Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo
  • "fran235" ha iniziato questa discussione

Posts: 6.231

Activity points: 18.980

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

1

martedì, 11 settembre 2018, 14:04

17 anni fa

11 settembre ….17 anni fa. Sono un giovane dealer di una sala contrattazioni. Opero sul mercato del dollaro USA. Giornata fresca, ma soleggiata. La mattina passa quasi sonnacchiosa con pochi scambi sulla piazza di Londra. Aspettiamo l’apertura di New York per un po’ di movimento. New York apre tranquilla, noi occhi puntati sulla pagina di Cantor & Fitzgerald (il più grande broker sui titoli di stato USA). Ragazzi in gamba quelli della Cantor. A maggio sono andato a trovarli al novantesimo piano (o giù di li) di una delle torri del World Trade Center. Vista magnifica. Intorno alle 15, qualcosa non va…le quotazioni spariscono. Forse la rete e giù. Ma…tutto il resto funziona. I nostri telefoni cominciano a squillare. Nostre controparti da New York ci dicono che c’è stato un incidente e un aereo si è schiantato su una delle due torri del World Trade Center. Accendiamo le tv presenti in sala. Qualcuno persa sia un film, ma è tutto vero e in diretta…..un secondo aereo colpisce l’altra torre. Siamo allibiti. Guardo lo schermo come inebetito mentre arrivano le notizie che probabilmente è un attentato da parte dei terroristi islamici e che altri due aerei sarebbero stati dirottati. “AMERICA UNDER ATTACK” il banner sulle trasmissioni della CNN. Siamo costernati, il mio capo Desk dell’epoca, quello che mi ha insegnato il mestiere, no. Si gira verso di me e mi fa “Fran, attaccati al telefono, chiama Londra, chiama chi ti pare, ma compra più Treasury Bills che puoi (Titoli di stato USA a brevissimo termine). Gli dico “ma i prezzi saranno saltati, li venderanno a quotazioni di fantasia”. “Tu compra!”. Faccio il mio dovere, sono bravino. Alla fine della giornata ne avevo rastrellati circa mezzo miliardo. “e ora?” chiedo “aspettiamo” mi risponde. Il giorno dopo accusavamo perdite per centinaia di migliaia di dollari, ma lui ci disse di tenere duro. Aveva ragione, dopo pochi giorni la FED (la banca centrale USA) annunciò un taglio dei tassi. Guadagnammo qualche milione e ricevemmo i complimenti della direzione. Morirono circa 3000 persone, tutti quelli della sala della Cantor, e poi ci fu la guerra, ma questo lo sappiamo tutti.
Non so come voi la pensiate, ma il capitalismo finanziario è questo.
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni

solitario92

Amico Inseparabile

  • "solitario92" è un uomo

Posts: 1.037

Activity points: 3.195

Data di registrazione: sabato, 24 ottobre 2015

  • Invia messaggio privato

2

martedì, 11 settembre 2018, 14:15

Non li avete uccisi voi..... il tuo capo ha soltanto colto il momento. Di certo è cinico sfruttare la morte degli altri, ed è brutto che il primo pensiero sia stato quello di guadagnare.... ma che vuoi farci, il mondo degli affari è così.... anche in altri settori il cinismo è forte (basti pensare alle industrie che magari smaltiscono rifiuti tossici, al settore agricolo in cui magari si usano pesticidi dannosi, o al negoziante che truffa la vecchietta).
Comunque da persona che ha studiato finanza i complimenti al tuo capo ci stanno tutti. L'aver previsto che la FED avrebbe tagliato i tassi è stato brillantissimo.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo
  • "fran235" ha iniziato questa discussione

Posts: 6.231

Activity points: 18.980

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

3

martedì, 11 settembre 2018, 14:27

si era molto brillante e mi insegnò come diventare un buon capo desk. Sono però contento di aver cambiato lavoro. Non molto distante in verità, faccio attività di supporto, ma almeno non devo più prendere certe decisioni in certi momenti.
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni

solitario92

Amico Inseparabile

  • "solitario92" è un uomo

Posts: 1.037

Activity points: 3.195

Data di registrazione: sabato, 24 ottobre 2015

  • Invia messaggio privato

4

martedì, 11 settembre 2018, 14:42

Si, immagino che entrare nell'ordine di idee per il quale se c'è un terremoto o un disastro la prima cosa a cui pensare è come approfittarne di certo non è il massimo. Difatti anche io ho evitato il trading proprio per ragioni del genere.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo
  • "fran235" ha iniziato questa discussione

Posts: 6.231

Activity points: 18.980

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

5

martedì, 11 settembre 2018, 14:46

si alla fine ti logora, non a tutti, ma a me si e molto
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni