Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


ChiaraBxl

Nuovo Utente

  • "ChiaraBxl" è stato interdetto da questo forum
  • "ChiaraBxl" ha iniziato questa discussione

Posts: 1

Activity points: 10

Data di registrazione: martedì, 13 febbraio 2018

  • Invia messaggio privato

1

martedì, 13 febbraio 2018, 12:15

Continuare a studiare o cercare lavoro?

Salve a tutti :)

ho bisogno di un consiglio.Vivo in Belgio, non ho mai vissuto in Italia. La situazione: a 18 anni ho cominciato l'università (in Belgio), ho fatto una triennale in psicologia con scambio Internazionale in Canada per 4 mesi. Invece di 3 anni ne ho impiegati 4. è stata una mia scelta, stavo vivendo un burnout e ho deciso di prendere un "anno sabbatico" sebbene decisi di fare quelle 2 materie che mi rimanevano per ottenere il diploma. Decisi di fare qualche "student job" per ottenere un po' di esperienza. Ho lavorato in un ristorantino per 5 mesi, per 4 mesi ho preso lezioni di Olandese (per necessità del paese, benché non ricordi molto all'ora attuale), ho preso la patente provvisoria e in estate sono partita a lavorare in Svizzera in un hotel.
Quest'anno, a 22 anni, ho cominciato il Master in Criminologia ma continuo ad avere questa fobia per il futuro. Se tutto va bene dovrei finire a 24 anni. Il problema è che in questo settore non c'è molto lavoro e ho paura di non trovare niente. Le scelte che mi sono data sono:

Fare un secondo Master:

- in psicologia clinica (la situazione in Belgio non è tanto migliore della criminologia ma se non altro sono due discipline che vanno bene insieme)
- Risorse Umane (a 90% il lavoro si trova in questo settore, non so se mi piace e non ci azzecca nulla con la criminologia)

Fare una triennale:

-in criminalistica ( in Italia, non mi ricordo più niente in matematica, fisica e chimica, ma da sempre il mio sogno) e finirei a 27 anni, se tutto va bene, troppo tardi?

O cercare lavoro per quanto difficile sia

Consigli?

Grazie a tutti :) Chiara

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" è un uomo

Posts: 1.259

Activity points: 3.175

Data di registrazione: domenica, 26 giugno 2016

Località: emilia-romagna

Lavoro: una volta

  • Invia messaggio privato

2

martedì, 13 febbraio 2018, 12:41

A mio parere, solo un parere, terminerei gli studi mettendoci molto impegno. A meno che ci sia un miracolo, per quel che ne posso sapere, in Italia e pure in Belgio, con il lavoro ci siano problemi a trovarne uno decente e spesso anche uno indecente. Se riesci a lavorare e studiare, io, andrei avanti così, lavorando un poco e studiando tanto. Solo una opinione.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

Ismaele

Utente Fedele

  • "Ismaele" è un uomo

Posts: 414

Activity points: 1.269

Data di registrazione: lunedì, 19 giugno 2017

  • Invia messaggio privato

3

venerdì, 23 febbraio 2018, 21:54

Fai un'analisi delle scelte che ti hanno portato alla criminologia. Magari la fobia è dovuta a problemi che nulla hanno a che fare col percorso di studi o forse è proprio ciò che NON volevo studiare. Il consiglio che ti è stato dato dall'utente prima di me è oro colato!

Pensaci : rischi solo di prolungare l'agonia della tua fobia. Io penso che in questo momento il tuo obiettivo primario sia concludere il ciclo di studi e attraversare questa membrana che senti dividersi dall'età adulta. Rimandare significa solo azzoppato il tuo futuro e sbaglieresti perché sei giovane e brillante e promettendo.