Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Odisseo

Nuovo Utente

  • "Odisseo" ha iniziato questa discussione

Posts: 3

Activity points: 23

Data di registrazione: martedì, 29 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

1

martedì, 29 ottobre 2013, 09:32

Un collega invadente e (immotivatamente) geloso

La mia situazione al lavoro è degenerata.
Lavoro in un ufficio di circa quindici impiegati. Un mio collega, gerarchicamente superiore, sparge voci infamanti e non veritiere sul mio conto cercando in tutti i modi di emarginarmi e mettermi in cattiva luce. Esercita il suo potere gerarchico per trattarmi in modo sgarbato. Soprattutto interferisce sulla mia vita privata spargendo voci calunniose sul mio conto. In particolare, essendo io abbastanza stimato e rispettato e non potendo lui trovare appigli per critiche sostanziali, mette in giro voci false per minare la mia onorabilità. Sono un uomo con una stabile relazione sentimentale e sta cercando di spargere la mia fama di playboy impenitente. Mi rendo conto che è alquanto strano come comportamento diffamatorio ma usa questa modalità.... Boh!!! Finora non aveva esagerato ma ora comincia ad inviarmi messaggi anonimi la notte deridendomi sulle mie affannose ricerche di donne. Con la mia compagna ci ridiamo su, ma è fastidioso...
La cosa ha sicuramente dei contorni patologici. In questi giorni parla con vari colleghi riversando tutto l'odio nei miei confronti, adducendo motivi assolutamente deboli, inconsistenti. Facendo di tutto per manipolarli e averli dalla sua parte.
In particolare detesta il fatto che io parli con una determinata collega del più e del meno. Si piazza al centro del corridoio e sorveglia qualunque mio movimento. Attua un atteggiamento proiettivo e negatorio: un giorno l'ho invitata per un caffè... apriti cielo, è diventato furioso. La mia collega non ne può più di lui e cerca di allontanarlo. Lui invece dice in giro che sono io ad importunarla e a disturbarla, quando invece, oggettivamente, non è affatto vero. Anzi spesso è lei ad invitarmi a chiaccherare nei momenti di pausa dal lavoro.
Purtroppo non ho assolutamente fiducia nel mio capo ufficio, e non posso parlargliene.
Tra oggi e domani dovrò affrontarlo, ma so che lui diventerà parecchio aggressivo. E non sarà facile.
Che consiglio mi date?

dora

Forumista Incallito

  • "dora" è una donna

Posts: 4.750

Activity points: 15.244

Data di registrazione: domenica, 14 marzo 2010

Località: Zacatecas

Lavoro: Dama della Nuova Spagna

  • Invia messaggio privato

2

martedì, 29 ottobre 2013, 17:48

Rivolgiti al sindacato, raccogli prove e denunciano per stalking ma senti bene un legale prima di muoverti.

Serena_F

Utente Attivo

  • "Serena_F" è una donna
  • "Serena_F" è stato interdetto da questo forum

Posts: 72

Activity points: 272

Data di registrazione: mercoledì, 04 settembre 2013

  • Invia messaggio privato

3

mercoledì, 30 ottobre 2013, 11:06

Spero che i colleghi sappiano bene che persona sei e quanto lui sia bugiardo e non gli diano retta!
Comunque quoto il consiglio di dora, informati benissimo su che risvolti può avere una storia simile e poi rivolgiti ai sindacati e ai carabinieri. Tieni gli sms, potrebbero essere utili.
Mi pare di aver capito che affrontarlo non serve a niente, ma se devi farlo stai davvero attento, rimani con altri colleghi e non isolatevi. La gente è pazza...
Offuscate tutte le stelle, perché non le vuole più nessuno. Buttate via la luna, tirate giù il sole, svuotate gli oceani e abbattete gli alberi. Perché da questo momento niente servirà più a niente.
- Wystan Auden -

Odisseo

Nuovo Utente

  • "Odisseo" ha iniziato questa discussione

Posts: 3

Activity points: 23

Data di registrazione: martedì, 29 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

4

sabato, 02 novembre 2013, 22:09

Grazie. Credo che seguirò il vostro consiglio.