Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Sara88

Utente Attivo

  • "Sara88" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 55

Data di registrazione: giovedì, 24 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

1

venerdì, 25 ottobre 2013, 00:03

Sostegno psicologico. Come reagire alla calunnia

Salve a tutti.
Io da mesi mi ritrovo sotto il tiro di due persone che mi stanno calunniando ovunque, approfittando del fatto che nel posto dove mi sono trasferita nessuno mi conosce. Ogni tot di tempo mettono in giro una voce nuova, mano mano sempre più brutta. L'ultima è che faccio la prostituta e che adesco uomini per farmi pagare le cose e farmi mantenere. Il punto è che a causa di queste voci l'ambiente nel quale vivo mi è ostile. Tutti mi conoscono per ciò che si dice di me, quindi la gente mi evita, mi addita, mi insulta, mi ride in faccia e mi schifa. In tutto ciò sono sola, la mia famiglia è lontana e non c'è nessuno che possa aiutarmi e sostenermi. Ancora qui non ho amici e tutti sono contro di me. Il fatto è che questa cosa va avanti da mesi e io non so come fermarla. E ovviamente la mia psiche e il mio corpo ne stanno risentendo tantissimo. Sono sempre in ansia, mangio poco, dormo poco, ho problemi ad uscire per strada e andare nei posti, mi sto deprimendo, ho sempre brutti pensieri. In più tanta gente, comprese queste due persone, vengono anche ad insultarmi e a molestarmi sotto casa. E tutti sono dalla loro parte, avendo loro detto delle bugie che li giustificherebbero in ciò che fanno. Intanto io sto sempre peggio, non ho più forze e non so cosa fare. Non posso andare avanti così. Come dovrei reagire? Cosa posso fare?

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Sara88" (25/10/2013, 00:15)


maxvegeta76

Utente Attivo

Posts: 21

Activity points: 70

Data di registrazione: giovedì, 27 giugno 2013

  • Invia messaggio privato

2

venerdì, 25 ottobre 2013, 00:27

scusa la domanda...ma come mai queste due persone ti hanno preso di mira?

nabucco

Utente Avanzato

Posts: 568

Activity points: 1.788

Data di registrazione: lunedì, 26 novembre 2012

  • Invia messaggio privato

3

venerdì, 25 ottobre 2013, 00:36

Me lo stavo chiedendo anch'io, come mai se nessuno ti conosce quelle due persone ce l'hanno con te?

Sara88

Utente Attivo

  • "Sara88" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 55

Data di registrazione: giovedì, 24 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

4

venerdì, 25 ottobre 2013, 00:59

Dunque, io venivo in questo posto in vacanza con i miei. Due anni fa lui mi girava intorno, io non ci sono stata, poi sono ripartita e tutto finì li. L'anno scorso ci riprovò e idem io non ci sono stata, anche perchè l'avevo sentito dire cose che non mi erano piaciute. In più mi vide parlare con un altro uomo e impazzì del tutto. Durante tutto quest'anno, a mia insaputa, perchè io non vivevo ancora qui, questa persona ha diffuso notizie allucinanti sul mio conto. Tutte cose inventate per vendicarsi e farmela pagare. L'altra persona in questione è la donna con la quale sta al momento. A lei ha detto che io sono pazza di lui. Ne è venuto fuori di tutto. Inoltre lei abita qui affianco a me. In sintesi ognuno dei due mi sta distruggendo, ma ognuno per motivi propri e uno all'insaputa dei motivi veri dell'altro. Lei si è inventata che io la spio e la seguo, e mi ha messo contro tanta gente. Lui per farmela pagare e distruggermi del tutto che sono una puttana. E la cosa assurda è che lui continua a girarmi intorno e a cercare di attirare la mia attenzione in tutti i modi, pur infamandomi nel modo in cui ha fatto e sta facendo.

dada93c

Utente Attivo

Posts: 74

Activity points: 327

Data di registrazione: domenica, 06 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

5

venerdì, 25 ottobre 2013, 02:20

io sinceramente li manderei a quel paese! Prendili quando li vedi insieme e mandaceli con un bel vaffanc!! poi se sai che la gente fa cosi la blocchi e glielo dici... se non prendi in mano la situazione non ne esci più

nabucco

Utente Avanzato

Posts: 568

Activity points: 1.788

Data di registrazione: lunedì, 26 novembre 2012

  • Invia messaggio privato

6

venerdì, 25 ottobre 2013, 02:29

prova a sentire la polizia se è il caso di fare una denuncia per calunnia, ingiurie e stalking, quando di solito si fa una denuncia per calunnia, la polizia contatta l'interessato per vedere se è possibile risolvere la siatuazione e fare chiarezza, magari con una lavata di capo gli passa la voglia, anche perchè c'è l'aggravante dei futili motivi, in più tu non hai fatto nulla per attirare la sua vendetta, altrimenti dovrà trovarsi un'avvocato e visto che sembra tomto lo farà, così ci psenderà qualche bel soldino, mentre tu dal giudice di pace puoi presentarti anche da sola alla prima udienza, perchè ilò giudice vi chiederà di riappacificarvi o se vi siete riappacificati, trovati la legge che ne parla a riguardo, la trovi sul web.

Sara88

Utente Attivo

  • "Sara88" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 55

Data di registrazione: giovedì, 24 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

7

venerdì, 25 ottobre 2013, 02:37

Quest'estate ho provato a parlare con lui. Gli ho fatto una domanda diretta, ovvero gli ho chiesto perchè mi stava insultando, e ha negato tutto. Senza nemmeno guardarmi in faccia ha detto che assolutamente non era vero nulla e che se avesse avuto un problema con me me l'avrebbe detto. Dopo di che è scappato via e ha continuato ad insultarmi in giro tutta la sera. Si mette in luoghi medio-lontani con persone varie e mi insulta allegramente insieme ad altri. Di modo che lo veda, lo senta e capisca, ma che in caso lui possa negare. Poi ha tante persone che lo proteggono e tengono il suo gioco. Ormai sono sulla bocca di tutti. E'una persona molto pericolosa, inventa e dice qualsiasi cosa, non ha freni morali. E anche lei è cosi, senza scrupoli e senza limiti. Io con lei non ho mai parlato e non intendo farlo. E ti dirò che non mi fido nemmeno. Anzi direi che è proprio il caso di evitarla come la peste. Dopo quello che ha e hanno detto, e vedendo come mentono e la volontà di annientarmi che hanno, se li fermassi per parlare potrebbero benissimo dire che li ho aggrediti e minacciati. Lei non aspetta altro. Voleva provare in ogni modo che la seguivo e la spiavo, coinvolgendo anche i vicini di casa. Io fumavo per fatti miei in balcone e ovviamente aprivo le finestre per stendere e arieggiare. Beh, lei ne ha subito approfittato per strumentalizzare la cosa a favore della sua tesi. Sono a livelli infatti di non poter più aprire le imposte e nemmeno stendere fuori. Pensa un pò. Se li fermassi avrebbero ciò che serve per potermi danneggiare il doppio. Credo proprio sia ciò che sperano vivamente. E intanto fanno i gradassi, mentendo e minacciandomi velatamente.

Sara88

Utente Attivo

  • "Sara88" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 55

Data di registrazione: giovedì, 24 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

8

venerdì, 25 ottobre 2013, 02:44

Fosse per me li avrei già denunciati da un pezzo. La mia famiglia però dice di lasciar stare che prima o poi si stancheranno, che la verità salterà fuori, di tapparmi le orecchie e pensare alla mia vita. Ma qui va avanti tutto come sempre, e anzi aumenta nel tempo. Il fatto è che denunciandoli creerei uno scandalo cittadino, sia perchè lui è uno noto, ha tanti amici che mi renderebbero la vita ancora più impossibile e dunque dovrei andare via di qui e non fare più ritorno, e perché ovviamente anche i miei verrebbero messi in mezzo per forza e mi hanno già chiesto di desistere. Non so cosa fare. Posso solo dire che dopo tutti questi mesi sono fisicamente e psicologicamente distrutta.

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Sara88" (25/10/2013, 02:51)


nabucco

Utente Avanzato

Posts: 568

Activity points: 1.788

Data di registrazione: lunedì, 26 novembre 2012

  • Invia messaggio privato

9

venerdì, 25 ottobre 2013, 02:58

intanto per preoccuparsi di quello che penserebbe la gente sei psicologicamente distrutta e quello si chiama stalking, quella che ci sta rimettendo sei solo tu, lui lei e i tuoi non la senntono questa cosa...... scusa se mi impiccio ,ma sei li per lavoro?

Sara88

Utente Attivo

  • "Sara88" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 55

Data di registrazione: giovedì, 24 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

10

venerdì, 25 ottobre 2013, 03:30

Sono qui per studio. E infatti è precisamente come dici. Nessuno riesce a mettersi nei miei panni e credo che fondamentalmente nessuno lo voglia fare. Tutti mi dicono solo di fregarmene, di lasciar stare e sono arrivati anche a dirmi che è una storia talmente assurda e senza senso che forse sto esagerando, che potrei aver pensato male, interpretato male, insomma come a suggerire che mi sto inventando cose. Mia madre è anche arrivata a dirmi che se voglio vivere qui devo per forza abituarmi a questo e di non ascoltare, se no di andarmene via che lei era stanca di sentirmi ripetere le stesse cose e che ne aveva le scatole piene di sentire ogni giorno le stesse cose. E poi assolutamente mi ha minacciato di non muovere un dito legalmente parlando, che sarebbe una bruttissima figura per tutti, che succederebbe un macello e loro non ne vogliono saper nulla (mio padre non sa nulla di questa cosa, e credo che lei abbia anche paura della sua reazione). Il punto è che a me purtroppo capitano tutti i giorni queste cose. A loro viene semplice, tanto non vivono qui e non hanno questi problemi. Io però li ho e devo risolverli. Anche il mio migliore amico dice che dovrei distaccarmi da tutto questo e che hanno ragione i miei, che non mi rendo conto che quando mi lamento rompo le scatole e basta. Quindi spesso evito anche di chiamarlo e di chiamare a casa. Non riesco a far capire a nessuno di loro come sto dentro. E non voglio nemmeno seccarli a questo punto, visto che non gradiscono ascoltare queste cose. Non so proprio che fare.

simoneelle

Utente Attivo

  • "simoneelle" è un uomo

Posts: 76

Activity points: 277

Data di registrazione: martedì, 10 settembre 2013

Località: Varese

Lavoro: Dj/produttore/Label menager imprenditore di una ditta.

  • Invia messaggio privato

11

venerdì, 25 ottobre 2013, 03:47

Ciao.Denuncia per diffamazione piu che altro.e cmq sia dai poca importanza alla cosa,in alcuni casi se si reagisse come giusto che sia si passa dalla parte del torto in un nano secondo.quindi denuncia e via,senza stare nemmeno a pensarci,e poi ignora.la gente muore da sola quando la ignori,se stai li a discuterne non ne esci piu.In bocca al lupo per la situazione. :hi:
La vita e oggi!

Sara88

Utente Attivo

  • "Sara88" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 55

Data di registrazione: giovedì, 24 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

12

venerdì, 25 ottobre 2013, 04:10

Ho paura di ciò che potrebbe succedermi se denunciassi perchè non ho supporti qui, ne testimoni che verrebbero in mio aiuto, ne prove da portare. Anche se tutti sanno nessuno verrebbe li per me. E c'è da dire che lei ha già, per esempio tra i vicini, chi la supporterebbe nelle sue bugie. Un avvocato mi ha consigliato di pagare un investigatore privato che metta insieme le prove, e non sarebbe nemmeno difficile. Se qui sotto ci fossero delle telecamere avrei prove schiaccianti in nemmeno 24 ore, su di lei, su di lui e su chiunque altro viene qui ad insultarmi. Ma purtroppo non ho tutti questi soldi a disposizione. Per quanto riguarda il resto io li ignoro da sempre, ma pare non funzionare ne servire. E'per questo che ne deduco che lo scopo non sia semplicemente diffamarmi, ma proprio distruggermi la vita, farmi stare male e indurmi a scappare.

shame

http://youtu.be/eECzRvKw_0Y

  • "shame" è un uomo

Posts: 321

Activity points: 977

Data di registrazione: giovedì, 24 maggio 2012

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

13

venerdì, 25 ottobre 2013, 04:26

Ciao Sara,
ti riporto quì alcune affermazioni fatte da te nel tuo thread di ieri notte, in cui l'argomento è sempre quello trattato quì :

Citato

Morale della favola sono costretta a vivere con le finestre chiuse e devo anche stendere in casa. Le mie finestre sono costantemente controllate da vicini, parenti e amici, sia di giorno che di notte, per vedere se sono in casa o meno, se c'è la luce accesa, addirittura cercando di capire dall'odore se ho cucinato o no per vedere se ci sono!


Citato

Mi controllano anche via facebook per vedere se posto o no cose, e capire se ci sono o no, e per vedere che scrivo, se può essere riferito a loro o meno, in modo da avere materiale per attaccarmi il doppio. Più volte inoltre è capitato che persone, sia uomini che donne, venissero sotto le mie finestre ad urlare cose irripetibili, insulti veramente gravi, sia di giorno che di notte. E inoltre lei stessa con parenti, amici e vicini di casa, passavano sotto le mie finestre minacciandomi a gran voce, minacciando denunce, minacciando di aver messo telecamere, di andare in questura a denunciarmi, processi e cose varie. Addirittura i vicini progettano di avvisare il mio padrone di casa per farmi sbattere fuori (ho un regolare contratto) e liberare l'appartamento, e si sono alleati per farmi mandare una lettera dall'avvocato e andare insieme a denunciarmi.


Citato

Quando la mia famiglia quest'estate è venuta qui le scene sotto casa, gli insulti, le visite e altre cose si sono fermati


Le prime due affermazioni, converrai che sono piuttosto bizzarre, la terza purtroppo ci conferma che non ci sono conferme da parte di persone che ti vogliono bene e devo dire che anche questo fatto è piuttosto singolare.
Insomma, quello che voglio dirti, è che le perplessità della tua famiglia e amici sulla veridicità della storia, non sono così prive di fondamento, su questo devi convenire.....
Soprattutto sul thread di ieri emerge molta confusione e frasi contrastanti.
Non sta a me dirlo, sarebbe utile il parere quì sul forum di un utente che fa questo di professione, ma a mio parere c'è un disagio e nemmeno tanto sepolto, piuttosto tangibile.
La prima mossa al momento sarebbe certamente quella consigliata di rientrare a casa dai tuoi che sono certo ti supporteranno adeguatamente e po di far scendere questa "ansia" col supporto di un professionista.
Ti consiglio, come un fratello maggiore e totalmente disinteressato, di non presentare nessuna querela.....credimi....ti esporresti al ridicolo.
Non è una fuga.....è tornare a vivere serena !
__________________________________________________________________________________________________________________________________

Le convinzioni ferme come roccia dovrebbero quasi sempre trovarsi in manicomio.
(Friedrich Nietzsche)

simoneelle

Utente Attivo

  • "simoneelle" è un uomo

Posts: 76

Activity points: 277

Data di registrazione: martedì, 10 settembre 2013

Località: Varese

Lavoro: Dj/produttore/Label menager imprenditore di una ditta.

  • Invia messaggio privato

14

venerdì, 25 ottobre 2013, 04:44

Ho paura di ciò che potrebbe succedermi se denunciassi perchè non ho supporti qui, ne testimoni che verrebbero in mio aiuto, ne prove da portare. Anche se tutti sanno nessuno verrebbe li per me. E c'è da dire che lei ha già, per esempio tra i vicini, chi la supporterebbe nelle sue bugie. Un avvocato mi ha consigliato di pagare un investigatore privato che metta insieme le prove, e non sarebbe nemmeno difficile. Se qui sotto ci fossero delle telecamere avrei prove schiaccianti in nemmeno 24 ore, su di lei, su di lui e su chiunque altro viene qui ad insultarmi. Ma purtroppo non ho tutti questi soldi a disposizione. Per quanto riguarda il resto io li ignoro da sempre, ma pare non funzionare ne servire. E'per questo che ne deduco che lo scopo non sia semplicemente diffamarmi, ma proprio distruggermi la vita, farmi stare male e indurmi a scappare.
scusa eh.non per farmi gli affari tuoi.ma in che città sei?se sei una mia vicina di città vengo io a registrare questa robaccia.cioè.
La vita e oggi!

Sara88

Utente Attivo

  • "Sara88" ha iniziato questa discussione

Posts: 16

Activity points: 55

Data di registrazione: giovedì, 24 ottobre 2013

  • Invia messaggio privato

15

venerdì, 25 ottobre 2013, 04:46

Grazie Shame per aver risposto. No credimi, non mi sto inventando nulla. Ho anche salvato delle schermate di cose che lui ha postato proprio su facebook e che rimandavano proprio alla situazione e dove scriveva che da oggi sarebbe stato ancora più cattivo. Credimi che non mi sono inventata nulla. L'unica cosa di cui un membro della mia famiglia è testimone, ovvero mia sorella, è del fatto che abbiano sparso la calunnia sul fatto che eravamo delle prostitute. Tutto il resto purtroppo non ha altri testimoni tranne me. E'capitato che in giro abbia recepito insulti diretti a me, a mia sorella e alla mia famiglia e ho indicato loro le persone. Ma nulla più. Non sono in contrasto le mie affermazione. Ho esposto i fatti così come purtroppo sono successi. Posso assicurare che ho capito bene, ricordo bene e so ciò che ho visto e sentito. Mi piacerebbe tanto essermelo sognato. Non sai quanto!! Ma purtroppo non è così.

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Sara88" (25/10/2013, 05:19)