Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


WildChild

Outsider

  • "WildChild" is female
  • "WildChild" started this thread

Posts: 303

Activitypoints: 1,112

Date of registration: May 19th 2011

  • Send private message

1

Tuesday, March 6th 2012, 10:37am

Scrivere qui non mi fa bene

Scrivo questo thread solo per un'esigenza mia, quella di chiarirmi un po' le idee e di liberarmi di un peso, non credo certo possa essere di interesse per altri, ma spero nessuno me ne vorrà.
Come da titolo, mi rendo conto che scrivere qui non mi fa bene anzi, mi provoca dei moti di rabbia che poi devo far implodere dentro di me e questo non mi serve e non mi fa bene. Il motivo per cui mi sono iscritta era di avere un confronto che mi portasse, attraverso un dialogo tra persone con problemi simili ai miei, ad allentare la tensione che sento, ma se accade il contrario non ha senso continuare.
Non incolpo chi mi provoca questo stato d'animo, immagino che nessuno abbia interesse a farlo, chiaramente; come è vero che ho trovato anche persone che mi sono venute incontro e li ringrazio.
Faccio però fatica ad adeguarmi e a tacere ogni volta che un problema, un pensiero, un sentimento, anche non miei, vengono tacciati come seghe mentali o quando vedo persone che soffrono invitate ad accettare la loro situazione come immutabile o a soffocare la loro giusta rabbia nei confronti della famiglia perchè per la mentalità comune non si può mettere in discussione. Già sono stata bannata da un altro forum perchè tuonavo troppo contro la famiglia, reduce da quell'esperienza mi fermo prima che accada ancora :) .
Chiarisco che non mi aspetto certo di trovare solo persone che la pensino come me, ci mancherebbe, è solo che certi toni aggressivi o sarcastici, che dimostrano l'assenza di empatia nell'interlocutore, li trovo irrispettosi e senza che vi sia rispetto alla base, non ci può essere un dialogo costruttivo, almeno per la mia sensibilità.
Ringrazio davvero tutti coloro che mi sono stati vicini e un saluto anche agli altri che comunque mi hanno aiutata a capire meglio cosa voglio e soprattutto cosa non fa per me

dolceluna

sirena del mare

  • "dolceluna" is female

Posts: 53

Activitypoints: 187

Date of registration: Feb 11th 2012

Location: italia

  • Send private message

2

Tuesday, March 6th 2012, 11:21am

ciao nn conosco la tua situazione,xo' credo che in un forum ognuno ha il diritto, sempre nel rispetto degli altri utenti, di direla sua.E' vero che nei forum spesso si trovano utenti che rispondono sarcasticamente in una discussione o che addirittura si divertono a provocare,in genere sono utenti "pilastri" dei forum che pensano di avere il diritto e l'arroganza di agire in modo poco corretto. A me e' capitato anche ultimamente su un altro sito di psicologia e, nn e' poco', dove mi sono imbattuta devo proprio dirlo in utenti stolti che ad ogni mia risposta in una qualsiasi discussione rispondevano con provocazioni proprio xche' loro da tanto su quel sito. Ho segnalato allo staff,hanno continuato.ho riscritto allo staff chiamando queste signore del forum delle vere e propre "stolte" e nn ho piu' frequentato il sito anche se sono ancora iscritta....la figuraccia ti posso assicurare l'ha fatta il forum e le tipe che lo frequentano....
"Se esprimi un desiderio e' perche' vedi cadere una stella,
se vedi cadere una stella e' perche' guardi il cielo,
e se guardi il cielo e' perche' credi ancora in qualcosa..."
Bob Marley :love: :love: :love:

dora

Forumista Incallito

  • "dora" is female

Posts: 4,698

Activitypoints: 15,095

Date of registration: Mar 14th 2010

Location: Zacatecas

Occupation: Dama della Nuova Spagna

  • Send private message

3

Tuesday, March 6th 2012, 12:58pm

Devo dire che purtroppo Wild Child ha ragione e io ho avuto per un certo periodo problemi analoghi , poi ho imparato a dialogare con alcune persone preferendo il Pm o il bisbiglio in chat. certe volte però non si tratta di sarcasmo o comunque non solo: spessissimo è proprio il fatto di non stare sulla stessa lunghezza d'onda, di capire Roma per toma anche involontariamente. prende il nervoso pure a me ma trovo la soluzione che ho detto onorevole e proficua. Naturalmente IMHO.

The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" is male
  • "The Heart" has been banned

Posts: 2,275

Activitypoints: 7,455

Date of registration: Aug 24th 2011

Location: Roma

Occupation: Studente psicologia

  • Send private message

4

Wednesday, March 7th 2012, 5:11pm

Ciao Wild,
io qui ho trovato molte persone in grado di comprendermi e sto mantenendo i contatti con queste persone.
Quando ho scritto dei miei problemi, la maggior parte delle persone li ha presi sul serio, solo una minoranza li ha sminuiti.
COme ha detto un altro utente, quando ti sminuiscono è un problema loro.
Se non riesci a gestire il risentimento che ti provocano, e se il risentimento verso questi è maggiore del piacere verso chi ti risponde a tono, non posso che avallare la tua decisione di mantenere alcuni rapporti selezionati, tra cui il nostro, attraverso messaggi personali. E di rispondere ai threads aperti da altri utenti quando ti interessano.
Un abbraccio,
Fabri

5

Friday, March 9th 2012, 3:08pm

ciao capisco quello che tu dici, capita anche a me di trovare persone che non ti ascoltano ma che ti danno addosso e che cosi facendo ti fanno stare peggio! purtroppo come nella vita reale anche nel virtuale è cosi, quindi non possiamo farci niente! cerca di farti scivolare quelle persone che ti fanno star male e apprezza quelle che anche se la pensano in modo diverso dal tuo riescono ad aiutarti e farti comprendere le cose.

6

Friday, March 9th 2012, 4:06pm

credo certo possa essere di interesse per altri, ma spero nessuno me ne vorrà.


Trovo molto interessante la considerazione che proponi


Come da titolo, mi rendo conto che scrivere qui non mi fa bene anzi, mi provoca dei moti di rabbia che poi devo far implodere dentro di me e questo non mi serve e non mi fa bene. Il motivo per cui mi sono iscritta era di avere un confronto che mi portasse, attraverso un dialogo tra persone con problemi simili ai miei, ad allentare la tensione che sento,


Il motivo per cui ti sei iscritta è importante e giusto, però scrivi che non ti fa bene perchè ti provoca dei moti di rabbia. Credo che questa rabbia sia causata da alcune risposte, che invece di essere empatiche sono "simpatiche", con questo intendo che a volte si posta con un approccio non su cosa è scritto, ma sul come è scritto, indipendentemente dall'argomento e questo causa moti di simpatia o antipatia con un'affetto domino di "scambio di gentilezze". Si perde di vista l'argomento in una gara a "vedere chi c'è l'ha più lungo".

ma se accade il contrario non ha senso continuare.


Sai, questa è una cosa che mi chiedo spesso anche io, ma sul versante della moderazione: tanti dubbi: "devo essere più rigido, o lasciar correre?" "Posso dire la mia, o rischio di peggiorare la situazione?" "per un troll che va, uno ne torna" "se fai una cosa sbagli, se fai l'altra pure" "grrr che nervi questo/a ma non posso rendere pan per focaccia perchè scadrei in flame"... quindi ha senso per me continuare?
Quando me lo chiedo soppeso i pro e i contro, fintanto che il bilancio è in positivo: si, ha senso!
Quindi WildChild ti propongo di fare altrettando, considerando non soltanto le zone d'ombra.


Faccio però fatica ad adeguarmi e a tacere ogni volta che un problema, un pensiero, un sentimento, anche non miei, vengono tacciati come seghe mentali


Dipende, a volte di "saghe mentali" ;) ne leggo tante, percui un'approccio pragmatico potrebbe essere utile, come sempre dipende il contesto e la modalità di approccio.


o quando vedo persone che soffrono invitate ad accettare la loro situazione come immutabile o a soffocare la loro giusta rabbia nei confronti della famiglia perchè per la mentalità comune non si può mettere in discussione.


Questo è un tema specifico: nelle tematiche psicologiche i rapporti famigliari spesso sono conflittuali, ed infatti i 3d di questo genere sono molti. Personalmente è difficile entrare in merito a questo o quel caso in quanto IO ho un mio modo di vedere la situazione, ma è il mio. In genere tendo ad esprimere il mio parere riferendomi all'autore, che sia controcorrente o meno, anche qui: non è tanto il COSA si scrive ma il COME.

Già sono stata bannata da un altro forum perchè tuonavo troppo contro la famiglia, reduce da quell'esperienza mi fermo prima che accada ancora :) .


Forum che vai Staff che trovi :police:
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

karim

Amico Inseparabile

  • "karim" is female

Posts: 1,595

Activitypoints: 4,834

Date of registration: Sep 17th 2011

  • Send private message

7

Friday, March 9th 2012, 4:38pm

SCRIVERE QUA NON MI HA FATTO CHE BENE!
Lo ribadisco e lo sottolineo anche se questo post dica il contrario!
Da quando son venuta a far parte di questa stupenda compagnia sono riuscita anche se in parte a buttare via molti miei cattivi pensieri!
Essendo stata una persona sola sempre nella mia vita e avendo difficoltà nel confidarmi nella vita reale ho trovato già da subito un grande supporto morale e psicologico,accettando di tutto,giudizi,consigli,propio di tutto!Molte a volte le richieste d'aiuto ,certo, che sono inascoltate o tergiversate.Perdonate se in qualche modo sarei uscita fuori tema,ma questo mio pensiero dovevo propio scriverlo!

anamaya

Utente Fedele

  • "anamaya" is female

Posts: 498

Activitypoints: 1,515

Date of registration: Jun 21st 2011

Location: Lecco

Occupation: impiegata

  • Send private message

8

Friday, March 9th 2012, 5:32pm

mi rendo conto che scrivere qui non mi fa bene anzi, mi provoca dei moti di rabbia che poi devo far implodere dentro di me e questo non mi serve e non mi fa bene. Il motivo per cui mi sono iscritta era di avere un confronto che mi portasse, attraverso un dialogo tra persone con problemi simili ai miei, ad allentare la tensione che sento, ma se accade il contrario non ha senso continuare.

No, hai ragione non fa bene, ma non fa bene nemmeno uno scambio di opinioni con persone che hanno problemi simili ai tuoi e provano il tuo stesso rancore.

Abbiamo già avuto più volte uno scambio di opinioni e sai come la penso :) .

Posso solo dirti che, come te, io non riesco a dimenticare chi mi ha fatto tanto male, mi ha condizionato l'esistenza, però ho cercato di neutralizzare il rancore e l'odio perchè provando questo sentimento, il danno continuiamo a farlo a noi stessi non a LORO. :hi:

Similar threads