Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

oscarw

Utente Fedele

Posts: 503

Activitypoints: 1,649

Date of registration: Apr 20th 2013

  • Send private message

166

Sunday, October 15th 2017, 6:28pm

La Pssd è una sindrome invalidante, perché si rimane soli, fidanzamenti, matrimoni, convivenze finiscono e non c'è modo di avere un'altra possibilità, almeno che non si guarisca, ma al momento non ci sono cure!

167

Tuesday, October 17th 2017, 3:18pm

Punto della situazione su quanti siamo e sull'impatto globale della PSSD, sempre redatto dal Dr David Healy:

https://rxisk.org/rxisk-prize-global-impact/

In Italia risultano solo 7 reports mandati a rxisk, ma siamo molti di più, esorto chi ha dismesso un SSRIs e continuano per lui le gli effetti collaterali sulla sfera sessuale, ad inviare un report anche a rxisk oltre che all'AIFA.
In USA risultano 121 reports inviati a rxisk, sempre pochi in confronto ai 3.900 casi che si indentificano nella PSSD presenti su ssri sex di yahoo.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

carota.enorme

Giovane Amico

Posts: 286

Activitypoints: 871

Date of registration: Jan 13th 2016

  • Send private message

168

Wednesday, October 18th 2017, 2:14pm

si potrebbe anche organizzare un incontro fra i sofferenti di presunta pssd,cosi' ci si potrebbe confrontare,magari con la partecipazione di un medico che conosce il problema.Magari anche una videochat,se proprio non si puo' di persona,immaginando anche che molti di noi vogliono mantenere la privacy,ma penso che un confronto sarebbe utilissimo,anche per consigliare qualche soluzione per migliorare la situazione.

oscarw

Utente Fedele

Posts: 503

Activitypoints: 1,649

Date of registration: Apr 20th 2013

  • Send private message

169

Wednesday, October 18th 2017, 3:15pm

si potrebbe anche organizzare un incontro fra i sofferenti di presunta pssd,cosi' ci si potrebbe confrontare,magari con la partecipazione di un medico che conosce il problema.Magari anche una videochat,se proprio non si puo' di persona,immaginando anche che molti di noi vogliono mantenere la privacy,ma penso che un confronto sarebbe utilissimo,anche per consigliare qualche soluzione per migliorare la situazione.


Carota.enorme noi abbiamo un gruppo Whatsapp da un bel po' di tempo, ci confrontiamo, ci aggiorniamo, ci sosteniamo. Alcuni del gruppo sono in contatto con medici che hanno riconosciuto la pssd e che stanno facendo delle ricerche, degli studi, c'è anche una raccolta fondi per trovare un'eventuale cura.
Se vuoi unirti sei il benvenuto!

170

Thursday, October 19th 2017, 1:06pm

si potrebbe anche organizzare un incontro fra i sofferenti di presunta pssd,cosi' ci si potrebbe confrontare,magari con la partecipazione di un medico che conosce il problema.Magari anche una videochat,se proprio non si puo' di persona,immaginando anche che molti di noi vogliono mantenere la privacy,ma penso che un confronto sarebbe utilissimo,anche per consigliare qualche soluzione per migliorare la situazione.


Ciao carota.enorme, intanto se vuoi puoi fare il test di questo gruppo di ricerca sulla dismissione degli psicofarmaci dell'Università di Firenze:

Smettere gli psicofarmaci - Gruppo di ricerca
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

carota.enorme

Giovane Amico

Posts: 286

Activitypoints: 871

Date of registration: Jan 13th 2016

  • Send private message

171

Saturday, October 21st 2017, 2:03am

ok adam ,ho guardato,speriamo possa esserci una collaborazione tra la dottoressa e il dottore che si occupa delle disfunzioni sessuali...

172

Saturday, October 28th 2017, 1:14am

Nuovo articolo di rxisk sempre redatto dal Dr David Healy. Viene discusso dello stigma che vivono le persone con PSSD, PFS e le altre condizioni di disfunzione sessuale post farmaco, per certi versi simile allo stigma che ricevono e ai sentimenti di vergogna che vivono le persone vittime di abusi sessuali, i pazienti sieropositivi, e le persone della comunità LGBT, che comunque nel corso degli anni hanno fatto passi da gigante nella loro lotta contro le discriminazioni.

https://rxisk.org/rxisk-prize-stigma-and-recovery/
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

Fenice30

Utente Attivo

Posts: 37

Activitypoints: 118

Date of registration: Jul 7th 2017

  • Send private message

173

Saturday, October 28th 2017, 5:28pm

Ciao Adam! Tu per caso sei in contatto con qualcuno che effettuerà lo studio sulla PSSD all’universita Di Milano Bicocca? Giusto per sapere se ci sono sviluppi in merito e se gli stessi ricercatori sono in contatto con dei pazienti che lamentano tale disturbo.
Inutile dirti che, nel mio peregrinare tra andrologi, psichiatri e neurologi, nessuno prende sul serio i miei sintomi e tutti liquidano la questione con vari “passerà col tempo”, “ansia da prestazione”, etc...
Stavo pensando di rivolgermi a qualche neurologo o psichiatra a livello universitario, se non altro con la speranza che possano essere almeno un minimo aggiornati o curiosi di risolvere i problemi che lamento da quando presi quel maledetto ssri.

Ciao

oscarw

Utente Fedele

Posts: 503

Activitypoints: 1,649

Date of registration: Apr 20th 2013

  • Send private message

174

Saturday, October 28th 2017, 5:54pm

Ciao Adam! Tu per caso sei in contatto con qualcuno che effettuerà lo studio sulla PSSD all’universita Di Milano Bicocca? Giusto per sapere se ci sono sviluppi in merito e se gli stessi ricercatori sono in contatto con dei pazienti che lamentano tale disturbo.
Inutile dirti che, nel mio peregrinare tra andrologi, psichiatri e neurologi, nessuno prende sul serio i miei sintomi e tutti liquidano la questione con vari “passerà col tempo”, “ansia da prestazione”, etc...
Stavo pensando di rivolgermi a qualche neurologo o psichiatra a livello universitario, se non altro con la speranza che possano essere almeno un minimo aggiornati o curiosi di risolvere i problemi che lamento da quando presi quel maledetto ssri.

Ciao


I medici (psichiatri) se avessero un po di dignità cercherebbero quanto meno di capire perché un proprio paziente lamenta tali sintomi, ma la verità è che se fregano, la menano con altre stronzate.
La gravità di questa classe di medici è che sanno benissimo che ansia, depressione, panico sono delle affezioni, non malattie mentali, tali disturbi non possono provocare la castrazione o semicastrazione a cui siamo sottoposti.
Gli andrologi a cui mi sono rivolto sembrano vivere in un altro mondo, uno addirittura durante la visita non sapendo che dire è andato su internet per poi dirmi cose che già sapevo, cioè un andrologo primario che non sa nulla degli effetti collaterali alla sfera sessuale indotti dai psicofarmaci!
Un altro alla seconda visita mi disse, è un problema psicologico, allora io feci il tonto e gli dissi cosa significasse, lui non riuscì a rispondermi!

Al momento non vedo nulla di buono, chi aveva promesso delle cose ora sembra aver deviato la traiettoria, vedi tipo il fatto che ci vorrebbero far sfilare con LGBT, mah!

175

Saturday, October 28th 2017, 6:20pm

Ciao Adam! Tu per caso sei in contatto con qualcuno che effettuerà lo studio sulla PSSD all’universita Di Milano Bicocca?


Ti ho risposto in privato Fenice.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

176

Saturday, October 28th 2017, 8:06pm


Al momento non vedo nulla di buono, chi aveva promesso delle cose ora sembra aver deviato la traiettoria, vedi tipo il fatto che ci vorrebbero far sfilare con LGBT, mah!


La situazione da questo punto di vista è più complessa. Potrebbe sembrare in effetti che la comunità LGBT abbia poco a che fare con la nostra problematica, ma esistono dei punti di incontro, e delle lotte che possono essere comuni. Invito a leggere due articoli sempre di rxisk, sull'asessualità, transgender e SSRIs.

https://rxisk.org/transgender-asexuality-and-ssris/

https://rxisk.org/asexual-transgender-ssris/

Prima di tutto viene analizzato il fatto che la condizione dell'asessualità è piuttosto recente, direi che si è iniziato a parlare di asessualità più o meno intorno agli anni 70 a livello teorico. Chiaramente non è una patologia e se una persona vive bene la cosa, può tranquillamente essere considerata una normale variabile della sessualità umana. Comunque nel termine asessuale dovrebbe rientrare una persona non interessata al sesso ma perfettamente funzionale a livello organico, e con sensazione intatte. Ma ultimamente sembra che esistano anche persone nella comunità asessuale che oltre ad essere disinteressate al sesso cosa del tutto legittima, dicono anche di avere sensazioni ridotte cosa che in un certo senso le accumuna con una persona che soffre di PSSD. Gli articoli di rxisk analizzano il fatto che quando alcune donne durante la gravidanza hanno iniziato ad essere messe su farmaci antidepressivi inibitori della recapitazione della serotonina cioè dagli anni 60, da quando è stato immesso nel mercato il primo triciclico molto serototinergico l'amitriptalina. La condizione di asessualità è diventata di pubblico dominio e si sono iniziate a creare i primi gruppi che rivendicavano la condizione intorno agli anni 90, quindi erano ragazzi/e nati/e intorno agli anni 60/70 il periodo in cui alcune donne incinta hanno inziato ad essere messe su farmaci serototinergici e che inibivano il reuptake della serotonina. Per questo il team di rxisk vede una correlazione tra le due condizoni e in effetti ci potrebbe essere, alcune persone che si definiscono asessuali potrebbero avere le loro madri che sono state messe su farmaci che inibivano la recapitazione della serotonina durante la gravidanza.

Le persone transgender vengono nominate negli articoli, perchè il neurotrasmettitore serotonina ha un ruolo anche nell'identità di genere e potrebbe averlo anche nell'instaurarsi del cosidetto disturbo di disforia di genere.

Ci sono anche persone che messe su SSRIs hanno visto in qualche modo alterato il loro orientamento sessuale. Ricordo sul vecchio forum il più grande per quanto riguardava la dismissione degli psicofarmaci paxilprogress. Alcuni ragazzi e ragazze che affermavano che dopo essere stati messi su SSRIs/SNRIs hanno anche iniziato ad avere fantasie su persone del loro stesso sesso, cosa che non gli era mai capitata prima. Questi sono tutti indizi che meritano di essere investigati, e il team di rxisk ha avuto segnalazioni in tal senso come altro possibile effetto collaterale dei farmaci SSRIs.

Ultimamente sempre su rxisk hanno accumunato la condizione per certi versi anche alle vittime di abusi sessuali, anche questo non è un parallelismo del tutto fuori luogo, in quanto molto persone vittime di tali violenze riferiscono di sentirsi castrate e mutilate tra le altre cose, cosa che riferiscono anche diverse vittime della PSSD.

E comunque lo staff di rxisk è l'unico a dimostrare una grande sensibilità al problema, infatti sono gli unici a denunciare questo come un crimine contro l'umanità, e ad affermare che le generazioni future rimaranno disgustate quando sapranno quante generazioni non sono nate per colpa di questi farmaci.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

177

Wednesday, November 1st 2017, 10:12am

Il Dr. Stuart Shipko medico psichiatra americano. Un altro dei pochi medici al mondo che riconosce la PSSD come condizione medica e patologica reale.



In questo video illustra anche alcuni trattamenti che potrebbero essere efficaci appena si instaura la PSSD durante il ritiro da un atidepressivo SSRIs.

Io ho conosciuto anche due medici psichiatri che avevano la PSSD, uno su ssri sex il gruppo yahoo, diceva di aver assunto per qualche settimana un SSRIs per vedere cosa provavano i suoi pazienti e mentre lo dismetteva di aver contratto la PSSD che nel suo caso è durata circa un anno per poi risolversi spontaneamente, ma nessuno sa in questo caso se diceva la verità o no.

Un altro era sicuro che aveva la PSSD era un giovane psichiatra americano poco più che trentenne che svolgeva da poco la professione scriveva sul vecchio PSSD forum. I suoi genitori con le pressioni del suo psichiatra, lo convinsero ad assumere un SSRIs la sertralina per trattare il suo disturbo ossessivo compulsivo durante gli anni in cui studiava medicina, la assunse per sei mesi durante il trattamento diceva che aveva perso la capacità di sentire un orgasmo, e che nonostante erano passati sette anni da quando aveva dismesso la sertralina il suo orgasmo non è mai tornato indietro, però non aveva problemi di disfunzione erettile e poteva fare sesso. Sul nuovo PSSD forum non è tornato, non so che fine abbia fatto era interessante parlarci, xD.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

This post has been edited 1 times, last edit by "Adam Weasel" (Nov 1st 2017, 10:59am)


178

Wednesday, November 1st 2017, 10:34am

Caso di disfunzione erettile totale, rinominato anche the guy with a red shirt, in quanto non si hanno informazioni su di lui. E' un video che gira da almeno 4 anni ma che viene frequentemente rimosso da tutti i social. E' un ragazzo sulla trentina che afferma di essere stato messo su paroxetina per 6 mesi durante l'adolescenza e che da allora gli effetti collaterali sulla sfera sessuale non sono mai passati, e che quando vuole fare sesso è costretto a farsi un iniezione di un vasodilatatore locale sul pene, in quanto gli inibitori della PDE-5 non funzionano nel suo caso.

No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

oscarw

Utente Fedele

Posts: 503

Activitypoints: 1,649

Date of registration: Apr 20th 2013

  • Send private message

179

Wednesday, November 1st 2017, 2:02pm

Il Dr. Stuart Shipko medico psichiatra americano. Un altro dei pochi medici al mondo che riconosce la PSSD come condizione medica e patologica reale.



In questo video illustra anche alcuni trattamenti che potrebbero essere efficaci appena si instaura la PSSD durante il ritiro da un atidepressivo SSRIs.

Io ho conosciuto anche due medici psichiatri che avevano la PSSD, uno su ssri sex il gruppo yahoo, diceva di aver assunto per qualche settimana un SSRIs per vedere cosa provavano i suoi pazienti e mentre lo dismetteva di aver contratto la PSSD che nel suo caso è durata circa un anno per poi risolversi spontaneamente, ma nessuno sa in questo caso se diceva la verità o no.

Un altro era sicuro che aveva la PSSD era un giovane psichiatra americano poco più che trentenne che svolgeva da poco la professione scriveva sul vecchio PSSD forum. I suoi genitori con le pressioni del suo psichiatra, lo convinsero ad assumere un SSRIs la sertralina per trattare il suo disturbo ossessivo compulsivo durante gli anni in cui studiava medicina, la assunse per sei mesi durante il trattamento diceva che aveva perso la capacità di sentire un orgasmo, e che nonostante erano passati sette anni da quando aveva dismesso la sertralina il suo orgasmo non è mai tornato indietro, però non aveva problemi di disfunzione erettile e poteva fare sesso. Sul nuovo PSSD forum non è tornato, non so che fine abbia fatto era interessante parlarci, xD.


Peccato non ci siano i sottotitoli.
C'è un video su Youtube di uno che da delle dritte per curare la pssd, tu sai chi è? Dal video non capisco granché in inglese!
Ma questo medico ha in cura pazienti con pssd?

This post has been edited 1 times, last edit by "oscarw" (Nov 1st 2017, 2:10pm)


180

Wednesday, November 1st 2017, 2:08pm

Quoted

Ma questo medico ha in cura pazienti con pssd?


Oscar diverse persone su surviving antidepressants o il pssd forum che abitano nell'area di Los Angels hanno fatto visite da lui, ma a parte agonisti della dopamina, e integratori che stimolano la produzione del testosterone tipo il tribuls terrestris giustamente non sa cosa altro prescrivere, non essendoci ancora una ricerca medica ampia dietro.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests