Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Tanja

Utente Attivo

  • "Tanja" ha iniziato questa discussione

Posts: 131

Activity points: 145

Data di registrazione: mercoledì, 20 luglio 2016

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 11 febbraio 2019, 12:04

vivere nei "palazzoni"

Chi ci abita ? Io ho sempre vissuto in abitazioni singole...e ho curiosità di sapere come si vive in certi palazzi tipo grattacieli,manca la privacy o alla lunga ci si abitua ?
Non vi mette tristezza la loro estetica ? Violenza del paesaggio

crobatus

Non registrato

2

lunedì, 11 febbraio 2019, 19:18

ogni epoca ha la sua architettura..

nell'epoca della repubblica, della costituzione, ecc. l'architettura è questa....in linea con la classe dirigente di ex partigiani....

purtroppo hanno continuato ad erigere mostri, specialmente al sud, almeno fino ai primi 2000...
tra l'altro molte volte vicino alle autostrade, dando anche una pessima immagine ai turisti che passano...

per esempio negli Stati Uniti, cioè un ambiente orrendo artificiale (non avendo un passato), l'edilizia popolare nelle periferie sembra bella in confronto....
certo hanno spazio a non finire...

i nostri ricordano più che altro i palazzoni sovietici...(ex partigiani, c'è un nesso...)

crobatus

Non registrato

3

lunedì, 11 febbraio 2019, 19:19

bruttezza che si riflette non solo nell'edilizia popolare...

questa è la "chiesa" di Fuksas a Foligno (ex Stato Pontificio!)

https://www.google.it/search?tbm=isch&sa…img.2ObI4omHdvc

4

lunedì, 11 febbraio 2019, 21:22

Mai abitato in un condominio, ma penso che dipenda molto da dove vai ad abitare.
Gli unici palazzi , dove in vita mia ho passato qualche giorno sono uno a Scampia e l'altro a Milano.

A Scampia almeno ti salutavano e facevi 2 chiacchiere, a Milano (palazzo di milanesi 100% ) un buon giorno secco! :D

A mè non piacciono, però come costruzioni, alcune (tipo le vele) affascinano, sono progetti che pur avendo fallito
avevano un senso per l'epoca nel quale furono costruiti .

crobatus

Non registrato

5

martedì, 12 febbraio 2019, 00:05

che sei andato a fare a Scampia per qualche giorno?

comunque i più brutti stanno intorno a Milano.....

6

martedì, 12 febbraio 2019, 10:34

I "palazzoni" nascono per esigenza abitativa (occupare meno suolo ed alloggiare più persone).
Sicuramente non è la stessa cosa paragonare i palazzi dei centri cittadini con i quartieri dormitorio delle periferie sotto certi aspetti.
Per rispondere alla domanda di Tanja io ho vissuto sia in edifici di 4-5 piani che in villette unifamiliari.
Per quel che mi riguarda non ho mai avuto problemi di privacy, sarà che sono una che si fa i fatti suoi (una di quelle che si limita al "buongiorno"), semmai talvolta problemi di rumori molesti.
Ho vissuto in affitto per qualche mese sopra un pub ed era un incubo di rumori notturni!
Paradossalmente ho meno privacy al paesello dove vivono i miei genitori e c'è sempre qualche vicino pronto a romp...emh...a venire gentilmente a prendere il caffè.
La cosa positiva delle abitazoni singole è la possibilità di avere un giardino, chi ce l'ha sa di cosa parlo.
A Milano la riqualificazione di city life è un bell'esempio secondo me per quel che riguarda il verde pubblico e privato. Poi che non sia alla portata di tutti è un altro discorso.
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

7

martedì, 12 febbraio 2019, 12:53

che sei andato a fare a Scampia per qualche giorno?

comunque i più brutti stanno intorno a Milano.....


A conoscere un utente di un forum , non avevo calcolato che Scampia, è Napoli :D
Mi si è gelato il sangue quando ho letto il cartello , ma alla fine a parte il degrado in zona vele , non è brutto come quartiere.

Milano periferia ci sono finito qualche volta d'adolescente , zone dove c'erano file di palazzoni, ma son passati tanti tanti
anni .

crobatus

Non registrato

8

martedì, 12 febbraio 2019, 19:26


A Milano la riqualificazione di city life è un bell'esempio secondo me per quel che riguarda il verde pubblico e privato. Poi che non sia alla portata di tutti è un altro discorso.


A parte l'idiozia di chiamare un quartiere di Milano con nome inglese....

paragona city life coi quartieri adiacenti (p.zza Giulio Cesare) pieno di ville liberty e palazzi storici...

https://www.google.com/maps/@45.4739741,…!7i16384!8i8192

certo sempre meglio dei quartieri dormitorio, però i quartieri dormitorio sono il frutto, come dicevo, della classe dirigente di allora...
ce l'avevo anch'io un appartamento in un complesso di condomini, costruiti sulle macerie di un terremoto al sud...

9

mercoledì, 13 febbraio 2019, 13:37

Ho letto di circa 8000 euro/mq al City Life, mi sembra in linea con altre zone bene di altre città. In passato ho abitato a Milano2 (Segrate), a ridosso del laghetto coi cigni e per quegli anni (anni 80), era un vero spettacolo abitarci sia come verde che come tranquillità, efficienza, gente, servizi etc. In pratica ti "godevi" il caos di Milano e dopo ti godevi il suo completo opposto.

10

mercoledì, 13 febbraio 2019, 15:22


A parte l'idiozia di chiamare un quartiere di Milano con nome inglese....


si vende meglio
non è un segreto
namasté

crobatus

Non registrato

11

giovedì, 14 febbraio 2019, 00:05


A parte l'idiozia di chiamare un quartiere di Milano con nome inglese....


si vende meglio
non è un segreto


non lo sapevo...
un turista straniero che viene in Italia però vuole trovare l'italiano....

a me l'idea di stare in centro città a respirare i gas di scarico, per di più pagando cifre astronomiche, mi sembra una follia...
fossero almeno immobili di pregio storici...
per esempio stavo guardando (semplice curiosità) gli annunci nel centro storico, che adesso chiamano "quadrilatero della moda" (come se ne aumentasse il valore..)

10 milioni per 3 stanze....nonostante il quadrilatero della moda.....

12

giovedì, 14 febbraio 2019, 22:26

8000 euro mq son 400000 euro per 50 mq.

con 400000 euro potrei campare un 30anni buoni, magari in Sicilia, al caldo .