Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

1

giovedì, 14 giugno 2018, 11:38

ancora hiv e sieropositività

namasté

Vintage

Nuovo Utente

  • "Vintage" è una donna
  • "Vintage" è stato interdetto da questo forum

Posts: 10

Activity points: 37

Data di registrazione: lunedì, 14 maggio 2018

  • Invia messaggio privato

2

giovedì, 14 giugno 2018, 12:13

Ho letto gli articoli e sono rimasta allibita da cotanta perfidia e ignoranza (credere che l'HIV o l'aids non esistano), nei confronti soprattutto della moglie che , pare, sia morta proprio di aids per colpa di questo "generoso" soggetto.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.268

Activity points: 19.091

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

3

giovedì, 14 giugno 2018, 13:26

si può anche non credere alla relazione tra HIV e AIDS, ma il fatto è umanamente sconcertante dal mio punto di vista. Se è vero che quest'uomo aveva la consapevolezza della sua situazione e delibertamente ha avuto più di 200 rapporti non protetti non so come definirlo.
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni

solitario92

Amico Inseparabile

  • "solitario92" è un uomo

Posts: 1.042

Activity points: 3.210

Data di registrazione: sabato, 24 ottobre 2015

  • Invia messaggio privato

4

giovedì, 14 giugno 2018, 17:54

Non è il primo caso. C'è stato anche un certo Valentino che ha impestato centinaia di donne (le quali hanno poi a loro volta impestato mariti e fidanzati cornuti).
Quello che mi lascia basito è che le persone facciano sesso occasionale senza precauzioni. È un azione davvero pericolosa.

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" è una donna

Posts: 138

Activity points: 414

Data di registrazione: venerdì, 02 marzo 2018

Località: Torino

Lavoro: badante

  • Invia messaggio privato

5

giovedì, 14 giugno 2018, 18:37

Oltre che essere un'azione pericolosa è da incoscienti, non si può pensare che a te non capiterà mai.

Musabella

Utente Attivo

  • "Musabella" è una donna

Posts: 10

Activity points: 51

Data di registrazione: domenica, 10 giugno 2018

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

6

domenica, 17 giugno 2018, 17:57

Non si usano precauzioni perché purtroppo in Italia c'è ancora la mentalità degli anni 80, in cui HIV e Aids erano viste solamente come problema di prostitute, gay e tossicodipendenti. È davvero sconcertante e non c'è un minimo di prevenzione e informazione. Un grande passo sarebbe innanzitutto informare di più da piccolissimi e poi rendere disponibili gratuitamente i profilattici.

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" è una donna

Posts: 138

Activity points: 414

Data di registrazione: venerdì, 02 marzo 2018

Località: Torino

Lavoro: badante

  • Invia messaggio privato

7

domenica, 17 giugno 2018, 22:49

Ormai dovrebbero saperlo anche gli scemi che l' hiv non ce l'hanno solo le prostitute e i tossicodipendenti, queste sono categorie a rischio. Chiunque pratichi sesso occasionale senza prendere le precauzioni rischia di contrarre l'hiv.

Musabella

Utente Attivo

  • "Musabella" è una donna

Posts: 10

Activity points: 51

Data di registrazione: domenica, 10 giugno 2018

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

8

lunedì, 18 giugno 2018, 13:50

Ormai dovrebbero saperlo anche gli scemi che l' hiv non ce l'hanno solo le prostitute e i tossicodipendenti, queste sono categorie a rischio. Chiunque pratichi sesso occasionale senza prendere le precauzioni rischia di contrarre l'hiv.


Già. DOVREBBERO. Ma purtroppo basta parlare con qualcuno in giro per capire la situazione. Che tra l'altro porta anche ad uno stigma assolutamente da condannare verso chi ha questa patologia.

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" è una donna

Posts: 138

Activity points: 414

Data di registrazione: venerdì, 02 marzo 2018

Località: Torino

Lavoro: badante

  • Invia messaggio privato

9

lunedì, 18 giugno 2018, 19:32

Secondo me chi è malato di AIDS non è da "stigmatizzare". Non dimentichiamo che molte persone sono state sfortunate e l'hanno contratto attraverso una trasfusione ( negli anni '80 c'è stato lo scandalo del sangue infetto ).

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.268

Activity points: 19.091

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

10

lunedì, 18 giugno 2018, 20:24

Certo che no! Non è da stigmatizzare anche perché può capitare ad ognuno di noi. Però se si ha anche solo il dubbio bisogna evitare di mettere a rischio anche altre persone.
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" è una donna

Posts: 1.413

Activity points: 4.799

Data di registrazione: venerdì, 07 luglio 2017

  • Invia messaggio privato

11

venerdì, 22 giugno 2018, 10:51

non sono solita intervenire su fatti di cronaca, ma proprio ieri ho avuto una discussione animata su questo argomento con una ragazza, trentenne circa, che mi ha lasciato allibita.
Fermo restando che l'uomo in questione è moralmente inclassificabile, io me la prendevo anche con le donne che, a quanto pare molte, si sono fidate delle sue parole e hanno accettato di avere rapporti senza precauzioni. Pare poi che le storie non fossero storie d'amore, relazioni stabili, in cui una donna può anche cascarci, ma relazioni occasionali, quindi ancora più grave , a mio parere che la donna accettasse di non avere precauzioni.
Questa ragazza con ci discutevo, shockata dal mio pensiero, mi dice "ma scusa, cosa avrebbero dovuto fare queste donne, chiedergli il certificato medico? tu l'avresti fatto?"
NO! io se conoscevo uno in chat, e volevo sentirmi così libera, adulta, potente e quel che volete da farci sesso alla prima uscita, avrei usato il preservativo.

Con questo non giustifico minimamente lui , sia chiaro!

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" è una donna

Posts: 1.413

Activity points: 4.799

Data di registrazione: venerdì, 07 luglio 2017

  • Invia messaggio privato

12

venerdì, 22 giugno 2018, 10:55

Secondo me chi è malato di AIDS non è da "stigmatizzare". Non dimentichiamo che molte persone sono state sfortunate e l'hanno contratto attraverso una trasfusione ( negli anni '80 c'è stato lo scandalo del sangue infetto ).


ma che centra? massimo rispetto per chi è malato, ma se hai un briciolo di testa, avverti il tuo partner se la malattia che hai, qualsiasi essa sia, può essere contagiosa. Questo poi ha volutamente cercato donne, e negato l'evidenza anche di fronte alla compagna già malata. Cosa si può dire di lui?

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" è una donna

Posts: 138

Activity points: 414

Data di registrazione: venerdì, 02 marzo 2018

Località: Torino

Lavoro: badante

  • Invia messaggio privato

13

venerdì, 22 giugno 2018, 18:42

Non credo che esistano aggettivi per definirlo. Però è vero, ci sono anche donne che non prendono precauzioni, anche avendo rapporti occasionali con un partner che non conoscono bene, o che non conoscono affatto. L'incoscienza umana non ha limiti!

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite