Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Lu898

Giovane Amico

  • "Lu898" è una donna
  • "Lu898" ha iniziato questa discussione

Posts: 503

Activity points: 620

Data di registrazione: domenica, 07 gennaio 2018

Lavoro: Segretaria

  • Invia messaggio privato

1

mercoledì, 21 novembre 2018, 18:35

Non ca la faccio più..

Eccomi qui..avevo ed ho fatto un sacco di passi avanti,esco , mangio fuori, vado dal medico, vado anche dal dentista......ecco appunto il dentista..oggi dovevo fare un estrazione , ma niente..sono rimasta sul lettino , con extrasistole, caldo,sudore..e non ho tolto nulla..anzi mi sono sentita dire "una bambina prima disabile è stata bravissima e tu niente?!?" .. mi sono sentita un idiota..ora mi ha detto che devo fare urgentemente una devitalizzazione perchè rischio dolore di altro dente..ma sono stata malissimo..tremavo..cioè non so spiegarvi nemmeno io..ridevo scherzavo ma niente..uscita ho cominciato a piangere..ho chiamato per prendere appuntamento con un psichiatra/neurologo magari mi darà lo xanax per aiutarmi..il dentista mi ha detto di prendermi 15 gocce di lexotan prima di andare..ma ciò paura..ora sono a casa ma sto male mi sento cretina,stupida, malata..però già essermi seduta li fatto le lastre mi sembra un passo enorme..li cerano 30 gradi..ora cerco un dentista che effettua laser e sedazione cosciente..chi di voi sta cosi dal dentista?? è una propria fobia..cavolo fino 2 anni fa andavo tranquilla, facevo mille punte ecc..che caxxo succede nel nostro cervello?? penso al parto a cio che ho passato a quello che mi hanno fatto, ed ho paura del dentista??????? ma che cavolo..un po di supporto me lo date?? :( ..

2

mercoledì, 21 novembre 2018, 20:41

ho chiamato per prendere appuntamento con un psichiatra/neurologo magari mi darà lo xanax per aiutarmi..il dentista mi ha detto di prendermi 15 gocce di lexotan prima di andare..ma ciò paura..ora sono a casa ma sto male mi sento cretina,stupida, malata

Credevo ma evidentemente ricordavo male, che fossi già seguita da uno psichiatra. Ad ogni modo se posso permettermi......

1) Smettila con questi auto-giudizi, non sei ne cretina, ne stupida ne malata, sei solo una persona che evidentemente ha delle paure che sfoga così, non ne sei colpevole, è colpevole la vita che ti ha portato, certamente per traumi e sofferenze, a reagire così davanti a situazioni-pericolo che di fatto un pericolo non sono ma che diventano solo un mezzo per far sfogare quella angoscia che hai dentro.

2) Cerca di curare il problema e non il sintomo, bene l'ansiolitico all'occorrenza se il medico è favorevole ma credo che il punto qui sia curare ciò che scatena la tua paura. Brava ad aver preso appuntamento con lo psichiatra, ora una cosa alla volta vedrai che risolverai tutto, tranquilla.

Lu898

Giovane Amico

  • "Lu898" è una donna
  • "Lu898" ha iniziato questa discussione

Posts: 503

Activity points: 620

Data di registrazione: domenica, 07 gennaio 2018

Lavoro: Segretaria

  • Invia messaggio privato

3

mercoledì, 21 novembre 2018, 20:59

Ciao Michi..no lo psichiatra non lo vedo da 8 anni..ho solo fatto sedute con psicologa per 6 mesi..mi hanno suggerito di prendere ansiolitico al bisogno sia il mio medico che la psicologa, ma non lo mai usato perché sono riuscita senza..ma oggi dal dentista è stata una cosa orrenda..Non voglio riempirmi di faramci come anni fa..ai tempi non uscivo non mangiavo e ok li ho presi..ma adesso, che rido, esco non capisco perché per delle cavolo di fobie devo stare così.. si è un neurologo psichiatra uno dei più bravi..vedremo un Po..intanto il dente va curato, speriamo mi darà almeno lo xanax per calmarmi in quei momenti almeno per curarmi sti due denti..cioe ero sdraiata sentivo un intotinamento cuore a 1000..grazie per i consigli..anche se so che avrò l ansia dal neurologo :_(

4

mercoledì, 21 novembre 2018, 21:12

Non voglio riempirmi di faramci come anni fa..ai tempi non uscivo non mangiavo e ok li ho presi..ma adesso, che rido, esco non capisco perché per delle cavolo di fobie devo stare così..

Questo può dirtelo lo psichiatra. A te sta accettare una eventuale terapia farmacologica o proseguire con la psicoterapia, sono scelte che devi valutare in base al tuo disagio. Io ad esempio dopo anni di ansie tamponate al momento con l'ansiolitico ho deciso di fare una terapia strutturata. Magari mi impasticcherò per dei mesi ma l'ansia mi aveva rotto le scatole, ha rovinato metà della mia vita e io devo fare qualcosa. E la sai una cosa? non ci ho pensato su nemmeno un pomeriggio, ho alzato il telefono e preso quell'appuntamento.

Ti auguro di fare la scelta migliore.

Lu898

Giovane Amico

  • "Lu898" è una donna
  • "Lu898" ha iniziato questa discussione

Posts: 503

Activity points: 620

Data di registrazione: domenica, 07 gennaio 2018

Lavoro: Segretaria

  • Invia messaggio privato

5

mercoledì, 21 novembre 2018, 21:23

Si certo..se l ansia ti sta rovinando la vita è giustissimo usare farmaci.. ma per come sto io..il farmaco mi sembra tanto..poi ho una bambina è se dovessi avere sonnolenza o altri effetti collateri non saprei come fare..ci sono tante cose da valutare..Non sono a passi estremi per questo non sarei capace di accettare il faramco..sicuramente può sembrare un ragionamento sbagliato..però ci si deve trovare in determinate situazioni..


Una cosa strana.. ho avuto extrasistole..capita a qualcuno di voi con l ansia??a me non era mai capitato..ora ho un forte mal di testa da cervicale ma sono sicura che sia stata la tensione..

6

mercoledì, 21 novembre 2018, 21:30

Casomai visto che da come hai scritto vedrai uno psichiatra spiegagli tutto per bene e vedi lui cosa ti propone di fare.

Nb: una terapia non si fa solo per risolvere un problema del momento ma anche per evitare che in futuro possa peggiorare.

Lu898

Giovane Amico

  • "Lu898" è una donna
  • "Lu898" ha iniziato questa discussione

Posts: 503

Activity points: 620

Data di registrazione: domenica, 07 gennaio 2018

Lavoro: Segretaria

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 21 novembre 2018, 21:37

Si si A lui dirò tutto..
Hai ragione però sai..io ho passato periodi duri..ero entrata in anoressia a 15 anni e ne sono uscita da sola e credimi in quel periodo avevo pensieri orrendi stavo malissimo e ho superato..per questo ti dico o sola o con i faramci queste cose tornano..per questo ad oggi mi sento più forte su alcune cose e poi arriva sempre una fobia nuova..ho sempre alternato periodi bellissimi a negativi..però si vedrà martedì ho l appuntamento..domani chiamo anche la ex psichiatra che ho avuto 8 anni fa..vediamo se mi da l appuntamento prima..io lavoravo fino ad aprile..periodo di forte stress mi ha portato a stare male..

8

giovedì, 22 novembre 2018, 12:30

poi ho una bambina è se dovessi avere sonnolenza o altri effetti collateri non saprei come fare..ci sono tante cose da valutare

Ciao, guarda posso dirti una cosa: quando non usavo gli SSRI ed assumevo solo il Tavor al bisogno dopo avevo sempre sonno, spesso mi dimenticavo le cose e se lo prendevo alla sera al mattino mi svegliavo rincoglionito che mi ci volevano 4 caffè per riprendermi. Al contrario quando ho abbinato gli SSRI nonostante lo psichiatra mi abbia messo nella terapia 3 x 1/2 Tavor al giorno non sono affatto assonnato, dormo una meraviglia e al mattino mi sveglio senza sonnolenza. Quindi secondo me tutto dipende da com'è strutturata la cura e credo che un buon medico tenga certamente conto del fatto che hai delle responsabilità a casa cui tener conto.

Anch'io temevo chissà quali effetti collaterali e invece faccio esattamente le stesse cose di prima ma con più grinta e senza ansia cosa chiedere di più?? Con ciò non voglio condizionarti nelle tue scelte ma dire soltanto che una terapia se fatta con criterio da chi ha esperienza ha come unico scopo quello di migliorare la vita e non di peggiorarla.