Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.564

Activity points: 18.624

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

1

domenica, 15 giugno 2008, 21:51

Facevo un giro per le aree del forum e mi sono accorta che si parla spesso di mamme...mamme ansiose, mamme che fanno crescere figli deboli, ansiosi, depressi. Vorrei , in qualità di mamma, spezzare una lancia a favore di tutte le mamme.

Sono andata nel pomeriggio in chiesa, c'era una ragazza con in braccio una neonata bellissima che dormiva serena, la ragazza aveva uno sguardo dolce mentre guardava la sua creatura, era felice. Ho pensato che non provo questa sensazione da troppo tempo. Ho pensato anche , che non c'è cosa più bella al mondo , di vedere una mamma che tiene il suo piccolo , che lo osserva estasiata, che lo allatta, che si prende cura di lui.

La mamma ...che parola soave, che dolcezza vi è nel pronunciare tale parola...

Le mamma col pancione, ieri ne ho viste due, erano bellissime, morbide, dolci, tenere, rotonde...

La mamma è sinonimo di vita. Cosa c'è al mondo di più bello?


Anche noi mamme , siamo esseri umani, e commettiamo errori, che spesso pagano i figli, ma chi non ha mai commesso errori nella propria vita?
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

Nemes

Pilastro del Forum

  • "Nemes" è una donna

Posts: 2.908

Activity points: 9.018

Data di registrazione: lunedì, 31 marzo 2008

Località: Nord

  • Invia messaggio privato

2

domenica, 15 giugno 2008, 22:52

Ciao Patrizia,
so che la discussione è rivolta alle mamme, io sono solo una figlia ma volevo dire una cosa: la mia MAMMA ha fatto i suoi errori come tutti, ma mi vuole un bene immenso e, anche se non glielo dico mai, glie ne voglio tantissimo anch'io. Io sono felice di avere lei come mamma, non cambierei niente di lei, mai, la amo con tutto il cuore e le sono grata per tutto ciò che ha fatto e continua a fare per me.
Non so perchè ho scritto qui, però avevo voglia di dirti e dire queste cose che mi stanno uscendo dal cuore spontaneamente..una piccola difesa in favore delle mamme anche da parte mia insomma.
Le persone sane si innamorano follemente, amano ardentemente, si arrabbiano furentemente, possono provare gelosie violente, lottare per la propria realizzazione o sacrificare tutto, fino a consumarsi, per i valori in cui credono, e giungere alla battaglia. (C. Albasi)

Wendy

una farfalla pronta ad uscire dalla crisalide

  • "Wendy" è una donna

Posts: 185

Activity points: 597

Data di registrazione: venerdì, 13 giugno 2008

Località: Friuli collinare

Lavoro: Pensionata

  • Invia messaggio privato

3

domenica, 15 giugno 2008, 22:59

Raccolgo al volo questa considerazione di Patrizia perchè quando sento parlare di mamme mi si apre una ferita.
Perchè la mamma deve essere considerata la colpevole dei mancamenti dei figli?

Io ho due figli e se si può dire, mi hanno colpevolizzata su tutto. Prima di tutto perchè io sono viva mentre il loro adorato padre è morto, poi perchè sono troppo buona..perciò debole( secondo loro)....perciò le difficoltà della loro vita sono causate da ciò che ho
loro trasmesso.....
Ma io ho tenuto duro in frangenti difficilissimi, che neppure immaginano, sono stata presente anche quando non mi vedevano,però
mi fanno rilevare che a volte, causa il lavoro, li ho fatti aspettare all'uscita della scuola.
Mi considerano una nullità perchè non ho saputo farmi valere in alcuni frangenti della vita, mentre non ricordano, soprattutto il
maschio, come mi sono battuta per lui quando era sottoposto a continui interventi ghirurgici causa una malformazione di nascita.

Potrei continuare per parecchio e forse un giorno lo farò, ma se ripenso a quel bambino in chiesa con la mamma rivedo me, quando
non immaginavo che quelle mie creature sarebbero diventate i miei aguzzini.
Rivedo la mia gioia nello scoprire le mie gravidanze, il terrore di una minaccia d'abordo e sette mesi trascorsi a letto per non perdere
la mia primogenita, la difficilissima gravidanza e il senso di colpa alla nascita del secondogenito malformato e l'amore immenso per
quell'esserino che aveva come destino tanta sofferenza.

Allora perchè la mamma, se il figlio cade in depressione deve prendersi tutte le colpe?
Se è timido, incapace di rapportarsi con le donne è sempre colpa della mamma?
Se la mamma lo spinge a vivere una sua vita allora diventa crudele...povero ragazzo!!!!!!!

Io riconosco di avere delle colpe, ma sono schifata a vedere i giovani accusare con tanta naturalezza solo per non prendersi delle
responsabilità.
Scusate lo sfogo, ma certamente avrete capito che ho una spina nel cuore, anzi due, e che quando pungono fanno fluire il dolore
come emorargia di sangue.

MariaSud

Amico Inseparabile

  • "MariaSud" è una donna

Posts: 1.167

Activity points: 3.886

Data di registrazione: venerdì, 28 dicembre 2007

Lavoro: autonomo

  • Invia messaggio privato

4

domenica, 15 giugno 2008, 23:04

salve,salve,salve,

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "MariaSud" (24/04/2016, 18:34)


patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna
  • "patrizia" ha iniziato questa discussione

Posts: 5.564

Activity points: 18.624

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

5

domenica, 15 giugno 2008, 23:19

Grazie a tutte per le vostre testimonianze.

Ricordiamoci che anche le mamme soffrono per i loro figli e con i loro figli.

Non diamo alle mamme la colpa di tutto ciò che ci succede, proviamo a prenderci anche le nostre responsabilità...

L'anno scorso mi capitò di avere in classe un bambino con la mamma depressa, ma dolce, affettuosa, e morbida, quasi una bambina.

L'assistente sociale che li teneva in cura, voleva togliergli il bambino e darlo in adozione, io ho detto che secondo me sbagliava...il bambino con quella sua mamma - bambina era felice, la proteggeva, la amava...sicuramente da grande avrà tanti problemi, ma il mio cuore di mamma mi diceva che in quel frangente era la cosa migliore da fare per entrambi...abbiamo fatto la proposta di una casa-famiglia, che accudisca entrambi...speriamo bene.
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.