Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Altra-menti

Utente Fedele

  • "Altra-menti" è una donna
  • "Altra-menti" ha iniziato questa discussione

Posts: 362

Activity points: 1.359

Data di registrazione: venerdì, 23 gennaio 2015

  • Invia messaggio privato

61

lunedì, 24 dicembre 2018, 17:28

Ciao Elix.
Se vuoi ti spiego perchè sto scrivendo tutto questo.

Appunto, dentro di me ci sono molte cose che mi hanno suscitato emozioni dolorose (evidentemente ho interpretato la realtà sempre troppo intensamente e in modo sbagliato); molte delle quali non le sono mai riuscita ad esprimere.
Le sto "gettando fuori" in questo forum, e dico "gettando" perchè appunto le scrivo piuttosto di getto, in modo che le emozioni escano così come sono.
Solo gli stessi argomenti che, contemporaneamente, sto affrontando in psicoterapia. Di alcuni di questi io non sono stata capace di farne la minima parola con nessuno per anni. Tantomeno riconoscere ciò che provavo. Questo mi ha generato dei blocchi portandomi alla situazione di vita che vivo adesso.
Scrivendo questo thread, oltre che a scrivere che è già terapeutico, mi permetto di condividerlo con più persone, però in modo distaccato, permettendomi un po' alla volta di rompere quel muro di silenzio in cui tenevo tutto dentro.
Nella vita reale, con persone in carne ed ossa, per farti un esempio, di Seibellissima riesco a malapena a parlare, mi è difficile. Va meglio solo con la psicologa.
Il sapere di "dare" ciò che si tiene dentro ad altri rappresenta per la mente già un primo confronto, un depositare il dolore in altre persone, così che si possa vedere la sua forma, "guardarlo", capirlo meglio e in profondità.

Per quanto riguarda il fatto che io sia smielosa e sdolcinata ed eccessivamente romantica ed irrazionale, molto probabilmente hai ragione e non rappresento certo l'amante che i più vorrebbero oggigiorno.
Purtroppo SONO così, anche se mi sento ridicola io per prima.

L'ultimo thread che ho scritto, sulle Coincidenze, è solo la prima parte di una serie di avvenimenti che mi sono successi e mi stanno succedendo che mi hanno portato in uno stato confusiomale e ad agire irrazionalmete nei miei ultimi due anni di vita.
Manca la seconda parte perchè non riesco a scriverla, oltre a temere di passare davvero per ridicola stavolta.