Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Hallomarc

Piezz e' core...

  • "Hallomarc" is male
  • "Hallomarc" started this thread

Posts: 1,548

Activitypoints: 5,715

Date of registration: Jun 14th 2011

Location: Milano

  • Send private message

1

Wednesday, May 9th 2012, 4:40pm

Una storia che vorrei solo dimenticare, ma come?

L'incidente è avvenuto con un'amica, diciamo Michela, che conosco da molti anni. Ha una bimba molto piccola. Il padre si è allontanato con buone ragioni nell'apprendere della gravidanza (anche perchè non si può propriamente dire che fosse il compagno).

Negli ultimi mesi mi ero avvicinato di più a lei e alla bimba. Mi faceva piacere ed ero un sostengo . Io restavo solo un vecchio amico paziente e giocherellone (peraltro sposato e senza pretese). Però col tempo sentivo montare la sua gelosia possessiva, che infine è scoppiata in una crisi di collera, condita da insulti pesanti.
C'è da dire che Michela è piuttosto collerica in generale, anche nel lavoro, per fatti che assai spesso sono futili.

Il punto è che non so perché, a distanza di due mesi, ci continuo a pensare. Alterno moti di perdono, di comprensione a momenti di indignazione. Un giorno perdonerò tutto, ma io non ho il potere di rendere meno gelosa una persona e meno collerica. Le eventuali spiegazioni non credo che servirebbero.

Vorrei solo dimenticare, non pensarci più.
Ma probabilmente accade che, nonostante tutto le voglio ancora bene e questo fa a cazzotti con i fatti molto spiacevoli accaduti.
Se non ci fossero i miei difetti, non ci sarei nemmeno io.

This post has been edited 1 times, last edit by "Hallomarc" (May 9th 2012, 4:57pm)


2

Wednesday, May 9th 2012, 4:57pm

Dimenticare una storia risulta sempre difficile.
Magari potresti cominciare a farti una riflessione sul perchè sei rimasto vicino a una persona nonostante i suoi difetti siano "proibitivi"
E questo è l'amore, secondo me.
Il saggio è autosufficiente; e tuttavia, egli vuole avere un amico, un vicino di casa, un compagno di vita.
Seneca

Severance

Ehi, ho due stelline ora!

  • "Severance" is male

Posts: 321

Activitypoints: 1,005

Date of registration: Sep 11th 2011

  • Send private message

3

Thursday, May 10th 2012, 12:09am

Non si dimentica. A freddo,si ricollocano gli eventi razionalizzando.
...tu non hai fame?

mr

Utente Avanzato

Posts: 574

Activitypoints: 1,869

Date of registration: Nov 2nd 2011

  • Send private message

4

Thursday, May 10th 2012, 12:42am

Forse è la noia, magari non hai di meglio a cui pensare.

Hallomarc

Piezz e' core...

  • "Hallomarc" is male
  • "Hallomarc" started this thread

Posts: 1,548

Activitypoints: 5,715

Date of registration: Jun 14th 2011

Location: Milano

  • Send private message

5

Thursday, May 10th 2012, 9:31am

Mr

Forse è la noia, magari non hai di meglio a cui pensare.



Sei andato molto vicino alla soluzione. Non nel senso che sono annoiato, ma nel fatto che a volte tendo a trasformare il torto subito in un lavoro (meglio, un lavorìo). Quindi impazzisco a cercare la quadra, e se non la trovo, posso passare mesi a tormentarmi.

Qui non è più in discussione com'è fatta Michela e perché sono accaduti certi fatti. Tanto quello è ed è inutile tornarci continuamente sopra, aggiungendo danno al danno. Invece basta che me ne freghi, che cerchi di pensare ad altro, di non pretendere di rimettere le cose a posto e magari anche subito. Anche perché dovrei aggiustare le cose con una persona che non mi va e della quale in fondo non m'interessa più. E' più probabile che le cose si aggiustino da sole.

Gesù dice: porgi l'altra guancia. Ma non dice subito.
L'altra guancia la si può porgere pure due anni dopo . :)
Se non ci fossero i miei difetti, non ci sarei nemmeno io.

paciugo

°.....................°

  • "paciugo" is male

Posts: 7,840

Activitypoints: 23,814

Date of registration: Nov 10th 2008

Location: paciugandia

Occupation: paciugheggio

  • Send private message

6

Thursday, May 10th 2012, 1:46pm

L'altra guancia la si può porgere anche secoli dopo....


Se non ricordo male avevo già letto qualcosa in proposito, mi riferisco all'argomento del thread, ma non so se avevo solo letto o pure commentato, quello che penso è che se questa Michela è tanto problematica o almeno ha degli atteggiamenti e dei comportamenti che non si interfacciano nel modo giusto con te, non puoi cambiarla ma puoi semplicemente approfittare di quanto accaduto per allontanarti, di sicuro ne guadagni in salute e visto che non c'erano interessi particolari da parte tua, sarebbe assurdo farsi avvelenare l'esistenza da chi nemmeno ti interessa, magari col tempo lei si ravvede e cambia e se ciò non accadesse, pazienza, ognuno per la propria strada, non è scritto da nessuna parte che si debba percorrere la medesima strada con chi non ci fa del bene o ci rende difficile l'esistenza.

mr

Utente Avanzato

Posts: 574

Activitypoints: 1,869

Date of registration: Nov 2nd 2011

  • Send private message

7

Friday, May 11th 2012, 12:13am

io non mi lascerei riavvicinare nemmeno se diventasse buona come madre Teresa e figa come la Belen.

quando una persona mi ferisce mi dà fastidio la sua sola presenza, mi irrita, è come una pietruzza nella scarpa, un vaso messo nel passaggio della cucina che uso più di frequente, una riga in mezzo alla lente dell'occhiale.

non deve più esistere nella mia vita, se per forza ci devo avere a che fare cambio comunque atteggiamento, diventa una persona con cui avere meno possibile a che fare, da evitare sicuramente e da ignorare anche.

questa è la mia vendetta, lo so che è terribile, però a me viene naturale, credo derivi da qualche gene ereditato da mia madre e da sua madre, che ora soffre di demenza senile, credo colpirà pure noi due tra l'altro, va bhe sono OT, comunque è per dire che non sto suggerendo di fare così e non sto sostenendo che sia una cosa giusta, ma io faccio così.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests