Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


This thread is closed.

Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

376

Tuesday, May 18th 2010, 11:37pm

Profeta1 ha l'incredibile potere di catalizzare l'attenzione su sè stesso e di fare andare l'intero forum in OT.
Persino quando si parla di dio si finisce per parlare solo di lui e di come possa dimostrare quello che dice.
NO, DAVE, non è assolutamente vero la verità è molto diversa ed è questa. Quello che tutti voi dite proviene dalla parte negativa che è in voi, quello che dico io proviene dalla parte positiva che è in me, questo significa che io conosco il rovescio di tutto quello che dite per il semplice motivo che la parte negativa che vi suggerisce, è nata dalla parte positiva per cui, la parte positiva, conosce tutto quello che vi suggerisce quella negativa.

E se fosse esattamente il contrario, Profeta? Cioè che tutto quello che dici proviene dalla parte negativa che e' in te, ecc ecc...?

... No, non può essere il contrario perché io... e bla bla e bla bla ;)

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,429

Activitypoints: 13,910

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

377

Tuesday, May 18th 2010, 11:41pm

il tempo delle rivelazioni su Dio è terminato,
LICURGO, ma come puoi fare una simile affermazione quando io sono la persona a cui Dio ha rivelato se stesso e la sua conoscenza in questi anni? Nessuno tranne me conosce il vero Dio.
LICURGO, ti invito a riflettere, Il fatto che tu non ci creda non vuol dire affatto che non sia vero.



Potrei anche credere che hai ricevuto una rivelazione, ma non ne posso fare una fede, ne ho già una.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

378

Wednesday, May 19th 2010, 12:00am

E se fosse esattamente il contrario, Profeta? Cioè che tutto quello che dici proviene dalla parte negativa che e' in te, ecc ecc...?

... No, non può essere il contrario perché io... e bla bla e bla bla ;)

CHOUPETTE, se fosse il contrario sareste voi a smontare tutto quello che io dico: ti risulta che avvenga così?

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

379

Wednesday, May 19th 2010, 12:05am

Potrei anche credere che hai ricevuto una rivelazione, ma non ne posso fare una fede, ne ho già una.

LICURGO, siccome le possibilità sono solo 2: o sei con Dio, o gli sei contro, fossi in te guarderei fino in fondo la fede che hai perchè potresti trovarla molto ingannevole.

380

Wednesday, May 19th 2010, 12:24am

E se fosse esattamente il contrario, Profeta? Cioè che tutto quello che dici proviene dalla parte negativa che e' in te, ecc ecc...?

... No, non può essere il contrario perché io... e bla bla e bla bla ;)

CHOUPETTE, se fosse il contrario sareste voi a smontare tutto quello che io dico: ti risulta che avvenga così?

Si Profeta, mi risulta che avvenga così, sono mesi che smontiamo tutto quello che dici, anche se tu non vuoi tenerne conto.

Il confronto con te prevede tre soluzioni: la prima e' di assecondarti nelle tue affermazioni anche se non si condividono, la seconda e' quella di metterle in discussione appunto perché non si condividono e la terza e' quella di ignorarti. Io, fino ad ora, ho optato per la seconda soluzione, la prima e la terza essendo - per quanto mi riguarda - difficili da mettere in pratica su un forum di discussioni...

Ora però mi sarei anche stufata di continuare a cercare di farti ragionare in maniera logica, con te che non fai altro che ripetere continuamente ed inutilmente gli stessi concetti già confutati più e più volte. E tu, non ti sei stufato di ripetere sempre le stesse cose, francamente?

Ti giuro, Profeta, che non ho assolutamente niente contro di te però... guarda, non se ne può proprio più, veramente :wasted:

381

Wednesday, May 19th 2010, 2:30am

Se c'è una lettura che sarebbe davvero da consigliare ai giovani, è quella della "sacra" Bibbia: è uno dei modi migliori per allontanarli dalla religione. Perché poi sia preferibile tenere a debita distanza dalla religione i giovani, basta leggere alcune delle serafiche citazioni riportate di seguito dal "libro dei libri", alcune delle quali prese direttamente nientemeno che dalla bocca di nostro Signore ("nostro" per cristiani ed ebrei). A dire il vero, già leggendo queste poche righe, chi abbia un minimo di sensibilità e persino una goccia di religiosità, non potrà che rimanere inorridito da simili bestialità, e convincersi che davvero l'unica scusa per un dio simile è quella di non esistere. Difficile, invece, scusare gli uomini che le hanno scritte. Si potrebbe affermare che esse risalgono ad un'epoca e a una civiltà che rispetto alla nostra possono definirsi barbare, ma quando poi si constata che ancora oggi in diverse parti del mondo si applicano certe ingiunzioni religiose (vedi lapidazione, ripudio, sacrificio, ecc.), o che ancora oggi tra i popoli più colti e civili del mondo si crede che ciò che sta scritto nella Bibbia sia stato ispirato da un dio, beh! ogni scusa diventa improponibile.

--------------------------------------------------------------------------------

Genesis, VI-V sec a.e.c.

Il Signore si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo. Il Signore disse "Sterminerò dalla terra l'uomo che ho creato con l'uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d'averli fatti". (6, 6)

Io manderò il diluvio, cioè le acque, sulla terra, per distruggere sotto il cielo ogni carne, in cui è alito di vita; quanto è sulla terra perirà. (6, 17)

Chi sparge il sangue dell'uomo dall'uomo il suo sangue sarà sparso, perché ad immagine di Dio Egli ha fatto l'uomo. (9, 6)

--------------------------------------------------------------------------------
Exodus, VI-V sec a.e.c.

Colui che offre un sacrificio agli dèi, oltre al solo Signore, sarà votato allo sterminio. (22, 19)

Per sei giorni si lavorerà, ma il settimo sarà per voi un giorno santo, un giorno di riposo assoluto, sacro al Signore. Chiunque in quel giorno farà qualche lavoro sarà messo a morte. (36, 2)

--------------------------------------------------------------------------------

Leviticus, VI-V sec a.e.c.

Quando una donna abbia flusso di sangue, cioè il flusso nel suo corpo, la sua immondezza durerà sette giorni; chiunque la toccherà sarà immondo fino alla sera. (15, 19)

Se uno commette adulterio con la moglie del suo prossimo, l’adultero e l’adultera dovranno esser messi a morte. (20, 10)

Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro. (20, 13)

Se uno ha un rapporto con una donna durante le sue regole e ne scopre la nudità, quel tale ha scoperto la sorgente di lei ed essa ha scoperto la sorgente del proprio sangue; perciò tutti e due saranno eliminati dal loro popolo. (20, 18 )

Qualunque uomo della vostra discendenza che nelle generazioni future si accosterà, in stato d’immondezza, alle cose sante consacrate dagli Israeliti al Signore, sarà eliminato davanti a me. Io sono il Signore. (22, 3)

Chi bestemmia il nome del Signore dovrà essere messo a morte: tutta la comunità lo dovrà lapidare. (24, 16)

Se uno farà una lesione al suo prossimo, si farà a lui come egli ha fatto all’altro: frattura per frattura, occhio per occhio, dente per dente; gli si farà la stessa lesione che egli ha fatta all’altro. (24, 19)

Il seguito su questo sito:

http://aforismario.it/ateosofia/citazioni-dalla-bibbia.htm

382

Wednesday, May 19th 2010, 2:41am

Scusate, ma questa proprio non la conoscevo in quanto probabilmente e' un libro della bibbia non contenuto in tutte le versioni.

Sapientia, ca. 5o a.e.c.

I figli di adulteri non giungeranno a maturità; la discendenza di un’unione illegittima sarà sterminata. Anche se avranno lunga vita, non saran contati per niente, e, infine, la loro vecchiaia sarà senza onore. Se poi moriranno presto, non avranno speranza né consolazione nel giorno del giudizio, poiché di una stirpe iniqua è terribile il destino. (3, 16)


No comment...

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,429

Activitypoints: 13,910

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

383

Wednesday, May 19th 2010, 2:49am

Potrei anche credere che hai ricevuto una rivelazione, ma non ne posso fare una fede, ne ho già una.

LICURGO, siccome le possibilità sono solo 2: o sei con Dio, o gli sei contro, fossi in te guarderei fino in fondo la fede che hai perchè potresti trovarla molto ingannevole.


Quel che voglio dirti è che non è che se ripeti un concetto all'infinito finisci per convincere gli altri, o meglio, non accade sempre. Ho capito benissimo che sostieni di avere rivelazioni che sconfessano, o integrano, o modificano il vecchio Credo. Ti dico anche che la Fede non si costruisce dall'oggi al domani, per non parlare poi della decisione di affidarsi ad essa. Tu sei appena all'inizio di quella che forse ritieni una missione o non so, proponiti, porta elementi che corroborano questa tesi, e magari un giorno nascerà una nuova Chiesa.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,429

Activitypoints: 13,910

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

384

Wednesday, May 19th 2010, 3:26am

Choupette, questo è il Dio di Israele, un Dio vendicativo e geloso, che affida la sua parola a un popolo solo e non si è ancora riconciliato con gli uomini. Non rappresenta ancora un Padre, tantomeno un servo, predilige l'obbedienza ed è giusto solo con chi segue pedissequamente la sua Parola. Nell'ottica cristiana, solo la venuta al mondo di un essere come Maria dà l'opportunità a Dio di scendere sulla terra, migliaia di anni in attesa di questa creatura.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

385

Wednesday, May 19th 2010, 3:41am

Licurgo, la tua e' un po' una risposta da catechismo, però :huh:

"Non pensiate che io sia venuto per abrogare la Legge o i Profeti; non sono venuto per abrogare ma per compiere".

Immagino che tu sappia bene chi ha pronunciato queste parole ;)

II Dio dell'antico testamento e' il Dio di Gesù, un ebreo che predicava ad altri ebrei. Non possiamo far finta che le due cose siano disgiunte, non si può credere al Nuovo senza inevitabilmente anche accettare il Vecchio Testamento.

386

Wednesday, May 19th 2010, 4:04am

Scusa Licurgo, vorrei capire...

Dici che questo e' il Dio di Israele, ma Geova e' anche il Dio dei cristiani. Non stiamo parlando del Corano che l'ha sostituito con Allah, il Dio del Vecchio e' lo stesso del nuovo testamento, quindi e' anche il tuo Dio. Se non e' così, dimmi dove Gesù ha confutato questo fatto.

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,429

Activitypoints: 13,910

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

387

Wednesday, May 19th 2010, 4:17am

Licurgo, la tua e' un po' una risposta da catechismo, però :huh:

"Non pensiate che io sia venuto per abrogare la Legge o i Profeti; non sono venuto per abrogare ma per compiere".

Immagino che tu sappia bene chi ha pronunciato queste parole ;)

II Dio dell'antico testamento e' il Dio di Gesù, un ebreo che predicava ad altri ebrei. Non possiamo far finta che le due cose siano disgiunte, non si può credere al Nuovo senza inevitabilmente anche accettare il Vecchio Testamento.



Boh, io non la trovo da catechismo, è semplicemente una risposta teologica. Comunque non ho mai detto che i 2 Testamenti sono disgiunti e che il Vecchio Testameno non è accettabile, ma essendo questo rivolto a un solo popolo eletto, l'interesse primario era preservare Israele da ogni influenza esterna, eliminando con forza ogni tentativo di scisma e disunione. Forse perchè da questo unico popolo, con caratteristiche uniche nella Storia dell'umanità, potesse effettivamente nascere il Messia delle genti. Le modifiche ci sono state, tanto forti da creare una nuova religione. La religione ebraica a seguito di Gesù è cambiata comunque moltissimo anch'essa.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

388

Wednesday, May 19th 2010, 4:29am

Licurgo, la tua e' un po' una risposta da catechismo, però :huh:

"Non pensiate che io sia venuto per abrogare la Legge o i Profeti; non sono venuto per abrogare ma per compiere".

Immagino che tu sappia bene chi ha pronunciato queste parole ;)

II Dio dell'antico testamento e' il Dio di Gesù, un ebreo che predicava ad altri ebrei. Non possiamo far finta che le due cose siano disgiunte, non si può credere al Nuovo senza inevitabilmente anche accettare il Vecchio Testamento.

Boh, io non la trovo da catechismo, è semplicemente una risposta teologica. Comunque non ho mai detto che i 2 Testamenti sono disgiunti e che il Vecchio Testameno non è accettabile, ma essendo questo rivolto a un solo popolo eletto, l'interesse primario era preservare Israele da ogni influenza esterna, eliminando con forza ogni tentativo di scisma e disunione. Forse perchè da questo unico popolo, con caratteristiche uniche nella Storia dell'umanità, potesse effettivamente nascere il Messia delle genti. Le modifiche ci sono state, tanto forti da creare una nuova religione. La religione ebraica a seguito di Gesù è cambiata comunque moltissimo anch'essa.

Il catechismo non e' teologia all'acqua di rose? ;)

Se lo stesso Gesù ha detto chiaro e tondo che non veniva a portare una "nuova religione" perché poi si e' dovuto travisarlo in questo modo? Gli ebrei ortodossi, a che mi risulti, non hanno proprio cambiato nulla delle loro convinzioni, salvo quelle che sarebbero cambiate comunque col passare del tempo e in conseguenza dell'ammorbidimento di certi costumi. Sono i Romani ad aver manipolato queste credenze adeguandole alla loro realtà nel tentativo di creare un collante per un impero allo sbando, il Cristianesimo delle origini non ha nulla a che vedere con quello attuale, tant'é che uno dei primi e più importanti Santi e predicatori, detto l'apostolo dei Gentili, era quel Saulo di Tarso, divenuto in seguito San Paolo, suddito di Roma.

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,429

Activitypoints: 13,910

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

389

Wednesday, May 19th 2010, 4:38am

Scusa Licurgo, vorrei capire...

Dici che questo e' il Dio di Israele, ma Geova e' anche il Dio dei cristiani. Non stiamo parlando del Corano che l'ha sostituito con Allah, il Dio del Vecchio e' lo stesso del nuovo testamento, quindi e' anche il tuo Dio. Se non e' così, dimmi dove Gesù ha confutato questo fatto.




Gesù non ha confutato, Gesù si è assunto il ruolo che avea la Torah diventa lui stesso il libro sacro, e con questa autorità può rinnovare la Legge e trattarla come crede. Perchè ne è l'interprete e il legislatore.
Il messaggio esce dai confini di Israele, il Messia è non più, come era nelle speranze, il condottiero giunto per innalzare il popolo ebraico, ma Dio in persona, il salvatore di chiunque segue la sua Parola. Tutto ciò crea scompiglio nell'ordine sociale di una comunità, e mettersi ad adorare un uomo in carne e ossa era davvero troppo per un credente, dunque ecco la rottura inevitabile che la storia stessa ha raccontato.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,429

Activitypoints: 13,910

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

390

Wednesday, May 19th 2010, 4:43am

Il catechismo non e' teologia all'acqua di rose?

Se lo stesso Gesù ha detto chiaro e tondo che non veniva a portare una "nuova religione" perché poi si e' dovuto travisarlo in questo modo? Gli ebrei ortodossi, a che mi risulti, non hanno proprio cambiato nulla delle loro convinzioni, salvo quelle che sarebbero cambiate comunque col passare del tempo e in conseguenza dell'ammorbidimento di certi costumi. Sono i Romani ad aver manipolato queste credenze adeguandole alla loro realtà nel tentativo di creare un collante per un impero allo sbando, il Cristianesimo delle origini non ha nulla a che vedere con quello attuale, tant'é che uno dei primi e più importanti Santi e predicatori, detto l'apostolo dei Gentili, era quel Saulo di Tarso, divenuto in seguito San Paolo, suddito di Roma.



Dove hai mai letto che Gesù dice chiaro e tondo questo o quest'altro? Metti molta carne al fuoco, non ho capito se poni una domanda o fai un affermazione, che intendi per travisare?
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf