Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Dino77

Unregistered

1

Sunday, April 1st 2012, 11:49am

Xanax può uccidere? Guardate cosa ho trovato sul sito si una onlus

Sono in cura con xanax da ben 10 anni 3 mg al giorno, sempre segnato dal mio psichiatra e guardate cosa ho trovato su internet sul sito di una onlus. Cosa ne pensate? Quindi per me sarà impossibile smetterlo?


Il Dr. John Steinberg, direttore medico del Programma di dipendenza chimica del Greater Baltimore Medical Center e Presidente del Maryland Society of Addiction Medicine, conferma che i pazienti che prendono una tavoletta di Xanax al giorno per alcune settimane possono diventarne dipendenti. Secondo Steinberg, dopo che un paziente smette di prendere Xanax ci vogliono dai 6 ai 18 mesi perché il suo cervello recuperi. I pazienti che prendono Xanax dovrebbero essere avvisati, egli afferma, che ci può volere molto tempo per superare i sintomi dolorosi di astinenza.

Studiosi di farmacologia hanno stabilito che lo Xanax dà più dipendenza dalla maggior parte delle droghe illegali, includendo la cocaina e l'eroina, e una volta che si diventa tossicodipendenti interrompere l'assunzione può essere molto difficoltoso e può diventare un' esperienza perfino letale.

Ansios0

Giovane Amico

Posts: 167

Activitypoints: 550

Date of registration: Mar 22nd 2010

  • Send private message

2

Sunday, April 1st 2012, 12:21pm

io da due anni ne prendo 2 mg al giorno a rilascio prolungato... immaginavo cmq che ci fossero dei problemi di dipendenza ma che sia addirittura letale beh spero di no

3

Sunday, April 1st 2012, 12:35pm

Letale nel senso che l' astinenza fisica da droghe pesanti, è molto dura, e si sta così male che si può cadere facilmente nell' estremo atto.
Prima si comincia il percorso di guarigione e meglio è, i farmaci sono droghe, fate attenzione. Un Saluto.

JackVR

Giovane Amico

Posts: 193

Activitypoints: 593

Date of registration: Aug 1st 2010

  • Send private message

4

Sunday, April 1st 2012, 12:39pm

Qualsiasi farmaco se usato in maniera impropria è pericoloso; anche i tanto decantati antidolorifici che i media ci servono in un piatto d'argento con pubblicità accattivanti; gente moribonda a letto da influenze o dolori di vario tipo , e presa la pasticchetta magica dopo pochi minuti eccoli sorridenti che portano fuori il cane, vanno a cene e feste, girano la città in scooter etc. etc. Se consideriamo che queste medicine le troviamo negli autogrill, nei supermercati credo che il problema sia destinato ad aumentare in maniera vertiginosa. E lo stesso discorso vale per i tanto mitizzati rimedi naturali: non scordiamoci mai che i veleni più potenti e tante droghe derivano proprio dalle piante. Conosco una signora, non tanto giovane eh, che abitualmente prende il suo Optalidon in quanto la fà sentire bene, sciolta con gli altri e pure allegra! Fate voi....Buon tutto. Giacomo.

sogno2007

Colonna del Forum

Posts: 1,741

Activitypoints: 6,833

Date of registration: Oct 15th 2007

  • Send private message

5

Sunday, April 1st 2012, 3:30pm

non credo che lo xanax crei tutti questi problemi, dipende sempre a che dose e per quanto tempo, può essere normale se uno usa psicofarmaci ad alte dosi per molto tempo ma è per persone che hanno seri problemi e che dopo molti anni possono andare a finire male.

Quello che c'è scritto in internet non tutto può essere verificabile e vero, anche io vado a leggere cose e certe volte leggo cose assurde.

come ha scritto qualcuno nel post anche le erbe fanno male, io prima di usare la valeriana con un misto di erbe datemi dal neurologo feci una lunga ricerca, e per esempio l'iperico ha molte contraddizioni e può far male, ma come per gli ansiolitici e le erbe non dicono apertamente se fanno bene o male perché c'è di mezzo il commercio e anche i specialisti come medici e psichiatri fanno abuso di prescrizione nel dare questi medicinali.

uffa

Utente Fedele

  • "uffa" is female
  • "uffa" has been banned

Posts: 339

Activitypoints: 1,066

Date of registration: Feb 14th 2012

Location: Rivoli (Torino)

Occupation: medico ma non faccio il medico....

  • Send private message

6

Sunday, April 1st 2012, 7:51pm

non credo che lo xanax crei tutti questi problemi, dipende sempre a che dose e per quanto tempo, può essere normale se uno usa psicofarmaci ad alte dosi per molto tempo ma è per persone che hanno seri problemi e che dopo molti anni possono andare a finire male.

Quello che c'è scritto in internet non tutto può essere verificabile e vero, anche io vado a leggere cose e certe volte leggo cose assurde.

come ha scritto qualcuno nel post anche le erbe fanno male, io prima di usare la valeriana con un misto di erbe datemi dal neurologo feci una lunga ricerca, e per esempio l'iperico ha molte contraddizioni e può far male, ma come per gli ansiolitici e le erbe non dicono apertamente se fanno bene o male perché c'è di mezzo il commercio e anche i specialisti come medici e psichiatri fanno abuso di prescrizione nel dare questi medicinali.
Senza creare allarmismi, in letteratura esistono casi di decessi dopo sospensione improvvisa di alprazolam. Detto questo, non spaventiamoci: in medicina non è così raro, ma parliamo di statistiche. Sulla dipendenza non credo esista una regola fissa, io in alcuni periodi lo sospendevo velocemente senza problemi, in questo ultimo periodo invece sento qualche sintomo di astinenza (non lo prendo da una decina di giorni). Quindi forse non dipende solo da persona a persona, ma anche da momento a momento. E poi, sarò paranoica e complottista, ma credo che per un'azienda che produce farmaci non ci sia niente di meglio che rendere dipendente la gente: clienti a vita. Non malati, non sani. Ma dipendenti. Io mi ribello...dopo che mi volevano uccidere con dei chemioterapici per una malattia che NON avevo.... Scusate lo sfogo....
Dana

7

Sunday, April 1st 2012, 9:59pm

Comprendo lo sfogo Dana, ce ne fossero come te...

sogno2007

Colonna del Forum

Posts: 1,741

Activitypoints: 6,833

Date of registration: Oct 15th 2007

  • Send private message

8

Sunday, April 1st 2012, 11:46pm

Senza creare allarmismi, in letteratura esistono casi di decessi dopo sospensione improvvisa di alprazolam. Detto questo, non spaventiamoci: in medicina non è così raro, ma parliamo di statistiche. Sulla dipendenza non credo esista una regola fissa, io in alcuni periodi lo sospendevo velocemente senza problemi, in questo ultimo periodo invece sento qualche sintomo di astinenza (non lo prendo da una decina di giorni). Quindi forse non dipende solo da persona a persona, ma anche da momento a momento. E poi, sarò paranoica e complottista, ma credo che per un'azienda che produce farmaci non ci sia niente di meglio che rendere dipendente la gente: clienti a vita. Non malati, non sani. Ma dipendenti. Io mi ribello...dopo che mi volevano uccidere con dei chemioterapici per una malattia che NON avevo.... Scusate lo sfogo....


qualsiasi medicina o quasi può uccidere, per lo xanax o i psicofarmaci dipende sempre dalla dose e per quanto tempo. Come per altri psicofarmaci in certi casi può anche essere normale che se una persona prendere per molto tempo psicofarmaci perché ha gravi problemi o gli vengono complicazioni o si suicida. Ma però scrivere queste cose su medicinali che può uccidere può creare allarmismi di più in persone come noi che ne fanno uso. Ma si legge e si sa che di questi medicinali si usa e si abusa, o non danno notizie o ne danno troppe e negative.

Anche a me è capitato che certi medici dicevano che per un tipo di problema che avevo (le vertigini) l'unica cura erano andare in ospedale e farsi fare le flebo!!!! e una malattia che forse non ho nemmeno o al contrario non ci sono cure e mettono paura.

anche io prendo xanax a basse dosi e lo prendo per breve tempo, l'anno scorso per tre mesi di seguito compreso lo scalare e non mi ha fatto astinenza e non ero dipendente perché sono io che non lo voglio prendere.

Come hai scritto come ti capita a te, anche a me capita che in questo periodo avevo smesso gradualmente e mi è ritornata un pò di ansia con sintomi somatici, ma già lo sapevo perché in questo periodo dell'anno l'ansia va e viene.

Fino adesso per me lo xanax è stato il migliore, anche perché l'ho sempre preso a basse dosi.

ma sono del parere che i psicofarmaci e ansiolitici si devono usare il meno possibile, ma quando uno ha grossi problemi sono necessari. Ma sono anche i specialisti che riempiono le persone di questi medicinali.

Hallomarc

Piezz e' core...

  • "Hallomarc" is male

Posts: 1,548

Activitypoints: 5,715

Date of registration: Jun 14th 2011

Location: Milano

  • Send private message

9

Sunday, April 1st 2012, 11:55pm

Dino 77ino

Mannaggia la pupazza! Quello che c'è in Rete va preso con le molle. Anche perché , se vai a grattare nel sito che hai visitato, potresti accorgerti che sotto sotto c'è la vendita di qualcos'altro, in maniera più o meno palese.

Certo che tutti gli ansiolitici come xanax danno dipendenza e assuefazione. Il medico lo sa e lo mette in bilancio. Perché se non ce la fai a lavorare per le crisi d'ansia, è meglio avere l'effetto di una dipendenza che non un licenziamento.

Detto questo, ti posso testimoniare che ho eliminato tutte le somministrazioni diurne di xanax, ritenendo che in stato di veglia dispongo di metodi ansiolitici naturali, quali passeggiare, disegnare e scrivere. La notte non posso far nulla e assumo da 0.50 a 1.00, secondo di come mi sento.
Se non ci fossero i miei difetti, non ci sarei nemmeno io.

paulhevson

Giovane Amico

Posts: 144

Activitypoints: 537

Date of registration: Mar 1st 2012

  • Send private message

10

Monday, April 2nd 2012, 10:20am

Ragazzi, ma cosa intendete per basse dosi? Cioè, io ne prendo 10/12 gocce al giorno (6 mattino e 6 pomeriggio) da circa un mese, mi basta ed avanza!
Non credo che con dosi così basse si possa parlare di dipendenza....voi che ne dite?

sogno2007

Colonna del Forum

Posts: 1,741

Activitypoints: 6,833

Date of registration: Oct 15th 2007

  • Send private message

11

Monday, April 2nd 2012, 2:52pm

Mannaggia la pupazza! Quello che c'è in Rete va preso con le molle. Anche perché , se vai a grattare nel sito che hai visitato, potresti accorgerti che sotto sotto c'è la vendita di qualcos'altro, in maniera più o meno palese.

Certo che tutti gli ansiolitici come xanax danno dipendenza e assuefazione. Il medico lo sa e lo mette in bilancio. Perché se non ce la fai a lavorare per le crisi d'ansia, è meglio avere l'effetto di una dipendenza che non un licenziamento.

Detto questo, ti posso testimoniare che ho eliminato tutte le somministrazioni diurne di xanax, ritenendo che in stato di veglia dispongo di metodi ansiolitici naturali, quali passeggiare, disegnare e scrivere. La notte non posso far nulla e assumo da 0.50 a 1.00, secondo di come mi sento.

hai ragione su tutto.
quando vado in internet a leggere info su medicinali e ansia, incomincio a leggere e vedo poi che è un sito di erboristeria che parla male dei medicinali, o parlano male di medicinali o ansia e poi fanno pubblicità o vendono altri prodotti. Oppure non si capisce chi ha scritto nel sito e scrive cose irrazionali, o chi ha avuto un esperienza negativa con i medicinali e scrive cose negative,ma bisogna vedere come le prendeva le medicine, o chi scrive di prendere i medicinali in oggetto facendo miscugli con il rischio di farsi del male.ecc.
Oppure quelli che traducono in modo irrazionale i testi di medicina. Io per esempio i studi che appaiono in internet che vengono dall'estero non mi fido perché dietro nomi e sigle bisogna vedere realmente chi sono, poi perché ogni nazione fa a modo suo e fa studi propri. Il problema di internet è questo non si sa bene chi scrive le cose o se sono veramente medici. Per esempio l'anno scorso il neurologo mi diede la valeriana con insieme altre erbe, e poiché non conoscevo questo settore e non avevo notizie feci delle ricerche, ho scoperto che anche se sono erbe bisogna stare attenti a come si usa e con quali altre medicine si usano. Il mio medico e il neurologo per esempio dissero chela potevo usare anche se prendevo l'ansiolitico, ma in internet dice di no, così non mi fido nè dei medici reali nè delle notizie su internet.

Io pure prendo quasi sempre la sera, se di giorno ho leggera ansia non le prendo, prendo le camomille e mi metto in movimento e mi tengo impegnata. Se proprio mi viene più forte le prendo anche di mattina o a pranzo. ma al massimo sempre 5 gocce alla volta.

sogno2007

Colonna del Forum

Posts: 1,741

Activitypoints: 6,833

Date of registration: Oct 15th 2007

  • Send private message

12

Monday, April 2nd 2012, 3:03pm

Ragazzi, ma cosa intendete per basse dosi? Cioè, io ne prendo 10/12 gocce al giorno (6 mattino e 6 pomeriggio) da circa un mese, mi basta ed avanza!
Non credo che con dosi così basse si possa parlare di dipendenza....voi che ne dite?


le tue sono basse dosi, io prendo 5 la sera o 5 la mattina e 5 la sera. Le notizie dicono che si può diventare dipendenti anche alle dosi terapeutiche se si usa per molto tempo. A me finora non ha fatto niente. L'anno scorso in rimaneva lo prendevo in modo alternato per una settimana mi passava e poi ritornava l'ansia e le riprendevo per poi scalarle, in estete per circa 3 mesi, leggendo il foglietto si prendono massimo fino a tre mesi compreso lo scalare le gocce, mi preoccupavo, ero andato dal neurologo, che lui disse che ci sono persone che le prendono per molto tempo. Ma alla fine in totale tre mesi con lo scalare delle gocce compreso e non mi ha dato nessun effetto di astinenza o dipendenza. se mi veniva un pò di ansia poi prendevo solo la valeriana e alla fine mi è passato per alcuni mesi.
Per esempio il mese scorso il medico mi mandò di nuovo dal neurologo che disse dovevo continuare a prendere le gocce e scalare quando stavo bene , ma disse una goccia ogni 20 giorni, così ci avrei messo 6 mesi!!!, ma io ho fatto una goccia ogni tre giorni e non mi ha fatto niente, anche se mi è ritornata un pò di ansia, ma mi ero imposta di prendere le gocce solo quando è necessario per brevi periodi e non in modo continuato. Così ho fatto per circa 4 anni. So che forse l'ansia mi ritornerà perché mi viene più spesso in primavera ed estate. Perché quando viene l'ansia e la si somatizza viene altre volte a me fa così da 10 anni, in certi anni non mi veniva e in altri si.

Credo che dipendi dalla persona, dalla reazione del suo corpo e dalla sua mente.
A me fa subito effetto e non mi fa dipendenza perché forse detesto prenderle come altri medicinali normali.

paulhevson

Giovane Amico

Posts: 144

Activitypoints: 537

Date of registration: Mar 1st 2012

  • Send private message

13

Monday, April 2nd 2012, 3:18pm

Anche a me fa effetto praticamente subito. Il fatto è questo...come faccio a scalare una dose così bassa???

sogno2007

Colonna del Forum

Posts: 1,741

Activitypoints: 6,833

Date of registration: Oct 15th 2007

  • Send private message

14

Monday, April 2nd 2012, 8:57pm

Anche a me fa effetto praticamente subito. Il fatto è questo...come faccio a scalare una dose così bassa???


bisognerebbe chiederlo allo psichiatra se ci vai. A me il neurologo quando il mese scorso prendevo 5 la mattina e 5 la sera e ho dovuto prendere per qualche giorno 10 gocce, disse che dovevo scalare una goccia ogni 20 giorni per arrivare a 5 gocce, ma facendo così ci avrei messo 6 mesi e non volevo fare come l'anno scorso per alcuni mesi e prenderlo anche se non avevo ansia solo per il fatto di scalarlo.

Per esempio se si prendono base dosi ma per molto tempo credo ci vuole più tempo per scalarle, esempio 1 goccia ogni settimana circa, questo ho letto in internet. Io le gocce se le prendo per una, due settimane o per un mese, tolgo una goccia ogni tre giorni e fino ad ora non ho avuto effetti negativi. Invece sul foglietto dello xanax sta scritto che poiché lo si prende per breve tempo la diminuizione dovrebbe essere anche breve, entro un mese dall'uso allo scalare, fino ad un massimo di 0,5 mg. Ma credo normalmente una goccia ogni 3 o 4 giorni o in una settimana.
Dipende dalla dose e per quanto tempo lo si prende. Anche io volevo trovare un modo migliore per scalare le gocce ogni volta che mi viene l'ansia e le assumo per un periodo. Ma alla fine faccio di testa mia e spesso facevo che mi fermavo anche a 3 o 4 gocce e non mi succedeva niente. Ma io faccio che mentre scalo le gocce durante la giornata se ne ho bisogno o la sera prendo la camomilla, un tipo solubile che per me fa effetto e che certe volte mi fa passare anche l'ansia, si vende nei supermarket. Poi faccio se mi viene di nuovo l'ansia le riprendo, perché l'ansia fa così, va e viene dipende dal periodo. Ho osservato per me che se mi viene l'ansia e le prendo le prime volte mi fanno subito effetto e il mio corpo e mente reagisce e cerco di migliorare io le cose. Se continuo a prendere le gocce l'ansia va e viene ugualmente anche se le prendo.