Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

catlover

Giovane Amico

  • "catlover" è una donna
  • "catlover" ha iniziato questa discussione

Posts: 113

Activity points: 479

Data di registrazione: lunedì, 23 febbraio 2009

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 02 gennaio 2012, 16:57

paura di impazzire per... i rumori (leggete)

ciao a tutti, è da molto che non scrivo qui... dopo un periodo di relativa quiete il mio doc si è rifatto vivo e in maniera molto subdola... tutto è iniziato un mese fa, di notte... mi ero appena messa a letto, ma ero particolarmente nervosa e mi è capitato di avvertire come un sibilo di sottofondo, sordo e costante... il cosiddetto "suono del silenzio"... questo sibilo era particolarmente prolungato e quasi ipnotico... a tal punto che mi è venuta una fitta di ansia al pensiero di poter fissarmi e impazzire! Il giorno dopo non ho fatto altro che pensarci, anzi, stavo attenta a qualsiasi rumore sordo e prolungato per paura di avere una fissazione... ottenendo naturalmente l'effetto opposto! Poi a poco a poco il disturbo si è attenuato... ma negli ultimi giorni è ricomparso più in forma che mai!!! Ora vivo costantemente in allerta per paura di impazzire a causa dei rumori di sottofondo! Sto attenta a ogni minima vibrazione, capto rumori impercettibili a diversi metri di distanza (orologi che ticchettano, elettrodomestici in funzione, lavori a qualche isolato di distanza...) e provo diverse fitte di ansia al pensiero di concentrarmi esclusivamente su questi rumori e impazzire!!! La situazione ovviamente peggiora in solitudine. Quando sto con gli altri il disturbo si attenua... quando sono da sola invece devo per forza emettere o provocare un qualche tipo di rumore (cantare, tamburellare, ascoltare la musica, sfogliare le pagine di un libro ecc...), altrimenti mi concentro su ogni minimo rumore di sottofondo e mi sembra di impazzire! A livello psicosomatico provo stanchezza, delusione, cerchio alla testa e desiderio di dormire per evitare questo stress. Ci siete passati anche voi?? Come avete risolto? Non credo sia acufene perché il "fischio" non proviene esclusivamente dal mio orecchio... è una sorta di fonofobia o iperacusia...

ScareCrow

Hai Paura?

Posts: 69

Activity points: 221

Data di registrazione: giovedì, 15 dicembre 2011

  • Invia messaggio privato

2

lunedì, 02 gennaio 2012, 18:31

Chiamarla fonofobia forse è esagerato ma quello in cui ti ritrovi è uno stato davvero interessante.
L'uomo di ordinanza essendo predatore ma anche preda, gode di un buon senso dell'udito che purtroppo con l'avanzare dei tempi e con le nuove tecnologie tende ad "impigrirsi" fino a non avvertire molto spesso anche i rumori più evidenti.
Ciò che a te spaventa io la pratico quasi come un allenamento per l'udito, ovvero stare nel silenzio e provare a captare i rumori più inpercettibili essendo la mia paura quella di essere preso alle spalle anche se per fortuna non si tratta di una fobia ma solo un indole.
Purtroppo quella forma di pensiero, può tramutare quasi in una forma di "masochismo" difatti provare continuamente di percepire i suoni più deboli finisce per farci sentire continuamente rumori da ogni parte fino a diventare una mania come dici tu.
Hai detto che provi già a distrarti...la cosa giusta da fare è sempre ascoltare la musica o distrarsi con un libro ma ciò non ti cancellerà questa fobia, devi affrontarla, prova a ribadire la cosa, discutine con te stessa fino a sentirtene sicura.

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" è una donna

Posts: 1.483

Activity points: 4.617

Data di registrazione: giovedì, 30 luglio 2009

Lavoro: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Invia messaggio privato

3

martedì, 03 gennaio 2012, 20:48

Cara Catlover, io ho sofferto di Acufeni anni fa e mi ci ero anche fissata e ossessionata. SO BENE cosa significa il "rumore del silenzio" e cosa significa ascoltarlo e sentirlo amplificato a causa dell'ansia.
Chi ti ha detto che hai il doc? Ti è stato diagnosticato da uno specialista?
Baci
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

catlover

Giovane Amico

  • "catlover" è una donna
  • "catlover" ha iniziato questa discussione

Posts: 113

Activity points: 479

Data di registrazione: lunedì, 23 febbraio 2009

  • Invia messaggio privato

4

giovedì, 05 gennaio 2012, 20:47

Ciao Bettyboop, nel lontano 2005 uno psic mi ha diagnosticato il doc, comunque ho avuto sempre una tendenza ai pensieri ossessivi e alle ansie immotivate... Stamattina pensavo che il disturbo mi fosse passato, ma è bastato fare un viaggio in pullman per fissarmi sul rumore del veicolo!!! Scritto così mi fa pure ridere... il fatto è che prima non facevo nemmeno caso a questi rumori prolungati... come dice giustamente ScareCrow è una sorta di "masochismo" che mi fa concentrare esclusivamente su ciò che dovrebbe essere un semplice sottofondo delle nostre azioni quotidiane! Intanto adesso vivo di musica e di chiacchiere con le persone care, sono le uniche cose che mi rilassano e mi liberano la mente... :)

ScareCrow

Hai Paura?

Posts: 69

Activity points: 221

Data di registrazione: giovedì, 15 dicembre 2011

  • Invia messaggio privato

5

giovedì, 05 gennaio 2012, 20:56

D'altronde sembri anche viverla bene per fortuna...comunque se è veramente un doc potresti provare con una psicoterapia, che in fin dei conti anche una simile ossessione se abbassata alla giusta dose può persino trasformarsi un vantaggio...sapersi concentrare così bene ed attentamente sul rumore dell'autobus può divenire un vantaggio oltre una cosa utile...impari a concentrarti su ciò che ti circonda non lasciandoti mai sfuggire niente...inoltre una è la base per un ottima capacità meditativa.