Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Yatta

Utente Attivo

  • "Yatta" è una donna

Posts: 27

Activity points: 102

Data di registrazione: martedì, 03 marzo 2015

  • Invia messaggio privato

16

lunedì, 09 marzo 2015, 14:41

So solo che se mangio poco e mi vedo asciugare sono contenta e sicura di me.
Poi ho sempre appetito comunque e passo le giornate a pensare a quando mangerò...


io arrivo ad odiarmi così tanto che vorrei così annullarmi.. Il pensiero del mangiare sta diventando un'ossessione nell'ossessione..


Come ti capisco.
Se seguissi lo stomaco e l'istinto svuoterei supermercati e dispense.
Io adoro il cibo io voglio mangiare tantissimo... ma non voglio farlo e sto meglio se non lo faccio proprio. Ma anche per te è così o tu il cibo proprio lo odi e non lo vuoi vedere? (Spesso penso che finché non mi fa schifo neanche l'idea non posso neanche lontanamente pensare di avere un problema. Ma è così davvero?!)
8| che tortura
...lascia fare al Karma...

Meggie85

Giovane Amico

  • "Meggie85" è una donna

Posts: 305

Activity points: 971

Data di registrazione: mercoledì, 11 settembre 2013

Località: Firenze

  • Invia messaggio privato

17

martedì, 24 marzo 2015, 20:12

Io adoro il cibo io voglio mangiare tantissimo... ma non voglio farlo e sto meglio se non lo faccio proprio. Ma anche per te è così o tu il cibo proprio lo odi e non lo vuoi vedere?


Io col cibo ho avuto sempre un rapporto difficile.. Fin da piccola l'ora del pranzo e della cena erano una tortura, non vedevo l'ora di alzarmi da tavola ma i miei genitori volevano che mi sforzassi di mangiare e di rimanere seduta fino alla fine.. la domenica poi era un incubo perché si tendeva a mangiare un po' di più e a trattenersi a tavola per più tempo.. Col crescere poi all'età delle medie ero tutta gambe, un asparago con la gobba (essendo più alta del normale a quella età tendevo a stare curva).. e all'età delle superiori ecco i problemi di anoressia (se pur lieve), il calo di peso, l'amenorrea per quasi 2 anni.. E poi i primi anni dell'università facevo tantissimo sport e via di nuovo un calo del peso drastico.. Oggi invece mi odio perché sono grassa, gonfia, rimpinzata di farmaci che mi fanno andare avanti ma risolvono poco.. e questa situazione dura già da anni e ormai la speranza di tornare in salute veramente è sempre di più un'utopia.. :(
"Dove c'è molta luce l'ombra è più nera.."

Tags usati

abbuffata dca