Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Tanja

Utente Attivo

  • "Tanja" ha iniziato questa discussione

Posts: 8

Activity points: 45

Data di registrazione: mercoledì, 20 luglio 2016

  • Invia messaggio privato

1

sabato, 21 ottobre 2017, 23:03

Non aver vissuto l adolescenza e i primi amori....conseguenze

Salve,il titolo dice tutto. Mi sono resa conto, a 36 anni, che manca un pezzo della mia vita....e questo ha ovviamente conseguenze sulla mia vita attuale e passata. Brevemente : zero amori , e niente spensieratezza adolescenziale. Le cause : famiglia altamente disfunzionale, padre narcisista , duro anaffettivo, madre con complessi di inferiorità e spesso sprezzante. Tra di loro guerra e scontri anche fisici. Oltre a cio un problema fisico ( risolto con intervento chirurgico a 28 anni ) mi impediva di relazionarmi in modo sereno con l altro sesso. Morale della favola sono divenuta una disadattata...oltretutto vivo in un piccolo paese dove si conoscono tutti....capite come la mia vita sia stata compromessa o sprecata.
Ora non vivo più coi miei, nel frattempo mio padre è deceduto e mia madre è rimasta sola. Vivo sola anch io. Non mi piango addosso ...lavoro, esco , ho i miei interessi...ma mi sento a metà. Soprattutto riguardo alle relazioni di coppia, non avere mai avuto esperienza porta ovviamente a degli scompensi; alla mia età molte sono già madri e io devo ancora iniziare. ...
Aggiungo che ( a detta di molti ) ma potrei dirlo anch io sono una bella ragazza...( sicuramente superiore alla media ) sembrerebbe un vantaggio ma nel mio caso non lo è! Mi spiego meglio tutti sanno , abitando in un piccolo luogo, che sono sempre stata sola e per questo pensano che io sia lesbica o fuori di testa. Perché non trovano congruenti il mio aspetto e la mia solitudine ...premetto che non ho nulla contro gli omosessuali. Comunque parte della mia vita se ne è andata....e non tornerà. ...ed è stata vissuta senza famiglia e senza amore....Non so cosa augurarmi per il futuro

Morpheus88

Utente Fedele

  • "Morpheus88" è un uomo

Posts: 553

Activity points: 1.729

Data di registrazione: martedì, 09 agosto 2011

Località: Abruzzo

Lavoro: Freelance

  • Invia messaggio privato

2

domenica, 22 ottobre 2017, 21:16

In parte ti capisco, stessa tua storia ma io mi sono "svegliato" a 17 anni mi sono fatto coraggio e ho interrotto quel circolo vizioso, senza risolvere i problemi mi sono buttato comunque perché iniziava a mancarmi il non avere esperienza alcuna. Probabilmente farlo a 17 è più facile che farlo alla tua età. Ricordo che è stata dura dare il primo bacio a 17 anni quando tutti i miei coetanei l'avevano in pratica dato a 13 e facevano già altro. Mi sembra strano che gli uomini non si interessino a te perché sei strana, ok che il paese è piccolo, non è che sei tu che in qualche modo ti sei messa nelle condizioni di non essere avvicinata da nessuno? Comunque perché continui a pensare al passato e non pensi a viverti il presente?

Kleò

Bibliophile

  • "Kleò" è una donna

Posts: 141

Activity points: 612

Data di registrazione: sabato, 18 giugno 2016

  • Invia messaggio privato

3

domenica, 22 ottobre 2017, 21:42

Io sono nella tua stessa situazione, però ho 23 anni. Il punto non sono tanto gli altri, sei tu che pensando al passato ti sei costruita un muro e questo muro gli altri lo vedono e ti stanno lontano... E' difficile abbattere i muri costruiti, bisogna avere tanta forza di volontà e coraggio

Creamy

Amico Inseparabile

Posts: 1.174

Activity points: 4.257

Data di registrazione: giovedì, 05 marzo 2009

  • Invia messaggio privato

4

domenica, 22 ottobre 2017, 21:43

Tanya anche io ho lo stesso tuo problema con cause differenti...peró ormai é inutile dare troppo peso al passato, come se dovessimo essere per forza ció che "non"siamo state e ció che "non" abbiamo fatto.Saremo magari più imbranate con l altro sesso? Ma che fa. Anzi in molti casi piace questa aura di timidezza. Abbiamo tante altre potenzialitá! Rilassiamoci e conosciamo nuova gente, cerca di conoscere anche tu qualcuno magari fuori dal tuo paese...ma alla fine anche quelli del tuo paese.. Tu li credi che abbiano dei pregiudizi su di te...ma non stanno pensando a te ( certo finché non ti conoscono meglio ) e soprattutto anche loro avranno tante fragilitá che tu neanche ti immagini.
Sperimentati! Non siamo per niente perdute.

TeddyBear

Utente Fedele

  • "TeddyBear" è un uomo

Posts: 421

Activity points: 1.473

Data di registrazione: sabato, 18 febbraio 2017

  • Invia messaggio privato

5

lunedì, 23 ottobre 2017, 12:14

Sono più o meno nella stessa situazione, ho un anno di più. Hai presente la bicicletta? Se impari da bambino ce la fai in un giorno e non cadi più, se impari da adulto ci metti un anno e cadi sempre. Ora mi troverò un sacco di commenti che "non è vero, l'amore non ha età e bla bla bla", ma si tratta del rumore di fondo della società moderna che teme la vecchiaia e la morte arrivando a negarne l'esistenza. L'età conta eccome, è diverso scrivere le cose su una lavagna bianca e su una in cui non c'è quasi più spazio per scrivere. Ed è diverso fare qualcosa per la prima volta quando sembra tutto nuovo e meraviglioso, e quando invece ti sei reso conto di quanta sofferenza e affanno c'è dietro le cose.

DnB90

Utente Attivo

  • "DnB90" è un uomo

Posts: 66

Activity points: 212

Data di registrazione: sabato, 02 settembre 2017

  • Invia messaggio privato

6

lunedì, 23 ottobre 2017, 13:07

Hai detto bene: una parte della tua vita è passata. Proprio per questo non devi più guardarla. Hai 36 anni e dici di essere una bella ragazza, single che non ha mai avuto esperienze in campo amoroso? Bene, continua ad essere te stessa ed a relazionarti come sai con gli altri e vedrai che presto o tardi qualcuno arriverà. Avrai inesperienza, probabilmente sentirai ansia più di chi ha avuto diverse storie o uscite, ma se ti ascolti e segui la tua indole starai bene anche con questa mancanza. Mi rendo conto che possono sembrare frasi fatte, ma io ho 27 anni e come te in questo campo non ho mai avuto esperienze. Mi sono perso anche io questa fase adolescenziale e di certo questo non mi è di vantaggio ora, ma penso che dall'altra la posso vivere con una maturità maggiore rispetto ad allora. Mi sto proprio rendendo conto che dal lato sentimentale, come in altri campi, devo solo muovermi in base a quello che sento, alle sensazioni che ho. E mi son reso conto nell'ultima uscita che ho avuto con una ragazza che pur non avendo esperienza stavo andando bene, ed andavo a braccio. Questo nonostante non abbia un'esperienza accumulata, di appuntamenti con le ragazze ne ho avuti davvero 2 o 3 al massimo, fra l'altro negli ultimi 2 anni. Per cui pensa il più possibile ad ora, vivi il tuo presente nel miglior modo possibile e se il sesto senso ti indica qualcosa da cancellare o da seguire, prestagli ascolto e fa come ti dice.

Carla92

Giovane Amico

Posts: 135

Activity points: 468

Data di registrazione: sabato, 08 luglio 2017

  • Invia messaggio privato

7

lunedì, 23 ottobre 2017, 13:15

Hai detto bene: una parte della tua vita è passata. Proprio per questo non devi più guardarla. Hai 36 anni e dici di essere una bella ragazza, single che non ha mai avuto esperienze in campo amoroso? Bene, continua ad essere te stessa ed a relazionarti come sai con gli altri e vedrai che presto o tardi qualcuno arriverà. Avrai inesperienza, probabilmente sentirai ansia più di chi ha avuto diverse storie o uscite, ma se ti ascolti e segui la tua indole starai bene anche con questa mancanza. Mi rendo conto che possono sembrare frasi fatte, ma io ho 27 anni e come te in questo campo non ho mai avuto esperienze. Mi sono perso anche io questa fase adolescenziale e di certo questo non mi è di vantaggio ora, ma penso che dall'altra la posso vivere con una maturità maggiore rispetto ad allora. Mi sto proprio rendendo conto che dal lato sentimentale, come in altri campi, devo solo muovermi in base a quello che sento, alle sensazioni che ho. E mi son reso conto nell'ultima uscita che ho avuto con una ragazza che pur non avendo esperienza stavo andando bene, ed andavo a braccio. Questo nonostante non abbia un'esperienza accumulata, di appuntamenti con le ragazze ne ho avuti davvero 2 o 3 al massimo, fra l'altro negli ultimi 2 anni. Per cui pensa il più possibile ad ora, vivi il tuo presente nel miglior modo possibile e se il sesto senso ti indica qualcosa da cancellare o da seguire, prestagli ascolto e fa come ti dice.


Sono d'accordo con te, ottimi consigli.

Ilota

Utente Attivo

  • "Ilota" è un uomo

Posts: 44

Activity points: 174

Data di registrazione: giovedì, 17 agosto 2017

  • Invia messaggio privato

8

giovedì, 26 ottobre 2017, 14:13

Ho pensato spesso di essere nella medesima situazione, quasi 22 anni e nessuna relazione, ma non mi riesce naturale. Ho vissuto in quasi completo isolamento Leopardiano fino a 17-18 anni (mi trascuravo, ero timido, impacciato e anche io avevo un difettuccio che mi abbassava molto l'autostima ora risolto), poi con la fine delle superiori e l'inizio dell università ho provato a cambiare le cose grazie a dei miglioramenti fisici e caratteriali, bevendo alcolici e cercando di essere piu spensierato. Infatti le poche cose che ho combinato, qualche bacio, qualche carezza le ho fatte da ubriaco e con ragazze che non mi piacevano.
Forse dipende dal fatto che, vuoi per una cosa o un'altra, non sentiamo il diretto bisogno della vita di coppia, stiamo bene da soli e un'altra persona ,per quanto possa farci piacere averla accanto, abbiamo paura destabilizzi la nostra vita. Tempo fa ero piu preoccupato del fatto che secondo gli altri avrei dovuto avere una ragazza che preoccuparmi di ascoltare me stesso.
Anche io ci penso, alla mia situazione è una cosa che non sta accadendo naturalmente come sembra accadare alla maggior parte delle persone.
Sono nato schiavo di me stesso, vivo per spezzare le mie catene mentali!

''Io starò bene, qualsiasi cosa accada'' è di questa sicurezza che hai bisogno, devi convincertene e ripeterlo ogni volta che puoi.

Moro

Utente Attivo

Posts: 12

Activity points: 57

Data di registrazione: venerdì, 27 ottobre 2017

  • Invia messaggio privato

9

domenica, 29 ottobre 2017, 21:59

Accettati e poi a 36 anni hai tutto il tempo di recuperare

Io ho 25 anni e non ho mai avuto nessuna relazione, tanto da far pensare ad al'uni che sia asessuale, però non mi sento carente. Un po perché ho degli amici che hanno avuto come me poche esperienze e poi credo di aver accettato il fatto che nelle relazioni sono un disastro. Io credo che non devi pensare al passato e se stai male Dove abiti potresti pensare di vivere in un posto meno provinciale. Se per te è un problema la mancanza di esperienze prova a cercare di fartela qualcuna. Magari con l'aiuto dEl web. Esistono molte Chat di incontri

crys

Utente Attivo

  • "crys" è un uomo

Posts: 56

Activity points: 189

Data di registrazione: lunedì, 23 ottobre 2017

Località: Roma

Lavoro: disoccupato

  • Invia messaggio privato

10

mercoledì, 01 novembre 2017, 10:12

Io a più di 40 anni mi ritrovo in una situazione simile (mai nemmeno dato un bacio)...
Penso che le conseguenze su di noi (negative) siano enormi e la vera tragedia è che solo chi è nella stessa situazione lo può VERAMENTE capire.. nessun altro (nemmeno chi ci è passato ma ne è venuto fuori, perché è evidente che il vivere certe esperienze cambia tutto, poi .. ).. solo che chi è nella stessa situazione non può (o non vuole, boh.. chi lo sa, forse perché rivede troppo sé stesso o stessa nella condizione ? ) aiutare, non ci si viene mai incontro.. e alla fine a me sembra di essere entrato in una sorta di spirale infinita da cui non uscirò mai più.

Le conseguenze, pesantissime (e che lo diventano sempre più col passare degli anni), ci sono su tutti i fronti e ambiti (psicologico, emotivo, di autostima) .. e alcune sono veramente invalidanti.

La cosa peggiore, per quanto mi riguarda, è che per quanto puoi lavorare su te stesso... alla fine se quelle esperienze non arrivano e ti restano precluse (e più gli anni passano e più diventa probabile, esponenzialmente, che così sia).. quello che fai e puoi fare non basta mai e non ti aiuta in nessun modo a venirne fuori.

Io ho provato a fare di tutto, pure a cambiare città.. onestamente senza cavarne un ragno dal buco.

Infatti adesso sono veramente disperato (perché la cosa ha avuto ripercussioni in tutti gli ambiti della mia vita.. ho perso pure il lavoro e ... va sempre peggio.. )