Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


valina90

un fenomeno di donna

  • "valina90" is female
  • "valina90" has been banned

Posts: 634

Activitypoints: 2,091

Date of registration: Dec 19th 2011

Location: provincia di rovigo

Occupation: studentessa

  • Send private message

61

Thursday, April 5th 2012, 4:01pm

non sarai mica romagnolo....o emiliano..e comunque io non sputtano nessuno

Tondo

Utente Attivo

  • "Tondo" started this thread

Posts: 38

Activitypoints: 121

Date of registration: Mar 22nd 2012

  • Send private message

62

Thursday, April 5th 2012, 5:11pm


Ciao Tondo! piacere di conoscerti! secondo me a volte alcune persone hanno paura della bellezza...e non solo...hanno paura delle persone che hanno molte qualità..magari sono belle,intelligenti, buone...non è facile per loro rapportarsi con chi racchiude in sè tanti aspetti positivi...forse per scarsa autostima..o per paura che dietro le apparenze si nasconda "una brutta persona"...in realtà molto spesso le "brutte persone" sono le stesse che hanno evidenti difetti in apparenza :-) Riguardo gli insulti delle ragazzine, credo che ormai, proprio x la tua insicurezza, sei portato a pensare che tutto ciò che senti sia riferito a te...magari parlano di altre persone..forse dovresti cercare un sostegno psicologico per il tuo problema che mi pare essere molto più profondo di ciò che appare..

Ciao Scarlet, piacere di conoscerti anche da parte mia. Beh, hai toccato un punto dolente, quello della mia insicurezza che è molto alta, e anche il fatto che io ho problemi psicologici, ne sono ampiamente conscio, e sono proprio questi problemi che mi paralizzano, non mi fanno mettere in gioco seriamente come mi ha suggerito giustamente più di un utente. Rimango in questo limbo, in questa anticamera della paranoia come diceva valina90, senza fare nulla. Forse è anche un fattore di autodifesa, non lo so, ma è qualcosa che io non controllo.

Tondo

Utente Attivo

  • "Tondo" started this thread

Posts: 38

Activitypoints: 121

Date of registration: Mar 22nd 2012

  • Send private message

63

Thursday, April 5th 2012, 5:26pm

Racconto un episodio recente, non entrando peròtroppo nei particolari mi si perdoni. C'è una ragazza di poco più grande di me, anche carina devo essere onesto, che per determinate ragioni vedo un paio di volte alla settimana. Premetto che questa ragazza è fidanzata da una vita, sempre con lo stesso ragazzo che io comunque non conosco di persona. Lei ha dei comportamenti altalenanti con me, ovvero in certi momenti mi si avvicina fisicamente, tanto che il suo corpo è a pieno contatto con il mio, ed anche con il viso a volte mi sta talmente vicino che potrei anche baciarla solo girandomi. Improvvisamente poi, quando appunto capita mi giri verso di lei, si ritrae a colpo..... Altalena inoltre momenti di grande espansività, a momenti in cui si chiude, sembra quasi nutra timore di me..... Inutile dire che io me ne sto ampiamente al mio posto, senza mostrare nessun tipo di emozione, anche se comunque parlo tranquillamente con lei, sono gentile, scherzo quel tanto, ma sempre, come mia natura, in maniera molto contenuta. Logicamente i momenti in cui si ritrae io li interpreto come repulsione da parte sua.

Thermaltake

Utente Attivo

  • "Thermaltake" is male

Posts: 19

Activitypoints: 57

Date of registration: Oct 12th 2009

Location: Ferrara

Occupation: Studente

  • Send private message

64

Thursday, April 5th 2012, 9:23pm

Racconto un episodio recente, non entrando peròtroppo nei particolari mi si perdoni. C'è una ragazza di poco più grande di me, anche carina devo essere onesto, che per determinate ragioni vedo un paio di volte alla settimana. Premetto che questa ragazza è fidanzata da una vita, sempre con lo stesso ragazzo che io comunque non conosco di persona. Lei ha dei comportamenti altalenanti con me, ovvero in certi momenti mi si avvicina fisicamente, tanto che il suo corpo è a pieno contatto con il mio, ed anche con il viso a volte mi sta talmente vicino che potrei anche baciarla solo girandomi. Improvvisamente poi, quando appunto capita mi giri verso di lei, si ritrae a colpo..... Altalena inoltre momenti di grande espansività, a momenti in cui si chiude, sembra quasi nutra timore di me..... Inutile dire che io me ne sto ampiamente al mio posto, senza mostrare nessun tipo di emozione, anche se comunque parlo tranquillamente con lei, sono gentile, scherzo quel tanto, ma sempre, come mia natura, in maniera molto contenuta. Logicamente i momenti in cui si ritrae io li interpreto come repulsione da parte sua.B
Beh il fatto che lei sia un po' espansiva non significa che sia interessata a te così come il fatto che lei si ritragga quando ti volti significa che prova repulsione. Semplicemente può trattarsi di una ragazza alla mano ma che tende in ogni caso a evitare contatti "particolari" visto che è già fidanzata da quello che hai detto. In ogni caso ti consiglio di prendere un po' di fiducia in te stesso e buttarti con qualche ragazza, se ora, dopo l'operazione al naso, non hai problemi fisici che ti impediscano di essere apprezzato dall'occhio femminile non ti resta altro che tentare qualche approccio facendo anche risaltare la tua personalità. Molte ragazze apprezzano anche i tipi tranquilli e non solo la gente della tua zone che hai descritto in post precedenti, basta saperle trovare.

MezzoSangue

Nuovo Utente

Posts: 1

Activitypoints: 3

Date of registration: Apr 5th 2012

  • Send private message

65

Friday, April 6th 2012, 12:22am

Ciao Tondo,

Io ho avuto lo stesso problema. Non è una roba che risolvi in un batter d'occhio però posso dirti quali sono le cose che mi sono servite:

1) Avere una passione (nel mio caso la musica) - questo ti aiuta a non fare ruotare tutto il tuo senso di valore di te stesso intorno al fatto di piacere o meno alle donne. Mica i tipi che beccano stanno tutto il tempo a pensare alle donne. Hanno dei progetti, dei sogni ed è anche questo che li rende attraenti. C'è una cosa che ti viene veramente veramente bene? Fallo evolvere.

2) Pensa meno a come ti senti tu e cerca di prendere l'abitudine di metterti nei panni della persona con cui stai parlando. Se sei davanti ad una donna il tuo pensiero non deve essere "cosa sta pensando di me?" ma "in che stato d'animo è lei?"

3) Chi è capace di DARE qualcosa al mondo diventa forte e piace anche di più. Ma non basta dare per piacere, devi crederci. Aiuta le persone; prova ad immaginare come loro si possano sentire. Le persone più felici che conosco sono persone che dedicano la loro vita ad aiutare quelli meno fortunati.

4) Ogni giorno, ricordati le cose per cui tu invece sei fortunato. Non stai morendo di fame, non hai una malattia terminale, ecc. Cambia la tua prospettiva sulla vita. Ci sono molti modi per guardarti da fuori. Scegli un altro punto di vista che ti fa stare bene.

5) Smettila di chiederti il perché della tua situazione. Non capirai cosa non va con il pensiero, ma solo agendo senza pensare (troppo).

6) Mettiti nelle condizioni di conoscere persone che ti piacciano. Fai delle attività.

7) Fai i complimenti alle donne (ma solo se lo pensi davvero). All'inizio fa paura, ma in ogni caso stai facendo una cosa giusta e ti stai facendo del bene. Un complimento fa sempre piacere anche se a volte la reazione fa pensare altrimenti. Io mi sono dovuto "allenare" a chiedere a diverse donne di uscire.

8 ) Ricordati che nessuno ha colpa per questo tipo di cose. Non sono le donne ad essere stronze o ituoi genitori ad aver sbagliato. Ora sei responsabile TU delle tue azioni.

9) Ricordati però che tu non hai colpa per chi sei ma solo per cosa fai. Accettati. Conosciti ed accettati. Fanculo al giudizio degli altri. Tanto la questione qui è il TUO giudizio su te stesso. Gli altri non fanno altro che assecondare quello che tu stesso pensi di te. Non so come funziona (sembra magia) ma E' così. La vità ti ridarà ciò che tu gli poni dentro, niente di più e niente di meno.

10) Un'altra cosa che mi ha aiutato a volte è stato la meditazione e parlare con qualcuno ogni tanto.

11) Ricordati che poi si muore, quindi non c'è tutto questo tempo a disposizione per farsi le pare e chiedersi se la pagella universale arriverà e se avrai superato l'esame. Non c'è nessuna pagella. Si vive come meglio si può e poi si crepa. E non ci sei più. Mai. Quindi realmente le nostre vite e le nostre figuracce non hanno chissà quale valore intrinseco. Esci, fatti delle figure di merda e divertiti. Ci metterai del tempo ad abituarti a farlo, non è che puoi schioccare le dita e farlo, ma bisogna iniziare.

Buon proseguimento,

Oliver

Tondo

Utente Attivo

  • "Tondo" started this thread

Posts: 38

Activitypoints: 121

Date of registration: Mar 22nd 2012

  • Send private message

66

Friday, April 6th 2012, 7:52am

Racconto un episodio recente, non entrando peròtroppo nei particolari mi si perdoni. C'è una ragazza di poco più grande di me, anche carina devo essere onesto, che per determinate ragioni vedo un paio di volte alla settimana. Premetto che questa ragazza è fidanzata da una vita, sempre con lo stesso ragazzo che io comunque non conosco di persona. Lei ha dei comportamenti altalenanti con me, ovvero in certi momenti mi si avvicina fisicamente, tanto che il suo corpo è a pieno contatto con il mio, ed anche con il viso a volte mi sta talmente vicino che potrei anche baciarla solo girandomi. Improvvisamente poi, quando appunto capita mi giri verso di lei, si ritrae a colpo..... Altalena inoltre momenti di grande espansività, a momenti in cui si chiude, sembra quasi nutra timore di me..... Inutile dire che io me ne sto ampiamente al mio posto, senza mostrare nessun tipo di emozione, anche se comunque parlo tranquillamente con lei, sono gentile, scherzo quel tanto, ma sempre, come mia natura, in maniera molto contenuta. Logicamente i momenti in cui si ritrae io li interpreto come repulsione da parte sua.B
Beh il fatto che lei sia un po' espansiva non significa che sia interessata a te così come il fatto che lei si ritragga quando ti volti significa che prova repulsione. Semplicemente può trattarsi di una ragazza alla mano ma che tende in ogni caso a evitare contatti "particolari" visto che è già fidanzata da quello che hai detto. In ogni caso ti consiglio di prendere un po' di fiducia in te stesso e buttarti con qualche ragazza, se ora, dopo l'operazione al naso, non hai problemi fisici che ti impediscano di essere apprezzato dall'occhio femminile non ti resta altro che tentare qualche approccio facendo anche risaltare la tua personalità. Molte ragazze apprezzano anche i tipi tranquilli e non solo la gente della tua zone che hai descritto in post precedenti, basta saperle trovare.

Si, ma io volevo mettere in evidenza il fatto che si ritrae, e che io interpreto come gesto di repulsione, e non se lei fosse interessata o meno a me, perchè da quel punto di vista nemmeno lei interessa a me..... Comunque il contatto fisico (mi si butta praticamente addosso lei, perchè io di sicuro non mi permetto certi avvicinamenti) c'è spesso tra noi..... Si, non pensiate che io ci stia provando, perchè non è assolutamente così.

This post has been edited 1 times, last edit by "Tondo" (Apr 6th 2012, 8:05am)


E85

Nuovo Utente

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Jul 24th 2011

  • Send private message

67

Saturday, April 7th 2012, 12:25pm

Ciao Tondo,

ho qualche anno in meno di te (26), esclusa la bellezza (sono una persona normale, non certamente fisicamente brutta), la mia storia come quella di molti giovani uomini adulti che si possono leggere ad ondate in internet, in questo sito come in tanti altri, ha punti in comune con la tua. Il problema e' in fondo la mancanza di esperienza relazionale, sociale, dettata da una giovinezza che solitamente, per persone come noi, e' stata sempre ritirata, mai esposta verso l'esterno (l'introversione e' proprio questo), in un mondo tutto nostro. Ho capito che l'esperienza sociale serve a formare una persona completa, equilibrata, con buona autostima (il gruppo di amici ma anche conoscenti nell'adolescenza ha una importante funzione in questo senso, perche' ti senti parte di qualcosa), e da li si parte lanciati per diventare Adulti, per costruire relazioni affettive piu' complesse e mature, insomma per vivere serenamente. Non si puo' pensare correre in F1 se non si e' mai toccata un'auto (beh magari ci sono rare eccezioni)

Non abbiamo imparato gli strumenti sociali durante l'adolescenza, e questo e' il risultato., quando passi i 20-23 anni, se non ti "sblocchi" prima, usando un'espressione diffusa ma che rende bene l'idea, le cose si complicano, la vita comincia ad assumere toni cupi e monotoni, e come nel mio caso si cade in una tristezza pesante, che talvolta arriva alla depressione, un circolo vizioso da interrompere, e che certo non e' quello che attira le ragazze.

Quando leggo i tuo commenti sul fatto che spesso le donne vanno con cessi mostruosi, psiconani ecc., vedo un fondo di astio nei confronti degli altri e soprattutto una forte dipendenza dal giudizio degli altri, nel mio caso questo atteggiamento l'ho vissuto io e vivo tutt'ora, anche se molto meno del passato.

In questi ultimi anni ho intrapreso vare strade per cambiare (percorsi medici, palestra) e con molta difficolta' qualcosa cambiava in me, non mi sentivo piu' bloccato nel mondo dell'adolescenza, dopo ci sono talvolta eventi che nella vita sono come 11 settembre, e sembrano quasi costringerti a cambiare.

Il risultato ad oggi: sicuramente di strada ne ho da fare molta, ma devo guardare il bicchiere mezzo pieno, cosa che per persone nella nostra situazione e della nostra eta' e' assai difficile, ma ho trovato amici sinceri cui posso confidare passioni e problemi della vita (gli amici servono anche a questo, un aspetto nuovo che ho imparato), con cui mi trovo bene insieme. Per quanto riguarda la relazione con una ragazza, fino ad ora 0 (intendo 0 fidanzamenti, ma non tentativi), ma comunque grazie anche ad amicizie femminili (ti abitui a stare e rapportarti con l'altro sesso, ma forse su questo da come leggo sei messo meglio di me) riesco ad essere un po meno impacciato e musone: non la chiamo insicurezza, semplicemente ho capito che e' solamente incapacita' dettata dall'inesperienza, in maniere molto semplice non sai cosa dire e fare, anche nel terrore, che e' logico, di sbagliare. Nel mio caso avevo ed ho tuttora, anche se in misura minore, una sorta di blocca affettivo, incapace di mostrare affetto, dovuto all'infanzia, quasi un forte orgoglio dentro di me che mi portava a dare un'immagine di un "uomo che non deve chiedere mai".

Dobbiamo imparare quello che non abbiamo imparato a suo tempo, e per imparare bisogna qualche volta sbagliare e prendersi legnate. Da li in poi, credo (io sono nei primi passi di questo percoso) le cose possano diventare sempre piu' semplici, la cosa bella e che ti pian piano ti accorgi di questo, non e' una fantasia, E credo anche che uno dei piu' bei risultati finali e' che finalmente dopo tanti anni uno arriva a guardarsi con ammirazione allo specchio, a volersi bene veramente, senza fingere.

Leggo che vivi in un posto dove ci sono "ubriaconi, che odiano i meridionali" :D , fose ho capito vivi nella stessa mia regione, e' per caso il Veneto?.. Un consiglio che ti do, che puo essere utile per cambiare, e' di provare, se puoi a trovare lavoro in un'altra citta', forse ti puo dare stimoli sociali nuovi.

dakota

Utente Avanzato

  • "dakota" is female

Posts: 708

Activitypoints: 2,222

Date of registration: Nov 29th 2009

Location: Milano

Occupation: Impiegata Amministrativa

  • Send private message

68

Sunday, April 8th 2012, 10:15pm

anche io non piaccio agli uomini me ne sono fatta una ragione e sono andata avanti... ;)

valina90

un fenomeno di donna

  • "valina90" is female
  • "valina90" has been banned

Posts: 634

Activitypoints: 2,091

Date of registration: Dec 19th 2011

Location: provincia di rovigo

Occupation: studentessa

  • Send private message

69

Monday, April 9th 2012, 12:13pm

io neanche so perchè non piaccio agli uomini


di che parte sei delveneto

Lone Wolf

Ricercatore d'Amore...in pensiero

  • "Lone Wolf" is male

Posts: 169

Activitypoints: 514

Date of registration: Feb 25th 2012

Location: Provincia di MB

  • Send private message

70

Monday, April 9th 2012, 8:24pm

@ valina90,dakota e tanti altri (me compreso :thumbup: )
il fatto di non piacere a "pelle" è dato dai modelli stupidi e superficiali che la società odierna ci propina...la "gente" scarta a priori,senza conoscere...un pò come buttar via la caramella più buona del mondo solo perchè,per gli standard,ha una carta bruttina...che triste spreco...
IMHO

1f u c4n r34d th1s u r3411y n33d t0 g37 l41d :thinking:

La fortuna non è cieca,ci vede benissimo...infatti mi schiva sempre...


Velista giovane

Utente Attivo

  • "Velista giovane" is male

Posts: 91

Activitypoints: 399

Date of registration: Jul 13th 2010

  • Send private message

71

Monday, April 9th 2012, 9:25pm

Ciao Tondo.
Credo che il tuo thread sia molto molto importane. Anche io come te e molti altri qui non ho mai avuto un partner. A dir la verità non ho dato nemmeno il mio primo bacio. Tra l'altro non ho nemmeno amici. Il tuo thread è importante perchè dimostra in pieno, in maniera straordinaria, che il tuo, anzi il nostro problema, non è un problema esterno, di immagine. Forse sono anche io bello, ma per attrarre un partner o riuscire a conquistarne uno, non c'è bisogno di apparenza come dimostra la tua storia. Il nostro problema è interno. E' nascosto dentro di noi. Hai fatto bene a scrivere questo thread (grazie davvero) così la smetteremo di pensare che è perchè siamo brutti il motivo per cui siamo soli. Se a questo sommiamo tutti quei tizie e tizie orrende che abbiamo visto in dolce compagnia abbiamo un ulteriore prova. C'è l'abbiamo dentro, non si vede ed è più diffuso di quanto sembra questo problema. Vorrei che un post l'ho scrivesse un esperto (uno psicologo del sito) e ci desse la sua opinione al riguardo. Perchè così tanti hanno lo stesso problema e cosa possiamo fare per risolverlo?

E85

Nuovo Utente

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Jul 24th 2011

  • Send private message

72

Monday, April 9th 2012, 10:51pm

Vorrei segnalare questa testimonianza trovata in internet anni fa. Credo che possa servire per capire molti aspetti di queste problematiche, spero possa essere utile (almeno per me lo e').

Link

Ciao Valina, se ti riferisci a me io sono della provincia di Padova. Quando Tondo ha accennato ad ubriaconi, ho pensato alla mia regione, che ha un po' questa nomea (oltre al noto polentone), diciamo che e' un po' un retaggio del passato, sebbene magari persistano ancora zone con elevata densita di ombre... :D

Aiden il venerabile

Amico Inseparabile

Posts: 1,545

Activitypoints: 4,971

Date of registration: Dec 25th 2009

  • Send private message

73

Tuesday, April 10th 2012, 1:49am

Ciao Tondo,

Io ho avuto lo stesso problema. Non è una roba che risolvi in un batter d'occhio però posso dirti quali sono le cose che mi sono servite:

1) Avere una passione (nel mio caso la musica) - questo ti aiuta a non fare ruotare tutto il tuo senso di valore di te stesso intorno al fatto di piacere o meno alle donne. Mica i tipi che beccano stanno tutto il tempo a pensare alle donne. Hanno dei progetti, dei sogni ed è anche questo che li rende attraenti. C'è una cosa che ti viene veramente veramente bene? Fallo evolvere.

2) Pensa meno a come ti senti tu e cerca di prendere l'abitudine di metterti nei panni della persona con cui stai parlando. Se sei davanti ad una donna il tuo pensiero non deve essere "cosa sta pensando di me?" ma "in che stato d'animo è lei?"

3) Chi è capace di DARE qualcosa al mondo diventa forte e piace anche di più. Ma non basta dare per piacere, devi crederci. Aiuta le persone; prova ad immaginare come loro si possano sentire. Le persone più felici che conosco sono persone che dedicano la loro vita ad aiutare quelli meno fortunati.

4) Ogni giorno, ricordati le cose per cui tu invece sei fortunato. Non stai morendo di fame, non hai una malattia terminale, ecc. Cambia la tua prospettiva sulla vita. Ci sono molti modi per guardarti da fuori. Scegli un altro punto di vista che ti fa stare bene.

5) Smettila di chiederti il perché della tua situazione. Non capirai cosa non va con il pensiero, ma solo agendo senza pensare (troppo).

6) Mettiti nelle condizioni di conoscere persone che ti piacciano. Fai delle attività.

7) Fai i complimenti alle donne (ma solo se lo pensi davvero). All'inizio fa paura, ma in ogni caso stai facendo una cosa giusta e ti stai facendo del bene. Un complimento fa sempre piacere anche se a volte la reazione fa pensare altrimenti. Io mi sono dovuto "allenare" a chiedere a diverse donne di uscire.

8 ) Ricordati che nessuno ha colpa per questo tipo di cose. Non sono le donne ad essere stronze o ituoi genitori ad aver sbagliato. Ora sei responsabile TU delle tue azioni.

9) Ricordati però che tu non hai colpa per chi sei ma solo per cosa fai. Accettati. Conosciti ed accettati. Fanculo al giudizio degli altri. Tanto la questione qui è il TUO giudizio su te stesso. Gli altri non fanno altro che assecondare quello che tu stesso pensi di te. Non so come funziona (sembra magia) ma E' così. La vità ti ridarà ciò che tu gli poni dentro, niente di più e niente di meno.

10) Un'altra cosa che mi ha aiutato a volte è stato la meditazione e parlare con qualcuno ogni tanto.

11) Ricordati che poi si muore, quindi non c'è tutto questo tempo a disposizione per farsi le pare e chiedersi se la pagella universale arriverà e se avrai superato l'esame. Non c'è nessuna pagella. Si vive come meglio si può e poi si crepa. E non ci sei più. Mai. Quindi realmente le nostre vite e le nostre figuracce non hanno chissà quale valore intrinseco. Esci, fatti delle figure di merda e divertiti. Ci metterai del tempo ad abituarti a farlo, non è che puoi schioccare le dita e farlo, ma bisogna iniziare.

Buon proseguimento,

Oliver
bel post, mi è piaciuto molto

Tondo

Utente Attivo

  • "Tondo" started this thread

Posts: 38

Activitypoints: 121

Date of registration: Mar 22nd 2012

  • Send private message

74

Tuesday, April 10th 2012, 10:44am

Vorrei segnalare questa testimonianza trovata in internet anni fa. Credo che possa servire per capire molti aspetti di queste problematiche, spero possa essere utile (almeno per me lo e').

Link

Ciao Valina, se ti riferisci a me io sono della provincia di Padova. Quando Tondo ha accennato ad ubriaconi, ho pensato alla mia regione, che ha un po' questa nomea (oltre al noto polentone), diciamo che e' un po' un retaggio del passato, sebbene magari persistano ancora zone con elevata densita di ombre... :D
Infatti i veneti tutto sommato sono anche aperti, e sicuramente meno razzisti e "bevitori" rispetto agli abitanti della mia regione..... Un paio di anni fa, proprio in occasione del mio intervento di rinosettoplastica che ho effettuato in Lombardia, due tassisti milanesi (che pure loro sono delle "belle gatte da pelare") dopo aver saputo da dove venivo mi fanno: "Mamma mia che gente di m.... che i sono i .........! Ipocriti, invidiosi, maligni, freddi, arroganti, presuntousi, bevono dalla mattina alla sera, e le donne pensano di avercela d'oro! Noi ci abbiamo vissuto un paio di anni e siamo scappati appena possibile!" :D :D :D

Tondo

Utente Attivo

  • "Tondo" started this thread

Posts: 38

Activitypoints: 121

Date of registration: Mar 22nd 2012

  • Send private message

75

Tuesday, April 10th 2012, 11:10am

Io sono dell'idea che oggi esistano molti luoghi comuni, visitati come una sorta di "località turistiche" dalle persone:

1) Quando si parla di modelli estetici imposti dalla società, dai media, ecc, ecc, beh, con quello che personalmente vedo io in giro, con le coppie che vedo, non mi sembra che le donne aspirino ad avere dei "Brad Pitt" al loro fianco, altrimenti sceglierebbero in maniera diversa..... Ma questo vale anche per gli uomini;

2) Un altro luogo comune secondo me, è il discorso sul carattere, ovvero la gentilezza, la dolcezza, la bontà d'animo, la solarità, come caratteristiche che piacciono a uomini e donne: sempre nel mio caso, e sempre con quello che vedo attorno a me, qua spesso "le caramelle" (per parafrasare Lone Wolf) sono brutte fuori e dentro..... Ci sono anche le eccezzioni per fortuna.

3) Il fatto che le donne siano per natura dolci, comprensive, delicate, abbiano lo spirito materno, anche in questo caso le cose stanno in maniera molto diversa, e spesso le donne ora sono molto più aggressive, arroganti, violente (soprattutto psicologicamente), sboccate, maleducate, insensibili, rispetto alla controparte maschile.

Segno dei tempi? Forse si, forse no......

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests