Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

  • "pollicino" is male

Posts: 5,437

Activitypoints: 17,312

Date of registration: Dec 30th 2007

Location: Sixth Saint John

  • Send private message

61

Tuesday, February 3rd 2009, 9:58am

non credo ci siano limiti, se non quelli dettati dal buon senso.

abbiamo notato che a volte certi post escono dal seminato, l'invito è quello di prenderne atto e di fare in modo ognuno nel suo piccolo di non divagare troppo, che vuol dire tener presente del tema, e dopo aver fatto qualche battuta che ci sta tutta e che non è vietata, di non continuare per 30 post a scrivere di altro.

la filosofia non vuole essere quella del limite, ma quella della responsabilizzazione di tutti per far sì che se un utente legge un titolo di un post e ci entra speranzoso di trovare delle risposte e poi invece legge battutte, bacini, e altre cose che c'entrano poco capirete che alla fine più che un forum diventa una chat.

le chiacchiere sono per la chat e per quei post aperti appositamente per farlo come ad esempio la cassetta della posta.
gli strumenti esistono per chiacchierare (MP compresi per i dialoghi a 2).

vorrei che passasse il concetto che l'invito è un invito e che non dovete sentirvi controllati se scrivete una battuta o se il discorso si allarga (nei limiti). si faccia in modo di non iniziare a parlare di cucina e poi ci si ritrova a leggere di astronomia :)

paciugo

°.....................°

  • "paciugo" is male

Posts: 7,839

Activitypoints: 23,811

Date of registration: Nov 10th 2008

Location: paciugandia

Occupation: paciugheggio

  • Send private message

62

Tuesday, February 3rd 2009, 10:11am

Quoted from "vivere"

hai ragione caro paciugo in fondo una parola tira un'altra ,ma io vorrei veramente sapere come funziona questa sezione..io non sto facendo una critica a te o a qualcun'altro in maniera specifica,ma siccome questa comunicazione è stata fatta subito dopo l'intervento di aprikose nel megapost,ho creduto da parte mia che non fosse necessario rispondere ma solo un prendere atto,perchè io ero la prima che voleva capire in che maniera avessi fatto spam..ma siccome vedo che anche questo post va avanti andando OT ..mi chiedevo quale è il limite per non andarci,tutto qui...

ci mancherebbe vivere, non l'avevo presa come una critica a me e anche se lo fosse stata non c'era nessun problema, mi metto in discussione in continuazione e se lo fanno pure gli altri almeno non mi sento solo :) .. chiaramente nel merito di cò che chiedi ti risponderà Aprikose, io ho visto che le comunicazioni per esempio fatte dall'Amministratore sono state chiuse subito, questa vedendola aperta ho immaginato e immagino che oltre a un Invito, potesse essere anche un post di confronto e sinceramente di OT non ne riscontro sempre in considerazione del fatto che c'è un confronto su quello che era lo spunto iniziale fornito da Aprikose .. se rileggo il primo post di Aprikose e rileggo gli ultimi post, io trovo dei legami tra questi post, poi se si deve aprire un altro post per disquisire e confrontarsi specificatamente solo di quella cosa, si può benissimo fare.

ps sul discorso "spam" mi pareva di aver letto una risposta di Aprikose nel forum "è solamente un forum" ma lo dico col beneficio del dubbio perchè ultimamente mi immagino di aver letto una cosa e poi non è così (sono serio)

  • "lea" has been banned

Posts: 4,710

Activitypoints: 14,389

Date of registration: Jun 8th 2008

  • Send private message

63

Tuesday, February 3rd 2009, 10:27am

Scusa Diana, ma posso chiederti perchè ti sembra che si stia andando OT?

L'invito di Aprikose era quello di evitare tutte quelle condotte che rischiano di dare al Forum il tenore di una chat, dando luogo a discussioni che finiscono per sganciarsi completamente dal loro titolo per ridursi ad una chiacchierata intimistica che esclude altri.

Ora: mi sembra che ci si stia un po' tutti (opportunamente) chiedendo ... in quanti modi questo si realizza!

Io credo che Hachi e Marisa abbiano toccato il cuore del cuore del problema, e che con gli interventi successivi ci si stia avvicinando in modo davvero fertile ad aspetti che ci hanno riguardato un po' tutti. O, almeno, posso dire che tutta questa discussione mi sta chiarendo un aspetto che "pativo" e che prima non sarei riuscita a definire.

Lo dico e mi piacerebbe molto conoscere il vostro pensiero.
La conclusione a cui arrivo per ora è questa : che a chiudere agli altri escludendoli NON sia affatto l'eventuale confidenza tra alcuni utenti, quanto piuttosto il modo in cui viene vissuta e in cui "entra" nelle discussioni.
Voglio dire : il fatto puro e semplice che possa intuirsi un clima di particolare cordialità e confidenza tra alcuni utenti.... ma... alla fin fine può essere soltanto di stimolo e rassicurazione anche per gli altri, se questi la vivono apertamente e restando aperti alla stessa cordialità anche con altri. Viceversa, credo diventi assolutamente deleteria quando.... tre quarti della discussione si svolgono per canali diversi dal Forum.... per cui gli altri ospiti.... non hanno che da constatare un discorso che sembra criptato e da cui emerge SOLTANTO una qualche confidenza tra alcuni partecipanti.

Non dimenticherò mai (e forse , Diana, lo ricordi perchè ebbi modo di parlarne proprio con te) una discussione molto lunga che, A LEGGERLA SUL FORUM, sembrava priva di ogni logica. Quando ebbi a chiedere "scusate, ma come mai date tutti questo tipo di risposta... quando logica vorrebbe che si desse quella opposta?" ... la risposta che mi fu data fu "Eh no! Hai ragione, non PUOI capire! Perchè noi ci conosciamo e sappiamo tante cose che chi legge non può sapere".
OK! Ma allora, mi chiesi fra me, a cosa serve il Forum ? Sostituisce Skype-telefonia per darsi comunicazioni personali criptate?
Certo è che chiunque avesse letto quella discussione NON conoscendo quel che gli "intimi" non potevano conoscere... avrebbe tratto conclusioni di assoluta stravaganza e stranezza circa le indicazioni che da essa emergevano!

Viceversa: la schietta cordialità, tranquillamente esposta, che circola fra tanti utenti e tanti altri.... credo che per sè stessa possa avere un bellissimo significato quando è semplicemente QUEL CHE E' e , restando aperta verso tutti, è solo una dimostrazione che ai rapporti virtuali POSSONO , per chi lo desidera, aggiungersi rasserenanti rapporti reali.
La cultura è quel che resta........quando hai dimenticato TUTTO! (non è mia, ma non mi ricordo chi l'abbia detta. Cambia qualcosa? :roftl: )

paciugo

°.....................°

  • "paciugo" is male

Posts: 7,839

Activitypoints: 23,811

Date of registration: Nov 10th 2008

Location: paciugandia

Occupation: paciugheggio

  • Send private message

64

Tuesday, February 3rd 2009, 10:42am

Pre(o)metto che è l'ultimo intervento che faccio in questo post dove ho scritto fin troppo... :)

Qualcuno mi ha chiesto il perchè io mi rivolga agli altri utenti sempre utilizzando il loro nickname .. beh questa domanda che mi è stata rivolta può essere uno spunto o se preferite un "Invito" a pensarci su, io di molti conosco anche il nome di battesimo ma preferisco quando mi rivolgo sul forum, utilizzare il nickname con il quale si sono registrati e questo per due semplicissimi motivi, chi mi legge e non conosce i nomi di battesimo magari non capisce a chi mi sto rivolgendo (questo è successo anche a me di farci capo e chiedermi chi era tizio e chi era caio) e poi questi nickname che ci stanno a fare? potevamo iscriverci tutti col nome di battesimo o no? immagino che se ci siamo iscritti con un nickname ci siano delle spiegazioni e allora perchè sovvertirle facendo diventare i post molto più personali di quello che dovrebbero essere? forse se rivolgendomi a pazzamentesana chiamandola pazzamentesana o pazzy anzichè Marisa, cambierebbe qualcosa? secondo me no, però se uno prova ad affacciarsi in una discussione e oltre a vedere un clima di estrema confidenza, legge pure che quelle persone si chiamano per nome, uno si chiede "oh ma che banda è, qui si conoscono tutti e io non conosco nessuno" e roba simile .. si lo so che sono strano, ma la mia mente spazia a 360°, ora mi zitto. :cool:

pazzamentesana

Unregistered

65

Tuesday, February 3rd 2009, 11:30am

Nel mio caso, dipende da me stessa il fatto che mi si chiami per nome Paciugo :)
Infatti, in tantissimi post a fine testo, dopo i saluti scrivo Marisa... chiedo venia.. e poi NO... NON chiedo venia... :)

Comunque concordo in linea di massima con quanto tu hai scritto... Quanto alla confidenza, esiste un clima di "presunta confidenza" anche tra persone che NON si conoscono nel privato, semplicemente il tono pacifico che viene utilizzato lo fa supporre !

In questo non vedo nulla di male. La cosa cambia quando si fa riferimento pubblicamente a ciò che privatamente ci si è detti tra utenti (tacendone il contenuto pubblicamente), indipendentemente dal mezzo utilizzato... sia MP o telefono o altro... sarebbe molto meglio evitare di far intendere che tra "intimi" ci si dice cose di cui gli altri restano esclusi...

Comunque ragazzi... Buona giornata :)

66

Tuesday, February 3rd 2009, 1:25pm

ok amici ben vengano tutti i chiarimenti del caso...

e per quanto riguarda la risposta che aspettavo da aprikose vedo che me l'ha data pollicino ! grazie!!

  • "lea" has been banned

Posts: 4,710

Activitypoints: 14,389

Date of registration: Jun 8th 2008

  • Send private message

67

Tuesday, February 3rd 2009, 1:48pm

Per me hai ragionissima , Paciugo!

Posso dire?
E' un "problema" che mi pongo ogni volta che uso il nome proprio di qualcuno (proprio io, che tra l'altro, non ho piacere che sia usato il mio vero, che non è "Lea" e che parecchi sanno benissimo quale sia).
Ma sai cosa accade? (Almeno a me, ma chissà a quanti?) ..... che siccome è un'abitudine che si è TROVATA .... ad usarla sei qualche volta a disagio, ma a non usarla "ti senti in colpa"... come se volessi "tenere le distanze", ignorano o rinnegando una maggiore conoscenza!!!!

Ma hai, per me, milioni di volte RAGIONE!!!!!!!!!!

(Colgo l'occasione per comunicare che, con lo stessissimo affetto di prima, chiamerò tutti per nick! ;) ..... :rolleyes: l'unico problema è Licurgo : è così più bello il suo nome, e se invece dico "Licurgo"... mi metto paura da sola! :tooth: )
La cultura è quel che resta........quando hai dimenticato TUTTO! (non è mia, ma non mi ricordo chi l'abbia detta. Cambia qualcosa? :roftl: )

  • "lea" has been banned

Posts: 4,710

Activitypoints: 14,389

Date of registration: Jun 8th 2008

  • Send private message

68

Tuesday, February 3rd 2009, 1:51pm

Quoted from "pollicino"

la filosofia non vuole essere quella del limite, ma quella della responsabilizzazione di tutti per far sì che se un utente legge un titolo di un post e ci entra speranzoso di trovare delle risposte e poi invece legge battutte, bacini, e altre cose che c'entrano poco capirete che alla fine più che un forum diventa una chat.

le chiacchiere sono per la chat e per quei post aperti appositamente per farlo come ad esempio la cassetta della posta.
gli strumenti esistono per chiacchierare (MP compresi per i dialoghi a 2).

:red:

Solo per quotare-quotare-quotare! :up:
La cultura è quel che resta........quando hai dimenticato TUTTO! (non è mia, ma non mi ricordo chi l'abbia detta. Cambia qualcosa? :roftl: )

Licurgo

Forumista Incallito

Posts: 4,426

Activitypoints: 13,901

Date of registration: Jul 15th 2008

  • Send private message

69

Tuesday, February 3rd 2009, 5:54pm

Quoted from "lea"

Per me hai ragionissima , Paciugo!

Posso dire?
E' un "problema" che mi pongo ogni volta che uso il nome proprio di qualcuno (proprio io, che tra l'altro, non ho piacere che sia usato il mio vero, che non è "Lea" e che parecchi sanno benissimo quale sia).
Ma sai cosa accade? (Almeno a me, ma chissà a quanti?) ..... che siccome è un'abitudine che si è TROVATA .... ad usarla sei qualche volta a disagio, ma a non usarla "ti senti in colpa"... come se volessi "tenere le distanze", ignorano o rinnegando una maggiore conoscenza!!!!

Ma hai, per me, milioni di volte RAGIONE!!!!!!!!!!

(Colgo l'occasione per comunicare che, con lo stessissimo affetto di prima, chiamerò tutti per nick! ;) ..... :rolleyes: l'unico problema è Licurgo : è così più bello il suo nome, e se invece dico "Licurgo"... mi metto paura da sola! :tooth: )

puoi vezzeggiarmi come Licurghino se vuoi :tooth:
totus tuus

viaggio all'inferno e ritorno.
una testimonianza di conversione.

http://www.santissimo.it/libri/GLORIA%20…o%20Patrizi.pdf

hachi_82

Colonna del Forum

  • "hachi_82" is female

Posts: 2,417

Activitypoints: 7,377

Date of registration: Apr 27th 2008

  • Send private message

70

Wednesday, February 4th 2009, 9:44am

Quoted from "imagine61"

Hachi: Non so... forse bisogna cercare, anche quando si "parla" su un 3d con qualcuno che ci conosce (e si conosce) a fondo, di non assumere un atteggiamento troppo "intimistico", che rivela una complicità che un utente estraneo non si sente di disturbare, che magari è pure involontario, ma inibisce la partecipazione di chicchessia a quel 3d.
Premetto che Lea ha centrato una parte importante del problema.
Il fatto è, hachi, che se uno ha un'intimità privata con un altro del forum può fare due cose nel momento in cui si relaziona con questa persona. O fare finta che non la conosce o dirlo subito e farlo capire negli interventi. Io (e lea) adotto la seconda soluzione perchè la prima mi sembrerebbe una sorta di falsità proprio nei confronti del forum stesso anche se capisco che nell'altro caso si possa incorrere nei rischi a cui tu accennavi.
La cosa importante credo però sia essere sè stessi SEMPRE e quindi se si deve dire una cosa spiacevole ad una persona cara che è intervenuta in una discussione lo si deve fare e, in questo senso, trattarla COME uno che non si conosce personalmente. La famosa onestà intelletuale, insomma.
Ciao

Far finta che non si conosce la persona con cui si ha un rapporto più intimo sarebbe brutto nonchè assurdo. E non c'è assoluto bisogno di farlo, anzi, come dici giustamente tu, sarebbe addirittura un atteggiamento falso nei confronti del forum e di ciò che rappresenta per noi tutti (un luogo di scambio, di aiuto, e anche di amicizia).
Nel mio intervento ho fatto anche autocritica, perchè vuoi che sto qui da qualche mese, vuoi che ho trovato persone alle quali ormai sono troppo troppo affezionata, quando incrocio queste persone nei post, si nota una confidenza maggiore, e non ho nessuna intenzione di nasconderla.
Però il punto è: non eccedere. O comunque mantenere, al minimo, una certa forma, poichè determinati scambi di pensiero, battute, possono in qualche modo inibire la pertecipazione di estranei, anche per una questione di pudore.

Quoted from "lea"

Lo dico e mi piacerebbe molto conoscere il vostro pensiero.
La conclusione a cui arrivo per ora è questa : che a chiudere agli altri escludendoli NON sia affatto l'eventuale confidenza tra alcuni utenti, quanto piuttosto il modo in cui viene vissuta e in cui "entra" nelle discussioni.
Voglio dire : il fatto puro e semplice che possa intuirsi un clima di particolare cordialità e confidenza tra alcuni utenti.... ma... alla fin fine può essere soltanto di stimolo e rassicurazione anche per gli altri, se questi la vivono apertamente e restando aperti alla stessa cordialità anche con altri. Viceversa, credo diventi assolutamente deleteria quando.... tre quarti della discussione si svolgono per canali diversi dal Forum.... per cui gli altri ospiti.... non hanno che da constatare un discorso che sembra criptato e da cui emerge SOLTANTO una qualche confidenza tra alcuni partecipanti.

E' appunto questo il punto focale della questione: i modi in cui si esprime questa confidenzialità.
Io per prima, arrivata qui mesi fa, fui piacevolmente sorpresa dall'accoglienza, dai toni usati nelle discussioni... era tutto estremamente familiare e rassicurante. Tant'è che io scrissi un post in un altro forum, ma non ci tornai più poichè percepivo "freddezza" ed eccessivo distacco da parte degli altri utenti.
Nei mesi a seguire, quando "avvertivo" quella sensazione del non capire, non riuscire a comprendere a fondo quanto scritto, lo attribuivo a un mio limite, dovuto anche all'inesperienza (essendo la prima volta che partecipo così attivamente ad un forum). E nella mia inesperienza, ci metto anche gli OT fatti da me, il cercare il clima confidenziale (e quando possibile anche goliardico) anche nei post sparsi per il forum oltre che nella chat, con alcuni utenti ai quali mi ero particolarmente legata.
E non escludo il fatto, che anche nella chat si possa essere creata a volte quella condizione di intimità e complicità che magari tiene esclusi utenti nuovi e più timidi.
Intimità apparente, poichè in una chat pubblica di intimo non c'è assolutamente nulla.

E infatti, ora, è mia premura anche nella chat, durante gli scherzi e le risate con glia altri, cogliere al volo ogni piccolo "ciao" buttato lì da ogni utente nuovo che ha bisogno di chiedere qualcosa, di sfogarsi un pochino, ecc... Non che prima non lo facessi, ma è chiaro che adesso ci faccio molta più attenzione.

Poichè il rischio è di "monopolizzare" la chat e le discussioni (che diventano o rischiano di diventare delle chat) impedendo agli altri, con questo atteggiamento, di prendere parte ai dibattiti leggeri o pesanti che siano...
Che poi, se una discussione "fisiologicamente" finisca per interessare solo 4 gatti o meno, è un altro paio di maniche. Nel senso che una cosa del genere può accadere normalmente, non è che per forza ogni discussione che si apre deve ricevere interventi da mezzo mondo.
Basta sempre ricordarsi che le discussioni, che si intervenga o no, vengono lette da tutti, sono pubbliche, e bisogna cercare di mantenere un certa forma (nel senso più positivo del termine) per evitare che i 3d, da luogo di scambio e di arricchimento personale, diventino una mera esibizione del rapporto e della complicità fra gli utenti (che ribadisco, non è volontaria e fatta con cattiveria, ma PUO' essere percepita in questo modo da fuori).
Infatti, per tutto il resto c'è mastercard... cioè, no, per tutto il resto ci sono i messaggi privati! :lol::lol::lol:

Per ciò che riguarda l'uso dei nick e dei nomi di battesimo... sono d'accordo con pazzy, lea, paciugo... io tendo a utilizzare spesso e volentieri i nomi di battesimo (per vezzeggiare, per farmi sentire più vicina... anche se poi è solo un nome in fondo, sono le parole che rendono l'idea della profondità del rapporto), e su questa cosa cercherò di fare più attenzione, almeno cercando di far capire a chi mi sto rivolgendo nel caso non sia di immediata comprensione. :)

Mi raccomando ragazzi però, per chi legge questa discussione... non vorrei che qualcuno ora si bloccasse e ci pensasse 100000 miliardi di volte prima di scrivere qualcosa di affettuoso e confidenziale all'interno di un 3d... si tratta solo di essere un po' più chiari in certi casi e queste, sono solo riflessioni, con lo scopo di spiegarci, capirci e rendere questo forum ancora più bello di quanto non sia già adesso. :D
...se ci credi ti basta perché
...poi la strada la trovi da te (E.B.)

ros

Unregistered

71

Wednesday, February 4th 2009, 9:50am

ho riscontrato una cosa..
succede forse solo a ME.ma da quando conosco un utente, mi accorgo che nn interviene piu come prima nei miei3d...me ne dispiace, ma credo che forse preferisca oramai comunicare con me attraverso il telefono.
oppure sente l'inutilità di dire sempre le stesse cose, le stesse che mi dice da vicino.

credo che ad un certo punto si perda il fascino del forum.

hachi_82

Colonna del Forum

  • "hachi_82" is female

Posts: 2,417

Activitypoints: 7,377

Date of registration: Apr 27th 2008

  • Send private message

72

Wednesday, February 4th 2009, 10:28am

Quoted from "ros"

ho riscontrato una cosa..
succede forse solo a ME.ma da quando conosco un utente, mi accorgo che nn interviene piu come prima nei miei3d...me ne dispiace, ma credo che forse preferisca oramai comunicare con me attraverso il telefono.
oppure sente l'inutilità di dire sempre le stesse cose, le stesse che mi dice da vicino.

credo che ad un certo punto si perda il fascino del forum.

Beh si un po' hai ragione... del resto, se uno si può dire qualcosa di importante al telefono, perchè entrare e commentare in un 3d? Però parlare è una cosa, scrivere è un'altra. Sono due modi di comunicare differenti, e non è detto che uno escluda l'altro.
Hai provato a parlare di questa cosa con l'utente in questione? Se glielo fai presente, magari cercherà di intervenire più spesso. :)
...se ci credi ti basta perché
...poi la strada la trovi da te (E.B.)

piano

Utente Fedele

Posts: 475

Activitypoints: 1,509

Date of registration: Aug 24th 2008

  • Send private message

73

Thursday, February 5th 2009, 10:49am

un saluto per tutti

vorrei solo associarmi a quanto scritto da lea, hachi, paciugo, pollicino, a proposito della responsabilità di ciascuno nel modo con cui è presente sul forum.

Anche io risento fortemente di questa voluta, e cercata, confidenza... non che mi dia fastidio, anzi mi fa piacere "Leggerla"..
tutt'altra cosa è semmai, sentirsi in dovere di "viverla", o "condividerla"..
soprattutto sono contenta che lea abbia riportato testimonianza della sua esperienza in un altro forum, dove di fatto l'unico contatto avviene attraverso i messaggi nel forum. Per quanto mi riguarda, questo è ciò che io cerco qui, per cui so che fino a che riuscirò a restare in questo bel gruppo, quello sarà il mio obiettivo primario, e cioè riuscire ad intervenire in conversazioni a più voci, attraverso la parola scritta, possibilmente senza eccedere in confidenze o estensioni di rapporto.
Anche sul discorso del nick mi trovo in perfetta sintonia con paciugo. Altrimenti non si capisce cosa ci stia a fare il nick...

Alla fine si torna sempre ad un punto fondamentale, che però spesso viene tralasciato o accantonato ma che non è affatto scontato, e cioè il rispetto per l'individualità altrui, sia che si tratti di accogliere qualcuno, rispondergli, accettare le sue scelte, il suo stile, il suo riserbo, la sua esuberanza, o anche il suo silenzio e tutto il resto..

a presto

ros

Unregistered

74

Thursday, February 5th 2009, 1:43pm

Quoted from "ros"

chi apre un 3nd, lo fa per capire e analizzare un suo problema ed una sua sensazione.
nn trovo giusto stravolgere completamente il senso del post...credo che sia poco carino nei confronti di chi vorrebbe trovare un senso a quello che sta percependo. e nei confronti di chi lo ha aperto...quasi quasi nn ha piu voce in capitolo...è un paradosso.

la parola"impadronirsi del3nd"che avevo usato per spiegarmi ,imagine, intendeva questo.
mi è capitato qui di vedermi chiudere 3nd che avevano preso una piega diversa dal titolo originale...erano solo battibecchi , alcune volte ingiurie (nn è il nostro caso)...cuoricini ecc,o di arendermi a rinunciare perchè nn riuscivo a trarne piu conclusioni (un 3nd che troova una conclusione ad un quesito è del tutto normale)

ma il senso della richiesta iniziale dove era finito?
questo volevo dire.

poi ci sono 3nd generici come camera caffè o la cassetta della posta, dove si puo continuare a salutarsi all'infinito.
e inoltre credo che faccia parte anche del regolamento nn andare sempre in ot(correggetemi se sbaglio)

vedo che molti di noi concordano.
meno male!