Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


1

martedì, 27 gennaio 2009, 08:56

per nn dimenticare le mostruosita della 2°guerra mondiale.

la follia sostenuta da tanti, anche se pensata da una sola mente .

l'eccidio di 6milioni di persone., DI INNOCENTI, DI BAMBINI DONNR UOMINI..EBREI.

vorrei capire con voi, perchè per me è incredìbile credere che si tratti solo di follia, ma di un piano premeditato, studiato a tavolino da tanti.

perchè mi atterisce l'idea che si possa discriminare fino a questo punto.
PER CAPIRE E NN DIMENTICARE.

2

martedì, 27 gennaio 2009, 09:09

la shoah (senza la C :))

credo sia stata il folle esito di un odio alimentato nei secoli.
basti andare a vedere a teatro il Mercante di Venezia per capire che secoli prima l'ebreo era ghettizzato alla stessa stregua.
l'affare Dreyfuss in Francia ne è un altro esempio.

L'autodeterminazione dei popoli probabilmente ha bisogno di un territorio sebbene poi nella globalizzazione moderna si è arrivati ad una diaspora mondiale, che forse è l'unica soluzione per evitare altri olocausti come quello sugli ebrei.

A tal proposito, ma molti di voi li avranno letti, consiglierei 2 letture:
"Se questo è un uomo" e "I sommersi e i salvati" entrambi di Primo Levi.

3

martedì, 27 gennaio 2009, 09:16

Citato da "pollicino"

la shoah (senza la C :))

credo sia stata il folle esito di un odio alimentato nei secoli.
basti andare a vedere a teatro il Mercante di Venezia per capire che secoli prima l'ebreo era ghettizzato alla stessa stregua.
l'affare Dreyfuss in Francia ne è un altro esempio.

L'autodeterminazione dei popoli probabilmente ha bisogno di un territorio sebbene poi nella globalizzazione moderna si è arrivati ad una diaspora mondiale, che forse è l'unica soluzione per evitare altri olocausti come quello sugli ebrei.

A tal proposito, ma molti di voi li avranno letti, consiglierei 2 letture:
"Se questo è un uomo" e "I sommersi e i salvati" entrambi di Primo Levi.

GRAZIE SIMONE
se puoi correggere il titolo per favore..credo che dietro questo gesto si nasconda dell'altro, interessi economici.
in quegli anni il potere delle banche era nelle mani delle famiglie ebree e la germania era in ginocchio, aveva quasi perso la sua idenmtita.

sono convine ta che nn si tratti solo di antisemitismo, che esisteva ancora prima gia dalla mnascita di cristo, ma di una manovra spregevole per piegare una situazione di mancanza di controllo sul mercato economico.
il paravento di un pazzo come hitler ha solo nascosto le centinaia di persone che nn riuscivano a giustificarsi la loro pazzoide decisione...riprendersi il potere economico con la forza.

ho letto qualcosa in merito e sentito tanti documentari e tanti docunenti ho letto e libri libri...m
ma resta una cosa disumana, anche se proprio gli uomini ne sono gli arttefici

4

martedì, 27 gennaio 2009, 10:55

grazie simone..c'era proprio un errore grammaticale... :red:


sono solo 8 anni che si celebra IL GIORNO DELLA MEMORIA.

solo 8 anni, eppure sono passati 60 anni...e perchè nn si ricordava?queste cose nn vanno dimenticate, ma capite.
vanno capite affinchè nn accadano mai piu.

5

martedì, 27 gennaio 2009, 11:19

E' da qualche anno che c'è distensione.
Caduto il muro di Berlino si è riscritta la Storia anche da altre angolazioni.

Si ha avuta la serenità di riprendere in mano certi avvenimenti.
Ricordiamoci che il sopracitato Primo Levi si è suicidato grazie in parte all'omertà durata fino a "quegli 8 anni fa".

6

martedì, 27 gennaio 2009, 11:21

chi ha dato voce ai testimoni è stato MARCELLO PEZZETTI, storico, che ha raccolto le testimonianze degli ebrei anche italiani.

qui in Italia l'unico testimone era Primo Levi, di cui ho letto anche io il libro "tregua".
i suoi racconti erano incredibili, cioè tanto atroci che nn veniva creduto.

I nazisti eliminavano gli ebrei per un motivo "biologico"..la razza ariana.
e se questo è l'unico motivo, anche io faccio fdatica a crederci.

e voglio capire.

lully

vita dipendente

Posts: 2.258

Activity points: 6.809

Data di registrazione: martedì, 11 dicembre 2007

  • Invia messaggio privato

7

martedì, 27 gennaio 2009, 11:27

dello sterminio degli ebrei credo che ne siamo a conoscenza tutti....ma del genocidio degli armeni però non se ne parla proprio...eppure è successo quasi in concomitanza con il fascismo di hitler avendo forse una ancor maggior fine......

sono curiosa di sapere se c'è qualcuno che ne abbia sentito parlare.
La vita non è una questione di come sopravvivere alla tempesta,
ma di come danzare nella pioggia.

8

martedì, 27 gennaio 2009, 11:29

credo che , anzi è certo che tra i tedeschi ci fossero tante brave persone.
immagino il peso che la germania si è portata addosso per tutti questi anni, fino appunto all'abbattimento del muro di BERLINO.

siamo andati a LUBIANA capitale della slovenia, diversi anni fa.
seduti in un museo virtuale, ho ascoltato e visto le atrocita dei fascisti ITALIANI contro gli ebrei sloveni.
Lubiana era un grande campo di concentramento....ecco in quel momento come italiana volevo sprofondare e sentivo su di me il peso degli eventi.

ma io nn ero ancora nata...nn ne ho colpa, eppure mi sentivo male..e mi guardavo intorno per paura di essere additata.

nn sto dalla parte di nessuno, ma ho capito cosa puo fare la memoria storica.

puo creare razzismo, quando nn si capiscono e si nn perdonano gli eventi storici.

9

martedì, 27 gennaio 2009, 11:34

Non credo che dei delitti di Stalin ci siano molte tracce.
Personalmente non ho mai visto filmati che ne parlavano e che ne ritraevano la spaventosa atrocità.

Ho come la sensazione che periodi come questi messi in scala più ridotta ci siano sempre stati.

Oggi è possibile far venire a galla cose che un tempo venivano fatte ma tenute nascoste.

10

martedì, 27 gennaio 2009, 11:38

Il governo turco continua ancora oggi a rifiutare di riconoscere il genocidio ai danni degli armeni ed è questa una delle cause di tensione tra Unione Europea e Turchia. Una recente legge francese punisce con il carcere la negazione del genocidio armeno.

la differenza sta credo sia nelle modalità(genocidio e sterminio programmato), sia nella negazione delle nazioni coinvolte in quest'altra atrocità.

11

martedì, 27 gennaio 2009, 11:46

sto ascoltando le testimonianze dei sopravvissuti...in quegli anni avevano 15anni.

nn smetto di piangere...è troppo atroce per credere....

e questo secolo ci porta ancora testimoni vivi, siamo fortunati perchè possiamo credere e riportare ai nostri figli, per insegnare il rispetto per gli altri, anche se hanno religione colore della pelle, cultura diversa dalla nostra

in questo anno che sembra rivedere il ritorno del razzismo.

lully

vita dipendente

Posts: 2.258

Activity points: 6.809

Data di registrazione: martedì, 11 dicembre 2007

  • Invia messaggio privato

12

martedì, 27 gennaio 2009, 12:15

condivido pienamente il tuo pensiero e il tuo dolore ros.
è terribile tutto quello che è successo, e spero con tutto il cuore chei ns figli sappiano valutare obiettivamente e onestamente la crudeltà di queste memorie.
grazie ros.
La vita non è una questione di come sopravvivere alla tempesta,
ma di come danzare nella pioggia.

13

martedì, 27 gennaio 2009, 12:54

lasciate un vostro pensiero, anche piccolo.

nn limitate il vostro animo alla semplice lettura delle nostre parole...ai commenti di noi 3.
inserite un pensiero per nn dimenticare.

:)[/size]

14

martedì, 27 gennaio 2009, 13:01

poteva esserci anche la mia famiglia tra quelli che sono stati sterminati,mio fratello ha scoperto che siamo di origine ebraica e durante il nazismo e poi il fascismo,mio nonno ha dovuto presenatre diversi documenti che dimostrassero che non eravamo ebrei..
ma hanno cmq. deciso di cambiarci il cognome perchè non sopportavano cognomi di origine straniera !

solo39

Utente Fedele

  • "solo39" è un uomo

Posts: 369

Activity points: 1.170

Data di registrazione: sabato, 06 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

15

martedì, 27 gennaio 2009, 13:10

Io sinceramente dopo cinquan'anni ancora non so dare un senso a tutto questo orrore... immagino le famiglie delle vittime e non riesco a capire come possano essere sopravvissuti alla perdita in modo così atroce dei loro cari...comunque, per non dimenticare...


"Una vita inutile vivrai, se non farai di te quel che vuoi: mi disse un uomo, guardando il mare; una vita inutile, vivrai....." (L.Tenco)