Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

LAILALALA

Nuovo Utente

  • "LAILALALA" ha iniziato questa discussione

Posts: 0

Activity points: 0

Data di registrazione: giovedì, 24 maggio 2012

  • Invia messaggio privato

1

giovedì, 24 maggio 2012, 20:03

denuncia di diffamazione

Salve vorrei sapere se nella storia che sto per raccontare ci sono i termini per una denuncia di diffamazione: da poco mio fratello frequenta una ragazza i cui genitori non sono favorevoli a questa relazione. Da quando hanno saputo hanno iniziato a dire delle cose molto gravi ma false su mio fratello. Io vorrei sapere se si può fare una denuncia per diffamazione anche senza prove reali di tale diffamazione, perchè penso che chi è a conoscenza di queste accuse non voglia essere coinvolto per esempio come testimone, e nel caso in cui si può procedere con la denuncia è necessario avere un avvocato? in base al costo dell'avvocato e considerando che non penso ci siano prove secondo Lei ne vale la pena?

Gabriele79

Utente Avanzato

  • "Gabriele79" è un uomo

Posts: 820

Activity points: 2.537

Data di registrazione: domenica, 27 febbraio 2011

Località: Italia

  • Invia messaggio privato

2

giovedì, 24 maggio 2012, 20:52

dipende da cosa hanno detto, a chi, a quanti, quando, tante cose.

Sì ci vogliono testimoni, e no, non ne vale la pena.

Avv.Luigi.Modaffari

Utente Fedele

  • "Avv.Luigi.Modaffari" è un uomo

Posts: 434

Activity points: 1.337

Data di registrazione: lunedì, 03 agosto 2009

Località: Brescia

Lavoro: Avvocato

  • Invia messaggio privato

3

sabato, 26 maggio 2012, 15:09

Salve vorrei sapere se nella storia che sto per raccontare ci sono i termini per una denuncia di diffamazione: da poco mio fratello frequenta una ragazza i cui genitori non sono favorevoli a questa relazione. Da quando hanno saputo hanno iniziato a dire delle cose molto gravi ma false su mio fratello. Io vorrei sapere se si può fare una denuncia per diffamazione anche senza prove reali di tale diffamazione, perchè penso che chi è a conoscenza di queste accuse non voglia essere coinvolto per esempio come testimone, e nel caso in cui si può procedere con la denuncia è necessario avere un avvocato? in base al costo dell'avvocato e considerando che non penso ci siano prove secondo Lei ne vale la pena?



Lascia perdere

lillith_nephtys

Nuovo Utente

Posts: 0

Activity points: 0

Data di registrazione: giovedì, 14 giugno 2012

  • Invia messaggio privato

4

giovedì, 14 giugno 2012, 16:37

Gentile avvocato ora le espongo il mio caso.
Mi sono dimessa da un posto di lavoro per gravi problemi, eravamo al limite del mobbing, per questo mi sono rivolta ad un avvocato per dimostrare le dimissioni per giusta causa. Ho fatto un colloquio di lavoro e alla fatidica domanda "perchè non lavori più presso quell'azienda?", la mia risposta, per evitare di mettere in cattiva luce gli ex datori di lavoro e per evitare di raccontare cose personali, su consiglio della mia psicologa, è che a causa del trasferimento ho deciso di dimettermi. In realtà non c'è mai stato nessun trasferimento. Quelli con cui ho fatto il colloquio hanno chiamato la mia vecchia azienda. Al che mi ha chiamato l'avvocato avvisandomi che minacciano di farmi causa per diffamazione. Allora, ammesso e non concesso che ho detto una caXXata, non credevo fosse una motivazione così grave quella che stavo dando, anzi l'ho fatto proprio per evitare di mettere in cattiva luce gli ex datori, possono realmente farmi causa per diffamazione? Io non ho offeso/insultato nessuno. Non ho raccontato come sono stata trattata, stipendi che non arrivavano e quant'altro, anzi ho detto che il lavoro mi piaceva, ma che non volevo trasferirmi. Inoltre, tutto questo può influire sulla contrattazione che c'è in corso (conteggi buste paga per differenza di livello, giorni in nero...)?

Gabriele79

Utente Avanzato

  • "Gabriele79" è un uomo

Posts: 820

Activity points: 2.537

Data di registrazione: domenica, 27 febbraio 2011

Località: Italia

  • Invia messaggio privato

5

giovedì, 14 giugno 2012, 19:41

non esistono dimissioni per giusta causa...

comunque se hai solo detto che stavi per essere trasferita, senza parlar male di loro, no, non possono farti niente. Certo che però mi viene da dire, ti odiano proprio in quell'altra azienda, e quelli che ti hanno fatto il colloquio pure abbastanza stronzini ad "indagare" così, ma come si permettono scusa? dì perché è inutile, tanto con le leggi che abbiamo aprire una controversia simile è tempo perso, ma io avrei querelato loro semmai per essersi fatti i fatti miei, non aver creduto alla mia parola, magari sono anceh andati sul tuo profilo facebook, sicuro. Ecco perché io tengo un nome falso come profilo.

Comunque per il futuro non dire più ca...ate, dì la verità, senza infieri, che non ti trovavi bene, e hai deciso di dare una svolta alla tua vita.

lillith_nephtys

Nuovo Utente

Posts: 0

Activity points: 0

Data di registrazione: giovedì, 14 giugno 2012

  • Invia messaggio privato

6

giovedì, 14 giugno 2012, 21:04

le dimissioni per giusta causa esistono, e consiste nel dimettersi senza preavviso e con tutti i diritti come se fossi stata licenziata (quindi disoccupazione ecc...).
Io ho detto del trasferimento proprio per evitare qualsiasi commento a loro sfavore, si sa ai colloqui è cosa buona non parlare male dei datori di lavoro precedenti... sono pienamente d'accordo sul fatto di indagare, anche perchè non stiamo parlando di un posto di lavoro dirigenziale o che so io, ma di un lavoro come barista con contratto a chiamata... e l'azienda da dove provenivo non aveva nulla a che vedere con la ristorazione... però è diritto loro chiamare... la cosa che più mi urta è che a causa di questa telefonata la contrattazione fra me e l'azienda si è girata a favore dell'azienda.
Purtroppo sul fatto di "mentire" ripeto, l'ho fatto per evitare di mettere in cattiva luce l'azienda... e quando hai 27 anni e convivi, già faticano a prenderti perchè nella loro testa, senza dubbio alcuno entro breve rimarrai incinta... se in più me ne esco con "non mi trovavo bene" di sicuro mi richiamano :D
comunque si, non dirò mai più una caxxata del genere, credevo di essere stata neutra, ma non è andata così...
Se l'avvocato Modaffari vuole lasciarmi un suo giudizio sull'accaduto e sulle conseguenze gliene sarei grata!

Gabriele79

Utente Avanzato

  • "Gabriele79" è un uomo

Posts: 820

Activity points: 2.537

Data di registrazione: domenica, 27 febbraio 2011

Località: Italia

  • Invia messaggio privato

7

sabato, 16 giugno 2012, 01:16

mai sentito di dimissioni per giusta causa, al massimo di licenziamento... comunque come funzionano rispetto alle dimissioni senza giusta causa per curiosità?

per me non è tanto questione di mentire, tu dì semplicemente che di quel lavoro non ne potevi più, che volevi dare un svolta, che ne so magari perché ti sei messa a studiare (probabilmente sei giovane), o che per motivi personali ti serviva un periodo libero che l'azienda non poteva concederti in aspettativa, insomma pensa ad una scusa plausibile e poi mantieniti fissa su quella, lì non possono indagare oltre sulla tua vita privata, e qualunque cosa dicano all'azienda precedente nulla potrà mai contraddire la tua versione.

Vedrai che l'avvocato confermerà che è stata la solita italica "sborronata" alla lei non sa chi sono io, purtroppo c'è fin troppa moda di minacciare una querela che nel 90 e passa % dei casi non ha alcuna consistenza giuridica, o se ce l'ha, finisce comunque per cadere nel dimenticaio di una prassi oberata di milioni di cause civili pendenti da decenni, altro che ingiurie per un vaff su internet... E c'è chi lo minaccia.

Avv.Luigi.Modaffari

Utente Fedele

  • "Avv.Luigi.Modaffari" è un uomo

Posts: 434

Activity points: 1.337

Data di registrazione: lunedì, 03 agosto 2009

Località: Brescia

Lavoro: Avvocato

  • Invia messaggio privato

9

domenica, 17 giugno 2012, 07:50

Esatto, sti tranquilla che non hai commesso nessuna diffamazione...

dimentica ste episodio e vai tranquilla