Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

ferguson

Utente Attivo

Posts: 33

Activity points: 99

Data di registrazione: lunedì, 12 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

76

mercoledì, 21 marzo 2012, 13:00

Ti capisco e mi sento solidale con te.

Se ti può consolare, nemmeno nella mia famiglia c'è qualcuno con questi disturbi.

Conosco un medico di una famiglia sanissima che ha due bambini piccoli tutti e due schizofrenici. Per me, la vita è anche questo. Un abbraccio

ISABELL

Giovane Amico

  • "ISABELL" è stato interdetto da questo forum
  • "ISABELL" ha iniziato questa discussione

Posts: 156

Activity points: 629

Data di registrazione: martedì, 04 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

77

mercoledì, 21 marzo 2012, 22:47

Conosco un medico di una famiglia sanissima che ha due bambini piccoli tutti e due schizofrenici. Per me, la vita è anche questo. Un abbraccio
veramente la vita a volte ti fa dei bruti scherzi ma noi riusciremo a fregarla !!!!

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "ISABELL" (22/03/2012, 08:22)


ferguson

Utente Attivo

Posts: 33

Activity points: 99

Data di registrazione: lunedì, 12 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

78

giovedì, 22 marzo 2012, 10:21

Tra parentesi, l'esperienza umana mi dimostra che non è sempre vero che il lavoro nobilita l'uomo. Negli ambienti lavorativi c'è tanta corruzione, lo stalking, gli attriti tra colleghi e tante altre cose negative. :prrr:

ISABELL

Giovane Amico

  • "ISABELL" è stato interdetto da questo forum
  • "ISABELL" ha iniziato questa discussione

Posts: 156

Activity points: 629

Data di registrazione: martedì, 04 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

79

giovedì, 22 marzo 2012, 11:14

Negli ambienti lavorativi c'è tanta corruzione, lo stalking, gli attriti tra colleghi e tante altre cose negative.
è verissimo purtroppo ma il lavoro fa bene per l'autostima!!!!!Dobbiamo solo essere più diplomatici e furbi ;)

ferguson

Utente Attivo

Posts: 33

Activity points: 99

Data di registrazione: lunedì, 12 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

80

giovedì, 22 marzo 2012, 14:18

In altre parole, vorresti dire che occorre fingere un pò? Ma io sul lavoro ci passo quasi tutta la giornata! Non ho mai rinunciato ad essere me stesso, anche a costo di attirarmi l'odio della gente. Non voglio dire che sono perfetto e che quindi essere me stesso mi gratifica molto. Ma essere se stessi è necessario per vedersi come si è ed eventualmente correggersi. No?

ISABELL

Giovane Amico

  • "ISABELL" è stato interdetto da questo forum
  • "ISABELL" ha iniziato questa discussione

Posts: 156

Activity points: 629

Data di registrazione: martedì, 04 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

81

venerdì, 23 marzo 2012, 07:33

Un idea ci sarebbe ....ma non collaborano molto ,dovrei fare tutto io e non mi è possibile perchè loro sono al estero....Fargli venire qui ma è un casino perchè prima devono vendere di la e poi comprare qui un app. ma io sono ancora senza lavoro.L'unico modo è questo cosi' io sarò più tranquilla e posso prendermi cura di loro come si deve ... ;)Altrimenti io non troverò mai la pace perchè io sono l'unico punto di riferimento x loro (in pratica sono da soli)

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "ISABELL" (23/03/2012, 08:10)


ferguson

Utente Attivo

Posts: 33

Activity points: 99

Data di registrazione: lunedì, 12 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

82

venerdì, 23 marzo 2012, 08:27

Cara Isabell, mi pare che il tuo problema non sia di facile soluzione. Io non mi farei prendere dall'ansia, ma vedrei nel problema una buona opportunità per fare qualcosa di molto bello e pieno di significato: cercare di risolverlo con pazienza ed amore, trattandosi dei tuoi cari.

ISABELL

Giovane Amico

  • "ISABELL" è stato interdetto da questo forum
  • "ISABELL" ha iniziato questa discussione

Posts: 156

Activity points: 629

Data di registrazione: martedì, 04 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

83

mercoledì, 04 aprile 2012, 15:39

A volte sono stufa di vivere perchè questo bastardo dice che sta bene ma non ha voglia di fare niente (mi dispiace per mia madre che ha bisogna di assistenza medica e un aiuto in casa ed è pure anziana)non fa altro che chiedere soldi ,soldi che non esistono anzi sono rimasti indietro con le bollette nonostante contribuisco anch'io economicamente .... ansi ha iniziato a chiedere anche ai vicini di casa o al mio compagno per poter comprarsi le sigarette ne fuma 2 pacchetti al giorno e non ha un minimo di vergogna !!!!! L'orgoglio di mia madre che non cede nel fatto di chiedere aiuto a qualcuno qualche struttura ecc tranne soldi praticamente avevo suggerito di andare da un assistente sociale .... ma ha la testa durrraaaa, tanto dura pure lei.Per me è un incubo ....
La soluzione sarebbe di prendersi a carico due persone malate e senza reddito caro Ferguson maledetti soldi ci vorrebbe una valanga :cursing:

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "ISABELL" (04/04/2012, 16:05)


ISABELL

Giovane Amico

  • "ISABELL" è stato interdetto da questo forum
  • "ISABELL" ha iniziato questa discussione

Posts: 156

Activity points: 629

Data di registrazione: martedì, 04 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

84

giovedì, 05 aprile 2012, 09:28

Ho notato che c'è "molta umanità " da queste parti ..1000 visite e una risposta(trovo che sia una forma di egoismo e indifferenza, la comunicazione non verbale a me infastidisce molto ...e io percepisco questa cosa come "sfottere" poi la curiosità c'è ho visto ...ed è prorio questo che mi da fastidio, lo so che in forum non c'è un obbligo nel rispondere ma è solo quello morale se uno vuole ) .Giustamente non avrei preteso di trovare subito la soluzione con i vostri suggerimenti ma almeno 1 parola di conforto ogni tanto mi sarebbe bastata... . Perciò saluto tutti e ringrazio le persone che mi hanno sostenuta e a questo punto io mi ritiro dal forum e Auguriiiii a tutti !!!!!!!!!!!!

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "ISABELL" (05/04/2012, 09:41)


iRoby

Nuovo Utente

Posts: 2

Activity points: 6

Data di registrazione: mercoledì, 11 aprile 2012

  • Invia messaggio privato

85

mercoledì, 11 aprile 2012, 10:59

Mi presento velocemente, mi chiamo Roberto, ho trovato per caso questo forum, e mi interessavano alcuni argomenti inerenti il lavoro.

Io ho problematiche simili nel lavoro. Mi perdo numerosi lavori a causa di una strana forma di insofferenza, ne ho cambiati tanti.
Ma il mio non è essere fannulloni, anzi penso che il fannullone non esista. Perché quando mi trovo con colleghi simpatici e amichevoli lavoro bene e faccio tante cose. Amo definire queste persone, delle persone che hanno una componente femminile del SE più sviluppata, come me.
Che non significa essere gay, significa semplicemente che siamo persone che amano condividere il quieto vivere, raggiungere accordi di convivenza e collaborazione pacifica, esattamente come è l'istinto materno.

Sono stato da più psicologi che mi hanno detto ognuno cose diverse, chi dice che perché mio padre mi picchiava io vengo in conflitto con colleghi maschi che ragionano usando il testosterone.

Oppure che essendo abituato ad essere punito, ricerco inconsciamente forme di punizione, arrivando allo scontro e facendomi cacciare dal lavoro.

Chi mi ha detto che io uso il lavoro per la ricerca affettiva. E che seguo le dinamiche familiari, facendo capricci o attirando l'attenzione su di me nella ricerca di consensi affettivi.

Ok, ci possono anche state situazioni che potevano somigliare a queste qua sopra, ed oggi sono molto migliorato perché ho raggiunto consapevolezza non delle cause, ma delle tecniche che il mio inconscio usa per farsi cacciare dal lavoro, e quando le riconosco riesco a porvi rimedio.

Ma ciò non toglie che c'è ancora qualcosa che mi brucia dentro. C'è come una voce, che continua a dirmi che quello che facciamo, questo modo di vivere per lavorare, in competizione tra noi, con paghe sempre più misere e per spendere quel poco denaro ancora più inutilmente per comprare cazzate... Bene questa voce sembra dirmi che tutto ciò sia innaturale. Sia contro ciò che è l'uomo un essere spirituale meraviglioso e creativo, che non è nato per vivere come bestie, per l'arricchimento di un'elite di famiglie e finanzieri fannulloni. Noi siamo in questa vita per fare un'esperienza e preservare la vita e procreare, per tramandare queste esprienze e far evolvere la nostra specie.

Io non credo di essere malato. Non credo che sia malato neppure ferguson, e neppure il fratello di ISABELL secondo me è malato, neppure Gabriele lo è.
Anzi credo che siamo persone particolarmente sensibili che ci stiamo risvegliando.
Penso che noi parliamo con la nostra anima che con il suo linguaggio archetipico inizia a dirci la verità e a farci stare stretta questa società maledetta e rovinata. E abbiamo una reazione di ribellione e di insofferenza.

Ho girato tanto anche io come ferguson, ed ho letto tante cose molto interessanti.
Di come vogliono trasformare l'Italia in una specie di Cina o Romania piena di schiavi precari e disperati.
Ho letto e visto film su società alternative come la Società basata sulle risorse teorizzata dall'ingegnere sociale Jacques Fresco.

Il denaro è un'invenzione umana come gli Stati sono una cosa astratta. Ogni Stato può creare il denaro che serve per dare redditi di sussistenza e fare lavorare la gente meno, 32 ore, 24 ore a settimana. In Francia e Germania alcune aziende stanno facendo degli esperimenti nel ridurre la settimana lavorativa a 32 ore.
Questa cosa del denaro e della piena occupazione l'ho imparata ad un meeting di Paolo Barnard (il giornalista che ha creato la trasmissione Report di Rai3), il sito è http://www.democraziammt.info

Su Youtube ci sono i fantastici film:
Zeitgeist Moving Forward

Future By Design


Vi diranno la verità su questa società malata e come si può cambiare totalmente il mondo di vivere della gente.

Non siamo noi i malati, sono quelli che ci dicono che siamo malati. Noi siamo i sani, e ci stiamo risvegliando da questo incantesimo.
Io non prendo medicine e non voglio prenderne, perché non penso assolutamente di essere malato.

ferguson

Utente Attivo

Posts: 33

Activity points: 99

Data di registrazione: lunedì, 12 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

86

martedì, 17 aprile 2012, 10:05

Caro Roberto,

Ho visto con molto interesse il tuo video Moving Forward. Sono argomenti che mi hanno sempre interessato e che conosco già, ma c'è sempre qualcosina di nuovo da imparare. Sono d'accordo col video ma . . . . per quanto riguarda Jacque Fresco non lo so. Il suo progetto è troppo intelligente e non credo che la gente che noi votiamo ne sia all'altezza. Eliminare i soldi, creare una comunità dove tutto si prende più o meno col sistema della biblioteca. Sai, al mondo c'è sempre stata la sete di potere dei pochi che cercano sempre di circuire i tanti e non mi sembra che ci siano i presupposti perché la prossima civiltà sia diversa. Finirà il petrolio e i potenti troveranno un altro sistema per tenerci sotto come tanti pecoroni disperati di avere da mangiare e da divertirsi anche a costo di rinunciare alla propria coscienza. Panem et circensis. E' sempre stato così. Speriamo di no, ma non ci credo molto.

relon

Nuovo Utente

  • "relon" è un uomo

Posts: 1

Activity points: 3

Data di registrazione: mercoledì, 12 settembre 2012

  • Invia messaggio privato

87

mercoledì, 12 settembre 2012, 12:09

quoto. il problema è: non vuole o non può?

Come si manifesta questo disturbo psicoaffettivo?
Mi sono andato a leggere due cose, ed è in evidenza che è un disturbo invalidante sul lavoro
Salve a tutti ragazzi, io ho 30 anni e sono affetto da disturbo schizoaffettivo, posso dirvi che nella mia vita ho sempre lavorato ma in ogni lavoro sono sempre durato poco, causa il mio problema. Vi assicuro che gli attacchi di ansia, panico e allucinazioni che mi sovvengono in fase di forte stress sul lavoro, non mi permettono di lavorare appunto.
Purtroppo ho una famiglia da mantenere, due figlie di 4 e 2 anni e una moglie e non posso permettermi di stare a casa.
Ma non riesco proprio a lavorare, come devo fare?Sembra in famiglia che nessuno mi capisca, credono che mi sto adagiando sul mio problema di salute e non riescono a capirmi e la cosa mi deprime ancora di più, non sò se riuscirò a reggere questa situazione ancora a lungo.