Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


domgio

Giovane Amico

  • "domgio" è un uomo
  • "domgio" ha iniziato questa discussione

Posts: 186

Activity points: 607

Data di registrazione: domenica, 14 febbraio 2010

Località: Emilia Romagna

  • Invia messaggio privato

1

giovedì, 25 febbraio 2010, 20:25

Roaccutan(isotretinoina)

Ciao a tutti
volevo sapere se qualcuno oltre a me ha utilizzato questo farmaco.
Ritengo sia responsabile (o come minino aggravante)dei miei problemi(ansia,attacchi di panico,depressione,difficoltà di concentrazione).
Grazie per l'attenzione
ciao

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.480

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

2

venerdì, 26 febbraio 2010, 20:37

scritto il
4/01/06 a 15:55





da: nemk
Allerta Rispondi
Roaccutan effetti collaterali

Da internet, un forum datato: 04/01/2006



ciao a tutte, volevo sapere se qualcuna di voi che ha utilizzato Roaccutan, ha manifestato degli effetti collaterali nella sfera psichica: ansia, apatia, nervosismo.
Volevo sapere se tali effetti possono essere dovuti al farmaco, e se se ne vanno dopo la sospensione della cura....
Inoltre ho fatto delle ricerche su internet, e non ho ancora capito in quanto tempo il fisico smaltisce questo farmaco...c'è chi dice alcuni mesi, c'è chi dice addirittura un paio d'anni....
voi cosa sapete al riguardo???

grazie, ciao ciao!!!




Penso che risponda alla tua domanda :) Da quanto lo usi e da quanto manifesti is intomi? chiedi al tuo medico curante!!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

domgio

Giovane Amico

  • "domgio" è un uomo
  • "domgio" ha iniziato questa discussione

Posts: 186

Activity points: 607

Data di registrazione: domenica, 14 febbraio 2010

Località: Emilia Romagna

  • Invia messaggio privato

3

sabato, 27 febbraio 2010, 13:39

ciao Bettyboop,
grazie per aver risposto.
Il roaccutan è un farmaco della casa farmaceutica roche la quale non riconosce che la depressione ,l'ansia e gli attacchi di panico siano imputabili all'utilizzo del farmaco stesso.
E' stato ritirato dal mercato (per altri effetti collaterali). Nessun dottore (di base ,oppure psicologo,psichiatra ecc. )che io abbia incontrato finora conosce questo farmaco per aver provocato questi effetti collaterali.
Ho usato il farmaco nel 1995 e sto ancora subendo i suoi side effects...anzi ne sono comparsi altri nuovi ultimamente. Purtroppo a quanto ho letto durano per sempre.


http://www.swissroaccutaneaction.ch/home.html

ciao

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.480

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

4

sabato, 27 febbraio 2010, 14:05

Side effects da oltre 10 anni? Puo' darsi che l'utilizzio abbia slatentizzato una tua predisposizione di base ad ansia, ecc.. no? :)
Hai parlato mai con uno psicoterapeuta?
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

rage82

Nuovo Utente

Posts: 6

Activity points: 18

Data di registrazione: giovedì, 24 settembre 2009

  • Invia messaggio privato

5

martedì, 02 marzo 2010, 01:25

Ciao

E' la prima volta che intervengo sul forum, credo che sia una questione importante da discutere.

Io ho 27 anni, soffro da 3/4 anni di disturbi dell'umore/attacchi di panico/ansia, ecc. Non sono ancora riuscito a trovare una via d'uscita al mio malessere, nonostante le diverse psicoterapie, anche farmacologiche, che ho intrapreso..Penso che alcuni miei aspetti caratteriali e questioni irrisolte nel mio modo di pensare siano alla base del mio disagio, però solo ora vengo a conoscenza del discorso Roaccutan.
Ho preso Roaccutan per svariati mesi (forse 6 o anche più) nel 2001, quando ero al 5° liceo, facendo scomparire o quasi l'acne che avevo. Poi, nel 2004, su consiglio della dermatologa, mi sembra che ripresi il farmaco, forse per un paio di mesi, sempre sotto osservazione, con analisi del sangue fatte di frequente. Sembrava tutto ok, se non per i primi episodi di ansia grave che mi si manifestarono proprio nel 2004, anche a seguito di notevole stress per esami universitari. In seguito tutto bene, fino al 2005, in cui sperimento i primi attacchi di panico, e poi nel 2006, quando, in Danimarca per Erasmus, sperimento quello che ricordo come il periodo più buio della mia esistenza, dovuto forse a tante situazioni e al mio modo di affrontarle, ma non riuscivo a chiudere occhio, avevo ossessioni, ansia e panico...Da allora non sono più stato capace di avere un umore stabile, non sono proprio depresso, ma non sto bene, ho ansia, mal di testa, sfiducia, mi irrito per niente, e spesso non sono lucido e concentrato (sono ingegnere, per cui soffro molto questa condizione).
Nel raccontare in breve la mia esperienza, vorrei quindi cercare di approfondire il discorso Roaccutan e i suoi eventuali effetti collaterali, per saperne qualcosa di più, credo ne valga la pena..
E' possibile che disturbi al sistema nervoso si manifestino tempo dopo l'assunzione del farmaco, ed eventualmente che tipo di analisi o accertamenti occorrerebbe fare per determinare l'entità dell'eventuale danno?

Esorto tutti a informarsi su questo tema che potrebbe riguardare moltissime persone.

Grazie

domgio

Giovane Amico

  • "domgio" è un uomo
  • "domgio" ha iniziato questa discussione

Posts: 186

Activity points: 607

Data di registrazione: domenica, 14 febbraio 2010

Località: Emilia Romagna

  • Invia messaggio privato

6

sabato, 06 marzo 2010, 05:55

Side effects da oltre 10 anni? Puo' darsi che l'utilizzio abbia slatentizzato una tua predisposizione di base ad ansia, ecc.. no? :)
Hai parlato mai con uno psicoterapeuta?
Ciao Bettyboop
immagino che slatentizzare voglia dire scatenare...
beh ,si...è possibile che il farmaco abbia avuto "solo" questo effetto.
Sono stato da vari psicologi e psichiatri ma non ho migliorato la mia situazione.
ciao

domgio

Giovane Amico

  • "domgio" è un uomo
  • "domgio" ha iniziato questa discussione

Posts: 186

Activity points: 607

Data di registrazione: domenica, 14 febbraio 2010

Località: Emilia Romagna

  • Invia messaggio privato

7

sabato, 06 marzo 2010, 06:12

Ciao

E' la prima volta che intervengo sul forum, credo che sia una questione importante da discutere.

Io ho 27 anni, soffro da 3/4 anni di disturbi dell'umore/attacchi di panico/ansia, ecc. Non sono ancora riuscito a trovare una via d'uscita al mio malessere, nonostante le diverse psicoterapie, anche farmacologiche, che ho intrapreso..Penso che alcuni miei aspetti caratteriali e questioni irrisolte nel mio modo di pensare siano alla base del mio disagio, però solo ora vengo a conoscenza del discorso Roaccutan.
Ho preso Roaccutan per svariati mesi (forse 6 o anche più) nel 2001, quando ero al 5° liceo, facendo scomparire o quasi l'acne che avevo. Poi, nel 2004, su consiglio della dermatologa, mi sembra che ripresi il farmaco, forse per un paio di mesi, sempre sotto osservazione, con analisi del sangue fatte di frequente. Sembrava tutto ok, se non per i primi episodi di ansia grave che mi si manifestarono proprio nel 2004, anche a seguito di notevole stress per esami universitari. In seguito tutto bene, fino al 2005, in cui sperimento i primi attacchi di panico, e poi nel 2006, quando, in Danimarca per Erasmus, sperimento quello che ricordo come il periodo più buio della mia esistenza, dovuto forse a tante situazioni e al mio modo di affrontarle, ma non riuscivo a chiudere occhio, avevo ossessioni, ansia e panico...Da allora non sono più stato capace di avere un umore stabile, non sono proprio depresso, ma non sto bene, ho ansia, mal di testa, sfiducia, mi irrito per niente, e spesso non sono lucido e concentrato (sono ingegnere, per cui soffro molto questa condizione).
Nel raccontare in breve la mia esperienza, vorrei quindi cercare di approfondire il discorso Roaccutan e i suoi eventuali effetti collaterali, per saperne qualcosa di più, credo ne valga la pena..
E' possibile che disturbi al sistema nervoso si manifestino tempo dopo l'assunzione del farmaco, ed eventualmente che tipo di analisi o accertamenti occorrerebbe fare per determinare l'entità dell'eventuale danno?

Esorto tutti a informarsi su questo tema che potrebbe riguardare moltissime persone.

Grazie
Ciao Rage
si ,è possibile che gli effetti collaterali si manifestino anche dopo anni che si è preso il farmaco.
Purtroppo ,per rispondere alla altra tua domanda ,no non ci sono accertamenti che tu puoi fare per determinare l'entità del danno.
Chi ha assunto roaccutan(accutane in inglese)ha avuto danni ai ricettori di alcuni neurotrasmettitori a causa di un ipervitaminosi A.
Un dottore anni fa avevo condotto uno studio nel quale era riuscito a dimostrare questo fatto con degli esami specifici al cervello dei pazienti trattati con roaccutan.
Purtoppo la roche (la casa farmaceutica che ha messo in commercio il farmaco)lo ha screditato attaccandolo sul piano personale e professionale e lo studio è rimasto incompiuto.
Volevo sapere se soffri anche di istinti suicidi e di problemi fisici come artrite reumatoide,osteoporosi,disturbi gastrointestinali.
ciao
Se vuoi saperne di più
http://www.swissroaccutaneaction.ch/home.html