Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

marcanto

Utente Attivo

  • "marcanto" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 62

Data di registrazione: lunedì, 14 gennaio 2019

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 14 gennaio 2019, 12:15

Vessazioni Psicologiche

Ciao, un saluto a TUTTO. Sono nuovo e appena iscritto.
Spero di postare nella sezione più adatta al quesito/problema che segue.

I motivi per il quale scrivo nel forum è per chiedere un parere, ma anche un consiglio su alcune situazioni che descriverò e che penso che abbiano dei risvolti di natura psicologica.
Ecco la questione:

Un amico (a me molto caro) mi ha confidato di essere spiato, quando esce di casa, per i suoi movimenti ......si è reso conto di essere seguito e controllato dove va e per quello che fa, teme addirittura per la sua sicurezza.
Ha dei forti sospetti che vi sia qualcuno che possa attentare alla sua stessa sicurezza, e forse alla sua stessa vita.
Non ha avuto rogne con nessuno, né litigi ne cose di questo tipo che possano far sospettare vendette o ritorsioni legati a questi aspetti.
Non ha elementi concreti, non ha prove, sole fatti che può descrivere e dei forti e seri sospetti di quello che gli sta accadendo .....e soprattutto di quello che eventualmente gli potrebbe succede.

Poi, negli ultimi due mesi, la persona vittima di questa vicenda, è stata anche vittima di continue e numerose vessazioni, violenze di natura psicologica.
Tipo: recandosi nei luoghi tipici che frequentava, salumeria, panificio, farmacia, supermercato etcc. ha notato che le solite persone che vedeva li bisbigliavano, e sussurrando frasi sottovoce, del tipo:
> è venuto il morto, sta quello a cui devono sparare, ma questo è ancora vivo ......e cose del genere.
Ossia frasi che avevano il comune denominatore di far riferimento alla sicurezza ed integrità fisica di qualcuno, una sorta di tormento psicologico.
Il più delle volte a pronunciare tali frasi esano persone a lui apparentemente sconosciute o che magari aveva intravisto solo qualche volta.
Nel pronunciare le frasi non veniva indicato il suo nome, ne veniva indicato con dei gesti ……si è trattato di diverse dozzine di episodi che gli hanno fatto propendere per l’ipotesi che obbiettivo di tali frasi fosse la sua stessa persona.

Contestualmente a questo, davanti all'ingresso carrabile della sua abitazione è iniziato un continuo posizionamento di auto in sosta e poste volutamente, in zona ci sono esercizi commerciali, ma negli ultimi tempi queste presenze si sono notevolmente intensificate, avendo anche natura non casuale ma volontaria ed intenzionale.

Il pensiero che mi sono fatto io, ed anche lui si è fatto:
Lo scopo e l’obbiettivo di tali atti, tutti, è:
Affinché lui esasperato perdesse la pazienza, sollecitare il suo stato nervoso e minare il suo equilibrio mentale ......in parole povere fargli perdere il senno.
Senno che ovviamente NON ha perso ed è perfettamente lucido ed è stato capace di razionalizzare la situazione.

Ora dopo tutta questa premessa, la domanda è la seguente:
tali atti, gesti, ma anche tecniche sono compatibili con procedimenti che la psicologia riconosce come compatibili come un tentativo di minate l’integrità psicologica del soggetto vittima ?
Al punto tale di fargli perdere il senno e la ragione ?
Anche imprimendogli delle paranoie
Ossia tali atti se attuati in modo deliberato, continuo e costante nei confronti di un soggetto ("debole psicologicamente"), possono ledere il suo stato psicologico sino alla perdita del senno ?
In parole povere lo possono portare alla pazzia.

Vi ringrazio e ti saluto, resto in attesa di un vostro riscontro

Ace87

Giovane Amico

  • "Ace87" è un uomo

Posts: 173

Activity points: 533

Data di registrazione: domenica, 16 dicembre 2018

Località: Sondrio

  • Invia messaggio privato

2

lunedì, 14 gennaio 2019, 19:26

Il tuo amico, per caso è lui?
Caso unico al mondo oppure?
“Tra vent'anni sarai più dispiaciuto per le cose che non hai fatto che per quelle che hai fatto. Quindi sciogli gli ormeggi, naviga lontano dal porto sicuro. Cattura i venti dell'opportunità nelle tue vele. Esplora. Sogna. Scopri.”
MARK TWAIN

crobatus

Utente Attivo

  • "crobatus" è un uomo

Posts: 101

Activity points: 317

Data di registrazione: sabato, 29 dicembre 2018

Località: Lombardia

  • Invia messaggio privato

3

lunedì, 14 gennaio 2019, 19:53


Contestualmente a questo, davanti all'ingresso carrabile della sua abitazione è iniziato un continuo posizionamento di auto in sosta e poste volutamente, in zona ci sono esercizi commerciali, ma negli ultimi tempi queste presenze si sono notevolmente intensificate, avendo anche natura non casuale ma volontaria ed intenzionale.


non ha pensato a chiamare i vigili per far portare via la vettura col carroattrezzi?

per rispondere al resto: se non ha avuto rogne con nessuno, come scrivi, non si capisce perchè dovrebbero avercela con lui...

bisognerebbe forse vedere i trascorsi del soggetto, a livello medico intendo...

marcanto

Utente Attivo

  • "marcanto" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 62

Data di registrazione: lunedì, 14 gennaio 2019

  • Invia messaggio privato

4

lunedì, 14 gennaio 2019, 20:41

Per rispondere a Ace87
no non è lui, del resto io conosco questo forum da 2 gg, comunque leggendo il primo msg della discussione che indichi, certe assonanze ci sono.
Mi riservo di dare un parere più accurato dopo aver letto tutta la discussione.

Per rispondere a crobatus
delle rogne ? be facendo mente locale bisogna andare indietro di circa 15 anni quando fece delle denunce a dei vicini, poi seri dissidi famigliari.
In effetti qualcosa anche di serio vi è stato.
Negli senari che avevo raccontato si era ipotizzato anche il porre in essere di soggetti criminali, pagati da parte di chi c'è l'ha con lui .....neppure questa ipotesi si scarta.

Ma questa ipotesi, ossia di soggetti pagati per fare tutto ciò, andrebbe a braccetto se in psicologia quegli atti siano riconoscibili anche come lesivi della persona perseguitata.
Perché se la psicologia è in grado di dimostrare questo ......allora prenderebbe corpo una ipotesi di un progetto mirato e deliberato compiuto anche attraverso soggetti criminali.
Il passo iniziale è dimostrare che in psicologia tali atti compiuti ai suoi danni possono ledere la persona.

leo86italy

Utente Attivo

  • "leo86italy" è un uomo

Posts: 69

Activity points: 256

Data di registrazione: sabato, 26 marzo 2016

Località: Roma

Lavoro: Artigiano

  • Invia messaggio privato

5

martedì, 15 gennaio 2019, 11:25

Il tuo amico, per caso è lui?


Ace87 mi hai fatto morire :D

Senza offesa... ho letto di qualche situazione simile sul forum e la cosa mi ha dato molto da riflettere.
Mi ha fatto pensare a quanto siamo tutti diversi e a che tipo di pensieri siamo più predisposti.
Voglio dire, io ad esempio sono un tipo che tende a depressione e introversione, con poca fiducia verso il prossimo. Mi risulta quindi molto difficile mettermi nel panni ad esempio di qualcuno che tende all'ansia e/o alla fobia sociale, in quanto sono problematiche che su di me neanche attecchirebbero.
Ancora di più verso tipi paranoici o con manie di persecuzione. Al netto di eventuali disordini psicotici, ma come si fa a pensare di essere al centro delle attenzioni non di una persona, ma di X persone tra l'altro anche sconosciute?
Una personalità così sembra rivelare una forma mentis che sembra basarsi su un totale egocentrismo. Chissà come si sviluppano certe dinamiche mentali, più si va avanti e più mi affascinano e mi incuriosiscono.

Poi ovviamente visti dall'esterno i problemi sembrano tutti facili da risolvere: il fatto è che non si riesce mai a gestire i propri! Come al solito chi c'ha il pane non c'ha i denti...
:(

marcanto

Utente Attivo

  • "marcanto" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 62

Data di registrazione: lunedì, 14 gennaio 2019

  • Invia messaggio privato

6

martedì, 15 gennaio 2019, 16:42

Ancora di più verso tipi paranoici o con manie di persecuzione. Al netto di eventuali disordini psicotici, ma come si fa a pensare di essere al centro delle attenzioni non di una persona, ma di X persone tra l'altro anche sconosciute?

Il tuo amico, per caso è lui?


Ace87 mi hai fatto morire :D


Ancora di più verso tipi paranoici o con manie di persecuzione. Al netto di eventuali disordini psicotici, ma come si fa a pensare di essere al centro delle attenzioni non di una persona, ma di X persone tra l'altro anche sconosciute?
Una personalità così sembra rivelare una forma mentis che sembra basarsi su un totale egocentrismo. Chissà come si sviluppano certe dinamiche mentali, più si va avanti e più mi affascinano e mi incuriosiscono. :(

in tutta franchezza non ho capito il tuo intervento nei confronti di chi era rivolto
> nei miei confronti
> nei confronti dell'utente che citi, e quindi ti rifai ad altra discussione che lui ha indicato

PS: qualcuno mi potrebbe indicare come faccio a citare solo una parte di un messaggio di altro utente :beer:

marcanto

Utente Attivo

  • "marcanto" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 62

Data di registrazione: lunedì, 14 gennaio 2019

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 16 gennaio 2019, 11:12

buon di
Una lagnanza: Nuovo utente e accettazione dei suoi messaggi

In questo forum vige la forma, o dovrei dire la regola, che i msg dei nuovi utenti devono prima essere vagliati, accettati e poi pubblicati.
ad esempio il mio msg di ieri 15/01/2019, 16:42 (qui sopra) viene pubblicato solo questa mattina del 16/01/2019.
Si potrebbe dire che anche questa è una forma di violenza psicologica :)
La cosa è ancora peggio considerato che siamo in un forum di psicologie :) :)

di conseguenza questo dovrebbe essere noto .....in parole povere non è necessario l'accettazione di un messaggio in modo preliminare .......potendolo cancellare anche successivamente se inappropriato.

Scherzi a parte è un disagio non poter interagire con gli altri utenti in modo tempestivo !
Anche se ne comprendo i motivi,
ma ripeto i msg si potranno cancellare eventualmente anche dopo .....da parte di chi è deputato a farlo.

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" è una donna

Posts: 2.823

Activity points: 8.889

Data di registrazione: venerdì, 14 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

8

mercoledì, 16 gennaio 2019, 11:32

Buongiorno Marcanto
Nel regolamento è specificato che l'abilitazione dei post non è immediata, e può avvenire entro le 48 ore.
Ti ricordo che i moderatori sono dei volontari che svolgono in forma gratuita e nel loro tempo libero la loro attività.
Pertanto, pur comprendendo il tuo disagio, ti chiedo di avere rispetto e comprensione per i tempi della moderazione.

Ti ricordo che è vietato cancellare i post o i thread,
pena esclusione dal forum

Per quanto riguarda il regolamento, è questo e va accettato!

Elettra per lo staff di moderazione

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" è una donna

Posts: 2.823

Activity points: 8.889

Data di registrazione: venerdì, 14 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

9

mercoledì, 16 gennaio 2019, 11:36

Se pensi che queste regole possano minare la tua salute psicologica e crearti dei disagi, sei libero di non frequentarlo!

Elettra per lo staff di moderazione

Scorpio1963

Giovane Amico

  • "Scorpio1963" è un uomo

Posts: 145

Activity points: 449

Data di registrazione: venerdì, 16 novembre 2018

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

10

mercoledì, 16 gennaio 2019, 12:11



In questo forum vige la forma, o dovrei dire la regola, che i msg dei nuovi utenti devono prima essere vagliati, accettati e poi pubblicati.
ad esempio il mio msg di ieri 15/01/2019, 16:42 (qui sopra) viene pubblicato solo questa mattina del 16/01/2019.
Si potrebbe dire che anche questa è una forma di violenza psicologica :)
La cosa è ancora peggio considerato che siamo in un forum di psicologie :) :)

.


Ove c'è "consensualita" la violenza si depura di contenuti vessatori

Entrare in un "luogo" (fosse anche un luogo metaforico come uno spazio in una relazione a 2) che abbia regole precise e dichiarate, implica la automatica accettazione di quelle regole.

Quindi si , può essere "violenza" ma esistendo la consensualita' non vi è vessazione

danielegb

Amico Inseparabile

  • "danielegb" è un uomo

Posts: 1.214

Activity points: 3.908

Data di registrazione: lunedì, 15 settembre 2014

  • Invia messaggio privato

11

mercoledì, 16 gennaio 2019, 12:13

credo che il tuo amico sia paranoico e mi sorprende che tu chieda se il comportamento degli altri possano danneggiarlo piuttosto che chiedere se questo comportamento possa essere dovuto ad un suo malessere.

quanto descritto sembra di più una puntata di "ai confini della realtà".

da come le descrivi sembrano anche come se le avessi vissute tu (scusami se dubito...)

12

mercoledì, 16 gennaio 2019, 14:14

@marcanto: "Il pensiero che mi sono fatto io, ed anche lui si è fatto:
Lo scopo e l’obbiettivo di tali atti, tutti, è:
Affinché lui esasperato perdesse la pazienza, sollecitare il suo stato nervoso e minare il suo equilibrio mentale ......in parole povere fargli perdere il senno.
Senno che ovviamente NON ha perso ed è perfettamente lucido ed è stato capace di razionalizzare la situazione."

Ed invece, purtroppo, senno e lucidità sono persi. E quella che tu chiami razionalizzazione altro non è che ideazione delirante.
Devi rivolgerti ad uno psichiatra.
Consultando abbastanza esperti puoi trovare conferma a qualsiasi opinione.

leo86italy

Utente Attivo

  • "leo86italy" è un uomo

Posts: 69

Activity points: 256

Data di registrazione: sabato, 26 marzo 2016

Località: Roma

Lavoro: Artigiano

  • Invia messaggio privato

13

mercoledì, 16 gennaio 2019, 14:40


in tutta franchezza non ho capito il tuo intervento nei confronti di chi era rivolto
> nei miei confronti
> nei confronti dell'utente che citi, e quindi ti rifai ad altra discussione che lui ha indicato


Ciao marcanto, mi riferivo al tuo amico e in generale riflettevo su casi di questo tipo, come quello linkato da Ace.

Mi dispiace che il tuo amico sia in questo stato di sofferenza, come giustamente segnala Acronimo quando i pensieri prendono quella piega la lucidità di valutare le cose è già compromessa, e bisogna iniziare a cercare un aiuto professionale.

marcanto

Utente Attivo

  • "marcanto" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 62

Data di registrazione: lunedì, 14 gennaio 2019

  • Invia messaggio privato

14

mercoledì, 16 gennaio 2019, 15:55

da come le descrivi sembrano anche come se le avessi vissute tu (scusami se dubito...)

descrivo cose che mi sono state confidate e raccontate dal diretto interessato, ovviamente non si tratta di un racconto o dialogo singolo ma di diversi ed attuati in un determinato lasso di tempo.
Quindi sono informato sufficientemente bene.

Per coloro che hanno affermato e scritto che il mio amico ha bisogno di curarsi o di avviare una terapia psicologica:
vorrei chiedere il loro giudizio è di tipo personale, oppure sono dei professionisti dell'ambito psicologico ?

Sono nuovo di questo forum, quindi non sono ancora a conoscenza delle eventuali competenze degli intervenuti.
Mi perdonerete ma è importante anche capire i giudizi di che natura sono e da chi arrivano, e se essi valgono quanto il mio.
Ovviamente io non ho nulla a che spartire con la psicologia e relativa competenza in merito.

------------------------------
Per quanto concerne le mie menzioni del regolamento, sono a conoscenza che è una regola del forum.
Il mio voleva essere il modo di portare all'evidenza il fatto che i meg di un nuovo utente si potrebbero anche rendere visibili nell'immediato salvo cancellazione dei moderatori se tali msg non rispettassero il regolamento o fossero inopportuni. Tutto qui
Il fatto che sia una regola del forum, non è detto che non possa essere migliorata
Quando indicavo, ed indico, la cancellazione dei messaggi mi riferivo in questo senso e posta in essere dagli stessi moderatori .....ovviamente.

Poi tutto quanto avevo esternato era anche in senso ironico, si vedano le faccine sorridenti, e non mi aspettavo di scatenare una sorta di "caccia al nuovo arrivato che si vuole ribellare" !!!
Almeno gli interventi che hanno seguito a ciò portano a pensare.

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" è una donna

Posts: 2.823

Activity points: 8.889

Data di registrazione: venerdì, 14 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

15

mercoledì, 16 gennaio 2019, 19:22

Il fatto che sia una regola del forum, non è detto che non possa essere migliorata

Ci sarà un motivo per cui esiste questa regola, non credi?

Nei limiti del possibile cerchiamo di lavorare in modo costruttivo, col fine di migliorare questa piattaforma.

Ti ringrazio per il consiglio, ma non intendiamo abolire questa regola!

Elettra per lo staff di moderazione

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite