Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Craniata

Da me non avrete consolanti illusioni... da me avrete massacranti verità: non lo dimenticate mai.

  • "Craniata" è un uomo
  • "Craniata" ha iniziato questa discussione

Posts: 421

Activity points: 1.406

Data di registrazione: mercoledì, 12 gennaio 2011

Località: Un po' qui, un po' là

Lavoro: Diavolo Part-Time

  • Invia messaggio privato

1

domenica, 16 giugno 2013, 02:59

Corso di Studi per lavoro Futuro (Ricercatore)

Salve a tutti; non so se questo sia la zona adatta per discutere di questo mio dubbio, dato che non è che parlo proprio di un mio disturbo nel campo scolastico, quanto piuttosto di un forte dubbio. Vi espongo comunque la mia questione:

Sto studiando al momento Neuroscienze Cognitive (3°Anno) per poter diventare ricercatore: tuttavia, più tempo passo in Ateneo, più mi fa (letteralmente) schifo l'idea di dover passare tanto tempo in futuro con la gente, con l'ovvio risultato che questo mio disagio intacchi i frutti del mio (si spera) lavoro. La mia soluzione quindi era quella di andare a fare il ricercatore nel campo degli animali, esseri con cui ho un ottimo rapporto da sempre, e con cui passerei volentieri il tempo. La mia domanda è: finiti questi 3 anni, cosa dovrei andare a studiare per poter avere una solida base universitaria quando entrerò nel mondo del lavoro? L'unica che mi viene in mente è, ovviamente, etologia, ma ci sono altre possibilità (mi sta bene farmi altri 6 anni di Uni), che voi sappiate? A voi le risposte.
Sai perché adoro le ferite alle spalle? Uno: Fanno malissimo Due :Ti fanno morire dissanguato in poche decine di secondi Tre: Fanno malissimo ... E Quattro: Sono facili da medicare.

2

domenica, 16 giugno 2013, 14:03

Veterinaria. Se sei disposto a farti il culo per 5 anni poi ti si apre la strada sia per la ricerca, sia per trovare lavoro nel privato.

Comunque considera che:
Non esistendo una facoltà di etologia, la ricerca in questo campo la
faresti come specializzazione alla fine di un percorso di studio più
generico e nel piano di studi ci sono materie che non c'entrano niente con le neuroscienze e te le devi sciroppare comunque.

Il culo che ti devi fare è molto grande.
L'Italia è un paese senza speranze...secondo me.
La ricerca in italia si fa per la gloria...

Se tornassi indietro, o avessi un figlio, gli consiglierei di studiare aperto all'idea di trasferirsi, poi, all'estero, in paesi dove fare ricerca è più appagante.
The greatest meditation is a mind that lets go

rumpete libros utnam vostra corda rumpatur

Questo post è stato modificato 2 volta(e), ultima modifica di "Revig" (16/06/2013, 14:10)


Craniata

Da me non avrete consolanti illusioni... da me avrete massacranti verità: non lo dimenticate mai.

  • "Craniata" è un uomo
  • "Craniata" ha iniziato questa discussione

Posts: 421

Activity points: 1.406

Data di registrazione: mercoledì, 12 gennaio 2011

Località: Un po' qui, un po' là

Lavoro: Diavolo Part-Time

  • Invia messaggio privato

3

domenica, 16 giugno 2013, 19:34

Veterinaria. Se sei disposto a farti il culo per 5 anni poi ti si apre la strada sia per la ricerca, sia per trovare lavoro nel privato.

Comunque considera che:
Non esistendo una facoltà di etologia, la ricerca in questo campo la
faresti come specializzazione alla fine di un percorso di studio più
generico e nel piano di studi ci sono materie che non c'entrano niente con le neuroscienze e te le devi sciroppare comunque.

Il culo che ti devi fare è molto grande.
L'Italia è un paese senza speranze...secondo me.
La ricerca in italia si fa per la gloria...

Se tornassi indietro, o avessi un figlio, gli consiglierei di studiare aperto all'idea di trasferirsi, poi, all'estero, in paesi dove fare ricerca è più appagante.
Non ho mai detto che sarei rimasto in questo paese una volta finiti gli Studi; sbaracco in Norvegia, forte delle superiori di Linguistico e di madrelingua polacca, e fanchiurlo tutti; per me l'Italia è un paese condannato.
Sai perché adoro le ferite alle spalle? Uno: Fanno malissimo Due :Ti fanno morire dissanguato in poche decine di secondi Tre: Fanno malissimo ... E Quattro: Sono facili da medicare.

4

domenica, 16 giugno 2013, 20:15

Sono d'accordo con te..."sbaraccare" è la scelta più saggia.
Se hai da investire tempo ed energie valuta la veterinaria, ti apre diverse porte e in ambiti diversi..etologia compresa..
The greatest meditation is a mind that lets go

rumpete libros utnam vostra corda rumpatur

Craniata

Da me non avrete consolanti illusioni... da me avrete massacranti verità: non lo dimenticate mai.

  • "Craniata" è un uomo
  • "Craniata" ha iniziato questa discussione

Posts: 421

Activity points: 1.406

Data di registrazione: mercoledì, 12 gennaio 2011

Località: Un po' qui, un po' là

Lavoro: Diavolo Part-Time

  • Invia messaggio privato

5

domenica, 16 giugno 2013, 20:46

Sono d'accordo con te..."sbaraccare" è la scelta più saggia.
Se hai da investire tempo ed energie valuta la veterinaria, ti apre diverse porte e in ambiti diversi..etologia compresa..
Consideravo l'idea, ma mi farebbe anche studiare molte cose che, onestamente, non conto (spero) di usare, quali chirurgia e altre prassi, a me interessa solo il lato psicologico dell'animale, e in campo teorico è sufficiente una biologia approfondita, ma non mi servirebbe quasi a niente sapere come sterilizzare un cane.
Sai perché adoro le ferite alle spalle? Uno: Fanno malissimo Due :Ti fanno morire dissanguato in poche decine di secondi Tre: Fanno malissimo ... E Quattro: Sono facili da medicare.

6

domenica, 16 giugno 2013, 21:51

Consideravo l'idea, ma mi farebbe anche studiare molte cose che, onestamente, non conto (spero) di usare, quali chirurgia e altre prassi, a me interessa solo il lato psicologico dell'animale, e in campo teorico è sufficiente una biologia approfondita, ma non mi servirebbe quasi a niente sapere come sterilizzare un cane.

Capisco ciò che intendi...e ti confermo che sarebbe proprio così.
Tu che facoltà avresti in mente?
The greatest meditation is a mind that lets go

rumpete libros utnam vostra corda rumpatur

Craniata

Da me non avrete consolanti illusioni... da me avrete massacranti verità: non lo dimenticate mai.

  • "Craniata" è un uomo
  • "Craniata" ha iniziato questa discussione

Posts: 421

Activity points: 1.406

Data di registrazione: mercoledì, 12 gennaio 2011

Località: Un po' qui, un po' là

Lavoro: Diavolo Part-Time

  • Invia messaggio privato

7

domenica, 16 giugno 2013, 22:02

Consideravo l'idea, ma mi farebbe anche studiare molte cose che, onestamente, non conto (spero) di usare, quali chirurgia e altre prassi, a me interessa solo il lato psicologico dell'animale, e in campo teorico è sufficiente una biologia approfondita, ma non mi servirebbe quasi a niente sapere come sterilizzare un cane.

Capisco ciò che intendi...e ti confermo che sarebbe proprio così.
Tu che facoltà avresti in mente?
So che esistono dei corsi di Etologia, anche se sono pochi (ma, del resto, neppure quella che faccio adesso è molto comune), insieme a Scienze Naturali che però non conosco proprio... chiedevo infatti a voi se c'erano altri corsi più adatti a quello che cerco; se poi ho solo veterinaria, amen, altri 5 anni xD
Sai perché adoro le ferite alle spalle? Uno: Fanno malissimo Due :Ti fanno morire dissanguato in poche decine di secondi Tre: Fanno malissimo ... E Quattro: Sono facili da medicare.

8

domenica, 16 giugno 2013, 22:22

Altre facoltà non le conosco..forse scienze biologiche.
Cmq hai centrato il punto..vet è una strada dura che conosco e si, ti prepara, ed è anche spendibile sul mercato del lavoro ma.....per 5 anni ti faresti un grosso "culo" con materie che magari non ti interessano e solo alla fine del percorso ti potresti indirizzare verso l'etologia..se il gioco vale la candela..dipende da quante energie e tempo sei disposto a sacrificare.
The greatest meditation is a mind that lets go

rumpete libros utnam vostra corda rumpatur

Craniata

Da me non avrete consolanti illusioni... da me avrete massacranti verità: non lo dimenticate mai.

  • "Craniata" è un uomo
  • "Craniata" ha iniziato questa discussione

Posts: 421

Activity points: 1.406

Data di registrazione: mercoledì, 12 gennaio 2011

Località: Un po' qui, un po' là

Lavoro: Diavolo Part-Time

  • Invia messaggio privato

9

domenica, 16 giugno 2013, 23:15

Altre facoltà non le conosco..forse scienze biologiche.
Cmq hai centrato il punto..vet è una strada dura che conosco e si, ti prepara, ed è anche spendibile sul mercato del lavoro ma.....per 5 anni ti faresti un grosso "culo" con materie che magari non ti interessano e solo alla fine del percorso ti potresti indirizzare verso l'etologia..se il gioco vale la candela..dipende da quante energie e tempo sei disposto a sacrificare.
Considerato che devo già terminare 3 anni di scienze cognitive, e poi farmene altri 5 massacranti con materie che non mi interesserebbero ma, peggio ancora, che mi costringerebbero a lavorare su cadaveri di animali (ho una certa mentalità al riguardo, che dice solo una cosa: 1- Se non sfrutti quello che l'animale ti concede, allora è omicidio; ergo, sventrare ranocchi per imparare cose che MAI applicherò è omicidio), per poi, "finalmente", poter fare la tanto agognata etologia? No, è troppo, sopratutto perché non voglio stare con dieci anni di studi sul groppone di mio padre: possiamo permettercelo e lui sarebbe felicissimo, ma per me sarebbe vergognoso. Proverò a cercare ancora, altrimenti mi rassegno.
Sai perché adoro le ferite alle spalle? Uno: Fanno malissimo Due :Ti fanno morire dissanguato in poche decine di secondi Tre: Fanno malissimo ... E Quattro: Sono facili da medicare.

PaulVerlaine

Il Poeta Maledetto

  • "PaulVerlaine" è un uomo

Posts: 1.643

Activity points: 5.092

Data di registrazione: sabato, 26 aprile 2008

Località: dans le bleu d'une mer sans fin

  • Invia messaggio privato

10

martedì, 18 giugno 2013, 00:47

Bello Neuroscienze. É anche l'ambito di mio interesse, anche se vengo da studi di filosofia. E sto pensando di "convergere" sulle neuroscienze ora, a partire dalla magistrale, però sempre mantenendo il punto di vista filosofico. All'estero ci sono varie possibilità di MA/MSc, dottorati e istituti che si dedicano a un approccio interdisciplinare e "dall'alto" sulle scienze cognitive, punto a quello, cercando però di fare già qualche esperienza ad hoc nei due anni di magistrale (che probabilmente, poiché sono arrivato un po' in ritardo a fare questi piani, dovrò fare in Italia).

Tu hai finito o sei all'inizio del triennio? Hai mai considerato un percorso in parte filosofico su questo tema?
and maybe I will see a different destiny
like knowing you at all was only a bad dream.

Craniata

Da me non avrete consolanti illusioni... da me avrete massacranti verità: non lo dimenticate mai.

  • "Craniata" è un uomo
  • "Craniata" ha iniziato questa discussione

Posts: 421

Activity points: 1.406

Data di registrazione: mercoledì, 12 gennaio 2011

Località: Un po' qui, un po' là

Lavoro: Diavolo Part-Time

  • Invia messaggio privato

11

martedì, 18 giugno 2013, 00:51

Bello Neuroscienze. É anche l'ambito di mio interesse, anche se vengo da studi di filosofia. E sto pensando di "convergere" sulle neuroscienze ora, a partire dalla magistrale, però sempre mantenendo il punto di vista filosofico. All'estero ci sono varie possibilità di MA/MSc, dottorati e istituti che si dedicano a un approccio interdisciplinare e "dall'alto" sulle scienze cognitive, punto a quello, cercando però di fare già qualche esperienza ad hoc nei due anni di magistrale (che probabilmente, poiché sono arrivato un po' in ritardo a fare questi piani, dovrò fare in Italia).

Tu hai finito o sei all'inizio del triennio? Hai mai considerato un percorso in parte filosofico su questo tema?
Sono al 3 anno questo settembre, quindi manca poco perché possa terminarlo ufficialmente. Sono appassionato da lungo tempo di filosofia, ma oltre l'hobby questo non va; apprezzo quello che questa disciplina, spesso sottovalutata, porta, ma a me interessa esclusivamente il comportamento animale in veste scientifica empirica, ovvero tramite lo studio biologico/neurologico, non tramite le variabili et simila.
Sai perché adoro le ferite alle spalle? Uno: Fanno malissimo Due :Ti fanno morire dissanguato in poche decine di secondi Tre: Fanno malissimo ... E Quattro: Sono facili da medicare.

PaulVerlaine

Il Poeta Maledetto

  • "PaulVerlaine" è un uomo

Posts: 1.643

Activity points: 5.092

Data di registrazione: sabato, 26 aprile 2008

Località: dans le bleu d'une mer sans fin

  • Invia messaggio privato

12

martedì, 18 giugno 2013, 01:00

Capisco, allora no, un percorso filosofico non va bene :) Comunque all'estero trovi molti MSc e poi dottorati centrati proprio sulle Neuroscienze o Scienze Cognitive dal punto di vista che ti interessa, in questi giorni ne sto vedendo tanti perché sto cercando corsi che vadano bene per me; e mentre pochi sono aperti a un'ottica interdisciplinare e quindi accettano anche filosofi, la gran maggioranza dei corsi di questo ambito è incentrata sull'approccio empirico che ti interessa e richiedono lauree di primo livello in psicologia o neuroscienze.

Quindi il consiglio che ti darei è sicuramente quello di andare a seguire già dal dopo laurea, quindi fra un anno, uno di questi corsi all'estero, li trovi anche con facili ricerche su Google, e su wikipedia c'è anche una pagina che elenca molti atenei di tutto il mondo che offrono percorsi di questo tipo.
and maybe I will see a different destiny
like knowing you at all was only a bad dream.