Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

106

domenica, 18 gennaio 2009, 17:46

mamma mia...mo che torna luca vede il macello che abbiamo combinato......

:happy::happy::happy::happy::happy:

hachi_82

Colonna del Forum

  • "hachi_82" è una donna

Posts: 2.412

Activity points: 7.362

Data di registrazione: domenica, 27 aprile 2008

  • Invia messaggio privato

107

domenica, 18 gennaio 2009, 17:50

Citato da "ros"

mamma mia...mo che torna luca vede il macello che abbiamo combinato......

:happy::happy::happy::happy::happy:

Ahahhahaah roos.... stavo giusto pensando la stessa cosa ma non avevo il coraggio di dirlo..... uuhuhuhuh :happy::happy::happy:....
Pensa... magari torna mod temporaneamente e ci banna tutteeee ahahahahahahah!!!!!.... per tenercelo buono..... prometto che Luca avrà una fornitura extra di carta igienica di hello kitty!!!!! In tempi di crisi può tornare sempre utile!!!! :lol::lol::lol::lol::lol::lol:
...se ci credi ti basta perché
...poi la strada la trovi da te (E.B.)

hachi_82

Colonna del Forum

  • "hachi_82" è una donna

Posts: 2.412

Activity points: 7.362

Data di registrazione: domenica, 27 aprile 2008

  • Invia messaggio privato

108

domenica, 18 gennaio 2009, 17:57

Mi voglio rovinare.... offro in dono anche il copritavoletta!!!! :lol::lol::lol::lol::lol:



ehm ehm... ciao Luca!!!! :linguaccia::tooth::tooth:
...se ci credi ti basta perché
...poi la strada la trovi da te (E.B.)

essere

j'aime...c'est tout

  • "essere" è una donna

Posts: 1.890

Activity points: 5.754

Data di registrazione: lunedì, 24 marzo 2008

Località: près de la mer

  • Invia messaggio privato

109

domenica, 18 gennaio 2009, 18:03

Citato da "hachi_82"

Citato da "ros"

mamma mia...mo che torna luca vede il macello che abbiamo combinato......

:happy::happy::happy::happy::happy:

Ahahhahaah roos.... stavo giusto pensando la stessa cosa ma non avevo il coraggio di dirlo..... uuhuhuhuh :happy::happy::happy:....
Pensa... magari torna mod temporaneamente e ci banna tutteeee ahahahahahahah!!!!!.... per tenercelo buono..... prometto che Luca avrà una fornitura extra di carta igienica di hello kitty!!!!! In tempi di crisi può tornare sempre utile!!!! :lol::lol::lol::lol::lol::lol:

:happy::happy::happy:

[style=monotype corsiva]...eh no eh! ormai quel ch'è fatto è fatto :occhiolino: ....non è più mod e non ci può bannare :linguaccia::happy::happy:

comunque giordy...brava fai scorte ;):D
[/style]
non si vede bene che col cuore...l'essenziale è invisibile agli occhi
A. de Saint-Exupery

La nostra vera ricchezza...è la gioia radiosa dell'Essere...
Eckhart Tolle

amri

Amica del Forum

Posts: 1.259

Activity points: 4.099

Data di registrazione: lunedì, 02 luglio 2007

  • Invia messaggio privato

110

domenica, 18 gennaio 2009, 19:08

Citato da "Kublai"

Ammetto che le tante polemiche e le numerose opposizioni che ho suscitato in questi ultimi tempi mi hanno destabilizzato. Ripeto, io sono prima di tutto un essere umano con dei sentimenti e delle emozioni, perciò come tutti voi ho bisogno di essere apprezzato e sostenuto di tanto in tanto. Negli ultimi mesi questo è accaduto via via sempre più raramente sino ad arrivare al punto in cui qualsiasi cosa io facessi o non facessi veniva comunque duramente criticata. Sono stato criticato, e non soltanto dagli utenti, per il mio comportamento, e questo mi ha dato molto da pensare. Mi ha aiutato a capire che non ero più tagliato per questo lavoro. So ammettere i miei limiti, anzi, quando riesco a farlo mi sento in pace con me stesso e con il prossimo.

Ammetto i miei limiti. Ammetto la mia umanità e il mio bisogno di affetto e comprensione che contrastano con le esigenze di un bravo moderatore.

Riporto ancora quanto scritto da Kublai e, secondo me, quanto lui soffrisse della situazione.

Tante volte mi chiedo se sia meglio la moderazione di Aprikose, molto ma molto riservata e non lascia che la confidenza con tutte le conseguenze prendano piede, ma poi mi dico che ognuno ha il suo carattere, il suo modo di confrontarsi e dialogare e che le esigenze nostre (si evince anche da questo post) siano molteplici.

Ok Kublai, come ti ho detto inizialmente rispetto il tuo volere e mi auguro di averti ancora tra noi.

Scusatemi, ma non riesco a sdrammatizzare per oggi.

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna

Posts: 5.564

Activity points: 18.624

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

111

domenica, 18 gennaio 2009, 19:10

Io non riesco a farmi capire...meglio tacere.
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

amri

Amica del Forum

Posts: 1.259

Activity points: 4.099

Data di registrazione: lunedì, 02 luglio 2007

  • Invia messaggio privato

112

domenica, 18 gennaio 2009, 19:18

Citato da "patrizia"

Io non riesco a farmi capire...meglio tacere.

Dimmi Pat, ti ho capito perfettamente.

amri

Amica del Forum

Posts: 1.259

Activity points: 4.099

Data di registrazione: lunedì, 02 luglio 2007

  • Invia messaggio privato

113

domenica, 18 gennaio 2009, 19:25

Cara Pat, dimmi per cortesia nel mio post in cosa ho sbagliato e perchè non merito una tua risposta.

ciao

Amri

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" è un uomo
  • "Kublai" ha iniziato questa discussione

Posts: 7.770

Activity points: 25.186

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

114

domenica, 18 gennaio 2009, 20:07

Citato da "secretgarden"

questo però non è un problema tuo luca. Il fatto di aspettarsi molto da te deve farci riflettere, senza coinvolgerti. Anch'io a volte ci casco, ma mi sforzo di ragionare...

Non sarà un problema mio, ma rimane il fatto che io l’ho vissuto come tale. Quando le persone si aspettano molto da me, mi mettono in condizione di deluderle. E’ la stessa cosa che faccio io quando qualcuno si avvicina spontaneamente a me. Io mi illudo subito che ci sia un vero interesse di fondo, mentre 9 volte su 10 c’è soltanto un bisogno da parte altrui (consapevole o meno). E così mi metto da solo in condizione di rimanere deluso, aspettandomi troppo dagli altri.


Citato da "essere"

[style=monotype corsiva]..ma Luca, no, non mi ha mai messo timore[/style]

Meglio così, essere. Io non ho niente di “spaventoso” e credo che chi mi ha visto di persona possa confermarlo. Però il mio carattere incute timore molto spesso, e questo è un dato di fatto. A volte ho la sensazione di essere molto più abile nell’allontanare le persone da me piuttosto che nell’avvicinarle!


Citato da "piano"

Vorrei chiederti però perché quando parli di fiducia, sembra che tu comprenda in questa fiducia, anche il "non giudicarti".

Perché io penso che se una persona si fida di me, deve farlo soprattutto nei momenti difficili. E’ troppo semplice avere fiducia in qualcuno quando tutto va bene e non si rischia nulla. Ma quando le cose vanno male e c'è la possibilità di rischiare qualcosa di proprio, è lì che si vede chi si fida veramente e chi no. In un momento difficile io vorrei che le persone care non mi giudicassero. Quando sono fragile ho bisogno di sostegno e non di attacchi. Non pretendo di sentirmi dire “bravo, hai ragione”, ma vorrei almeno non dover percepire le persone care come un ulteriore bastone tra le ruote in un momento di per sé già delicato.


Citato da "piano"

Un'altra cosa che mi ha molto colpito è il tuo discorso di ritenere un grosso limite l'esigenza di comunicazione, di comprensione, di fiducia.
Perché dovrebbe essere un limite?

Perché mi porta a rimanere solo. I rapporti umani sono nella maggior parte dei casi rapporti di superficie, di comodo oppure rapporti obbligati (per esempio i rapporti con i parenti). Io i rapporti di questo genere non riesco proprio a portarli avanti, è un mio limite. Mi isolo piuttosto che mandare avanti una relazione a suon di “Ciao come stai io bene e tu”. Ho bisogno di qualcosa di più, di qualcosa di meglio. Sono esigente, pretendo tanto e ne sono consapevole (l’ho scritto anche in precedenza). Ma chi è troppo esigente finisce anche per allontanare gli altri.


Citato da "piano"

Vorrei aggiungere una riflessione sul timore.
Penso che sia proprio vero, io stessa credo di averlo: nel momento in cui ti esprimi, manifesti, oppure fai intravedere, appunto questa profondità, almeno per me è cosi, un tuo mondo interiore costruito su qualcosa di molto solido, che può effettivamente creare qualche disagio perché entrandoci in contatto, si percepisce nettamente la possibilità di vedersi ritornare indietro le proprie debolezze, amplificate.

Io ti mostro come sono fatto. Ti dò la possibilità di conoscermi, di comprendermi a fondo, se vuoi. Di solito le persone NON VOGLIONO, e di fatto finiscono per temermi. Come se la mia umanità fosse una terribile arma dalla quale tenersi a distanza per non rischiare di rimanerne feriti (o contaminati...). Pensa invece che io la considero un meraviglioso strumento di comunicazione, un mezzo di scambio che può servire soltanto ad avvicinare le persone e non ad allontanarle. In cambio io chiedo soltanto che tu faccia la stessa cosa con me. Non ti obbligo a farlo, ma se rifiuti, ed è un tuo diritto, allora il rapporto non si evolverà, non crescerà, non diverrà abbastanza “vero” per i miei gusti, e molto probabilmente io me ne tirerò fuori prima o poi.
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" è un uomo
  • "Kublai" ha iniziato questa discussione

Posts: 7.770

Activity points: 25.186

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

115

domenica, 18 gennaio 2009, 20:15

Citato da "patrizia"

Io quando voglio bene ad una persona mi rifiuto di lasciarla andare e ci sto da cani...vedi il mio papà e la mia depressione...purtroppo questo è il mio problema più grande.

Secondo me dipende tutto da quanto valore attribuiamo alla libertà personale e quanto valore attribuiamo all’affetto. Io ti somiglio da questo punto di vista, patrizia. Attribuisco un valore maggiore agli affetti piuttosto che alla libertà personale, per cui sono disposto a lottare per conservare un rapporto di amicizia o di amore. Ma c’è chi pone al primo posto la liberà personale e dunque trova più giusto “lasciare andare” una persona quando quest'ultima sembra non essere più felice all’interno di un determinato rapporto. E lo fa perché pensa che la cosa migliore per l’altro sia appunto lasciarlo andare via.

Invece tante volte noi non vorremmo essere lasciati andare... Io credo che nei rapporti umani l’infelicità sia abbastanza normale, e credo anche che in determinati casi possa trasformarsi in un’occasione di “rinascita” insieme. Io non vedo l’infelicità come un fallimento, mentre chi pone la libertà personale al primo posto nella scala dei valori credo la percepisca proprio in questo modo. E l’unica soluzione praticabile per queste persone è restituire all’altro la sua libertà, riappropriandosi al tempo stesso della propria. Ma non è assolutamente detto che l’altra persona desideri proprio questo...

Tante volte tendiamo a proiettare i nostri bisogni e le nostre aspettative sugli altri. Pensiamo che una persona abbia bisogno di una determinata cosa, mentre siamo noi ad averne bisogno o a desiderarla. Tale comportamento ci induce spesso in errore. Tanti rapporti finiscono perché qualcuno ha la presunzione di sapere cosa sia giusto per l’altro, mentre non è abbastanza umile per ascoltare i bisogni dell'altra persona.

Io sono disposto a rinunciare a parte della mia libertà pur di mantenere vivo un legame che ritengo importante. Sono anche disposto ad affrontare l’infelicità insieme all’altra persona se ritengo che questo possa aiutarmi a risolvere i problemi. Di conseguenza mi aspetto che anche le altre persone siano disposte a cambiare degli aspetti della propria esistenza per venirmi incontro. Ma diamine, più vivo e più mi rendo conto che sono pochissime le persone disposte a farlo!

E non ho mia scritto né pensato che un po’ di gelosia e di possessività non possano giovare ad un rapporto. Quando si tiene ad una cosa o ad una persona, ne si è anche gelosi, è perfettamente umano e io non ne sono spaventato. Tutt’altro! Apprezzo l’umanità e ammiro le persone che non si vergognano della propria umanità. Tu ti stai dimostrando molto umana patrizia, e io non posso fare altro che apprezzarlo.

E sai qual è la cosa bella, patry? Che io non sto andando via... Non ho bisogno di farlo, capisci? Io non mollo, non abbandono, non lascio. Io sono sempre qui, e chi mi vuole non mi perderà :)
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" è un uomo
  • "Kublai" ha iniziato questa discussione

Posts: 7.770

Activity points: 25.186

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

116

domenica, 18 gennaio 2009, 20:16

Risponderò anche agli altri, in seguito. Per oggi basta però :)
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

117

domenica, 18 gennaio 2009, 20:24

Citato da "Kublai"

Non sarà un problema mio, ma rimane il fatto che io l’ho vissuto come tale. Quando le persone si aspettano molto da me, mi mettono in condizione di deluderle. E’ la stessa cosa che faccio io quando qualcuno si avvicina spontaneamente a me. Io mi illudo subito che ci sia un vero interesse di fondo, mentre 9 volte su 10 c’è soltanto un bisogno da parte altrui (consapevole o meno). E così mi metto da solo in condizione di rimanere deluso, aspettandomi troppo dagli altri.

anch'io mi aspetto troppo dagli altri, e puntualmente sono stato deluso fino ad ora. Forse perchè si considerano gli altri migliori di noi e quindi con capacità maggiori alle nostre di voler bene e di dare attenzioni sane...

Invece, caro Luca, siamo tutti uguali, tutti soffriamo, tutti sbagliamo, tutti facciamo fatica ad amare, e tutti abbiamo bisogno di essere amati. Ma soprattutto, tutti abbiamo una grande forza dentro di noi. Se impariamo a riconoscere questa forza, impariamo anche a non attaccarci agli altri ma a voler loro bene sul serio, a "sentirli" e a capirli.

amri

Amica del Forum

Posts: 1.259

Activity points: 4.099

Data di registrazione: lunedì, 02 luglio 2007

  • Invia messaggio privato

118

domenica, 18 gennaio 2009, 20:48

X KUBLAI E PAT: una mia grave colpa è quella di non riuscire ad esternare o ad esternare erroneamente i miei sentimenti.

119

domenica, 18 gennaio 2009, 21:43

Citato da "amri"

X KUBLAI E PAT: una mia grave colpa è quella di non riuscire ad esternare o ad esternare erroneamente i miei sentimenti.

e che c'è di male in questo?

io ammiro la tua riservatezza...hai aperto cosi pochi post e nn cerchi la compassione per quello che stai passando.

Vedi me...sono cosi paurosa che ho bisogno di essere rassicurata continuamente.
Pazienza se nn ti capiscono tutti, perhè io invece ho cominciato a capire e sinceramente quello che sta accadendo nel forum,ripeto,me lo aspettavo.

:)

Endorfina

pacta sunt servanda

  • "Endorfina" è una donna

Posts: 286

Activity points: 879

Data di registrazione: venerdì, 24 ottobre 2008

Località: Neapolis,una dignità calpestata

Lavoro: funzionario inps

  • Invia messaggio privato

120

domenica, 18 gennaio 2009, 21:59

Caro Kublai,
io e te non abbiamo mai interloquito quindi il mio intervento ti sembrerà paradossale ma...quando ho cominciato a leggere quello che MAI avrei voluto leggere, ho cominciato a piangere come una bambina. Adesso ho il rimpianto di non averti mai detto quanto apprezzassi i tuoi interventi, anche quelli severi. Non ti ho mai votato, nè ho mai votato altri, perchè non mi piace il criterio del voto...ebbene ora ti darei 100.000, un miliardo di voti per rimediare a quelli che non ti ho dato.
A me sei piaciuto da subito perchè da subito ho pensato che dietro il moderatore ci fosse una bellissima persona, con una gran bella testa. I tuoi interventi, anche quelli severi, son sempre stati adeguati. E' molto più facile fare il buonista a discapito però della qualità del forum.

Luca, anch' io soffro di sindrome abbandonica. Posso unirmi a Pat e chiederti umilmente di riflettere ancora un pò sulla tua decisione? Ho letto quello che hai scritto finora e, credimi, sono una Kublai in gonnella, ci somigliamo molto....
Puoi riflettere ancora un pò e rivedere la tua decisione di lasciare il tuo ruolo di moderatore?
Non sono tra gli utenti più attivi, non sono stravotata, sono più le volte in cui non ci sono di quelle i cui ci sono...puoi ascoltare ANCHE la mia vocina e prenderti un pò di tempo per rifletterci?

un Bambi per te