Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

JackS

Utente Attivo

  • "JackS" ha iniziato questa discussione

Posts: 45

Activity points: 219

Data di registrazione: sabato, 27 gennaio 2018

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 11 giugno 2018, 14:36

Le persone con cui ti trovi VS le persone con cui non ti trovi

Ciao a tutti, sono un ragazzo di 19 anni e in questo periodo sto notando una cosa, ovvero che nella mia schiera di "amici" e conoscenti ho tante persone con cui mi trovo bene, i veri amici e altri con cui mi trovo non tantissimo bene, però per forza di cose ci esco a volte...scrivo "per forza di cose" perché per esempio ho nella mia band delle persone con cui non mi trovo tantissimo bene a livello umano...diciamo che soprattutto uno di loro è molto aggressivo, maleducato e stron-zo nei miei confronti, e quello è il tipo di amicizia/persone da conoscere che non vorrei mai avere! però per forza di cose devo stare con loro, perché adesso stiamo andando forte dal punto di vista musicale, abbiamo firmato un contratto con un'etichetta e fatto altre cose professionali...perciò volevo chiedervi quanto può contare avere SOLO amici con cui trovarsi bene, come ad esempio il mio migliore amico e degli altri amici, con cui si sente quell'intesa che serve in un vero rapporto di amicizia...eppure facendo due conti di amici come lui li conto sulle dita di una mano...volevo chiedervi quanto può contare avere solo amici positivi, amici con cui condividiamo vere amicizie e annullare le amicizie negative...siamo sicuri che le amicizie negative non servono davvero a niente? perché è difficile allontanarsi dalle amicizie negative, soprattutto quando c'è di mezzo un aspetto lavorativo...eppure in una band la cosa primaria è AVERE UN BEL RAPPORTO...cosa che noi non abbiamo...detto questo spesso mi viene in mente il fatto che quelle frasi che si dicono "stai lontano dalle persone negative" può essere giusta fino a un certo punto... secondo me se stiamo sempre con le persone che ci vogliono bene, non cresceremo mai...o meglio, forse questa è solo una scusa che mi sto inventando io proprio perché non ho il coraggio oppure la possibilità vera e propria di allontanarmi dagli "AMICI" negativi...eppure mi fanno stare male ogni volta che sto con loro, ma non quel "male" del tipo che mi bullizzano psicologicamente, ma un "male" più simile all'amarezza...all'amarezza nel vederli così male, quasi da farmi pena...quello che vorrei più di ogni altra cosa è stare SOLO con persone positive e persone che mi vogliono bene...ma non sempre si può fare questa cosa...
a volte sento di dover fare una sorta di "Pulizia di amicizia" un pò come quando si fa su facebook....Cosa ne pensate?

P.s. anche perché di solito mi chiedo: e se il problema fossi io? avevo letto una volta una frase che diceva "cambia te stesso e gli altri cambieranno" o comunque una frase del genere...e se invece di abbandonare le amicizie negative ci potrebbe essere un modo di cambiare noi stessi?

Psycho Mantis

Mago/Guerriero

  • "Psycho Mantis" è una donna

Posts: 238

Activity points: 728

Data di registrazione: martedì, 30 aprile 2013

  • Invia messaggio privato

2

martedì, 12 giugno 2018, 01:32

Diciamo che il benessere è quello che naturalmente si tende a cercare. Secondo me tu fai bene a chiederti se non ci sia una possibilità di crescita, anche nelle situazioni sgradite, e fai bene a perseguire solo il tuo benessere. Puoi sempre scegliere, cioè non sta scritto da nessuna parte che tu li debba frequentare, per cui puoi anche non vederli extra lavoro.

We live in the moment. That's our only purpose.

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Psycho Mantis" (12/06/2018, 01:38)


3

martedì, 12 giugno 2018, 10:41

Avere a che fare con persone "negative" ci fa anche crescere.
E' sia una scelta di comodo scegliere di avere a che fare solo con le persone positive, che una scelta coraggiosa, perchè implicherebbe l'isolarsi.

Il mio pensiero è che "cresci" anche avendo a che fare con persone distanti anni luce da come sei tu e da come ti comporti tu con gli altri.
E potresti scoprire doti che non ti aspetteresti di avere.

JackS

Utente Attivo

  • "JackS" ha iniziato questa discussione

Posts: 45

Activity points: 219

Data di registrazione: sabato, 27 gennaio 2018

  • Invia messaggio privato

4

mercoledì, 13 giugno 2018, 13:19

Grazie mille per le risposte! Beh allora, se seguiamo il ragionamento "stiamo con persone diverse da noi così abbiamo la possibilità di crescere", allora questa cosa implicherebbe comunque un senso di rispetto, giusto? conosco alcune persone abbastanza diverse da me, ma il rispetto me lo recano sempre, conosco invece altri "aMICI", ossia compagni di band, perciò possiamo dire "lavoro", che invece non mi danno rispetto e sembra proprio ci sia un abisso tra come la penso io a come la pensano loro...in questo senso, voi come la vedreste questa situazione?

wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" è un uomo

Posts: 1.657

Activity points: 5.300

Data di registrazione: mercoledì, 29 ottobre 2008

Località: Mestre

Lavoro: architetto, non so ancora per quanto...

  • Invia messaggio privato

5

mercoledì, 13 giugno 2018, 17:12

Premesso che ho più di due volte e mezzo la tua età, condividiamo entrambi la passione per la musica.

Condizione ben predisponente perché un gruppo funzioni è che ci sia amicizia pregressa da prima che il guppo si sia formato. Diversamente, si crea una condizione di "interesse reciproco" grazie al quale il gruppo sta in piedi esclusivamente per fare musica, con lo scopo di fare le serate, guadagnare qualche soldo e, magari firmare un contratto con l'etichetta. Appena un elemento del gruppo vuole emergere, per farsi vedere migliore degli altri, iniziano le discussioni che portano al dissolvimento più o meno rapido del sodalizio.
Posso parlare per esperienza. Ho vissuto decine di queste situazioni al limite dell'assurdo, dove vieni chiamato in un gruppo per sostituire il tastierista che è andato via sbattendo la porta. E, dopo che ti hanno dato in mano un CD-ROM strisciato con dentro una cinquantina di canzoni internazionali di vari autori e ti viene chiesto di impararle in un mese, meglio se prima... capisci molte cose.

Detto questo, riguardo al tuo quesito, aver a che fare con soggetti che non ci piacciono (forse è del tutto reciproco) aiuta a crescere, perché impari a saperti regolare. La vita non è fatta di bianco e nero, ma esistono migliaia di gradazioni di colori.
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


JackS

Utente Attivo

  • "JackS" ha iniziato questa discussione

Posts: 45

Activity points: 219

Data di registrazione: sabato, 27 gennaio 2018

  • Invia messaggio privato

6

mercoledì, 13 giugno 2018, 21:31

Ciao wavesequence! Si, molto probabilmente hai ragione, molto probabilmente è anche un "odio" reciproco quello che ci diamo nel gruppo, perché io sinceramente mi sento odiato da queste persone, tranne una! Eppure siamo appena entrati in un'etichetta e pagato non pochi soldi! Da noi il problema ritengo che sia il cantante, nonché fondatore del gruppo...io me ne ero andato per un mese da loro ma poi sono rientrato per alcuni motivi che non sto qui a spiegarvi...detto questo, a volte mi chiedo se mai andremo lontani rimanendo in questa situazione...e visto che non posso lasciarli, non starò mica a perdere tempo e basta? eppure ogni volta che parlo sento che c'è proprio un'atmosfera di odio nei miei confronti, come se il mio lavoro fosse solo suonare! è anche questo uno dei motivi per cui ho deciso di entrare in altri due gruppi! tra cui uno del mio migliore amico, e la differenza si nota eccomeee

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite