Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


This thread is closed.

Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

dylan

Nuovo Utente

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: May 16th 2010

  • Send private message

361

Tuesday, May 18th 2010, 8:25am

Ciao Licurgo,secondo il mio parere,gli insegnamenti ed i valori tramandatici da Gesu' sono le basi sulle quali fondare una civilta' vivibile e pacifica,senza ombra di dubbio.L'unica cosa che non mi torna e' che questo tipo di comportamenti sono gia' a conoscenza dell'uomo anche senza insegnarglieli...voglio dire,tutti sanno cosa fanno e come si comportano,diventando probabilmente i giudici piu' severi verso se stessi....il fatto che si abbia bisogno di un esempio cosi' in "alto" ,non ti sembra una scusa per sfuggire alle proprie responsabilita?





Aspetta Dylan, l'insegnamento di Gesù non pone le sue basi per la fondazione di una civiltà vivibile e pacifica sulla terra . Chiaramente il comportamento e la morale che propone, va in quella direzione, ma il suo è, e resta, un messaggio salvifico. Appunto perchè altro non fa che rimarcare quei comportamenti "migliori" delle 'essere umano, che probabilmente non necessitano dell'insegnamento di Dio (o forse si). Si possono anche prendere da parte e considerarli un vademecum per la realizzazione di una società civile, partendo dall'individuo, ma non si discosterebbe dalle migliori intenzioni che si trovano nelle altre religioni. Qui c'è in gioco una posta molto più alta.


Pongo un esempio assurdo:se si scoprisse che siamo stati creati da un'entita' superiore con le sembianze di....una medusa,che a sua volta ,pero' ,e' stata creata da Dio....come si porrebbe il credente di fronte a questa verita' ,l'infallibilita' dell'entita' (medusa) potrebbe valere solo per noi,essendo stata creata da un qualcosa di piu' grande di lei.....e come si porrebbe il non credente,dinnanzi a quello che aveva sempre negato,un creatore,anche se non in senso assoluto.....ci sarebbero secondo me piu' adoratori di meduse che di Dio,forse,perche'diventerebbe un punto di riferimento per entrambi....non voglio dire che questa sarebbe una cosa giusta e neanche che adoro le meduse :D

un saluto a tutti

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 7,455

Activitypoints: 22,890

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

362

Tuesday, May 18th 2010, 10:34am



Pongo un esempio assurdo:se si scoprisse che siamo stati creati da un'entita' superiore con le sembianze di....una medusa,che a sua volta ,pero' ,e' stata creata da Dio....come si porrebbe il credente di fronte a questa verita' ,l'infallibilita' dell'entita' (medusa) potrebbe valere solo per noi,essendo stata creata da un qualcosa di piu' grande di lei.....e come si porrebbe il non credente,dinnanzi a quello che aveva sempre negato,un creatore,anche se non in senso assoluto.....ci sarebbero secondo me piu' adoratori di meduse che di Dio,forse,perche'diventerebbe un punto di riferimento per entrambi....non voglio dire che questa sarebbe una cosa giusta e neanche che adoro le meduse :D

un saluto a tutti


Non e' un argomento assurdo.
Per centinaia di migliaia di anni l'umanita' ha temuto Dio [il timor di dio], riconosciuto prima nella Natura nel suo inseme fenomenologico, e poi indicato nel sole [la stella sola], riconoscendogli il ruolo di Dies [giorno, sole, luce eterna, divinita'].

L'idea di un dio meta-fisico e unico, e' venuta solo recentemente, negli ultimi millenni, e ha assunto vari nomi secondo le culture e i popoli dove si e' sviluppato questo concetto nuovo di divinita'.

E' alla base delle discipline orientali, in nuce nelle culture amerinde, reso famoso dalla storia degli ebrei, che e' stata accolta dall'occidente negli ultimi duemila anni.

Di fronte alla storia della religione, e' come se parlassimo degli ultimi dieci munuti di una giornata. Se poi ci riferiamo al Signore [Halla'] islamico, la cosa e ancora piu' recente di seicento anni.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 7,455

Activitypoints: 22,890

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

363

Tuesday, May 18th 2010, 10:44am

Il mio equilibrio è perfetto quindi è intoccabile, so che non è colpa tua però tu hai la riflessione e dovevi riflettere sulla cosa grave che hai fatto. Io sono il vero profeta indipendentemente da quello che tutti pensano,


ma non avevi detto che eri disponibile ad una revisione?

E io non avevo detto che quando non si hanno piu argomenti ci si scaglia contro chi ci ha messo in difficolta', invece che argomentare?

Io avrei anche evitato di discutere con te, perche' gia' prevedibile l'impasse a cui si sarebbe giunti.

Pero', se mi e' consentito, vorrei farti una domanda semplice semplice: vedi tu se rispondere o no.

Come passi la tua giornata da profeta?
Voglio dire...di cosa campi, cosa fai di pratico, che rapporti hai con i tuoi figli, se ne hai, e con tua moglie.
Che rapporti hai coi vicini di casa e coi parenti.

E' una curiosita' che chiarirebbe molto di tutto questo chiacchericcio inconcludente, e forse ti darebbe anche un aspetto piu' simpaticamente cameratesco.

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

364

Tuesday, May 18th 2010, 11:59am

Profeta, io spero che tu stia scherzando!

Stai dicendo che dobbiamo crederti a priori? Cioè... prima dobbiamo credere in te, avere l'illuminazione e solo in seguito la prova sarà visibile anche a noi sul vangelo? Oppure, ancora peggio, dovremmo crederti pur non potendo verificare sul vangelo in quanto, essendo tu l'unico a poter e ad aver ricevuto l'illuminazione, per noi la prova non sarebbe comunque visibile?

Prooofetaaa... Ma ti rendi conto di quello che dici? E questa sarebbe la dimostrazione secondo te? No ma... e' come se io ti dicessi: guarda che io sono alta 2 metri e 50, tu devi credermi perché la prova sta scritta sulla mia carta d'identità, però sono la sola a poterla decifrare perché solo io ho la facoltà di vedere che 1 metro e 63 (come appare scritto per tutti) in effetti vuol dire 2 metri e 50. Bella roba :wasted:

CHOUPETTE, ma come ragioni?
Io ho detto che sul Vangelo ci sono delle descrizioni messe in modo nascosto ma che nessuno può ritenere siano rivolte a se stesso. Per tutti il Vangelo NON prevede nessuno dopo Cristo quindi nessuno ha motivo di andare a cercare quelle descrizioni, solo la persona che ha già ricevuto la conoscenza della verità assoluta ha motivo di cercarle perchè è in contraddizione col fatto che il Vangelo dice "Sorgeranno falsi Cristi e falsi profeti". Solo quella persona può cercare quelle descrizioni e ritenerle rivolte a se stesso a causa della contraddizione, ma nel momento in cui capisce tutto si rende anche conto di aver fatto un percorso già stabilito da Dio. Dio ha messo quelle descrizioni nel Vangelo sapendo bene che solo la persona a cui lui stesso si rivelerà in seguito, è la sola che avrà motivo di cercarle. Nessun hitler, nessun dittatore, nessuna persona, nessun Papa, nessun prete ecc. può dire "Quello sono io" perchè il vangelo, per tutti loro, non solo non prevede nessuno dopo Cristo, ma anche perchè nessuno di loro è in contraddizione col Vangelo stesso proprio perchè non gli è stata data nessuna conoscenza. CHOUPETTE, più chiaro di così io non posso essere. ilprofeta1

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

365

Tuesday, May 18th 2010, 12:12pm

Pongo un esempio assurdo:se si scoprisse che siamo stati creati da un'entita' superiore con le sembianze di....una medusa,che a sua volta ,pero' ,e' stata creata da Dio....come si porrebbe il credente di fronte a questa verita' ,l'infallibilita' dell'entita' (medusa) potrebbe valere solo per noi,essendo stata creata da un qualcosa di piu' grande di lei.....e come si porrebbe il non credente,dinnanzi a quello che aveva sempre negato,un creatore,anche se non in senso assoluto.....ci sarebbero secondo me piu' adoratori di meduse che di Dio,forse,perche'diventerebbe un punto di riferimento per entrambi....non voglio dire che questa sarebbe una cosa giusta e neanche che adoro le meduse :D

un saluto a tutti

DYLAN, hai detto bene infatti l'esempio è ASSURDO proprio perchè non tiene conto di 2 considerazioni, la prima è che se la materia fosse stata creata dal nulla sarebbe possibile ricondurla al nulla perciò distruggerla e questo è impossibile, e poi ammettendo che la materia sia distruggibile, la materia stessa non potrebbe esistere: ecco perchè la CREAZIONE è impossibile anche a Dio e poi: perchè dovrebbe creare se trasformando se stesso diventa tutto ciò che vuole?
La seconda considerazione è il fatto che se Dio ci togliesse l'egoismo, noi non saremo più noi stessi, non saremo più padroni di niente, non avremo più la nostra identità per cui non esisteremo più come noi stessi e per questo ritorneremmo ad essere parte di Dio.

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

366

Tuesday, May 18th 2010, 12:39pm

ma non avevi detto che eri disponibile ad una revisione?
DOCTOR FAUST, io sono disponibilissimo a confrontare le nostre
conoscenze, è quello che faccio, non ho nessun timore e non posso temere niente: però mi sa
tanto che tu con il termine "revisione" intenda dirmi "cancella tutto quello che hai ricevuto, rinnega tutto e ascolta noi": pensi di poter insegnare qualcosa al depositario della verità assoluta?

E io non avevo detto che quando non si hanno piu argomenti ci si scaglia contro chi ci ha messo in difficolta', invece che argomentare?
No, DOCTOR, ti sbagli infatti io ho messo in evidenza il fatto che tu abbia tentato di insinuare in me il dubbio della malattia mentale, cosa questa che tu non potevi nemmeno sognare perciò come vedi ho avuto un argomento in più rispetto a te, la verità è che sei tu che non hai argomenti per contrabattere la mia conoscenza esattamente come tutti. Qualsiasi cosa tu possa dire contro di me sappi di averla detta ad uno che riferisce per cui sbagli,io non c'entro niente. Qualsiasi cosa puoi dire contro le cose che dico sbagli perchè intelligenti e stupidi le hanno già dette e pensate prima di te e come vedi sei con le spalle al muro.
Io avrei anche evitato di discutere con te, perche' gia' prevedibile l'impasse a cui si sarebbe giunti.
Tu non hai discusso con me ma soltanto preteso di discutere e la cosa è diversa.

Pero', se mi e' consentito, vorrei farti una domanda semplice semplice: vedi tu se rispondere o no.

Come passi la tua giornata da profeta?
Voglio dire...di cosa campi, cosa fai di pratico, che rapporti hai con i tuoi figli, se ne hai, e con tua moglie.
Che rapporti hai coi vicini di casa e coi parenti.
Io ho già detto diverse volte che Dio si è rivelato ad una persona come tutte. L'aver ricevuto quella conoscenza però mi permette di stare in questo mondo che è l'inferno ma con la conoscenza del paradiso perciò tengo i piedi in 2 staffe al contrario di tutti: perchè dovrei invidiare voi che tenete i due piedi in una sola staffa perchè è la sola che conoscete?

E' una curiosita' che chiarirebbe molto di tutto questo chiacchericcio inconcludente, e forse ti darebbe anche un aspetto piu' simpaticamente cameratesco.
Io sono entrato in questo forum per dire le cose che ho conosciuto quindi non parlo per me e non ha nessuna importanza che io abbia aspetto cameratesco. ilprofeta1

Dalena

Forumista Incallito

  • "Dalena" is female

Posts: 4,059

Activitypoints: 13,311

Date of registration: Nov 18th 2008

Location: Veneto

Occupation: Fisioterapista

  • Send private message

367

Tuesday, May 18th 2010, 1:02pm

Come passi la tua giornata da profeta?
Voglio dire...di cosa campi, cosa fai di pratico, che rapporti hai con i tuoi figli, se ne hai, e con tua moglie.
Che rapporti hai coi vicini di casa e coi parenti.
Giuro che mi cascano le braccia, ho fatto un richiamo specifico e lo ignori.

Oggi dire psicotico o nevrotico ha lo stesso significato, cioe' nessuno. Sono solo luoghi comuni del linguaggio.
Anche perche' tutta la popolazione e' nevrotiva, in quanto sofferente per la sua relazione con gli altri e col mondo, e gli aspetti psicotici, cioe' di isolamento dalla realta', sono molto piu' diffusi di quanto si creda.

Quindi tutta la popolazione è sana, in realtà, visto che "nevrotico" non significa niente, ovvero, è possibile dire anche che tutta la popolazione sia psicotica, ma, di nuovo, secondo te questo non significa nulla. La cosa ha dell'incredibile, ti accorgi che stai dando perfettamente ragione a ilprofeta1 che sostiene che la malattia mentale non esista? In ogni caso questo è un aspetto marginale, forse non significa nulla dal tuo punto di vista, ma per gli altri queste parole un significato ce l'hanno e, come dici sotto, è meglio che siano i Medici, cosa che tu non sei, ad usarli e a fare diagnosi.

Lasciamole stare le storielle mediche. Si divertono gia' parecchio negli ospedali e in tutti i luoghi dove la religione e' la medicina, i sacerdoti i medici, le ancelle le infermiere, e la dottrina quella descritta nel Roversino. Ognuno campa come puo', e tutti insieme passiamo il tempo. Finche si puo'.


Già, finché si può. Lo staff valuterà se tu potrai ancora oppure no.

Xander

Fenice

  • "Xander" is male

Posts: 183

Activitypoints: 584

Date of registration: May 3rd 2010

Location: Nel cuore di un vulcano

Occupation: Sopravvivo

  • Send private message

368

Tuesday, May 18th 2010, 1:26pm

ilprofeta1 vorrei farti una domanda. In base alla tua risposta deciderò se crederti o no, dunque deciderò se credere in Dio o no.

Se incontrassi una persona che parla come te, dice le tue stesse identiche cose, si dichiara il portavoce, il custode della verità assoluta, colui che ha la diretta conoscenza, dovrei credergli? Cioè una persona con le tue stesse idee, stesse convinzioni, stesse credenze, stessi modi di parlare e di agire...

Se esistesse una persona così, e fosse reale, ovvero se come te fosse un portavoce, questo smentirebbe che tu sia l'unico, quindi ammetterebbe la possibilità di diversi prescelti e addirittura diversi modi di diffondere la voce.
Se invece costui non fosse reale, fosse un impostore, come potrei distinguerlo da te, vero portavoce, se entrambi comunicate le stesse cose allo stesso modo?

Sia chiaro, non sto chiedendo come faresti tu a distinguervi, ma come dovrebbe fare una persona qualunque. Essendo uguali, su quali prove bisognerebbe basarsi?

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 7,455

Activitypoints: 22,890

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

369

Tuesday, May 18th 2010, 4:06pm

Giuro che mi cascano le braccia, ho fatto un richiamo specifico e lo ignori.


Sarebbe piu onesto dire:- Faust, mi stai antipatico e sto cercando un pretesto qualsiasi per buttarti fuori-
Non so a quale articolo ti appellerai per far passare un qualsiasi intervento punitivo.
Ma di certo qualcosa escogiterai.

Oggi dire psicotico o nevrotico ha lo stesso significato, cioe' nessuno. Sono solo luoghi comuni del linguaggio.
Anche perche' tutta la popolazione e' nevrotiva, in quanto sofferente per la sua relazione con gli altri e col mondo, e gli aspetti psicotici, cioe' di isolamento dalla realta', sono molto piu' diffusi di quanto si creda.

Quoted

Quindi tutta la popolazione è sana, in realtà, visto che "nevrotico" non significa niente, ovvero, è possibile dire anche che tutta la popolazione sia psicotica, ma, di nuovo, secondo te questo non significa nulla. La cosa ha dell'incredibile, ti accorgi che stai dando perfettamente ragione a ilprofeta1 che sostiene che la malattia mentale non esista? In ogni caso questo è un aspetto marginale, forse non significa nulla dal tuo punto di vista, ma per gli altri queste parole un significato ce l'hanno e, come dici sotto, è meglio che siano i Medici, cosa che tu non sei, ad usarli e a fare diagnosi.


Non ho mai preteso di esserlo. Tutt' altro. Sono un filosofo, e me ne vanto. E parlo di tutti gli argomenti del mondo, perche' lo statuto del filosofo prevede questa funzione, rispettando il regolamento, le leggi, il diritto civile e penale.
Forse medico avresti voluto esserlo tu.

Lasciamole stare le storielle mediche. Si divertono gia' parecchio negli ospedali e in tutti i luoghi dove la religione e' la medicina, i sacerdoti i medici, le ancelle le infermiere, e la dottrina quella descritta nel Roversino. Ognuno campa come puo', e tutti insieme passiamo il tempo. Finche si puo'.

Quoted

Già, finché si può. Lo staff valuterà se tu potrai ancora oppure no.



Attendero' socraticamente che la giuria si esprima, senza fuggire e senza ribellarmi. Un filosofo deve saper attendere anche il giudizio ingiusto senza scomporsi, perche' conscio di cio' che alberga nella mente umana.

E cio' che e' nella tua e' palese, cara Cinzia.

Pero anche io ho una dignita', e non la barattero' con un ossequio al tuo bisogno di dominio.

This post has been edited 2 times, last edit by "doctor Faust" (May 18th 2010, 4:16pm)


Dave64_128

Utente attivo

  • "Dave64_128" has been banned
  • "Dave64_128" started this thread

Posts: 484

Activitypoints: 1,690

Date of registration: Dec 8th 2009

  • Send private message

370

Tuesday, May 18th 2010, 4:28pm

Ragazzi, questo thread ha creato solo dei casini..

..doctor faust è molto importante per questo forum, quindi, nella speranza che non venga allontanato e considerando che questo thread è diventato un palcoscenico per profeta1 da almeno 10, 15 pagine, e considerato anche che non sta dicendo altro che sempre le stesse cose da quando è arrivato, prima che la situazione degeneri ulteriormente metto il click per avvisare che per me il thread può chiudersi qui.

Se doctor faust dovesse essere allontanato questo forum perderebbe uno dei suoi utenti più preziosi. Spero di cuore che non accada.
Ci sono tante persone che hanno ancora bisogno di lui e spero che gli verrà permesso di continuare ad aiutare le persone come ha sempre fatto.


Profeta1 ha l'incredibile potere di catalizzare l'attenzione su sè stesso e di fare andare l'intero forum in OT.
Persino quando si parla di dio si finisce per parlare solo di lui e di come possa dimostrare quello che dice.

This post has been edited 1 times, last edit by "Dave64_128" (May 18th 2010, 4:41pm)


Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,429

Activitypoints: 13,910

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

371

Tuesday, May 18th 2010, 9:36pm

Quoted

Per centinaia di migliaia di anni l'umanita' ha temuto Dio [il timor di dio], riconosciuto prima nella Natura nel suo inseme fenomenologico, e poi indicato nel sole [la stella sola], riconoscendogli il ruolo di Dies [giorno, sole, luce eterna, divinita'].

L'idea di un dio meta-fisico e unico, e' venuta solo recentemente, negli ultimi millenni, e ha assunto vari nomi secondo le culture e i popoli dove si e' sviluppato questo concetto nuovo di divinita'.

E' alla base delle discipline orientali, in nuce nelle culture amerinde, reso famoso dalla storia degli ebrei, che e' stata accolta dall'occidente negli ultimi duemila anni.

Di fronte alla storia della religione, e' come se parlassimo degli ultimi dieci munuti di una giornata. Se poi ci riferiamo al Signore [Halla'] islamico, la cosa e ancora piu' recente di seicento anni.




Immaginando, o comunque ipotizzando che non sei credente, se la storia della religione segue un processo evolutivo, giungendo all'idea del Dio unico (dunque nessua rivelazione, solamente un immagine partotita dal cervello umano che si modifica nei millenni) prevedi come naturale proseguimento una nuova puntata della storia delle religioni, accettata e condivisa da moltissimi, come accade oggi?
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,429

Activitypoints: 13,910

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

372

Tuesday, May 18th 2010, 10:22pm

Ciao Licurgo,secondo il mio parere,gli insegnamenti ed i valori tramandatici da Gesu' sono le basi sulle quali fondare una civilta' vivibile e pacifica,senza ombra di dubbio.L'unica cosa che non mi torna e' che questo tipo di comportamenti sono gia' a conoscenza dell'uomo anche senza insegnarglieli...voglio dire,tutti sanno cosa fanno e come si comportano,diventando probabilmente i giudici piu' severi verso se stessi....il fatto che si abbia bisogno di un esempio cosi' in "alto" ,non ti sembra una scusa per sfuggire alle proprie responsabilita?





Aspetta Dylan, l'insegnamento di Gesù non pone le sue basi per la fondazione di una civiltà vivibile e pacifica sulla terra . Chiaramente il comportamento e la morale che propone, va in quella direzione, ma il suo è, e resta, un messaggio salvifico. Appunto perchè altro non fa che rimarcare quei comportamenti "migliori" delle 'essere umano, che probabilmente non necessitano dell'insegnamento di Dio (o forse si). Si possono anche prendere da parte e considerarli un vademecum per la realizzazione di una società civile, partendo dall'individuo, ma non si discosterebbe dalle migliori intenzioni che si trovano nelle altre religioni. Qui c'è in gioco una posta molto più alta.


Pongo un esempio assurdo:se si scoprisse che siamo stati creati da un'entita' superiore con le sembianze di....una medusa,che a sua volta ,pero' ,e' stata creata da Dio....come si porrebbe il credente di fronte a questa verita' ,l'infallibilita' dell'entita' (medusa) potrebbe valere solo per noi,essendo stata creata da un qualcosa di piu' grande di lei.....e come si porrebbe il non credente,dinnanzi a quello che aveva sempre negato,un creatore,anche se non in senso assoluto.....ci sarebbero secondo me piu' adoratori di meduse che di Dio,forse,perche'diventerebbe un punto di riferimento per entrambi....non voglio dire che questa sarebbe una cosa giusta e neanche che adoro le meduse :D

un saluto a tutti


Davanti a una verità del genere, e cioè la scoperta certa, in ambito scientifico, riconosciuta anche dalla religione, forse sarebbe il caos. Io penso che, riaggacciandomi al mio post scritto prima di questo, il tempo delle rivelazioni su Dio è terminato, il prossimo evento di natura escatologica, per il cristianesimo, è il giudizio degli uomini. Il momento in cui la libertà verrà negata, perchè Dio disporrà stavolta dell'essere umano, il libero arbitrio scompare quando la sua presenza da seminascosta diventa ingombrante.
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

373

Tuesday, May 18th 2010, 11:14pm

ilprofeta1 vorrei farti una domanda. In base alla tua risposta deciderò se crederti o no, dunque deciderò se credere in Dio o no.

Se incontrassi una persona che parla come te, dice le tue stesse identiche cose, si dichiara il portavoce, il custode della verità assoluta, colui che ha la diretta conoscenza, dovrei credergli? Cioè una persona con le tue stesse idee, stesse convinzioni, stesse credenze, stessi modi di parlare e di agire...

Se esistesse una persona così, e fosse reale, ovvero se come te fosse un portavoce, questo smentirebbe che tu sia l'unico, quindi ammetterebbe la possibilità di diversi prescelti e addirittura diversi modi di diffondere la voce.
Se invece costui non fosse reale, fosse un impostore, come potrei distinguerlo da te, vero portavoce, se entrambi comunicate le stesse cose allo stesso modo?

Sia chiaro, non sto chiedendo come faresti tu a distinguervi, ma come dovrebbe fare una persona qualunque. Essendo uguali, su quali prove bisognerebbe basarsi?
XANDER, la risposta è molto semplice. Se tu trovassi uno che dice le stesse cose che dico io dovresti assolutamente credergli, ma se dice le stesse cose vuol dire che devi credere anche alle cose che dico io, sono le stesse!
Ma che bisogno hai di un secondo me che dice le stesse cose che dico io quando ci sono già io?
Vuoi dire che ti serve un secondo profeta per credere alle stesse cose che dice il primo?
Come vedi la tua domanda è inutile ed hanche Dio lo sa perchè si è rivelato solo a me cioè ad uno e non due.
Però Dio sa anche che se non credi alle cose dette da me non crederesti nemmeno alle cose dette da un morto ritornato alla vita perchè le cose sarebbero le stesse. ilprofeta1

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

374

Tuesday, May 18th 2010, 11:30pm

Profeta1 ha l'incredibile potere di catalizzare l'attenzione su sè stesso e di fare andare l'intero forum in OT.
Persino quando si parla di dio si finisce per parlare solo di lui e di come possa dimostrare quello che dice.
NO, DAVE, non è assolutamente vero la verità è molto diversa ed è questa. Quello che tutti voi dite proviene dalla parte negativa che è in voi, quello che dico io proviene dalla parte positiva che è in me, questo significa che io conosco il rovescio di tutto quello che dite per il semplice motivo che la parte negativa che vi suggerisce, è nata dalla parte positiva per cui, la parte positiva, conosce tutto quello che vi suggerisce quella negativa.

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

375

Tuesday, May 18th 2010, 11:35pm

il tempo delle rivelazioni su Dio è terminato,
LICURGO, ma come puoi fare una simile affermazione quando io sono la persona a cui Dio ha rivelato se stesso e la sua conoscenza in questi anni? Nessuno tranne me conosce il vero Dio.
LICURGO, ti invito a riflettere, Il fatto che tu non ci creda non vuol dire affatto che non sia vero.