Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" è un uomo
  • "Lucas93" ha iniziato questa discussione

Posts: 144

Activity points: 537

Data di registrazione: sabato, 17 marzo 2018

Località: In Toscana, tra mare e dolci colline

Lavoro: Servizio Civile

  • Invia messaggio privato

1

mercoledì, 28 marzo 2018, 22:02

Verso le montagne, il mio paradiso!

Essendo appassionato come ormai avrete capito di natura, di ambiente e di tutto ciò che c'è oltre le città, la mia ambizione, soprattutto per affrontare la paura e gli attacchi di panico, è esplorare le nostre bellissime montagne, in questo caso, quelle più vicine a me, a 1 ora e mezza d'auto, le Alpi Apuane e gli Appennini (ho a due ore d'auto il passo dell'Abetone, la Garfagnana e l'Appennino tosco emiliano).

Nonostante vivo a due passi dal mare la mia passione più grande è sempre stata la montagna. Vedo questa come la più grande espressione artistica della natura e raggiungere le vette più impervie alzando gli occhi al cielo e vedendole così imponenti e lontane da me, mi fa sentire minuscolo di fronte al mondo e allo stesso tempo mi da una carica immensa.

Quando non avevo problemi di attacchi di panico e stavo bene mentalmente, partivo con la bicicletta e facevo il giro delle colline e non avevo paura, partivo impavido e poco cosciente dei rischi a cui mi esponevo. Mi divertivo, mi sentivo forte e pedalare aveva per me il sapore dell'avventura! Poi ho scoperto le montagne e quando le ho viste mi sono innamorato di quelle impervie vette innevate in inverno e verdeggianti in estate. Avevo programmato una esplorazione in bicicletta sulle Alpi Apuane ma gli attacchi di panico arrivati come meteore dal cielo, hanno stravolto la mia vita e la mia libertà, quindi è stato un durissimo colpo morale, come ho detto nel post di presentazione. Ma ora voglio rifarmi, sono determinato e lentamente voglio ritornare ad allenarmi sulle mie colline (i luoghi in cui mi è venuto il mio primo forte attacco) e poi raggiungere il mio sogno, conquistare con la mia bicicletta le montagne.

Arrivare lassù rappresenta per me una conquista importantissima, forse la più importante di tutte perché affrontare le montagne è sempre stata una sfida tosta per chiunque, figuratevi per chi è affetto da ansia patologica come me. Se riuscissi a realizzare questo sogno sicuramente migliorerei tantissimo dal punto di vista dell'indipendenza e ritroverei più serenità: forse non avrò battuto gli attacchi di panico ma sicuramente la mia vita tornerebbe ad essere più serena perché allenandomi in posti difficili, camminare in posti isolati in città oppure prendere la macchina e fare l'autostrada diventerebbe una passeggiata e non più un momento dove rischio altri attacchi di panico.

Voi che rapporto avete con le montagne, ci vivete vicino? Siete appassionati di montagna oppure avete altri luoghi dove preferite dedicare tempo e energie?

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Lucas93" (28/03/2018, 22:58)


2

giovedì, 29 marzo 2018, 17:38

quando ero piccola le montagne mi davano fastidio. sentivo un senso di oppressione guardandole. erano troppo alte, troppo vicine, toglievano il sole troppo presto.
con gli anni invece ho scoperto quanto bene mi faccia stare tra le mie montagne. per cui è da anni ormai che passo quasi ogni giorno libero andando in montagna. la montagna mi ha insegnato moltissimo, su di me, sulle relazioni, sulla coppia, sulla vita in generale. è implacabile e generosa. incute rispetto e timore. bisogna conoscere se stessi, le proprie risorse e chi ci sta vicino. non permette grandi margini di errore e ridimensiona l'ego in maniera molto ferma e decisa.
se la mia mente ha bisogno di calma e non posso esserci fisicamente, porto alla mente e nel cuore la sensazione di assoluta felicità che si prova stando seduti in cima ad una vitta, osservando il mare infinito di punte e vette che si staglia nell'infinito.
namasté

AndreaC

Amico Inseparabile

Posts: 1.125

Activity points: 3.599

Data di registrazione: lunedì, 05 maggio 2014

  • Invia messaggio privato

Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" è un uomo
  • "Lucas93" ha iniziato questa discussione

Posts: 144

Activity points: 537

Data di registrazione: sabato, 17 marzo 2018

Località: In Toscana, tra mare e dolci colline

Lavoro: Servizio Civile

  • Invia messaggio privato

4

giovedì, 29 marzo 2018, 21:22

Belle parole Huesera! Anch'io penso alla montagna quando sono lontano da essa e mi sento stressato dal lavoro e dalla routine. Ed è vero che ridimensiona l'ego e ci fa sentire minuscoli di fronte la grandezza della natura.

Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" è un uomo
  • "Lucas93" ha iniziato questa discussione

Posts: 144

Activity points: 537

Data di registrazione: sabato, 17 marzo 2018

Località: In Toscana, tra mare e dolci colline

Lavoro: Servizio Civile

  • Invia messaggio privato

5

giovedì, 29 marzo 2018, 21:36

La descrizione su Bonatti mi ha dato i brividi. Un alpinista eccezionale descritto con grande passione. Si emozionava mentre lo descriveva, lo si vedeva nel suo volto. E mentre Scardovelli si emozionava parlando, ha emozionato anche me. Uno straordinario alpinista e uomo, Bonatti.

Kyra

Giovane Amico

  • "Kyra" è una donna

Posts: 234

Activity points: 800

Data di registrazione: martedì, 29 marzo 2011

Località: Ancona

  • Invia messaggio privato

6

giovedì, 29 marzo 2018, 22:56

Ciao Luca, io soffro di vertigini quindi le montagne le guardo dal basso ehehehe. Ma sono molto affascinanti e comunque qualche volta ci vado, evitando di fare escursioni impegnative. In particolare amo le cascate, e il loro suono, un pò come le onde del mare, dicono sia terapeutico e vagamente ipnotico

Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" è un uomo
  • "Lucas93" ha iniziato questa discussione

Posts: 144

Activity points: 537

Data di registrazione: sabato, 17 marzo 2018

Località: In Toscana, tra mare e dolci colline

Lavoro: Servizio Civile

  • Invia messaggio privato

7

giovedì, 29 marzo 2018, 23:22

Ciao Kyra, mi spiace che soffri di vertigini, ma ti dirò una cosa... pure io ne soffro! Non riesco a salire le scale per andare in soffitta, eppure senza problemi ho camminato sulla cresta di una montagna a 1800 metri di altitudine. Non so spiegare perché ma è una fortuna... della soffitta posso anche farne a meno ma delle montagne proprio no :D

8

venerdì, 30 marzo 2018, 08:29

Le vertigini sono abbastanza comuni ma in sostanza basta evitare strapiombi e non dovrebbero dare problemi perché lo sguardo in montagna è tenuto verso l'orizzonte non verso valle. Ovviamente niente tratti esposti anche se lentamente si può imparare a fidarsi delle proprie risorse.
namasté

Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" è un uomo
  • "Lucas93" ha iniziato questa discussione

Posts: 144

Activity points: 537

Data di registrazione: sabato, 17 marzo 2018

Località: In Toscana, tra mare e dolci colline

Lavoro: Servizio Civile

  • Invia messaggio privato

9

venerdì, 30 marzo 2018, 12:46

Interessante, non ci avevo pensato ;)

Kyra

Giovane Amico

  • "Kyra" è una donna

Posts: 234

Activity points: 800

Data di registrazione: martedì, 29 marzo 2011

Località: Ancona

  • Invia messaggio privato

10

venerdì, 30 marzo 2018, 15:04

Sì esatto basta evitare strapiombi, e funivie....quelle proprio mi mettono il panico. Avete idee per Pasquetta?

Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" è un uomo
  • "Lucas93" ha iniziato questa discussione

Posts: 144

Activity points: 537

Data di registrazione: sabato, 17 marzo 2018

Località: In Toscana, tra mare e dolci colline

Lavoro: Servizio Civile

  • Invia messaggio privato

11

venerdì, 30 marzo 2018, 21:12

Pasquetta sicuramente la passerò in relax col bel tempo (o almeno spero di non gufarla!) però se ti riferisci nell'andare in montagna, ci tornerò da metà aprile in poi... :)

AndreaC

Amico Inseparabile

Posts: 1.125

Activity points: 3.599

Data di registrazione: lunedì, 05 maggio 2014

  • Invia messaggio privato

12

sabato, 31 marzo 2018, 01:20

Ciao Lucas, mi fa piacere ti sia piaciuto il racconto di Scardovelli, è un video che mi ha emozionato tanto quanto ha emozionato te, una vita magica quella di Bonatti, e spericolata, la spinta che anima le azioni coraggiose di persone come lui è l'entusiasmo, che etimologicamente significa Avere Dio Dentro. La loro spinta è divina, ispirata, inestimabile.

E Scardovelli poi ha un talento nel saper trasmettere le emozioni, è davvero in gamba.

Buon proseguimento Lucas, alla prossima.

13

sabato, 31 marzo 2018, 10:36

Ho già scarponi, ciaspe e sci in macchina....per ogni tipo di tempo, Pasqua e Pasquetta sarà in montagna!
È bello vivere la montagna in prima persona piuttosto che viverla attraverso i racconti degli altri. Tutt' altra cosa....è un po' la differenza tra il virtuale e il reale.
namasté

Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" è un uomo
  • "Lucas93" ha iniziato questa discussione

Posts: 144

Activity points: 537

Data di registrazione: sabato, 17 marzo 2018

Località: In Toscana, tra mare e dolci colline

Lavoro: Servizio Civile

  • Invia messaggio privato

14

sabato, 31 marzo 2018, 13:46

Ho visto il film Rai dedicato all'ascesa del k2 con Walter Bonatti e mi è piaciuto molto. Prima della spedizione Bonatti è partito da solo di notte verso la vetta del Cervino ed è tornato a valle tutto in poche ore, per dimostrare quanto vale alla sua squadra. In cima al Cervino c'era la bandiera fissata dal capospedizione. Bonatti, una volta arrivato in cima, si è preso la bandiera con sé ed è ritornato a valle. Aveva un carattere straordinario, che io mi posso solo sognare :D Peccato invece che sul K2 è andata diversamente ma anche li è stato a dir poco straordinario.

Lucas93

Giovane Amico

  • "Lucas93" è un uomo
  • "Lucas93" ha iniziato questa discussione

Posts: 144

Activity points: 537

Data di registrazione: sabato, 17 marzo 2018

Località: In Toscana, tra mare e dolci colline

Lavoro: Servizio Civile

  • Invia messaggio privato

15

sabato, 31 marzo 2018, 13:52

Ciao Huesera, io ci vado davvero pochissimo. La prima volta assoluta con un amico per una escursione lo scorso anno, avevo 23 anni. E da aprile a dicembre ci sono andato solo 5 volte. Di solito a chi piace la montagna, ci va già da bambino perché magari vive vicino ai monti e ha la famiglia che gli piace la montagna. Nel mio caso, ho dovuto aspettare la patente e avere la macchina per spostarmi e fare queste attività. Sia chiaro, alla mia famiglia piace la montagna ma non escono mai quindi ho solo 3 ricordi in momenti diversi della mia vita insieme alla mia famiglia in montagna.