Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


antonio94

Nuovo Utente

  • "antonio94" ha iniziato questa discussione

Posts: 5

Activity points: 36

Data di registrazione: giovedì, 02 gennaio 2014

  • Invia messaggio privato

1

mercoledì, 07 maggio 2014, 18:48

paura di mangiare fuori

come molte altre persone ho questa fobia del cibo solo che non mi sento male se mangio con amici.
questo problema è nato nel 2006..mio fratello era all'ospedale,io ero ansioso ed un giorno andando a pranzo fuori con mio padre ho rimesso nella sala (da li il dramma).. per due anni di fila nn mangiavo niente quando anadavamo fuori...ora mangio ma forzato..
sono andato a casa degli zii della mia ragazza e a pranzo ho mangiato forzato a cena no
sono andato a pranzo fuori con i suoi e stavo per svenire
ed infine dai nonni e stavo per morire ancora prima di entrare in casa
il problema inizia i giorni prima ed il momento in cui sento il profumo del cibo vado nel panico, senso di vomito, nodo in gola, stomaco chiuso... solo con gli amici nn succede o , quando sono andato a fare le visite per l'esercito, non è successo...
prima non mi succedeva nenache a casa di amici di famiglia ora invece li tremo e ho attacchi di panico
domenica devo riandare a pranzo dagli zii ma gia sono nel panico come faccio?
mangiamo fuori (all'aria aperta) quindi gia sono piu tranquillo...i genitori della mia ragazza sanno di questo problema e hanno deto che mangio solo un po di primo...ma il mio problema nn è tanto primo o secondo ma il fatto che per fa scende la roba ed evita di vomita devo bere 3 litri di acqua... volete sapere la cosa strana? alla comunione del fratello dove c'erano tutti i parenti ho mangiato tranquillissimo (forse perche nessuno mi guardava o pensava a me)

ilterronedeitremari

Utente Fedele

  • "ilterronedeitremari" è un uomo

Posts: 473

Activity points: 1.419

Data di registrazione: martedì, 18 marzo 2014

  • Invia messaggio privato

2

sabato, 10 maggio 2014, 09:05

è un problema correlato alla deglutizione, visto che bevendo acqua ce la fai, non essendo un dottore non posso darti un consiglio scientifico ma meccanico psuedo-logico, io masticherei in contuazione per stimolare la deglutizione e trasformarla in un processo istintivo meno soggetto alla ratio. gomma da masticare...mattina e sera. ma la cosa che più mi fa pensare e l'ultima frase, "(forse perche nessuno mi guardava o pensava a me)". l'atto del mangiare è cosa comune a tutti e indispensabile per la vita, credo che se arrivi affamato, non te ne importerà molto di chi guarda e poi penso che te l'abbia già detto qualcuno che nessuno si sogna di guardarti in un ristorante, oddio il maleducato cafone ceh ti uarda lo trovi dappertutto, se poi è solo una sbirciatina ai piatti degli altri tavoli la si da, chi non lo fa!. (pane e acqua per tre giorni e poi vediamo).

Gennarino

Nuovo Utente

Posts: 8

Activity points: 31

Data di registrazione: sabato, 10 maggio 2014

  • Invia messaggio privato

3

sabato, 10 maggio 2014, 19:41

ne soffro anch'io, se poi il mangiare fuori con altri è largamente risaputo nel tempo, tipo già 1 settimana o 2 prima io sto male già giorni prima, l'unica cosa che faccio per limitare i danni a livello sociale è mangiare poco e quel poco buttarlo giù a pezzi grossi sforzandomi con tanta acqua, se mastico normalmente mi viene un pallettone in bocca ed è peggio, comunque mangi all'aria aperta ed è positivo, speriamo ci sia qualche cane o gatto così nel caso estrema tu sia in difficoltà con un po di destrezza rifili il cibo a loro

antonio94

Nuovo Utente

  • "antonio94" ha iniziato questa discussione

Posts: 5

Activity points: 36

Data di registrazione: giovedì, 02 gennaio 2014

  • Invia messaggio privato

4

sabato, 10 maggio 2014, 22:07

piu mastico piu è peggio...mangio pezzi piccoli e bevo tanto...ma ci metto due ore a fini pero... sto male dall altro ieri solo pensando a quello che potra suc
cede

ilterronedeitremari

Utente Fedele

  • "ilterronedeitremari" è un uomo

Posts: 473

Activity points: 1.419

Data di registrazione: martedì, 18 marzo 2014

  • Invia messaggio privato

5

domenica, 11 maggio 2014, 10:03

qualunque cosa succeda cosa sarà mai? è chairo che il tuo è un problema nervoso ma è del tutto sovrapponibile alla situazione di chi ha altri problemi, magari fisici e più gravi, cosa credi, che se in un ristorante entra uno con la sedia a rotelle non lo guardano? sai quanto se ne fotte quello degli altri, i suoi problemi gli bastano e gli avanzano,ci avrà due palle così! non mi meraviglierei se scattasse delle sue foto e le distribuisse agli astanti dicendo:"io dopo pranzo vado via, per cui guardatevi questa che vi dura di più!"; farebbe il minimo del giusto che si possa fare. dopotutto se ti viene da vomitare fallo e fottitene, tu invece della sedia a rotelle, hai sto cazzo di problema a chi guarda dagli una foto di quello che hai vomitato...ragionando così alla fine non vomiterai più!

Gennarino

Nuovo Utente

Posts: 8

Activity points: 31

Data di registrazione: sabato, 10 maggio 2014

  • Invia messaggio privato

6

domenica, 11 maggio 2014, 11:44

qualunque cosa succeda cosa sarà mai? è chairo che il tuo è un problema nervoso ma è del tutto sovrapponibile alla situazione di chi ha altri problemi, magari fisici e più gravi, cosa credi, che se in un ristorante entra uno con la sedia a rotelle non lo guardano? sai quanto se ne fotte quello degli altri, i suoi problemi gli bastano e gli avanzano,ci avrà due palle così! non mi meraviglierei se scattasse delle sue foto e le distribuisse agli astanti dicendo:"io dopo pranzo vado via, per cui guardatevi questa che vi dura di più!"; farebbe il minimo del giusto che si possa fare. dopotutto se ti viene da vomitare fallo e fottitene, tu invece della sedia a rotelle, hai sto cazzo di problema a chi guarda dagli una foto di quello che hai vomitato...ragionando così alla fine non vomiterai più!

il fatto è che in queste situazioni più la gente è disponibile e più ti manda in crisi, perché se ti aspettano rimani l'ultimo e t'imparanoi, se cercano di far finta di nulla li vedi che un occhio sul tuo piatto ce lo buttano sempre e t'imparanoi, se ti dicono "se non ti piace lascialo pure" t'imparanoi perché sai che dopo quel piatto ne verranno altri e non è che non ti può non piacere nulla. Ora pure detto da me che ne soffro detto così mi sembra un problemuccio da niente, però poi quando ti ritrovi li con lo stomaco chiuso e il groppone in gola soffri e ogni minuto è un'eternità, poi passato il pasto ci si toglie un peso enorme, io ad esempio quando riesco a finire in pubblico un pasto mi sento Dio, ma in realtà è una cosa normale, una normalità che per me e per altri non lo è, purtroppo...

ilterronedeitremari

Utente Fedele

  • "ilterronedeitremari" è un uomo

Posts: 473

Activity points: 1.419

Data di registrazione: martedì, 18 marzo 2014

  • Invia messaggio privato

7

domenica, 11 maggio 2014, 15:56

hai una ragazza? credi che stare insieme ad una persona cui si tiene in modo particolare e essere supportati sentimentalemente possa aiutarti a risolvere il problema?...avere una ragazza aumenta le occasioni di restare a mangiare fuori per un motivo o l'altro pur di restare soli, una pizza..fredda, un panino in due in riva al mare, possono essere i primi scalini per arrivare in cima. partecipazione e solidarietà e i probelmi prima si dimezzano...poi pian piano svaniscono...una donna giusta ti cambia la vita.

gio997

Utente Attivo

Posts: 13

Activity points: 46

Data di registrazione: domenica, 27 luglio 2014

  • Invia messaggio privato

8

lunedì, 28 luglio 2014, 14:22

stesso problema

ciao sono nuova nel forum. ho il tuo stesso problema... non ne posso più... ogni volta che devo andare a mangiare fuori mi prende l'ansia e appena mi siedo al tavolo ho paura di vomitare...alcune volte riesco a tranquillizzarmi e a mangiare.. altre tocco si e no qualcosa... davvero voglio risolvere questa cosa... e non so cm fare ... e non posso ogni volta che esco vivere con questa paura... oltretutto ora devo anche partire... e non voglio che la mia vacanza si trasformi in un incubo :(

marcoleslash

Nuovo Utente

  • "marcoleslash" è un uomo

Posts: 7

Activity points: 42

Data di registrazione: sabato, 13 ottobre 2012

  • Invia messaggio privato

9

martedì, 12 agosto 2014, 19:01

Quanto ti capisco...io ormai riesco solo ad evitare questa situazione, non esco piú per una cena...vi prego gio997 e antonio94 contattiamoci in privato

miguel_s

Giovane Amico

Posts: 172

Activity points: 544

Data di registrazione: venerdì, 10 maggio 2013

  • Invia messaggio privato

10

sabato, 16 agosto 2014, 23:16

Marco ciao, diversi consigli li abbiamo già dati in altri topic, dacci un occhio.
In effetti se si fosse non troppo lontani geograficamente l'idea di vedersi e andare a mangiare insieme tra persone con lo stesso problema potrebbe non essere malvagia.

percorsipsicologici

Giovane Amico

  • "percorsipsicologici" è un uomo

Posts: 144

Activity points: 443

Data di registrazione: domenica, 01 giugno 2014

Località: Sesto San Giovanni

Lavoro: Psicoterapeuta

  • Invia messaggio privato

11

giovedì, 30 ottobre 2014, 18:53

Quanto ti capisco...io ormai riesco solo ad evitare questa situazione, non esco piú per una cena...vi prego gio997 e antonio94 contattiamoci in privato


Purtroppo l'evitamento non aiuta a risolvere questo genere di problemi che sono piuttosto diffusi ultimamente, sovrapponibili in alcuni casi con la fobia sociale.