Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Belle89

Utente Fedele

  • "Belle89" è una donna
  • "Belle89" ha iniziato questa discussione

Posts: 423

Activity points: 1.493

Data di registrazione: lunedì, 12 dicembre 2011

Località: Sull'isola che non c'è

Lavoro: Studentessa

  • Invia messaggio privato

1

domenica, 17 novembre 2013, 13:14

Non so che fare. Non riesco a capire come sono

Ciao a tutti.. ogni tanto scrivo qui, e oggi mi sembra sia di nuovo giunto il momento..
Mi rendo conto di avere una percezione totalmente sbagliata di me, sia a livello estetico sia a livello interiore.
Penso di essere grassa e brutta, motivo per cui non sto mangiando e le persone che ho intorno me lo fanno notare. Se tocco un biscotto non lo mangio intero, se non calcolandone le kcal o sbriciolandolo. Mi sento sempre debole, nervosa, con le tempie in esplosione. Mi ammazzo di sport.
Studio all'università, ma i problemi avuti negli anni precedenti (depressione, ricovero perchè non mangiavo/ bevevo ed ero disidratata) mi hanno rallentata. Ci metto sempre tanto tempo per preparare un esame, perchè leggo riassumo, mi disconcentro e non riesco mai a farcela in tempo, oppure arrivo all'esame pensando che tanto andrà male, e pregiudicando tutto.

Nel rapporto con gli altri penso di essere un disastro.. le persone di un gruppo politico di cui faccio parte mi apprezzano e stimano moltissimo, ma forse non riesco a stringere rapporti personali con loro perchè mi tiro sempre indietro dai momenti ludici, o quando partecipo non riesco ad "essere libera" per una serie di pensieri che mi scattano nel cervello. Inoltre, in questo periodo, per non so quale ragione, due/ tre persone mi stanno facendo muro per non so quale motivo. Ho provato a parlarci ma va tutto bene. Mi sono sfogata con qualcuno, e mi è stato risposto che forse amplifico un po' troppo le sensazioni negative e che, probabilmente, dovrei impormi di più sulle cose quando ho ragione e non lasciarmi seppellire da pareri che, poi, fanno si che le cose vadano nel verso opposto.

Sono una persona molto insicura, forse fragile, e probabilmente depressa. Passere intere giornate in casa, senza fare nulla oppure a studiare. Vorrei mangiare come tutti quanti ma non posso perchè sono già enorme. Mi sento uno schifo, credo che il mondo mi odi, che tutti ce l'abbiano con me. Vorrei scappare e andare via lontano ma non si può. Ogni tanto ho pensieri suicidi, soprattutto se non riesco ad essere come io vorrei. Con gli uomini va malissimo.. ho avuto un'esperienza terribile, e comunque becco sempre pali. E poi, perchè rivivere certi dolori? Forse non voglio crescere, non lo so.. ho paura del tempo che passa, dei capelli che diventano bianchi dei miei genitori, della solitudine.

Scusate, ma la domenica è cominciata con le lacrime agli occhi.

Morpheus88

Utente Avanzato

  • "Morpheus88" è un uomo

Posts: 578

Activity points: 1.790

Data di registrazione: martedì, 09 agosto 2011

Località: Abruzzo

Lavoro: Freelance

  • Invia messaggio privato

2

domenica, 17 novembre 2013, 17:05

Capitò anche a me in passato di collegare la bellezza esteriore all'autostima e alla sicurezza, fu un grosso errore che mi fece scivolare in un vortice di ortoressia, non ne sono uscito facilmente e ti posso capire come ti senti, quello che non capisco è questo, ma nonostante tutto il lavoro che stai facendo dall'esterno non ti dicono nulla? Oppure tu non credi alle loro parole?

drcollevecchio

Utente Avanzato

  • "drcollevecchio" è un uomo

Posts: 740

Activity points: 2.220

Data di registrazione: lunedì, 15 luglio 2013

Località: Pescara

Lavoro: Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

  • Invia messaggio privato

3

lunedì, 18 novembre 2013, 05:00

Salve,
avere difficoltà relazionali è normale e spessi si è abituati a pensare che se si ha un bell'aspetto esteriore le cose siano più semplici. Le abilità sociali sono capacità che si acquisiscono con il tempo, a volte non si apprendono pienamente e questo crea disagio. E' importante cominciare ad accettare se stesso, i propri punti di forza e i punti di debolezza. Quando si sta in mezzo agli altri è buona cosa mettersi alla prova, cercare di sperimentarsi e migliorare le proprie abilità e competenze sociali. Solo esercitando le capacità le possiamo rinforzare.
Quando si sta con gli altri è bene coltivare un sano dialogo con se stessi, nel quale accettiamo le nostre difficoltà. Le persone ci accettano anche se siamo imperfetti e facciamo delle gaffe.
Buona serata :)
"L'uomo non è spaventato dalle cose, ma dall'idea che ha delle cose" - Epiteto