Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

filippide

Utente Attivo

Posts: 36

Activitypoints: 103

Date of registration: May 4th 2018

  • Send private message

4,546

Wednesday, May 23rd 2018, 7:32pm

Anno 2013
-Più è grande l'amore che proviamo verso una persona più è grande il dolore che proviamo nel separarci da essa. Le lacrime che versiamo raccontano l'amore che abbiamo condiviso vivendolo, e questo grande dolore racconta la grande gioia che abbiamo provato.
È vero che non potrà più dirti ti amo ma lo ha già fatto, è vero che non potrà più accarezzarti ma lo ha fatto, non potrà più dire ti voglio bene ma te lo ha detto e tu che ancora vivi potrai continuare a farlo. Per questo... io non posso avere parole per fermare il tuo dolore, e né voglio conoscerne, perché... per fermare il dolore... bisognerebbe non aver amato e non essere stati amati.
Dunque piangi, piangi liberamente! Non fermare le lacrime, che ai tuoi occhi appaiano come un fiume in piena, come pieno è stato il fiume della vostra vita.-

Vento

Nube del lupo

  • "Vento" is male

Posts: 471

Activitypoints: 1,306

Date of registration: Apr 30th 2017

  • Send private message

4,547

Saturday, May 26th 2018, 3:01pm

<< Conoscevo poco Martin Kuypers. Era un uomo molto discreto, un uomo che non si nota, come solo gli esseri belli e nobili, gli esseri incapaci di entrare in contatto per la paura che hanno dell'incomprensione, il timore della mancanza di bontà di questo mondo e della menzogna. Perché sanno in anticipo che è una battaglia vana e che il nemico copre di vergogna il vincitore. Questi uomini sono rari, Martin Kuypers era uno di loro. Sono qui in veste ufficiale per renderli omaggio. C'è la riconoscenza dello stato e la perdita di un uomo, il vuoto che lascia, la sua assenza. Ciò tesse legami insospettabili. Martin Kuypers, arrivederci >>.


(Il ministro - l'esercizio dello stato; 2011)
Ero soltanto.
Ero.
Cadeva la neve.

(Kobayashi Issa)

4,548

Tuesday, May 29th 2018, 7:41pm

In realtà non posso piu' aspettare ... e devo già iniziare ad andare ...
"così sono partito per un lungo viaggio, lontano dagli errori e dagli sbagli che ho commesso"

Vento

Nube del lupo

  • "Vento" is male

Posts: 471

Activitypoints: 1,306

Date of registration: Apr 30th 2017

  • Send private message

4,549

Saturday, June 9th 2018, 4:47pm

Ero soltanto.
Ero.
Cadeva la neve.

(Kobayashi Issa)
Ero soltanto.
Ero.
Cadeva la neve.

(Kobayashi Issa)

hallison

Giovane Amico

  • "hallison" is female

Posts: 196

Activitypoints: 508

Date of registration: Dec 11th 2010

  • Send private message

4,550

Monday, June 11th 2018, 7:55pm

Il profumo dei tigli.
Ovunque...

Musabella

Utente Attivo

  • "Musabella" is female

Posts: 13

Activitypoints: 51

Date of registration: Jun 10th 2018

Location: Roma

  • Send private message

4,551

Tuesday, June 12th 2018, 7:23am

Sto pensando che sto perdendo un sacco di tempo e buttando via un sacco di vita per colpa di paranoie assurde. E penso proprio che sia ora di cambiare, al più presto.

4,552

Monday, July 30th 2018, 9:39pm

Vorrei non aver preso quell'aereo 3 anni fa.
Vorrei non aver sprecato gli ultimi 3 anni della mia vita.
Vorrei non avere così paura.
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Psycho Mantis

Utente Attivo

  • "Psycho Mantis" is female

Posts: 388

Activitypoints: 280

Date of registration: Apr 30th 2013

  • Send private message

4,553

Monday, July 30th 2018, 11:20pm

Non ho voglia di fare NIEEENTEEEEHHH

We live in the moment. That's our only purpose.


Svogliato

Nato stanco.

  • "Svogliato" is male

Posts: 1,425

Activitypoints: 4,000

Date of registration: Mar 25th 2010

Occupation: Pucci

  • Send private message

4,554

Sunday, August 5th 2018, 7:58am

Che mi distruggendo.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

Emotivanonima

Nuovo Utente

Posts: 1

Activitypoints: 3

Date of registration: Apr 5th 2019

  • Send private message

4,555

Sunday, August 5th 2018, 8:38am

Vorrei riuscire a farmi valere di più....
A non restare sempre ferita dalle persone a cui, credendo di fare bene, ho dato fiducia....
Vorrei imparare a riconoscere le persone....

Hagumi

Malinconia pervinca

  • "Hagumi" is female

Posts: 586

Activitypoints: 1,870

Date of registration: May 4th 2017

  • Send private message

4,556

Thursday, September 20th 2018, 4:48am

Non capisco perchè il pensiero comune, nel vedere/sapere che qualcuno vive la solitudine -parlando in generale-, sia che abbia bisogno di compagnia. Ma chi lo stabilisce, chi?!! Il problema sta in chi non sa viverla e non ha confidenza con essa.
----
"Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti."

Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" is male

Posts: 1,426

Activitypoints: 3,763

Date of registration: Mar 1st 2017

  • Send private message

4,557

Thursday, September 20th 2018, 10:52am

Sto pensando al pensiero di Hagumi qui sopra, e ad Hagumi stessa ...

:)

VittorioT

Nuovo Utente

Posts: 1

Activitypoints: 3

Date of registration: May 7th 2019

  • Send private message

4,558

Thursday, September 20th 2018, 11:06am

Non capisco perchè il pensiero comune, nel vedere/sapere che qualcuno vive la solitudine -parlando in generale-, sia che abbia bisogno di compagnia. Ma chi lo stabilisce, chi?!! Il problema sta in chi non sa viverla e non ha confidenza con essa.


Sono d'accordo: infatti, per distinguere la solitudine imposta da quella voluta, chiamo quest'ultima solitarietà.
E poi, già il fatto che la gente giudichi anche il semplice desiderio di solitarietà, è per me un motivo in più per isolarmi.

Per rispondere alla domanda: sto pensando che il bello della vita è che, per quanti problemi una persona possa avere, li risolverà tutti quando morirà.
Non è un pensiero deprimente, anzi: è colmo di speranza.

Hagumi

Malinconia pervinca

  • "Hagumi" is female

Posts: 586

Activitypoints: 1,870

Date of registration: May 4th 2017

  • Send private message

4,559

Thursday, September 20th 2018, 3:34pm

Sto pensando al pensiero di Hagumi qui sopra, e ad Hagumi stessa ...

:)

Ehi, chi si rivede (rilegge)!

Sono d'accordo: infatti, per distinguere la solitudine imposta da quella voluta, chiamo quest'ultima solitarietà.
E poi, già il fatto che la gente giudichi anche il semplice desiderio di solitarietà, è per me un motivo in più per isolarmi.

Per rispondere alla domanda: sto pensando che il bello della vita è che, per quanti problemi una persona possa avere, li risolverà tutti quando morirà.
Non è un pensiero deprimente, anzi: è colmo di speranza.

Sai cos'è? Mi fa sorridere questo irrefrenabile bisogno di compagnia, di aggregazione, di far massa a tutti i costi. A me spaventa molto di più la compagnia forzata, mentre vedo sempre più gente intimorita dalla solitudine. Se stai solo rischi il giudizio; se stai solo non ti passa il tempo (ma chi l'ha detto?! Questo è un problema tuo, persona, che non hai un emerito cavolo da fare); se stai solo passi per introverso etc. etc. Sono fermamente convinta che imparare a sfruttarla, prendere confidenza con la solitudine possa renderla meravigliosa e soprattutto molto utile per se stessi. E anzi, credo sia proprio il saper vivere positivamente la solitudine ad insegnarci a stare con gli altri.
Poi, meglio soli che mal accompagnati, no?
----
"Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti."

VittorioT

Nuovo Utente

Posts: 1

Activitypoints: 3

Date of registration: May 7th 2019

  • Send private message

4,560

Thursday, September 20th 2018, 4:36pm


Sai cos'è? Mi fa sorridere questo irrefrenabile bisogno di compagnia, di aggregazione, di far massa a tutti i costi. A me spaventa molto di più la compagnia forzata, mentre vedo sempre più gente intimorita dalla solitudine. Se stai solo rischi il giudizio; se stai solo non ti passa il tempo (ma chi l'ha detto?! Questo è un problema tuo, persona, che non hai un emerito cavolo da fare); se stai solo passi per introverso etc. etc. Sono fermamente convinta che imparare a sfruttarla, prendere confidenza con la solitudine possa renderla meravigliosa e soprattutto molto utile per se stessi. E anzi, credo sia proprio il saper vivere positivamente la solitudine ad insegnarci a stare con gli altri.
Poi, meglio soli che mal accompagnati, no?


La massa segue la moda e si aggrega in branchi perché, se si sente parte di qualcosa, allora diventa importante e potente.
Non si sta insieme forzatamente solo in amicizia, ma anche in amore; poi, al primo problema, i figli avuto quasi per passatempo si ritrovano nell'occhio del ciclone, e via famiglie allargate, assegni di mantenimento, visite festive etc.
Certa gente dovrebbe essere sterilizzata, altro che incentivi per diventare genitori...
I vantaggi di stare da soli sono molti: non si deve rendere conto a nessuno, non si devono rispettare i tempi di altre persone, non ci si deve adattare ad abitudini che potrebbero risultare fastidiose.
Non è comunque escluso che, trovando le persone adatte, non ci si possa vedere di tanto in tanto, ma almeno si fa per piacere sincero e non per opportunismo o noia.

Similar threads

Used tags

Se vi va...