Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Questo thread è chiuso. Non è possibile inviare nuove risposte.

Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4.437

Activity points: 13.934

Data di registrazione: martedì, 15 luglio 2008

  • Invia messaggio privato

61

mercoledì, 05 maggio 2010, 16:18

Dunque ti basi sull'osservazione della natura e di quello che ti circonda giusto? Questa figura del dio dappertutto è principalmente filosofica (nulla di male per inciso) solo che come direbbe Pascal "rimane complicata e quand'anche servisse per alcuni essa sarebbe utile solo nel momento in cui vedono la dimostrazione, un'ora dopo temerebbero di essere ingannati"
E' un tentativo della ragione di prendere il sopravvento, perchè la natura è lì, visibile e ci si sta dentro con tutte le scarpe, una conferma di Fede che però non produce Fede.
Fintanto che un uomo ha bisogno di essere amato, di amare, cosa se ne fa di un Dio che crea l'universo e le stelle? Sono davvero queste le prove di cui senti il bisogno? So che è una domanda parecchio personale.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

62

mercoledì, 05 maggio 2010, 16:31



E ancora mi basta credere nell'universo più che in qualcosa che ha creato l'universo (come dice choupette) e questo mi basta.

No... attenzione Dave, io ho detto che credo nella probabilità di un'intelligenza ordinatrice in quanto e' matematicamente impossibile che il tutto sia dovuto al semplice caso. Questa intelligenza non e' al di fuori della creazione ma e' la creazione stessa.

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" è un uomo

Posts: 2.306

Activity points: 7.604

Data di registrazione: mercoledì, 01 aprile 2009

  • Invia messaggio privato

63

mercoledì, 05 maggio 2010, 16:37

E si rischia di cadere in contraddizione come è successo al profeta1
Vabè, attare profeta1 sul fatto che si contraddice, direi che è fin troppo facile, prendila con qualcuno della tua stazza :)
Dico che non sono disposto a dubitare della mia esistenza, perchè anche la mia esistenza è altrettanto evidente.
Ok, diamo per assodato che ESISTIAMO. Mi pare un punto che ti interessa molto, e OK, allora noi ESISTIAMO.
Non riesco a legare questa consapevolezza, all'esistenza di dio, soprattutto perchè non riesco a capire cose è per te dio, e so che hai già tentato di rispondere a queste domande, però io non capisco, quindi se puoi, se vuoi, me lo dici diversamente, altrimenti nessun problema, o meglio, è un problema mio non riuscire a capire, ma me lo tengo, no problem.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo

Posts: 8.679

Activity points: 26.688

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

64

mercoledì, 05 maggio 2010, 16:42

Mi viene in mente Bernardette di Lourdes.
La sua apparizione e' di una signora di bianco vestita. In epoche precedenti si signore biancovestite ne sono state segnalate una infinita' e appaiono anche in contesti non cristiani. La signora non ha mai detto di essere Maria mamma di dio, ma semplicemente l' immacolata concezione.
E' conosciuta da tutti la presenza antica di geni protettori di fonti d'acqua, e il principio vitale che l'acqua rappresenta per la vita dei popoli. L'immacolata concezione puo' essere riferita all'acqua sorgiva, non ad altre fantasticherie. E infatti la ragazza non ha detto altro. Tutto il resto e' stato aggiunto da chi non aveva visto nulla.



Quindi potrebbe essere tutto o il contrario di tutto? E perchè? La figura di bianco vestita invitava alla penitenza e e a pregare Dio per la conversione dei peccatori. La fonte d'acqua è immagine di pulizia ma non vedo il problema onestamente.



Nemmeno io.
La dama del lago da a re Artu la spada [escalibrurn] per conbattere l'oppressione e l'ingiustizia, e per cercare la grazia e l'onesta'
Cosa che faranno i cavalieri della tavola rotonda.

Di nife apparse agli uomini, e portatrici di messaggi di pace, ne e' piena la mitologia e favolistica, e ogni cultura le conosce con varie sfumature. Mia nonna parlava con la madonna, che stava sul roseto di fronte a casa sua, sopra la fontana.

Se a lei faceva piacere vederla, io non ci trovavo nulla di male.
Tutto passa attraverso la mente. Tutto. Se non c'e' la mente, cioe' un cervello che funzioni, bene o male, non c'e' niente. Ma proprio nulla.
Finora non sono stato smentito.

Anche perch' che farebbe uno spirito vagante per lo spazio, senza concludere nulla?
Forse apparirebbe a qualche bambino, dandogli messaggi di pace o di ammonizione, oppure lo spaventerebbe, col suo mantello bianco.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

ilprofeta1

Colonna del Forum

  • "ilprofeta1" è stato interdetto da questo forum

Posts: 1.858

Activity points: 5.910

Data di registrazione: lunedì, 11 gennaio 2010

  • Invia messaggio privato

65

mercoledì, 05 maggio 2010, 16:46

La verita e' che quando si muore, si e' morti. Basta. Lo so che e' piu bello un po' di mistero. Accontenta il nostro bisogno fanciullo di fantasticare. Ma di mistero c'e' n'e' poco sulla vita umana. Ridotta ai minimi terminini la possiamo desrivere cosi: Si nasce e si muore, alla stregua di una formica.

DOCTOR FAUST, so bene di parlare col muro, senza nessun riferimento a te, però devo farti notare che sia l'uomo come la formica sono trasformazioni di Dio, sono espressioni di Dio e quando muoiono ritornano ad essere parte di Dio come lo sono sempre state.

66

mercoledì, 05 maggio 2010, 17:12

La verita e' che quando si muore, si e' morti. Basta. Lo so che e' piu bello un po' di mistero. Accontenta il nostro bisogno fanciullo di fantasticare. Ma di mistero c'e' n'e' poco sulla vita umana. Ridotta ai minimi terminini la possiamo desrivere cosi: Si nasce e si muore, alla stregua di una formica.

DOCTOR FAUST, so bene di parlare col muro, senza nessun riferimento a te, però devo farti notare che sia l'uomo come la formica sono trasformazioni di Dio, sono espressioni di Dio e quando muoiono ritornano ad essere parte di Dio come lo sono sempre state.

Profeta, io la tua frase la posso trasformare come segue:

Sia l'uomo come la formica sono espressione del Tutto e quando muoiono ritornano a far parte del Tutto come lo sono sempre stati.

Non dimentichiamo che il numero degli atomi presenti oggi e' esattamente il numero di atomi che erano presenti all'inizio della creazione, e questo mi sembra un elemento di non poca rilevanza per evidenziare come anche noi siamo polvere di stelle.

ilprofeta1

Colonna del Forum

  • "ilprofeta1" è stato interdetto da questo forum

Posts: 1.858

Activity points: 5.910

Data di registrazione: lunedì, 11 gennaio 2010

  • Invia messaggio privato

67

mercoledì, 05 maggio 2010, 17:13

Qui il profeta1 per esempio mi muove delle critiche dicendo che non posso usare la parola "mio".
Oppure mi dice che sono ingannato dal Demonio ogni volta che scrivo qualcosa.

E poi aggiunge che non possiamo essere sicuri di esistere.


Ma allora come fa lui a definirsi il vicario di Dio in terra se non è nemmeno sicuro di esistere ?
E cosa c'entra la parola "mio" ?
Non cambiano o mettono in discussione che noi stiamo esistendo, direi.
DAVE, l'egoismo è la base della nostra esistenza, è la nostra origine: esistiamo fintanto che c'è; non siamo mai esistiti se viene tolto; tu vorresti far credere che non cambia niente? fallo credere agli altri ma non a me.

Per farti un esempio, lea, Il profeta1 non fa altro che contraddirsi e poi dice che sono io a contraddirmi, ma io almeno una interpretazione l'ho data e anche se non credo di essermi contraddetto, mi si spieghi dove l'ho fatto se questo è accaduto.

Dicendo "credo"? O dicendo "mio" ?
Un momento DAVE, dove sarebbero le mie contraddizioni?
Tu in verità hai dato una interpretazione suggerita dal Demonio, molto molto vicina a quella che tutti potrebbero dare e a quella che tutti pensano, però molto molto lontana dalla verità, perciò hai fatto un grosso favore al Demonio.
Per quanta riguarda l'importanza dell'egoismo, vorrei che fosse DALENA a risponderti perchè per ora è l'unica che ha veramente capito.ilprofeta1

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" è un uomo

Posts: 2.306

Activity points: 7.604

Data di registrazione: mercoledì, 01 aprile 2009

  • Invia messaggio privato

68

mercoledì, 05 maggio 2010, 17:14

Non dimentichiamo che il numero degli atomi presenti oggi e' esattamente il numero di atomi che erano presenti all'inizio della creazione, e questo mi sembra un elemento di non poca rilevanza per evidenziare come anche noi siamo polvere de stelle.

Interessante osservazione :)

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" è un uomo

Posts: 2.306

Activity points: 7.604

Data di registrazione: mercoledì, 01 aprile 2009

  • Invia messaggio privato

69

mercoledì, 05 maggio 2010, 17:16

Per quanta riguarda l'importanza dell'egoismo, vorrei che fosse DALENA a risponderti perchè per ora è l'unica che ha veramente capito.ilprofeta1
Si, sarebbe interessante coinvolgere Dalena, se le va. :thinking:

DAVE, l'egoismo è la base della nostra esistenza, è la nostra origine: esistiamo fintanto che c'è; non siamo mai esistiti se viene tolto;
Ecco, questa è un'altra delle tue frasi apprezzabili e lucide. Concordo.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo

Posts: 8.679

Activity points: 26.688

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

70

mercoledì, 05 maggio 2010, 17:17

devo farti notare che sia l'uomo come la formica sono trasformazioni di Dio, sono espressioni di Dio e quando muoiono ritornano ad essere parte di Dio come lo sono sempre state.


Infatti...sono d'accordo.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

ilprofeta1

Colonna del Forum

  • "ilprofeta1" è stato interdetto da questo forum

Posts: 1.858

Activity points: 5.910

Data di registrazione: lunedì, 11 gennaio 2010

  • Invia messaggio privato

71

mercoledì, 05 maggio 2010, 17:24

La verita e' che quando si muore, si e' morti. Basta. Lo so che e' piu bello un po' di mistero. Accontenta il nostro bisogno fanciullo di fantasticare. Ma di mistero c'e' n'e' poco sulla vita umana. Ridotta ai minimi terminini la possiamo desrivere cosi: Si nasce e si muore, alla stregua di una formica.

DOCTOR FAUST, so bene di parlare col muro, senza nessun riferimento a te, però devo farti notare che sia l'uomo come la formica sono trasformazioni di Dio, sono espressioni di Dio e quando muoiono ritornano ad essere parte di Dio come lo sono sempre state.

Profeta, io la tua frase la posso trasformare come segue:

Sia l'uomo come la formica sono espressione del Tutto e quando muoiono ritornano a far parte del Tutto come lo sono sempre stati.

Non dimentichiamo che il numero degli atomi presenti oggi e' esattamente il numero di atomi che erano presenti all'inizio della creazione, e questo mi sembra un elemento di non poca rilevanza per evidenziare come anche noi siamo polvere di stelle.
CHOUPETTE, chiamarlo il tutto o chiamarlo Dio: cambia qualcosa? no
Dire:Tutto è trasformazione del tutto, o dire tutto è trasformazione di Dio, cambia qualcosa?
Se quell'immensa quantità di atomi, che per trasformazione ha dato origine a tutto, che venga chiamata Dio o X, o Y, cambia qualcosa? nel nome ma non nel modo in cui tutto ha avuto origine. ilprofeta1

ilprofeta1

Colonna del Forum

  • "ilprofeta1" è stato interdetto da questo forum

Posts: 1.858

Activity points: 5.910

Data di registrazione: lunedì, 11 gennaio 2010

  • Invia messaggio privato

72

mercoledì, 05 maggio 2010, 17:35

Come puoi dire che siccome esisti, allora vuol dire che sei stato creato? Noi non sappiamo nulla, ma proprio nulla nulla...

L'agnosticismo è mettere in dubbio tutto; è mettere in dubbio che esisti e pur ammettendo che esisti, agnosticismo è mettere in dubbio anche che sei stato creato

GEPPO, io pochi minuti fa ho fatto delle affermazioni e tu hai detto che la frase è apprezzabile e lucida quindi, io so: come mai prima hai detto che nessuno sa nulla, se hai ritenuto giuste le mie affermazioni?

73

mercoledì, 05 maggio 2010, 17:42

Si che cambia qualcosa Profeta! Cambia nel senso che non ci saranno mai né punizioni né ricompense. Cambia perché non c'e' e non ci sarà mai da ringraziare nessun dio. Cambia perché questa "intelligenza ordinatrice" non ti ha certamente mai trasmesso nessuna "verità assoluta" perché se ne frega altamente di te, di me e di tutti quanti in quanto il suo scopo e' il propagare la vita a prescindere dai singoli.

Questo post è stato modificato 2 volta(e), ultima modifica di "Choupette" (05/05/2010, 18:04)


geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" è un uomo

Posts: 2.306

Activity points: 7.604

Data di registrazione: mercoledì, 01 aprile 2009

  • Invia messaggio privato

74

mercoledì, 05 maggio 2010, 17:45

GEPPO, io pochi minuti fa ho fatto delle affermazioni e tu hai detto che la frase è apprezzabile e lucida quindi, io so: come mai prima hai detto che nessuno sa nulla, se hai ritenuto giuste le mie affermazioni?
ahahah... ma ti paiono due affermazioni confrontabili? :)

vabè, comunque va bene tutto :)

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo

Posts: 8.679

Activity points: 26.688

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

75

mercoledì, 05 maggio 2010, 18:11

Si che cambia qualcosa Profeta! Cambia nel senso che non ci saranno mai né punizioni né ricompense. Cambia perché non c'e' e non ci sarà mai da ringraziare nessun dio. Cambia perché questa "intelligenza ordinatrice" non ti ha certamente mai trasmesso nessuna "verità assoluta" perché se ne frega altamente di te, di me e di tutti quanti, in quanto per lei l'importante e' il propagare la vita a prescindere dai singoli.


Perfino a me questa posizione sembra un po' estrema. E anche pessimista, in fondo, per cui sgorga da uno stato d'animo disilluso. Anche troppo.

In realta', a mio parere, se non vogliamo pensare ad un Dio ordinatore, osservatore e cicaccione, che mette il naso d'appertutto, come vuole la Bibbia, non possiamo pero' neppure pensare a un Tutto immobile e statico, assolutamente indifferente.[l'Uno di Parmenide?]

E questo, a mio parere, non per sentimenti o giudizi, che sono attributi umani, ma proprio per un principio fisico.

Infatti, prorio la fisica, Fisis o Natura, ha in se il principio del movimento, dell'equilibrio, cioe' della compensazione [il panta rei di Eraclito?]

Va da se che, sebbene non immediatamente e miracolosamente, tutto tende a trovare un suo equilibrio, ed in questo senso si dovrebbe pensare al dito di dio.
Forse sara' una punizione tardiva, o un premio limitato, o una invocazione senza risposta al momento, ma io penso che proprio per una questione naturale questa compensazione [compenso, premio dovuto] ci sara'.

Non sottilizzerei percio' su momiglioli strani come Dio, per esempio, che vuol dire semplicemente "giorno", perche era riferito al sole che faceva giorno [dies]

Ma non sarei contro la possibilita' che alla fine una sorta di giustizia trionfi, magari a luci spente. Qualcosa di simile ad un essere spinoziano, o alla Provvidenza di manzoniana memoria.
O forse dico cosi' perche' ho sempre avuto la sensazione che fosse intorno a me. E lo e' tuttora.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite