siede a tavola e mangia, l'adulto si procura il cibo, lo mette via, lo cucina, lo porta in tavola.
Il bambino prende un bel voto a scuola, l'adulto paga i libri, ce lo accompagna tutti i giorni, lo aiuta a studiare, etc.
Il bambino va al mare e si diverte; l'adulto lavora per pagarsi il viaggio, sceglie la meta, perde tempo per cercare di risparmiare, guida l'auto o prenota il volo, fa le valige, etc.


Insomma, non bisogna avere aspettative infantili in età adulta.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

Purple Haze

at the Gates of Dawn

  • "Purple Haze" ha iniziato questa discussione

Posts: 774

Activity points: 2.448

Data di registrazione: domenica, 12 luglio 2015

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

37

sabato, 26 settembre 2015, 18:32

@ bruce

Citato

Perché la prospettiva è data dalle cose medio-grandi che sono costruite e rette dalle piccole.
Per arrivare alla meta si parte dalla partenza.


certo che si parte dalle cose piccole, ma le cose piccole vengono apprezzate perché sullo sfondo ce n'è una grande, si apprezza un viaggio faticoso pensando all'arrivo, un lavoro difficile pensando al risultato, i piccoli particolari della vita pensando a un senso della vita nel suo insieme

se io non so quale cosa medio-grande costruire non posso cominciare a costruire

una costruzione si fa a piccoli passi, una piccola cosa per volta, ma prima ci vuole un piano, un progetto che non ho

vero che si parte dalla partenza, ma prima di partire si decide la destinazione

non sei d'accordo con quel che dico?
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo

diana33

Forumista Incallito

Posts: 3.953

Activity points: 12.594

Data di registrazione: mercoledì, 13 maggio 2015

  • Invia messaggio privato

38

sabato, 26 settembre 2015, 19:04

e se partissi da una cosa piccola poi vedi come si evolvono le cose?
può essere anche questa una soluzione in mancanza momentanea di destinazione...
magari provando capisci che è una cosa giusta per te o no...

bea_23

Utente Attivo

  • "bea_23" è una donna

Posts: 52

Activity points: 163

Data di registrazione: lunedì, 11 agosto 2014

Località: Roma

Lavoro: Studente

  • Invia messaggio privato

39

sabato, 26 settembre 2015, 20:02

Si tratta anche di incanalare energie creative, come già hanno scritto altri. Anche io studio qualcosa che può considerarsi affine a quello che studi tu; ed ho in parte lo stesso problema. Spero di non essere ripetitiva (visto che non ho letto tutte le risposte); ma sei completamente preso da quello che studi? Fai anche qualcosa di pratico -correlato al tuo percorso universitario-?
E avere la pazienza delle onde di andare e venire, ricominciare a fluire...

Purple Haze

at the Gates of Dawn

  • "Purple Haze" ha iniziato questa discussione

Posts: 774

Activity points: 2.448

Data di registrazione: domenica, 12 luglio 2015

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

40

sabato, 26 settembre 2015, 20:13

@ bea(trice?)

cosa studi?

no, non sono completamente preso...provo interesse...ma non sempre ho la motivazione per studiare

qualcosa di pratico e correlato?

frequento un gruppo anarchico, in qualche modo la storia e la filosofia c'entrano...
poi non mi viene in mente altro...queste discipline dovrebbero aiutarmi a capire la realtà...dopo la comprensione la pratica è necessaria (pensiero e azione cit. Mazzini)...ma credo di non avere ancora una solida teoria...
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo

41

sabato, 26 settembre 2015, 20:47

una costruzione si fa a piccoli passi, una piccola cosa per volta, ma prima ci vuole un piano, un progetto che non ho

vero che si parte dalla partenza, ma prima di partire si decide la destinazione

non sei d'accordo con quel che dico?
Si, è vero.
Di solito però questa destinazione è qualcosa di generico, tipo farsi una famiglia, comprarsi una casa, riuscire a fare un determinato lavoro, etc.

Per qualcuno la prospettiva migliore e restare indipendente a vita, facendo il ragazzino o la ragazzina per sempre.

TI dirò che nel dettaglio è meno importante la prospettiva "grande" a lungo termine, perché poi di fatto la vita è fatta del percorso che si intraprende per arrivare a realizzare il grande sogno.. e il percorso è fatto di piccole cose.
Che ci debba essere però Sì, sono d'accordo.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

Purple Haze

at the Gates of Dawn

  • "Purple Haze" ha iniziato questa discussione

Posts: 774

Activity points: 2.448

Data di registrazione: domenica, 12 luglio 2015

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

42

sabato, 26 settembre 2015, 21:04

Citato

Che ci debba essere però Sì, sono d'accordo.


ah, ecco! Immagino che tu sia d'accordo anche sul fatto che il piano ci debba essere prima di iniziare i lavori e quindi e da lì che si comincia!

Citato

Di solito però questa destinazione è qualcosa di generico, tipo farsi una famiglia, comprarsi una casa, riuscire a fare un determinato lavoro, etc.


Queste non mi sembrano cose particolarmente generiche, è più generico quel che ho in testa io

Citato

Per qualcuno la prospettiva migliore e restare indipendente a vita, facendo il ragazzino o la ragazzina per sempre.


mah, un ragazzino per me non è indipendente

Citato

TI dirò che nel dettaglio è meno importante la prospettiva "grande" a lungo termine, perché poi di fatto la vita è fatta del percorso che si intraprende per arrivare a realizzare il grande sogno.. e il percorso è fatto di piccole cose.


mah insomma, dal punto di vista logico è più importante il sogno...vero che la vita è fatta dal percorso, dalle piccole cose
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo

Purple Haze

at the Gates of Dawn

  • "Purple Haze" ha iniziato questa discussione

Posts: 774

Activity points: 2.448

Data di registrazione: domenica, 12 luglio 2015

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

43

sabato, 26 settembre 2015, 21:19

comunque qua facciamo discorsi complessi e cerchiamo soluzioni complesse, complessità per una società complessa

la soluzione sarebbe semplice, così semplice da essere difficile da concepire e da realizzare: amarsi!

l'anarchia senza amore non è anarchia, è caos

le storiografie e le filosofie sono quasi discorsi vuoti in confronto al semplice "ama!"

ma da solo è molto difficile...ognuno si trova a dover pensare troppo a se stesso...al suo lavoro, ai suoi soldi, alla sua reputazione...mi sentirei troppo diverso dagli altri...poi dovrei fare un cambiamento decisamente grosso, ma forse è l'unica cosa che vale davvero la pensa di fare...

è che appunto viviamo in un mondo troppo complesso...e ci stiamo dimenticando dell'essenziale...dove sta il senso della vita se non nell'amare?
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo

diana33

Forumista Incallito

Posts: 3.953

Activity points: 12.594

Data di registrazione: mercoledì, 13 maggio 2015

  • Invia messaggio privato

44

sabato, 26 settembre 2015, 21:37

allora perché smetti di pensare alla società, a quello che fanno tutti e inizi a amarti?
questa è una forma SANA di egoismo.

il cambiamento è grosso, è duro da affrontare, ma se così non stai bene...tanto il resto del mondo non cambierà, sta a te rendere la tua vita piena di soddisfazione e felicità(la tua soddisfazione e felicità).

Io invece non credo che per forza ci debba essere un piano iniziale(anche perhcè il piano si modifica man mano che lo fai e potresti fallire...e una volta che hai fallito quel piano che fai?)....la felicità non può già essere considerato un obiettivo da raggiungere?

Purple Haze

at the Gates of Dawn

  • "Purple Haze" ha iniziato questa discussione

Posts: 774

Activity points: 2.448

Data di registrazione: domenica, 12 luglio 2015

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

45

sabato, 26 settembre 2015, 21:48

Citato

inizi a amarti?
questa è una forma SANA di egoismo.

il cambiamento è grosso, è duro da affrontare, ma se così non stai bene...tanto il resto del mondo non cambierà, sta a te rendere la tua vita piena di soddisfazione e felicità(la tua soddisfazione e felicità)


intendevo "ama" in senso ampio: amore non solo per me, ma anche per ciò che mi sta attorno

Citato

la felicità non può già essere considerato un obiettivo da raggiungere?


la felicità è l'unico vero obiettivo da raggiungere, il punto è come raggiungerla, con quali mezzi...credo che il mezzo più efficace sia amare...ma, posto ciò, servono altri mezzi, i mezzi per amare

questo lo schema:

1) quale meta? felicità (e questo è quasi ovvio)

2) come raggiungere la felicità? amando

3) come amare? da risolvere
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo