Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


This thread is closed.

Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

91

Wednesday, May 5th 2010, 10:29pm

..definisci Dio ?

Ci sono tuoi interventi su nienteansia in cui dici in che modo ti si è rivelato ?
Se sì, in quali tra i tuoi più di venti thread aperti parli di questo ?


Questo me lo puoi dire ?

DAVE, non ricordo quali di preciso, ma se trovi un titolo "Così è avvenuta la rivelazione di Dio" secondo te di cosa tratta? devi leggere.

92

Wednesday, May 5th 2010, 10:45pm

Si che cambia qualcosa Profeta! Cambia nel senso che non ci saranno mai né punizioni né ricompense. Cambia perché non c'e' e non ci sarà mai da ringraziare nessun dio. Cambia perché questa "intelligenza ordinatrice" non ti ha certamente mai trasmesso nessuna "verità assoluta" perché se ne frega altamente di te, di me e di tutti quanti, in quanto per lei l'importante e' il propagare la vita a prescindere dai singoli.


Perfino a me questa posizione sembra un po' estrema. E anche pessimista, in fondo, per cui sgorga da uno stato d'animo disilluso. Anche troppo.

In realta', a mio parere, se non vogliamo pensare ad un Dio ordinatore, osservatore e cicaccione, che mette il naso d'appertutto, come vuole la Bibbia, non possiamo pero' neppure pensare a un Tutto immobile e statico, assolutamente indifferente.[l'Uno di Parmenide?]

E questo, a mio parere, non per sentimenti o giudizi, che sono attributi umani, ma proprio per un principio fisico.

Infatti, prorio la fisica, Fisis o Natura, ha in se il principio del movimento, dell'equilibrio, cioe' della compensazione [il panta rei di Eraclito?]

Va da se che, sebbene non immediatamente e miracolosamente, tutto tende a trovare un suo equilibrio, ed in questo senso si dovrebbe pensare al dito di dio.
Forse sara' una punizione tardiva, o un premio limitato, o una invocazione senza risposta al momento, ma io penso che proprio per una questione naturale questa compensazione [compenso, premio dovuto] ci sara'.

Non sottilizzerei percio' su momiglioli strani come Dio, per esempio, che vuol dire semplicemente "giorno", perche era riferito al sole che faceva giorno [dies]

Ma non sarei contro la possibilita' che alla fine una sorta di giustizia trionfi, magari a luci spente. Qualcosa di simile ad un essere spinoziano, o alla Provvidenza di manzoniana memoria.
O forse dico cosi' perche' ho sempre avuto la sensazione che fosse intorno a me. E lo e' tuttora.


Su resto di quello che scrivi nella citazione che di te ho riportato, choupette, non sono altrettanto d'accordo con te.
Non credo che all'universo non interessi nulla di chi, come anche noi esseri umani, è parte di quell'universo.

Secondo me infatti ha ragione il doctor faust quando dice questo :

"In realta', a mio parere, se non vogliamo pensare ad un Dio ordinatore, osservatore e cicaccione, che mette il naso d'appertutto, come vuole la Bibbia, non possiamo pero' neppure pensare a un Tutto immobile e statico, assolutamente indifferente"

Autoreferente non significa statico, anzi il design intelligente si può interpretare come evoluzione più creazione, il che implica di conseguenza un afflato dinamico. Disilluso io voglio intenderlo nel senso stretto del termine, si non sono illusa credendo in un creatore che si prende cuore dei casi singoli delle sue infinite creature trasgredendo magari nel mentre le stesse leggi universali da lui stesso create. Ciò non significa essere più o meno importanti rispetto ad altre forme di vita, semplicemente la vita stessa nella sua interezza e' il bene supremo, che siano batteri o esseri senzienti, e non vedo dove starebbe il pessimismo in questa visione. Mi pare che semmai sia la visione "canonica" di un dio paternalistico che dispensa punizioni e ricompense ad essere presumibilmente ingenua ed infantile; credo che dovremmo ricercare la saggezza senza costrizioni o visioni di paradisi futuri.

93

Wednesday, May 5th 2010, 10:53pm

Ciò non significa essere più o meno importanti rispetto ad altre forme di vita, semplicemente la vita stessa nella sua interezza e' il bene supremo, che siano batteri o esseri senzienti, e non vedo dove starebbe il pessimismo in questa visione. Mi pare che semmai sia la visione "canonica" di un dio paternalistico che dispensa punizioni e ricompense ad essere presumibilmente ingenua ed infantile; credo che dovremmo ricercare la saggezza senza costrizioni o visioni di paradisi futuri.


:hail:
Parole sante!
Parole sante!!!
:hail:
"Diventa ciò che sei"
F. Nietzsche

94

Wednesday, May 5th 2010, 10:58pm

La ricompensa potrebbe essere la saggezza che ognuno di noi siamo capaci di acquisire nel corso della vita.
CHOUPETTE, quale sarebbe la saggezza "Quella di pretendere che io non abbia conosciuto niente nonostante nessuno di voi era presente?" sarebbe questa la cosa da chiamare saggezza? a me sembra presunzione. ilprofeta1
PS, CHOUPETTE è facile evitare le risposte, non è vero?

No, e' più facile rispondere continuando a ribadire meccanicamente e per infinite volte gli stessi concetti confutati più e più volte, anche matematicamente, come fai tu.

Cosa pensi che mi rimanga da dirti ormai, se sono mesi che ribadisco nel merito senza che tu ti sia mai preso la briga di riflettere un attimo su quello che, sia io che altri, ti dicevamo? Tu sei certo di essere il depositario supremo dell'unica certezza, quindi a che pro il confronto? Se fin'ora ti ho dato corda e' perché ritengo che chiunque abbia il diritto di esprimere la propria opinione e di confrontarla altrettanto liberamente con gli altri, ma con chi parte già prevenuto com'e' il tuo caso mi dici a cosa serve?

Non sarebbe ora che fossi tu a dare qualcuna delle tue famose spiegazioni inoppugnabili? Perché fin'ora non ne ho viste, e con inoppugnabili non intendo "che dio te lo ha detto", intendo proprio argomentazioni logiche e plausibili.

Comunque, per rispondere alla tua domanda, la saggezza acquisita dai singoli diventa di conseguenza acquisita da questa "Anima Mundi" in una sorta di quello che potremmo definire un data base universale simile all'Akashi della tradizione orientale.

95

Wednesday, May 5th 2010, 11:02pm

La ricompensa potrebbe essere la saggezza che ognuno di noi siamo capaci di acquisire nel corso della vita. Morire con il sentimento di aver saputo fare della nostra vita qualcosa di buono e' certamente un morire più sereni, una ricompensa proveniente da noi stessi e non da un ipotetico dio...


Anche questo e' uno stato d'animo. Per me va bene, e lo posso condividere. Ma non dipende dalla nostra volonta', ma dal Genitore interiore che ci dira':- OK, hai fatto un buon laqvoro. Vai tranquillo-, oppure - Potevi fare di piu'-, o - Non hai fatto a sufficenza-.

Eccolo li il giudice.

Doctor, quello che avremmo fatto al momento della nostra morte sarà semplicemente quello, niente giudici nè interiori nè esteriori, come l'oceano non chiede conto alle gocce d'acqua di quello che hanno fatto quando erano staccate da esso.

Dave64_128

Utente attivo

  • "Dave64_128" has been banned
  • "Dave64_128" started this thread

Posts: 484

Activitypoints: 1,690

Date of registration: Dec 8th 2009

  • Send private message

96

Wednesday, May 5th 2010, 11:16pm

Sono d'accordo con quello che hai detto choupette, complimenti..

Doctor, quello che avremmo fatto al momento della nostra morte sarà semplicemente quello, niente giudici nè interiori nè esteriori, come l'oceano non chiede conto alle gocce d'acqua di quello che hanno fatto quando erano staccate da esso.
..io sono d'accordo.

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

97

Wednesday, May 5th 2010, 11:28pm

CHOUPETTE, è dall' 11 gennaio che dico su questo forum di essere il portavoce di Dio e il depositario della verità assoluta, mi dici che cosa devo fare più che dire centinaia di volte la verità?
Come puoi tu dire che non è vero, che non ho ricevuto niente se nemmeno eri presente? questa choupette è una dimostrazione inconfutabile del fatto che tu hai peccato di presunzione.
Io ho detto cose che nessuno si può nemmeno sognare, ho detto che siamo parte di Dio, ho detto che la nostra identità è virtuale e mai esistita, ho detto che la sofferenza non esiste, ho detto che siamo costruzione dell'egoismo e non creazione, ho detto che Dio è perfetto perchè è bene e male, ho dimostrato l'esistenza di Dio, che tu stessa hai trasformato in un paradosso ma la dimostrazione resta sempre la stessa, ho spiegato per filo e per segno quello che è avvenuto, quello che avverrà, ho messo in evidenza il Demonio e tutti i suoi inganni, cosa questa che nessuno può fare, ecc. ecc.: dimmi cosa devo fare o dire per essere creduto?

Dave64_128

Utente attivo

  • "Dave64_128" has been banned
  • "Dave64_128" started this thread

Posts: 484

Activitypoints: 1,690

Date of registration: Dec 8th 2009

  • Send private message

98

Wednesday, May 5th 2010, 11:30pm

profeta ho letto parte del tuo thread, e ho letto la descrizione che hai fatto della tua esperienza..

..potresti farmi un esempio riportando qualcuna di quelle informazioni che ti sono state trasmesse nell'arco di quei sei anni ?
Hai detto che hai preso coscienza di cose che nessuno conosceva, neanche gli scienziati.
Quindi sono conoscenze specifiche ?

Ti è concesso di scendere un po' di più nei dettagli ?

99

Wednesday, May 5th 2010, 11:44pm

CHOUPETTE, è dall' 11 gennaio che dico su questo forum di essere il portavoce di Dio e il depositario della verità assoluta, mi dici che cosa devo fare più che dire centinaia di volte la verità?
Come puoi tu dire che non è vero, che non ho ricevuto niente se nemmeno eri presente? questa choupette è una dimostrazione inconfutabile del fatto che tu hai peccato di presunzione.
Io ho detto cose che nessuno si può nemmeno sognare, ho detto che siamo parte di Dio, ho detto che la nostra identità è virtuale e mai esistita, ho detto che la sofferenza non esiste, ho detto che siamo costruzione dell'egoismo e non creazione, ho detto che Dio è perfetto perchè è bene e male, ho dimostrato l'esistenza di Dio, che tu stessa hai trasformato in un paradosso ma la dimostrazione resta sempre la stessa, ho spiegato per filo e per segno quello che è avvenuto, quello che avverrà, ho messo in evidenza il Demonio e tutti i suoi inganni, cosa questa che nessuno può fare, ecc. ecc.: dimmi cosa devo fare o dire per essere creduto?

Prof, non dovresti utilizzare la parola dimostrare perché tu non hai dimostrato nulla, tu hai soltanto imposto la tua visione senza curarti di spiegare nei dettagli come sarebbe dimostrabile tale teoria. Purtroppo temo che tu non abbia nessuna idea di cosa sia il metodo scientifico, e cosa significhi di conseguenza dimostrare qualcosa.

Nelle tue parole io scorgo frammenti di tante religioni e filosofie diverse, messe insieme con una buona dose d'immaginazione. Perdona la mia sincerità ma e' veramente quello che penso... Però, in fondo, mi sei diventato simpatico :)

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" is male

Posts: 2,306

Activitypoints: 7,604

Date of registration: Apr 1st 2009

  • Send private message

100

Thursday, May 6th 2010, 1:16am

Vi siete persi... 8)

101

Thursday, May 6th 2010, 1:23am

Vi siete persi... 8)

Hai ragione Geppo...

Dave64_128

Utente attivo

  • "Dave64_128" has been banned
  • "Dave64_128" started this thread

Posts: 484

Activitypoints: 1,690

Date of registration: Dec 8th 2009

  • Send private message

102

Thursday, May 6th 2010, 1:26am

Ragazzi, ormai si è perso l'abbrivio..

..si sono esauriti gli argomenti.

Che cosa facciamo ?
Cmq colgo l'occasione per dirvi che vi voglio bene

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" is male

Posts: 2,306

Activitypoints: 7,604

Date of registration: Apr 1st 2009

  • Send private message

103

Thursday, May 6th 2010, 1:40am

ehehhe... bene bene...

Comunque mi sa che io non ho avuto le mie risposte, e non mi ricordo manco più le mie domande veramente :P :chinese:

:beer:

104

Thursday, May 6th 2010, 1:47am

Dave, io avrei ancora molto da dire :) Questo argomento e' talmente vasto che si potrebbe andare avanti all'infinito. E' stato interessante leggervi ed in definitiva i nostri punti di vista non sono poi così discordanti.

Comunque a me piace sentirmi parte del Tutto, pensare che siamo tutti foglie dello stesso albero...

Due pensieri che condivido:

"Un essere umano è parte dell'intero che chiamiamo Universo, una parte limitata nel tempo e nello spazio. Ha esperienza di sé, dei suoi pensieri e sentimenti, come fosse separato dal resto, una sorta di illusione ottica della sua coscienza. Questa illusione è per noi come una prigione, che ci limita ai nostri desideri personali e all'affetto per poche persone che ci sono vicine.
Il nostro compito deve essere liberarci da questa prigione, ampliando la nostra cerchia di compassione per includere ogni creatura vivente e l'intera natura nella sua bellezza".
- Albert Einstein -

"Il vero miracolo non è camminare sull'acqua, ma camminare su questa terra".
- Thich Nhat HanhIl -

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,426

Activitypoints: 13,901

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

105

Thursday, May 6th 2010, 2:14am

Quoted

Di nife apparse agli uomini, e portatrici di messaggi di pace, ne e' piena la mitologia e favolistica, e ogni cultura le conosce con varie sfumature. Mia nonna parlava con la madonna, che stava sul roseto di fronte a casa sua, sopra la fontana.

Se a lei faceva piacere vederla, io non ci trovavo nulla di male.
Tutto passa attraverso la mente. Tutto. Se non c'e' la mente, cioe' un cervello che funzioni, bene o male, non c'e' niente. Ma proprio nulla.
Finora non sono stato smentito.

Anche perch' che farebbe uno spirito vagante per lo spazio, senza concludere nulla?


Questa è una buona domanda, Lourdes da oscura borgata , destinata a rimanere tale è divenuto il maggior luogo di pellegrinaggio al mondo, non solo cristiano ma in assoluto, più della Mecca. Tutto questo per l'apparizione di uno spirito vagante per lo spazio (anzi in una grotta che ospitava suini) che non conclude niente.
Quanto ci sia stato dell'immaginazione di una bambina difficile dirlo, ma è stata creduta, Zola la definì un'"irregolare dell'isteria", vittima di un'infermità tutto sommato banale.
Mentre su Gesù è un pò difficile fare analisi psicologiche su Bernadette sono stati composti quadri clinici dai luminari dell'epoca che l'hanno visitata, e il risultato fu che non si trattava di una mistica portata alle visioni ma di una ragazzetta popolana dal carattere calmo e sereno, legata alla terra, dall'istinto pratico e ricca di buon senso. Una creatura che di per sè aveva ben poco da dire, ma che per bocca dell'Immacolata Concezione è forse l'unica al mondo ad aver ricevuto un'esplicita promessa di salvezza eterna.
Bernadette non ha nulla della manipolatrice, e se i bambini in buona fede sono pieni di immaginazione perchè bisognerebbe credere proprio a lei e non a un'altra? Come fa una contadina a scuotere un'intera società? Non è certo per aiuti "dall'alto" visto che la tentazione della gerarchia ecclesiale è non favorire mai questi prodigi, sono vissuti come una minaccia e non come un appoggio all'istituzione, nessuna iniziativa della Chiesa all'inizio, tutto parte dal basso, dal popolo.
Eppure tutto ciò corrisponde sorprendentemente al grido di ringraziamento di Gesù al Padre per "avere nascosto la verità agli intellettuali e per "averla rivelata agli ignoranti"
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf