Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

scintillino

Giovane Amico

  • "scintillino" started this thread

Posts: 204

Activitypoints: 668

Date of registration: Oct 10th 2010

Location: milano

Occupation: tecnico informatico

  • Send private message

1

Thursday, September 1st 2011, 5:55pm

vorrei sottoporre alla vostra attenzione la lotta di Gaetano Ferrieri

Hai cercato di capire .. e non hai capito ancora se di capire si finisce mai..
Hai provato a far capire con tutta la tua voce anche solo un pezzo di quello che sei!
Con la rabbia ci si nasce o ci si diventa...
e tu che sei un esperto non lo sai... Perché quello che ti spacca e ti fa fuori dentro forse parte proprio da chi sei !

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" is male

Posts: 7,753

Activitypoints: 25,135

Date of registration: Jun 5th 2007

  • Send private message

2

Thursday, September 1st 2011, 8:37pm

Penso che sarebbe utile descrivere brevemente il contenuto del video... Dopo tutto siamo in un forum, e la parola scritta ha la precedenza su tutto il resto ;)

Kublai per lo staff
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

scintillino

Giovane Amico

  • "scintillino" started this thread

Posts: 204

Activitypoints: 668

Date of registration: Oct 10th 2010

Location: milano

Occupation: tecnico informatico

  • Send private message

3

Thursday, September 1st 2011, 8:41pm

prima del video cè apposta il link con l'articolo cmqj....

copio qui la prima parte : Ha 54 anni, un vissuto alle spalle e un’idea che si è fatta strada da tempo: dal 4 giugno Gaetano Ferrieri sta
ricordando agli inquilini di Montecitorio i loro doveri. Per farlo, non
potendo scendere in campo col sostegno dei suoi media come fece B.,
deve accontentarsi di qualche amico che lo sostiene e dello sciopero della fame che, da quando ha iniziato il presidio, conta ormai 90 giorni.


Da allora non ha mai smesso di raccontare come vorrebbe che fosse questo
Paese: capita però, nello stesso Paese, che la sua iniziativa non sia
di nessun interesse per i Tg nazionali (e, se per questo, neppure per gli inquilini del palazzo). Magari capita che la Cnn gli dedichi cinque minuti, ma, come direbbe qualcuno, non possiamo proibire ad un network straniero di fare informazione.


E lì, da quel gazebo, da tre mesi dunque, Gaetano ricorda che, in tempi
di crisi, stipendi e privilegi di lor signori dovrebbero essere i primi
ad essere tagliati o che la legge elettorale, di cui si fa gran vanto
Calderoli (ci dispiace per l’impegno profuso nella sua stesura) è
indegna di una democrazia compiuta. Che le leggi confezionate in questi
anni e la miopia decisionale in materia di finanziaria sono i segnali
inequivocabili che questa classe dirigente, che sta nel palazzo di
fronte al gazebo, ha fallito. Che il tempo insomma è scaduto ed è ora di riprenderci l’aria che ci hanno tolto.
Hai cercato di capire .. e non hai capito ancora se di capire si finisce mai..
Hai provato a far capire con tutta la tua voce anche solo un pezzo di quello che sei!
Con la rabbia ci si nasce o ci si diventa...
e tu che sei un esperto non lo sai... Perché quello che ti spacca e ti fa fuori dentro forse parte proprio da chi sei !

Kyra

Giovane Amico

  • "Kyra" is female

Posts: 164

Activitypoints: 555

Date of registration: Mar 29th 2011

Location: Padova

  • Send private message

4

Thursday, September 1st 2011, 10:55pm

Quoted

prima del video cè apposta il link con l'articolo cmqj....

copio qui la prima parte : Ha 54 anni, un vissuto alle spalle e un’idea che si è fatta strada da tempo: dal 4 giugno Gaetano Ferrieri sta
ricordando agli inquilini di Montecitorio i loro doveri. Per farlo, non
potendo scendere in campo col sostegno dei suoi media come fece B.,
deve accontentarsi di qualche amico che lo sostiene e dello sciopero della fame che, da quando ha iniziato il presidio, conta ormai 90 giorni.


Da allora non ha mai smesso di raccontare come vorrebbe che fosse questo
Paese: capita però, nello stesso Paese, che la sua iniziativa non sia
di nessun interesse per i Tg nazionali (e, se per questo, neppure per gli inquilini del palazzo). Magari capita che la Cnn gli dedichi cinque minuti, ma, come direbbe qualcuno, non possiamo proibire ad un network straniero di fare informazione.


E lì, da quel gazebo, da tre mesi dunque, Gaetano ricorda che, in tempi
di crisi, stipendi e privilegi di lor signori dovrebbero essere i primi
ad essere tagliati o che la legge elettorale, di cui si fa gran vanto
Calderoli (ci dispiace per l’impegno profuso nella sua stesura) è
indegna di una democrazia compiuta. Che le leggi confezionate in questi
anni e la miopia decisionale in materia di finanziaria sono i segnali
inequivocabili che questa classe dirigente, che sta nel palazzo di
fronte al gazebo, ha fallito. Che il tempo insomma è scaduto ed è ora di riprenderci l’aria che ci hanno tolto.

Sai che con queste parole con me, tu sfondi una porta aperta :D . Ma io lo ripeto sempre, se quella gente sta là, e sappiamo da anni com'è la situazione, è perchè gli italiani glielo permettono, quindi piu che fare lo sciopero della fame davanti a montecitorio, mi farei un bel pieno di carboidrati e andrei a rompere le balle nelle case degli italiani che credono che certi problemi non li tocchino direttamente. :minigun:
Non marcerò per strade spente e piatte, per formule precise, e frasi fatte, nel mondo immutabile, ove chi fa, con l'arte di crear, nul parte ha. (J.J.Tolkien)

anonimoPR

Utente Fedele

Posts: 380

Activitypoints: 1,203

Date of registration: Aug 4th 2011

  • Send private message

5

Friday, September 2nd 2011, 9:07am

Conosco la lotta di Gaetano ma è un altro italiano che ha deciso di fare da solo, e buttarsi contro un muro senza parlarne con gli altri.

Con tutto il rispetto per il suo enorme coraggio, e la sua forza, e dovrei solo baciargli i piedi perchè mentre io sto comodo a fare il rivoluzionario da scrivania, lui è passato ai fatti, credo che stia solo perdendo tempo.

Beppe Grillo ha promesso di fare la stessa cosa dal 10 settembre in avanti ma temo che il risultato sia lo stesso.

Il governo non ha la minima intenzione di mollare i propri poteri e non si metterà di certo ad ascoltare 1 o 2persone, ma nemmeno 1 milione di persone davanti al parlamento. Se io fossi un amministratore di condominio e i conti fossero disastrosi con problemi al condominio ovunque, ma io da questa amministrazione guadagnassi un sacco di soldi, quante proteste ascolterei? quanti digiuni davanti a casa mia occorrerebbero per farmi smettere di rubare? Niente, farei di tutto e anche di più per continuare a rubare ignorando e cercando di sedare ogni protesta, nemmeno davanti a tutto il condominio che sciopera cederei, perchè se cedo sono finiti i soldi per me.

Ma realisticamente chi di noi può andare ad oltranza davanti al parlamento ad aspettare che qualcuno ci dia ascolto?

Sono convinto che gli italiani debbano licenziare l'amministratore di condominio, ma prima si devono parlare fra di loro e decidere il metodo per licenziarlo, possibilmente pacifico, riscrivendo le regole del condominio affinchè non ricapiti più... invece se ognuno continua a immolarsi da solo senza nessun risultato, l'amministratore del condominio continua a rubare.

A Parma il comune sta per essere commissariato per i troppi debiti, 11 tra assessori e dirigenti comunali sono stati arrestati il mese scorso per corruzione, si è creato un gruppo di "indignati" che da 2 mesi presidia il comune per chiedere le dimissioni del sindaco, con scontri anche con la polizia, e indovinate un po' il sindaco dov'è? ancora seduto al suo posto... avere tutti i cittadini contro è comunque umiliante e la pressione è molto alta, eppure è ancora maledettamente seduto su quella sedia e non ha la minima intenzione di mollarla.

La CGIL sciopera martedì 8 ore, Grillo e il m5s protestano il 10 settembre, il popolo viola il 10-11 settembre, gaetano sta protestando da 3 mesi, pannella sta scioperando da una vita... un bell' assedio al governo. ma faccio una previsione, grillo e il popolo viola saranno troppi in piazza (il parlamento comunque è vuoto) e succederanno sicuramente dei casini con la polizia, molta gente va con i nervi a fior di pelle. da lunedì tutti i media parleranno di gruppi anarco-insurrezionalisti, black block, e palle varie per isolare i vari movimenti e spostare l'attenzione sulla "violenza" di certa gente... e il governo secondo voi dove sarà, si dimetterà? Nemmeno la guerriglia scomposta di londra ha dato nessun frutto, e a noi sono arrivate solo le notizie dei ragazzetti che assaltavano i negozi, così abbiamo subito condannato i viziati che insorgono per un paio di nike (ma sarà stato veramente così?).

Purtroppo sono extra convinto che ci si debba muovere diversamente per ottenere qualcosa e prima di tutto bisogna parlarsi.

scintillino

Giovane Amico

  • "scintillino" started this thread

Posts: 204

Activitypoints: 668

Date of registration: Oct 10th 2010

Location: milano

Occupation: tecnico informatico

  • Send private message

6

Friday, September 2nd 2011, 2:57pm

come sei combattiva kyra... :D

cmq capisco perfettamente...

io penso che berlusconi e questo governo rappresentino un po la situazione di imbarbarimento sociale diffusa che cè tutt'oggi nella nostra italia..

in un paese dove troppi pensano per se, dove c'è uno scarso senso civico, dove tanti ragazzi sognano di fare i calciatori o le veline e non vedono alcun altro futuro possibile.. dove l'istruzione ormai è un qualcosa di inutile e che non ti ripaga ... non è poi forse cosi strano avere un presidente del consiglio e un governo costituito da presunti puttanieri, corrotti, arrivisti.

è molto triste tutto questo, ma la gente normale, quella onesta che paga le tasse, che pretende giustamente di avere dei servizi dallo stato che funzionino, che ha ancora a cuore quei valori che dovrebbero far parte di una comunità civile ... è giusto che si indigni e protesti.

altrimenti cosa dovremmo fare???
io penso che non si sia ancora arrivati al punto in cui la gente è veramente stanca.. sono ancora in troppi a pensare che tanto le cose non si cambiano mai...

noi siamo un anomalia europea e forse mondiale, almeno per quanto riguarda il mondo occidentale.
e ci ritroviamo cio che in fondo un po ci meritiamo... non come singoli ma come popolo.

dire ..tanto è tutto inutile... è molto comodo..

gaetano sarà anche un fuori di testa... ma non è solo. i media non ne parlano minimamente. se avesse piu visibilità probabilmente ci sarebbero anche piu persone che lo supportano , che cmq ci sono anche se non certo in numero sufficiente.

tu che consigli di fare allora anonimo??
Hai cercato di capire .. e non hai capito ancora se di capire si finisce mai..
Hai provato a far capire con tutta la tua voce anche solo un pezzo di quello che sei!
Con la rabbia ci si nasce o ci si diventa...
e tu che sei un esperto non lo sai... Perché quello che ti spacca e ti fa fuori dentro forse parte proprio da chi sei !

anonimoPR

Utente Fedele

Posts: 380

Activitypoints: 1,203

Date of registration: Aug 4th 2011

  • Send private message

7

Friday, September 2nd 2011, 4:19pm

Io indirei un forum costruttivo in ogni città, con collegamenti in streaming per tutti, e informazioni su carta per chi non può nè muoversi nè avere un computer, dove per prima cosa ci facciamo questa domanda:

questo governo ci rappresenta e ci sono possibilità che operi per gli italiani, oppure no? questo sistema di governo può andare avanti così o dobbiamo cambiarlo?

ognuno dirà la sua e da lì ci muoviamo di conseguenza.

Il governo Islandese aveva stabilito di prelevare dai conti dei cittadini 100€ al mese per i prossimi 15anni per ripagare il debito mostruoso delle banche islandesi nei confronti di banche europee come germania e olanda: i cittadini si sono riuniti e hanno deciso che non avrebbero pagato un bel niente, hanno fatto arrestare recentemente i banchieri che avevano responsabilità, e stanno riscrivendo la costituzione affinchè non accada mai più.

In grecia invece, non si sono riuniti, e sono lì a pagare, reagendo prima con manifestazioni e ora stanno tirando molotov in strada e assaltano banche e stazioni di polizia. E' vero che il debito islandese è un debito fatto da banche private mentre quello greco è fatto dal governo, ma io non sono affatto dell'idea di pagare il debito italiano. La classe politica ci ha sempre escluso da ogni decisione e ha aumentato il debito per ingrassare gli amici, le cricche, i potenti, le mafie... Non mi interessa nemmeno il discorso che li ho votati io e me li devo tenere, perchè quelli si sono messi d'accordo e il mio voto non ha avuto nessuna possibilità di frenare questo processo.

Poi se tutti gli italiani decidono di pagarlo mi adeguo, ma ho l'impressione che ci si butti in strada modello grecia o londra causando solo caos senza risolvere nulla.

Ora come fare a indire questo forum per la situazione italiana, non saprei come fare anche sa vado proponendolo ovunque.

Similar threads