Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Risultati della ricerca

Risultati della ricerca 1-25 di 1.000. Ci sono ancor più risultati. Prego raffinare la ricerca.

Ieri, 17:30

Autore: Juniz

Non reggo il paragone con la nuova fidanzata, mi sento impotente, ho paura di deprimermi

A lei ha dato la versione che da "prima donna" quale sembra essere questa fidanzata nuova, poteva serenamente accettare: cioè che si vergognava di te e per quello non gliene ha parlato: e' stato fubo, ha trasformato la mossa di un doppiogioco (nascondere la tua esistenza) in un complimento per innalzare il modesto ego di lei. La verità è che non sei sbagliata tu come persona (specie fisicamente, giacché l'altezza e la taglia di seno non si sceglie alla nascita deliberatamente) ma eri la "per...

mercoledì, 16 maggio 2018, 19:50

Autore: Juniz

Parafilie ed eterna amante

Citato Scusa ma all' inizio avevo avuto una impressione del tutto diversa Ci siamo cascati in molti. ... Non so sinceramente SE ti può essere chiarificatrice una vancanza solitaria. Sono cose che si fanno per ritrovare se stessi e rigenerarsi, e per interagire con persone diverse, nuove, in modo tale da uscire dall'universo "dipendenza": Che in teoria sarebbe una cosa del tipo "rendersi conto che c'è un mondo al di là di lui/lei da vivere e assaporare''. Dato che la dipendenza fa soffrire ta...

mercoledì, 16 maggio 2018, 18:55

Autore: Juniz

Storia decennale chiusa. Dopo un anno non riesco a ripartire

ciao, ho conosciuto un ragazzo nella tua situazione. Storia decennale finita, e poi solo svariate ragazze che hanno dato tutte la stessa risposta. cioè solo amicizia. il problema penso stia nel fatto che le donne intuiscono se una persona sta cercando a tutti costi una partner, e questo non gioca a favore. Inoltre può darsi che il tuo tipo di approccio lasci troppo spazio al creare un amicizia anzichè attrazione e interesse.

mercoledì, 16 maggio 2018, 17:40

Autore: Juniz

Parafilie ed eterna amante

E' una storia assai diversa da quella che avevo immaginato. Molto diversa. Che dire, penso che in certi suggerimenti siamo andati ampiamente fuori strada ora che descrivi lui e sopratutto descrivi te stessa. La sua parafilia è assai diffusa: Ti dirò, pensavo peggio . Ce ne sono tanti come lui. Comunque secondo me lo scoglio piu' grande non è il fatto che ti danno fastidio i favori, le carinerie e i gesti: uomini che intendono una relazione del tipo ''meno faccio per te, meglio è'' ce ne sono...

martedì, 15 maggio 2018, 15:52

Autore: Juniz

Parafilie ed eterna amante

Citato Ho appunto l'impressione che tu abbia il dente avvelenato verso il mio lui, anzi non verso di lui, ma verso lo stereotipo di un certo tipo di uomini: non so se per esperienza personale, per ideologia o altro..... Non è il "tuo" uomo che disprezzo, né altri uomini similari. Forse ho un po' di avversione verso i rapporti di dipendenza per questioni personali: quello si. Tuttavia non mi sembra di essere stata la sola a darti una valutazione "aspra" e "cinica": Questo per dire che a presci...

sabato, 12 maggio 2018, 22:20

Autore: Juniz

Parafilie ed eterna amante

Citato Il tuo post è polarizzato su di lei... e ci sta. E' assolutamente comprensibile. E perché dovrebbe essere comprensibile? in virtù di quale "tara" ? Che da donna empatizzo la situazione ... oppure ? Semplicemente io mi rivolgo a chi dice di avere una dipendenza per cui uscirne ci vorrà (come minimo) un altro lavoro di psicoterapia. Per quello parlo rivolgendomi a una sola della parti. Citato Nel loro rapporto di dipendenza lui è vittima tanto quanto lei, se non di più. A causa di qu...

giovedì, 10 maggio 2018, 22:22

Autore: Juniz

Film - comunicare con le scene

La solitudine di due anime ... che non si amano ... ma che hanno quel reciproco bisogno di non sentirsi soli ... anche solo per una notte.

lunedì, 07 maggio 2018, 13:44

Autore: Juniz

Parafilie ed eterna amante

Citato La comprensione di questa dinamica passa dal vederla per quel che è, non per una pregiudiziale mainstream, A me non sembra di aver dato una valutazione mainstream. Mi dispiace se dal mio post è passato il messaggio "poverina e manipolata" mentre mi sono sprecata a scrivere inutilmente di "dipendenza" e nutrimento della stessa. Avendo anche risposto al suo "come mai" una relazione di fatto incompleta può diventare "totalizzante" grazie all'inconsapevole nutrimento mentale che le si da ...

lunedì, 30 aprile 2018, 17:45

Autore: Juniz

Guerra tra i sessi

Fran tu hai fatto buona parte del "cammino" della vita. Molte persone sono ancora ad un punto dove la prospettiva al momento è questa. La giovinezza è così: Ormoni, incazzature, il mondo è cattivo etc. Ci siamo passati tutti chi in un modo o nell'altro. Poi, più avanti è diverso. Si diventa più saggi.

lunedì, 30 aprile 2018, 17:05

Autore: Juniz

Parafilie ed eterna amante

Aggiungo al fine di essere più chiara e dettagliata perché forse il post precedente non lo è a sufficienza: Citato Le tue parole invece mi fanno tornare nell'ottica di accettare il tutto, perché come dici l'ho sempre saputo e anche se con momenti di forte crisi ci sono sempre voluta restare, non sono una vittima, questo è verissimo. E comunque lo amo da morire e l'idea di staccarmene mi sembra una tragedia: di sicuro da sola non ce la farei e avrei bisogno di un altro percorso psicologico. ...

lunedì, 30 aprile 2018, 14:56

Autore: Juniz

Guerra tra i sessi

Citato Azzardo una domanda un po' provocatoria: se trovaste in flagrante vostra moglie scopare con un altro uomo, in quel caso una reazione violenta (non parlo di casi gravi, parliamo più che altro di uno schiaffo), sarebbe giustificabile ? Da accanita lettrice di storie di infedeltà su un altro forum (sono meglio dei romanzi) ... Realisticamente le reazioni di violenza fisica verso la moglie sono pochissime. Istintivamente "in quel momento" il maschio tende a voler annientare fisicamente l'a...

lunedì, 30 aprile 2018, 13:08

Autore: Juniz

Parafilie ed eterna amante

Citato Che lui sia una vittima (della vita, delle situazioni e di almeno una dipendenza) non credo vi siano dubbi. Chi non lo considera tale è accecato dal pensiero dominante post-sessantottino. Quando si pone un rapporto di codipendenza ... in genere ... per mantenere una situazione che per chiunque altro sarebbe "al limite dell'assurdo" (in questo caso 20 anni amanti) ENTRAMBI hanno nel loro passato, qualcosa che li ha portati a un dis-equilibrio affettivo: E possono essere traumi consapevol...

sabato, 28 aprile 2018, 16:13

Autore: Juniz

musica solo musica

Quando il mondo mi sembra migliore Anche solo per un attimo Quando so che ce la posso fare Sento che, sento che Per ogni giorno, ogni istante, ogni attimo Che sto vivendo Grazie mille Per ogni istante, ogni giorno, ogni attimo Che mi è stato dato Grazie mille

sabato, 28 aprile 2018, 14:39

Autore: Juniz

Film - comunicare con le scene

Come si cresce un bambino intrappolato nel suo ego ? Privandolo della capacità di sognare. Un domani diventerà un adulto che sfrutterà gli altri, cinico, che attribuirà i fallimenti della sua vita sempre all'esterno incapace di instaurare relazioni sane nei confronti del suo prossimo. Il padre avava ordinato a Bastian, orfano di madre di "rimanere con i piedi per terra" e allora lì la vita diventa caos senza alcun senso, apatia, rassegnazione per il bambino. Finché il libro non gli trasmet...

venerdì, 27 aprile 2018, 17:38

Autore: Juniz

Il grande incubo!!

Hai trovato una bella narcisina e tu sei un codipendente: Sai di essere manipolato, svalutato, e poi hai momenti in cui vorresti insultarla e svalutarla come lei ha fatto con te, poi ti colpevolizzi, e poi se ti chiama corri a risponderle perché hai paura di perdela ... da manuale. Ti consiglio di carcare un aiuto PER TE e non per lei, finalizzato a farti uscire da questa relazione arginando i traumi e i danni. buona fortuna

venerdì, 20 aprile 2018, 16:24

Autore: Juniz

Guerra tra i sessi

Non mi si apre il link. Comunque se il crollo della natalità inizia negli anni 70 (c'entra chi è nato prima) e di fatto l'Italia negli anni 80 se non sbaglio era nel boom economico. Però: Chi è nato negli anni 90 e nel 2000 ... si può ancora dire che il problema è di emancipazione femminile, quando, la disoccupazione mi pare un dato di fatto ? Io conosco prevalentemente coppie che non hanno risorse (se non con aiuti dei genitori) per fare figli. E chi li ha fatti ha "rischiato" e non dorme...

venerdì, 20 aprile 2018, 15:59

Autore: Juniz

Guerra tra i sessi

Considerando che esistono popoli bombardati notte e giorno dove i bambini muoiono all'ordine del giorno: Non ci sta andando malissimo. Saremo un paese di vecchi. La mia regione (dicono) non avrà più giovani entro il 2030. E fra una 30ina d'anni avremo un serio problema di anziani "soli". Che dire: Il problema sono le "donne" ...

venerdì, 20 aprile 2018, 15:15

Autore: Juniz

Guerra tra i sessi

Citato in realtà, quando si spengono i riflettori del pubblico quando non riesce a denigrare una donna, denigri l'uomo che le sta vicino (come hai fatto con me) O denigra gli stessi uomini tipo Fran chiamandoli rassegnati alla vita finti malinconici che si lamentano ... (qualche pagine fa per chi non l'avesse notato) ...

venerdì, 20 aprile 2018, 15:09

Autore: Juniz

Guerra tra i sessi

Citato Tu rivendichi diritti e libertà per le donne "moderne" ?... bene... benissimo... a patto che parliamo anche di oneri e doveri... argomento indigesto alla popolazione femminile nostrana... Non rivendico diritti e libertà ... Primo, sono già libera. E ho lottato per esserlo: Vedi brutte esperienze che ho vissuto (ma sono errori che servono per crescere) e l'arretratezza del luogo dove sono nata e che mi dato un' educazione tradizionale in dissonanza con la mia indole e con il "mondo" mo...

venerdì, 20 aprile 2018, 13:41

Autore: Juniz

Guerra tra i sessi

Non me la prendo perché non condivido la tua chiave di lettura della realtà finalizzata ad addebitare con un focus accusatorio tutto alle donne. Comprese le qui presenti. Io penso che è facile dire "si stava meglio quando si stava peggio" nel momento in cui si è nati dopo gli anni 80'. Come si fa a sapere che in una società in cui non si è vissuti, cioè quella dei tuoi nonni e bis-nonni per l'uomo (maschio) era una pacchia ? Solo perché doveva spaccarsi la schiena per mantenere una mogli...

venerdì, 20 aprile 2018, 11:46

Autore: Juniz

Guerra tra i sessi

Citato Che il "criterio di selezione femminile" sia "rotto" è un dubbio che si ha in molti e da molto tempo. Il fatto è che non va valutato in termini di felicità del singolo o del quartiere della città, ma in ottica globale e proiettata molto in la nel futuro. Potrebbe essere utile degenerare per qualche centinaio di anni per poi rigenerarsi. Per chi nasce nell'epoca "sbagliata": pazienza. Tempi duri servono a selezionare uomini migliori. Quando qualche centinaio di anni fa, una donna veni...

giovedì, 19 aprile 2018, 20:37

Autore: Juniz

Femminicidio

Citato Anche io dubito che i narcisisti possano essere assassini in generale, hanno bisogno di una vittima viva Non credo sia stato insinuato che l'assassino è per definizione un narcisista. La parola "narcisista" viene fuori per un motivo, ma prima (a mio modesto parere) bisogna fare il riepilogo di quanto detto sin ora: -Il femminicidio (o se vogliamo omicidio) nell'immaginario comune dei più noti casi di cronaca sembra essere strettamente collegato a ragioni sentimentali. Qualcuno nelle pa...

martedì, 17 aprile 2018, 19:40

Autore: Juniz

Cabina per suicidio ed eutanasia.

Citato Addirittura sarebbe dotata di realtà virtuale, per cui puoi scegliere se vedere le montagne o il mare mentre attendi la morte. Questo credo sia un paradosso. Se una persona vuole porre fine alla propria vita, perché ha bisogno di guardare mare e montagne che sarebbero cose di "questo mondo" e non di "quell'altro" ? Una persona ormai priva di ogni imput vitale dovrebbe essere disinteressata a mare e montagne. Se si emoziona di fronte a esse, seppur in realtà virtuale, vuol dire che è ...

martedì, 17 aprile 2018, 17:51

Autore: Juniz

Cabina per suicidio ed eutanasia.

L'eutanasia la vedo come una morte dignitosa per situazioni simili a quelle di "DJ Fabo" cioè costrette in un limbo di dolore e a una esistenza alimentata da macchine. Lui da solo non poteva decidere di mettere fine alle sue sofferenze e tantomeno aveva deciso di restare "vivo" a quelle condizioni inumane grazie alle "terapie" (respiratore, sonde gastriche per la nutrizione) e i parenti non potevano fare nulla per questioni legali. In questo caso mi sembra giusto parlare di eutanasia perché so...

Segna tutti i forums come letti