Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna

Posts: 5.564

Activity points: 18.624

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

16

venerdì, 12 settembre 2008, 21:09

Alla sua donna




Cara beltà che amore
Lunge m'inspiri o nascondendo il viso,
Fuor se nel sonno il core
Ombra diva mi scuoti,
O ne' campi ove splenda
Più vago il giorno e di natura il riso;
Forse tu l'innocente
Secol beasti che dall'oro ha nome,
Or leve intra la gente
Anima voli? o te la sorte avara
Ch'a noi t'asconde, agli avvenir prepara?
Viva mirarti omai
Nulla spene m'avanza;
S'allor non fosse, allor che ignudo e solo
Per novo calle a peregrina stanza
Verrà lo spirto mio. Già sul novello
Aprir di mia giornata incerta e bruna,
Te viatrice in questo arido suolo
Io mi pensai. Ma non è cosa in terra
Che ti somigli; e s'anco pari alcuna
Ti fosse al volto, agli atti, alla favella,
Saria, così conforme, assai men bella.
Fra cotanto dolore
Quanto all'umana età propose il fato,
Se vera e quale il mio pensier ti pinge,
Alcun t'amasse in terra, a lui pur fora
Questo viver beato:
E ben chiaro vegg'io siccome ancora
Seguir loda e virtù qual ne` prim'anni
L'amor tuo mi farebbe. Or non aggiunse
Il ciel nullo conforto ai nostri affanni;
E teco la mortal vita saria
Simile a quella che nel cielo india.
Per le valli, ove suona
Del faticoso agricoltore il canto,
Ed io seggo e mi lagno
Del giovanile error che m'abbandona;
E per li poggi, ov'io rimembro e piagno
I perduti desiri, e la perduta
Speme de' giorni miei; di te pensando,
A palpitar mi sveglio. E potess'io,
Nel secol tetro e in questo aer nefando,
L'alta specie serbar; che dell'imago,
Poi che del ver m'è tolto, assai m'appago.
Se dell'eterne idee
L'una sei tu, cui di sensibil forma
Sdegni l'eterno senno esser vestita,
E fra caduche spoglie
Provar gli affanni di funerea vita;
O s'altra terra ne' superni giri
Fra' mondi innumerabili t'accoglie,
E più vaga del Sol prossima stella
T'irraggia, e più benigno etere spiri;
Di qua dove son gli anni infausti e brevi,
Questo d'ignoto amante inno ricevi.
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

Gilda

Utente Fedele

  • "Gilda" ha iniziato questa discussione

Posts: 464

Activity points: 1.441

Data di registrazione: venerdì, 15 agosto 2008

Località: SALERNO

  • Invia messaggio privato

17

sabato, 13 settembre 2008, 22:35

ma che bello PATRY quest inno-omaggio alla donna , grazie :) bedda :*
Grazie Oliverb :°) Grazie raga :D AMORE MIO TI AMO :p

sono un Araba Fenicia attenti ho il FuooooOOOOOOOOOko negli Okki !
e la lingua a spada :P ma il cuore tenero :D

Gilda

Utente Fedele

  • "Gilda" ha iniziato questa discussione

Posts: 464

Activity points: 1.441

Data di registrazione: venerdì, 15 agosto 2008

Località: SALERNO

  • Invia messaggio privato

18

sabato, 13 settembre 2008, 22:50

AMOR - COME PAROLA ESSENZIALE

Amor - come parola essenziale
dia inizio alla canzone e la sostanzi.
Amor guidi il mio verso e, nel guidarlo,
unisca anima e sesso, membro e vulva.

Chi osa dir di lui che é solo anima?
Chi non sente nel corpo l'anima espandersi
fino a sbocciare in un vivido grido
d'orgasmo, in un istante d'infinito?

Il corpo avvinghiato a un altro corpo,
fuso, dissolto, torna all'origine
degli esseri, che Platone vide completi:
é uno, in due perfetto: due in uno.

Integrazione a letto o già nel cosmo?
Dove ha fine la stanza e giunge agli astri?
Che forza qui nei fianchi ci trasporta
a quell'estrema regione, eterea, eterna?

Al delizioso tocco della clitoride,
tutto, ecco, si trasforma, in un baleno.
In un minuscol punto di quel corpo,
la fonte, il fuoco, il miele si concentrano.

La penetrazione via via squarcia le nubi
e svela soli tanto sfolgoranti
che mai l'umana vista ha sopportato,
ma, trafitto di luce, continua il coito.

E continua e si estende in tale guisa
che, oltre noi, oltre la stessa vita,
come attiva astrazione che si fa carne,
l'idea di godere sta godendo.

E in un patir di gaudio, tra parole,
anzi di meno, suoni, ansimi, ahi,
solo un piacere in noi raggiunge l'apice:
é quando l'amore muore d'amor, divino.

Quante volte moriamo l'uno nell'altro,
nell'umida caverna vaginale,
di quella morte che é dolce più del sonno:
la quiete dei sensi, soddisfatta.

Allora si instaura la pace. Pace di dei,
adagiati sul letto, come statue
vestite di sudore, grate per quanto
ad un dio aggiunge l'amor terreno.



Carlos Drummond De Andrade
Grazie Oliverb :°) Grazie raga :D AMORE MIO TI AMO :p

sono un Araba Fenicia attenti ho il FuooooOOOOOOOOOko negli Okki !
e la lingua a spada :P ma il cuore tenero :D

Gilda

Utente Fedele

  • "Gilda" ha iniziato questa discussione

Posts: 464

Activity points: 1.441

Data di registrazione: venerdì, 15 agosto 2008

Località: SALERNO

  • Invia messaggio privato

19

sabato, 13 settembre 2008, 22:53

raga spero non penserete troppo male di me :P ma ho trovato delle poesie troppo simpatiche , pensavo volgari all'inizio ..........

ma poi ho ammirato come questo poeta sia riuscito a............ leggete :p


IL CU LO, CHE MERAVIGLIA

Il cu lo, che meraviglia.
E' tutto un sorriso, non é mai tragico.

Non gli importa cosa c'é
sul davanti del corpo. Il culo si basta.
Esiste dell'altro? Chissà, forse i seni.
Mah! - sussurra il c ulo - quei marmocchi
ne hanno ancora di cose da imparare.

Il cul o sono due lune gemelle
in tondo dondolio. Va da solo
con cadenza elegante, nel miracolo
d'essere due in uno, pienamente.

Il cu lo si diverte
per conto suo. E ama.
A letto si agita. Montagne
s'innalzano, scendono. Onde che battono
su una spiaggia infinita.

Eccolo che sorride il cu lo. E' felice
nella carezza di essere e ondeggiare.
Sfere armoniose sul caos.

Il cu lo é il c ulo,
fuori misura

spero abbiate sorriso anche voi :) è lo stesso poeta della poesia di sopra :P
Grazie Oliverb :°) Grazie raga :D AMORE MIO TI AMO :p

sono un Araba Fenicia attenti ho il FuooooOOOOOOOOOko negli Okki !
e la lingua a spada :P ma il cuore tenero :D

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

20

sabato, 13 settembre 2008, 22:59

questo poeta è un genio!!! :happy:

come si direbbe dalle mie parti: "da ffffogo!!!" (forte!)

Gilda

Utente Fedele

  • "Gilda" ha iniziato questa discussione

Posts: 464

Activity points: 1.441

Data di registrazione: venerdì, 15 agosto 2008

Località: SALERNO

  • Invia messaggio privato

21

sabato, 13 settembre 2008, 23:16

iihihihihihihih Secret se ne trovo altre te le scrivo :P
Grazie Oliverb :°) Grazie raga :D AMORE MIO TI AMO :p

sono un Araba Fenicia attenti ho il FuooooOOOOOOOOOko negli Okki !
e la lingua a spada :P ma il cuore tenero :D

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

22

sabato, 13 settembre 2008, 23:17

come direbbe Cocciante: "Ma in fondo anche questo è .... poesiaaaaaaaa....!"

Gilda

Utente Fedele

  • "Gilda" ha iniziato questa discussione

Posts: 464

Activity points: 1.441

Data di registrazione: venerdì, 15 agosto 2008

Località: SALERNO

  • Invia messaggio privato

23

sabato, 13 settembre 2008, 23:20

Secret ora ti do il link :P meglio nn metterle qui :D http://www.sagarana.net/rivista/numero10/poesia1.html

iiihihihihih dalle foto sembra ke tu abbia begli occhi , perchè non ne metti una recente :D ciauuuuuuuuu
Grazie Oliverb :°) Grazie raga :D AMORE MIO TI AMO :p

sono un Araba Fenicia attenti ho il FuooooOOOOOOOOOko negli Okki !
e la lingua a spada :P ma il cuore tenero :D

secretgarden

Semplicità

  • "secretgarden" è un uomo

Posts: 4.086

Activity points: 14.582

Data di registrazione: domenica, 10 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

24

sabato, 13 settembre 2008, 23:24

l'avevo messa, poi l'ho rimossa...

amri

Amica del Forum

Posts: 1.259

Activity points: 4.099

Data di registrazione: lunedì, 02 luglio 2007

  • Invia messaggio privato

25

domenica, 14 settembre 2008, 14:42

Gilda ne ho trovato un'altra sull'amore di Carlos Drummond de Andrade

[center]Canzone dell'amore


E l'amore sempre con questa canzone:

litiga perdona perdona litiga.

Non bisogna prendere in giro la vita,

noi si vive, e poi si dimentica.

Solo l'amore ritorna, per litigare,

per perdonare,

amore cane bandito treno.



Ma, se non fosse per lui, comunque

qual'è il fascino che avrebbe la vita?



Mariquita, da' qua il petto,

nel tuo petto è l'infinito.
[/center]

Gilda

Utente Fedele

  • "Gilda" ha iniziato questa discussione

Posts: 464

Activity points: 1.441

Data di registrazione: venerdì, 15 agosto 2008

Località: SALERNO

  • Invia messaggio privato

26

domenica, 14 settembre 2008, 14:51

glassie AMRI che bel ritmo che ha questa poesia ......... solo ke io nun me litigo mai con il mio raga -.-° saro' normale ????????????

l'ultima strofa ha passioneeeeeeeeeeeeeeeeee !!!!!!!!!!!! wau :) Seducemeeeeeee Abbrazameeeeeeee Amameeeeeeeeee

AMRI se la trovi , ascolta la canzone degli India: Seduceme :* kiss
Grazie Oliverb :°) Grazie raga :D AMORE MIO TI AMO :p

sono un Araba Fenicia attenti ho il FuooooOOOOOOOOOko negli Okki !
e la lingua a spada :P ma il cuore tenero :D

mara

Utente Fedele

Posts: 302

Activity points: 1.046

Data di registrazione: domenica, 24 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

27

mercoledì, 17 settembre 2008, 14:08

NON ESISTE AMORE FELICE

Nulla è acquisito all'uomo, non lo è la sua forza,
Né la sua debolezza, o il cuore, e quando crede
D'aprire le sue braccia, ha l'ombra di una croce
E quando crede di stringer la gioia, la schiaccia
La sua vita è uno strano e penoso divorzio,


Non esiste amore felice.


La sua vita somiglia a quei soldati disarmati
Che avevano attrezzati per un altro destino,
A cosa può servir loro d'alzarsi presto al mattino?
Loro, che li ritrovan la sera inerti e incerti…
Dite questo: Vita mia, e trattenete il pianto,

Non esiste amore felice.


Mio bell'amore, mio caro amore, lacerazione,
Ti porto dentro me come un uccello ferito
E quelli, ben ignari, ci guardano passare…
E ripetono poi le parole che ho intrecciate
E che per i tuoi occhi grandi son morte in un istante..

Non esiste amore felice.


S'impara appena a vivere, poi è già troppo tardi
E nella notte, insieme, ci piange insieme il cuore,
Quanta sventura occorre per una canzon da niente,
Quanto rimpianto occorre per ripagare un tremito,
Quanti singhiozzi per un'aria di chitarra,

Non esiste amore felice.


[No, non esiste amore che non sia dolore,
No, non esiste amore da cui non siamo annientati
No, non esiste amore da cui non siamo appassiti
E non meno che per te, per l'amore di un paese
No, non esiste amore che non viva di pianto,

Non esiste amore felice,
Ma è il nostro amore, il tuo e il mio.

louis aragon
Luna come sei lontana,
così silenziosa e vana... ma qui ruggisce il cuore della bestia umana.
fai luce solitaria finchè chiaro appare il giorno ma adesso se sei la luna di questa terra...
ascolta il grido di un uomo che si è perso.

Gilda

Utente Fedele

  • "Gilda" ha iniziato questa discussione

Posts: 464

Activity points: 1.441

Data di registrazione: venerdì, 15 agosto 2008

Località: SALERNO

  • Invia messaggio privato

28

mercoledì, 17 settembre 2008, 14:46

Grazie MARA :) sai ............ da persona allegra quale sono sembrera' strano ma in parte concordo pienamente con qsta poesia .................. e proprio x qst io

consiglio di amare se stessi e la propria vita come nessun altro ! perchè sara' l'unica cosa a cui potremo affidarci , l'unica forse certa !

naturalmente dico anke di amare i figli x esempio piu' della propria vita ............ ma qui si parla di un altro tipo d'amore


non possiamo comandarlo , nessuno di noi decide se emozionarsi e se provare ' la magia ' in un bacio ke ti rsta x sempre .......... ma possiamo gestirlo , plasmarlo ,

trarne positivita' anche se finisce ........ la vita è un brivido che vola via , ma qst brivido è nascosto in tanti luoghi , percio' il mondo è cosi' grande.

io spero solo di nn buttare i miei miglior anni e svegliarmi a 60 anni x capirlo ....... qst solo mi auguro ...... ke poi io sono x il detto ' chiusa una porta si apre un portone ' :p


KISS E GRAZIE MARA
Grazie Oliverb :°) Grazie raga :D AMORE MIO TI AMO :p

sono un Araba Fenicia attenti ho il FuooooOOOOOOOOOko negli Okki !
e la lingua a spada :P ma il cuore tenero :D

Pescatoredasterischi

Il fu << Super Moderatore >>

  • "Pescatoredasterischi" è un uomo

Posts: 871

Activity points: 2.823

Data di registrazione: mercoledì, 16 luglio 2008

Località: Uno Scoglio Di Parentesi

  • Invia messaggio privato

29

mercoledì, 17 settembre 2008, 16:02

Questa è del famoso poeta russo Peskaturosky Dasterixuo, datata novembre 2007

Sorprendemi,
aprimi con un sorriso
la strada a un nuovo mondo
dove la notte è giorno
dove le parole lasciano spazio ai gesti
e lasciati guardare,
fa che i miei occhi leggano le bellezza
di qualcuno che sa guardare oltre i confini,
andiamo a ballare con i fantasmi della nostra mente
e giochiamo a carte con i preguidizi della gente,
disegnamo il nostro destino senza compasso e righello
usiamo la matita e i colori,
che importa se i contorni sono sbavati
quello che conta è che ci rappresenti
senza più domande a cui dare una risposta,
ma un'opera d'arte che non avremo timore di esporre
che nessun'altro potrà cancellare
saremo il sole che alimenta il nostro mondo
saremo gli operai della fantasia
che insieme emergono dal fondo.

mara

Utente Fedele

Posts: 302

Activity points: 1.046

Data di registrazione: domenica, 24 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

30

giovedì, 18 settembre 2008, 10:48

Lettere



Rivedo le tue lettere d’amore

Illuminata adesso da un distacco

Senza quasi rancore



L’illusione era forte a sostenerci

Ci reggevamo entrambi negli abbracci

Pregando che durassero gli intenti.

Ci promettevamo il sempre degli amanti

Certi nei nostri spiriti […]



E hai potuto lasciarmi

E hai potuto intuire un’altra luce

Che seguitasse dopo le mie spalle



Mi hai suscitato dalle scarse origini

Con richiami di musica divina

Mi hai resa divergenza di dolore

Spazio per la tua vita di ricerca

Per abitarmi il tempo di un errore

E m’hai lasciato solo le tue lettere

Onde io ribevessi la mia assenza

(sospiro)

Vorrei un figlio da te

Che sia una spada lucente

Come un grido d’alta grazia

Che sia pietra

Che sia novello Adamo

Lievito del mio sangue

E che risolva più dolcemente

Questa nostra sete



Ah se t’amo!

Lo grido ad ogni vento

Già mando fiori da ogni stanco ramo

E fiorita son tutta

E di ogni vena vo scerpando il mio lutto

Perché genesi sei della mia carne



Ma il mio cuore è trafitto dall’amore

Ha desiderio di mondarsi in vivo

E perciò dammi un figlio delicato

Un bellissimo vergine viticcio

Da allacciare al mio tronco



E tu possente padre

Tu olmo ricco d’ogni forza antica

Metterai dolci ombre alle mie luci

Alda MERINI
Luna come sei lontana,
così silenziosa e vana... ma qui ruggisce il cuore della bestia umana.
fai luce solitaria finchè chiaro appare il giorno ma adesso se sei la luna di questa terra...
ascolta il grido di un uomo che si è perso.