Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

staiserena94

Utente Attivo

  • "staiserena94" ha iniziato questa discussione

Posts: 36

Activity points: 136

Data di registrazione: mercoledì, 20 dicembre 2017

  • Invia messaggio privato

1

giovedì, 21 dicembre 2017, 15:54

Qualcuno che assume Cipralex per ansia e ipocondria?

Ciao a tutti,

oggi ho avuto la prima visita con uno psichiatra - psicoterapeuta molto bravo e rinomato consigliatomi dalla psicologa dalla quale sono in cura da circa due mesi e di cui mi fido ciecamente.
Io soffro di un disturbo d'ansia generalizzato e ipocondria, con conseguenti crisi di ansia che ultimamente però penso di riuscire a gestire decisamente meglio rispetto a qualche mese fa.

Non mi ritengo un caso "grave", ho 23 anni e il mio problema è causato principalmente dallo stress dell'università, da alcuni problemi relazionali e affettivi del passato e da me, che esigo troppo da me stessa.

Oggi quindi dopo un'analisi mi ha prescritto CIPRALEX in gocce. Mi ha detto di cominciare i primi due giorni con una goccia, terzo e quarto con due gocce, quinto e sesto con tre gocce ecc fino ad arrivare a 10 per poi continuare con 10 per un periodo indefinito. Da quanto ho capito però, non sarà un periodo breve.
Mi ha anche prescritto il Levobren per 20 giorni. Forse per la cefalea o perchè calmante.

Ora, premettendo che sono ipocondriaca e quindi terrorizzata da possibili effetti collaterali (che STUPIDAMENTE mi sono andata a leggere), io sono però anche decisa a risolvere e curare questo mio problema.
Il medico mi ha assicurato che della cura nemmeno ce ne si accorge, che è semplice serotonina e che mi aiuterà molto a sconfiggere l'ipocondria e l'ansia.

Qualcuno di voi che si è TROVATO BENE mi può raccontare la sua esperienza?

PER FAVORE se avete avuto esperienza traumatiche (anche se dubito insomma...) NON RACCONTATEMELE, io sono sicura che il farmaco funzioni diversamente su ogni persona, ma sapere che qualcuno è guarito o migliorato mi aiuterebbe molto!

Grazie mille :)

gomitolo

Utente Attivo

  • "gomitolo" è un uomo

Posts: 38

Activity points: 114

Data di registrazione: mercoledì, 02 marzo 2016

  • Invia messaggio privato

2

giovedì, 21 dicembre 2017, 17:50

Sto assumendo il Cipralex da tre anni,e non ho mai avuti effetti collaterali neanche alla dose di 20 mg.Il miglioramento dello stato dell'umore è stato abbastanza lento,(qualche mese),e adesso mi muovo abbastanza normalmente,e non mi reco più dalla psichiatra,da due anni.Continuo a prenderne 10 mg.al giorno.Ritengo comunque,di avere fatto io la gran parte del lavoro,essendomi sforzato ad affrontare gli stati di ansia ,di panico, e gestendoli con calma,costanza, senza fretta,coaudiuvato dai farmaci,che penso mi abbiano aiutato,a migliorare la situazione.Importante è non arrendersi ai primi insuccessi che si avranno, continuando con determinazione.

3

giovedì, 21 dicembre 2017, 20:01

Citato

Il medico mi ha assicurato che della cura nemmeno ce ne si accorge, che è semplice serotonina e che mi aiuterà molto a sconfiggere l'ipocondria e l'ansia.


Il Cipralex (escitalopram) non è semplice serotonina, bensi è un farmaco antidepressivo che come meccanismo d'azione inibisce in maniera selettiva la recapitazione della serotonina, cioè blocca il meccanismo di riciclo di questo neurotrasmettitore inibendone il riassorbimento nel sistema nervoso centrale, in modo da averne maggiore disponibilità, detto banalmante.

In poche parole inibiscono il trasportatore responsabile della ricaptazione di serotonina (il SERT).
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

staiserena94

Utente Attivo

  • "staiserena94" ha iniziato questa discussione

Posts: 36

Activity points: 136

Data di registrazione: mercoledì, 20 dicembre 2017

  • Invia messaggio privato

4

giovedì, 21 dicembre 2017, 20:31

Grazie per il chiarimento e grazie per la testimonianza!

Sono convinta anche io che il farmaco debba essere solo un aiuto in più, ma che l'aiuto debba venire soprattutto da noi stessi! Avere un atteggiamento positivo ed essere sicuri che, anche se con difficoltà, alti e bassi e lentamente, prima o poi riusciremo a tornare noi stessi. Non bisogna abbattersi! (ho pianto tutto il giorno, però credo in quello che dico)

Cappellaia82

Utente Attivo

Posts: 60

Activity points: 229

Data di registrazione: sabato, 28 ottobre 2017

  • Invia messaggio privato

5

giovedì, 21 dicembre 2017, 22:17

Io ho usato il Cipralex per 5 anni e sono stata benissimo. Gli effetti collaterali ci sono stati ma sono sopportabili e transitori. Molta pazienza e forza di volontà...e te lo dice una che sta affrontando una ricaduta pesante ma che continua a lottare.
PS: tengo a precisare che la ricaduta c'è stata per una dieta e deperimento fisico e di conseguenza psicologico. I farmaci,se sono necessari e funzionano, sono salvavita. In bocca al lupo

Batuso

Nuovo Utente

Posts: 5

Activity points: 15

Data di registrazione: martedì, 07 novembre 2017

  • Invia messaggio privato

6

venerdì, 22 dicembre 2017, 09:38

Assumo Cipralex 10 mg una compressa al giorno da ottobre per ansia generalizzata e conseguente ipocondria, come prescrittomi dalla mia psicoterapeuta.
I primi 15 giorni sono stati duri a causa degli effetti collaterali (ansia triplicata, insonnia, nausea, giramenti di testa).
Bisogna pazientare affinchè l'organismo si adegui alla molecola (escitalopram) ed ora, a distanza di due mesi, sto benissimo.
Ansia ed ipocondria sparite, sono tornato a vivere.
Lo consiglio vivamente.

staiserena94

Utente Attivo

  • "staiserena94" ha iniziato questa discussione

Posts: 36

Activity points: 136

Data di registrazione: mercoledì, 20 dicembre 2017

  • Invia messaggio privato

7

venerdì, 22 dicembre 2017, 14:15

Grazie mille, grazie Batuso, sapere che l'ipocondria può scomparire mi da molta speranza.
Molto spesso le persone non si rendono conto di quale inferno sia ... preferisco i momenti di crisi d'ansia generalizzata, quando sei in ansia ma non sai bene il motivo, piuttosto delle crisi ipocondriache, quando a 23 anni mi ritrovo ad essere certa di morire da un momento all'altro..

gloriasinegloria

Utente Avanzato

Posts: 956

Activity points: 2.931

Data di registrazione: venerdì, 11 agosto 2017

  • Invia messaggio privato

8

venerdì, 22 dicembre 2017, 16:45

Io l'ho assunto (gocce , dose max 10/giorno) perché avevo attacchi di panico.

Il medico mi aveva detto che avrei dovuto comunque assumerlo per sei mesi, e che poi sarei stata io a dirgli se mi sentissi pronta a dismetterlo o avessi sentito l'esigenza di proseguire.

Dopo i sei mesi non mi sentivo pronta. Dopo ulteriori due mesi fui io a dirgli di sentirmici, e cominciò la dismissione.

Non ebbi nessun tipo di scompenso e mi trovai benissimo.

Sono passati quasi otto anni, e non ho mai più avuto attacchi di panico (che prima del Cipralex erano letteralmente invalidanti).

:)

9

venerdì, 22 dicembre 2017, 18:22

Ciao :)

Sarò uno di quelli che non possono raccontartene quindi!


Scusa ma ho usato la sottolineatura ed ora mi sottolinea tutto! :)

Ti dico una cosa positiva: sulle ragazze funziona decisamente di più che negli uomini.

Quindi ti va bene come scelta dai!

Più altre due cose:

Inizialmente questi"farmaci" hanno dei potenziali effetti impegnativi, che poi "dovrebbero" ridursi fino ad azzerarsi.

Quello che hai letto nel "famigerato bugiardino" è solo indicativo come probabilità che avvenga veramente.

Quindi nel caso, tranquillissima : farebbe parte del tuo fisico abituarsi alla sostanza.

Importante è che se funzionano non son solo sostanze in più, ma diciamo che fanno un "lavoro"a lungo termine.

Quindi : ok.

Non ricordo se abbini una psicoterapia al farmaco,ma sarebbe meglio:cioè nell'insieme raggiungono un risultato migliore.

Poi...mica si leggono quei foglietti.

§

Nel post di gloria scrive che l'ha mantenuto per 8 mesi.

Si avvicina molto al mantenimento di un anno:prova in quel periodo (sei mesi dopo) a chiedere allo/a specialista se è concorde con questo.

Lei per notevole intuito, ma è meglio arrivare esattamente a quella tempistica di assunzione, quando funziona bene, si evitano poi ricadute (eventuali)

Ti auguro ti sia di aiuto e faccia passare tutti i tuoi disagi








Ziràn

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Taigi" (22/12/2017, 18:27)


topolone

Nuovo Utente

Posts: 8

Activity points: 31

Data di registrazione: mercoledì, 12 luglio 2017

  • Invia messaggio privato

10

venerdì, 22 dicembre 2017, 20:57

Lo uso da anni, stai tranquilla, ti cambierà la vita in senso buono. E' il migliore antidepressivo che c'è

staiserena94

Utente Attivo

  • "staiserena94" ha iniziato questa discussione

Posts: 36

Activity points: 136

Data di registrazione: mercoledì, 20 dicembre 2017

  • Invia messaggio privato

11

venerdì, 22 dicembre 2017, 23:56

Si, vado anche dalla psicologa!
Lei però ha ritenuto opportuno provare a fare anche una cura farmacologica poichè mi ritrovo in un periodo molto stressante della mia vita che sicuramente non aiuta a migliorarmi.. e perchè ho delle crisi che mi debilitano molto.

Mio dio spero non ti sia capitato nulla di grave.. mio padre ha fatto la stessa cura per tanti anni e non ha mai avuto effetti collaterali, speriamo che io riesca a prendere almeno questa cosa positiva da lui! :)

Hai ragione, sono stata stupida a leggere il bugiardino! Mai più

Lightness&Darkness

Utente Attivo

  • "Lightness&Darkness" è un uomo

Posts: 35

Activity points: 154

Data di registrazione: giovedì, 19 aprile 2012

Località: Toscana

  • Invia messaggio privato

12

sabato, 23 dicembre 2017, 00:51

Io l'ho usato per disturbi d'ansia e su ogni persona può avere più o meno efficacia e diversi effetti avversi; non ti stare a focalizzare su quanto leggi sul bugiardino, ma sappi che come effetti "collaterali" probabili ci sono l'incremento del peso corporeo e una fame abbastanza continua, in pratica ti potrebbe fare ingrassare, a me successe e anche ad altre persone che conosco, ma non è detto. Io poi passai all'Elopram cioè il citalopram che ebbe la stessa efficacia, ma senza questi effetti.

Ti conviene provare per un periodo e vedere.

Alex_Rox

Giovane Amico

Posts: 220

Activity points: 688

Data di registrazione: giovedì, 09 marzo 2017

  • Invia messaggio privato

13

sabato, 23 dicembre 2017, 09:28

Io sono uno di quelli che ha avuto esperienze devastanti. Per cui non ti racconto come mi hanno rovinato la vita ma ti consiglio di informarti su quello che è e che fa, sulle storie positive e quelle negative ma soprattutto sulle alternative disponibili. Gli ssri non sono per niente i più efficaci, i più sicuri, quelli con meno effetti collaterali. Sono solo i più pubblicizzati e perciò prescritti, anche il peggiore degli psichiatri di avrebbe prescritto cipralex. Il levobren nella forma a pasticche ti cura sia le somatizzazioni che l'ansia e puoi benissimo prendete solo quello al posto di due farmaci.

staiserena94

Utente Attivo

  • "staiserena94" ha iniziato questa discussione

Posts: 36

Activity points: 136

Data di registrazione: mercoledì, 20 dicembre 2017

  • Invia messaggio privato

14

sabato, 23 dicembre 2017, 16:06

Io sono uno di quelli che ha avuto esperienze devastanti. Per cui non ti racconto come mi hanno rovinato la vita ma ti consiglio di informarti su quello che è e che fa, sulle storie positive e quelle negative ma soprattutto sulle alternative disponibili. Gli ssri non sono per niente i più efficaci, i più sicuri, quelli con meno effetti collaterali. Sono solo i più pubblicizzati e perciò prescritti, anche il peggiore degli psichiatri di avrebbe prescritto cipralex. Il levobren nella forma a pasticche ti cura sia le somatizzazioni che l'ansia e puoi benissimo prendete solo quello al posto di due farmaci.



Mi sembri un po' drastico... io ho anche sentito di tanta gente, mio padre compreso che non ha preso peso e non ha avuto effetti collaterali, poi ovviamente è personale. Infatti la mia domanda probabilmente non aveva troppo senso.

Penso sia un po' come la pillola, chi racconta esperienze terribili, e chi come me ad esempio non ha avuto chissa quali effetti collaterali.

Non so bene perchè mi abbia prescritto entrambi i farmaci.
Del resto però ora come ora devo vedere come mi trovo, se non mi piace sicuramente ne parlerò con lo psichiatra, ma ora ne ho prese solo due gocce, mi sembra presto.
A volte però mi chiedo se questa cura sia necessaria e se forse non sarebbe stato meglio provare e insistere a curarmi da sola con il solo aiuto della psicologa

15

sabato, 23 dicembre 2017, 19:04

Hai chiesto di esperienze positive quindi su quella base anche io ho scritto.

Facci sapere come andrà la tua terapia e spero che con te funzioni ;)

In bocca al lupo ! :)
Ziràn

Questo post è stato modificato 2 volta(e), ultima modifica di "Taigi" (23/12/2017, 19:21)