Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Cookie

Nuovo Utente

  • "Cookie" ha iniziato questa discussione

Posts: 1

Activity points: 10

Data di registrazione: lunedì, 14 novembre 2011

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 14 novembre 2011, 23:37

Ne sono dipendente ma mi uccide

La mia ansia è motivata dal fatto che rincorro un amore ideale ed eterno.
Ho avuto, fortunatamente, solo tre storie importanti nella mia vita, tutte davvero sofferte e distruttive.
Divento totalmente dipendente dal mio uomo.
L'ultimo, l'attuale, è quello con cui ho più affinità, mi diverte di più, ma il problema è che non comprende minimamente il mio disturbo.
Siamo insieme da un anno soltanto e mi ha già presa e buttata diverse volte, ed io a rincorrerlo cancellando ogni segno di orgoglio e colpevolizzandomi di ogni litigio.
Qualche mese fa sembrava davvero finita: sono entrata in uno stato di depressione pesantissimo, ho passato qualche settimana in un centro dove mi hanno diagnosticato questa specie di disturbo "ossessivo-compulsivo", nel trovare un uomo e cancellando me stessa e la mia vita, e forti disturbi d'ansia.
Dopo qualche giorno, tornata dal centro, lui mi ha ripresa e da quel momento, far andare tutto perfetto, non sbagliare mai una parola, renderlo sempre felice, sono diventate le mie ossessioni, per non rischiare di dover tornare in quell'oblio di solitudine e vuoto.
Il pretendere di non sbagliare, di essere perfetta, mi sta portando all'esaurimento.
L'ansia è cresciuta, riflettendosi nel mio fisico (problemi nel respirare, continui capogiri, fischi alle orecchie, intorpidimento di mani e piedi, autolesionismo non controllato come strapparmi le labbra, i capelli), nei miei comportamenti e nelle mie paure.
Il mio psicanalista, il quale non vedevo da quest'estate, vedendomi così mi ha prescritto 7 gocce di En al mattino e 10 la sera.

Lui? Lui pensa siano tutte trovate del mio psicanalista per far soldi. Dice che tutti soffrono d'ansia e il mio è solo un capriccio.
E' terribilmente geloso e ogni tentenno della mia voce, ogni chiamata un minuto più tardi, ogni cambiamento delle mie abitudini quotidiane, lo fanno sospettare di un tradimento.
Ogni mio tremolio della voce, spesso per il terrore di essere fraintesa, lo prende come una bugia, catalogandomi come bugiarda e sentendosi in diritto di potermi trattare a pesci in faccia perchè non sono onesta.
Tutto ciò mi fa sentire un'idiota e di aver fallito a far andare tutto in modo "perfetto".

Non posso perderlo, ne morirei. Allo stesso tempo stando con lui continuo a sentirmi incompresa, a dubitare di me e a spingermi a dare di più.
Come posso fare? Queste gocce di En potrebbero davvero risolvere le mie ansie? Voglio uscire da questo tunnel. Ho voglio di sentirmi libera.

Rebby

Giovane Amico

  • "Rebby" è una donna

Posts: 257

Activity points: 848

Data di registrazione: mercoledì, 22 giugno 2011

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

2

martedì, 15 novembre 2011, 10:35

Scusami ma secondo me morirai se ci rimarrai insieme...!!!! :crazy:
Come fai a stare con un tipo del genere?..che felicità ti da?...
E soprattutto ti sei resa conto che tutti questi sintomi sono la spia di altro che non va dentro di te e che se stai male non è perchè non hai più lui?...
Io ti consiglio di fare una terapia...magari comportamentale...diversa da quella che immagino tu abbia già fatto...
Quando non si sta bene con se stessi...è praticamente impossibile stare bene con gli altri... :(

ellyb90

Utente Fedele

  • "ellyb90" è una donna

Posts: 411

Activity points: 1.401

Data di registrazione: giovedì, 27 ottobre 2011

Lavoro: Studentessa

  • Invia messaggio privato

3

martedì, 15 novembre 2011, 11:01

Secondo me non dovresti chiederti se le gocce di En risolveranno la tua ansia... piuttosto dovresti domandarti se continuare a stare con lui ti stia migliorando o, al contrario, mandando sempre in basso... e sai già che la risposta è la seconda...
dici che vuoi sentirti libera... bè di certo non lo diventerai stando con un uomo che, prima di tutto, non comprende il tuo problema e, secondo, ti prende e ti molla a suo piacere... per uscire da questo tunnel intanto devi cominciare a pensare a te stessa e smetterla di aver paura di ogni frase pronunciata, di aver timore di ogni tua mossa nei suoi confronti... questa è una storia malata e se continuerai così peggiorerai sempre più!
pensaci prima di buttare completamente la tua vita per un uomo che non ti merita... ora hai bisogno di tranquillità... quindi per una volta sii forte e affrontalo! se si arrabbia e se ne va vuol dire che effettivamente è uno da poco... e uno così è meglio perderlo che averlo...

Hallomarc

Piezz e' core...

  • "Hallomarc" è un uomo

Posts: 1.548

Activity points: 5.715

Data di registrazione: martedì, 14 giugno 2011

Località: Milano

  • Invia messaggio privato

4

martedì, 15 novembre 2011, 11:43

Forse la chiave è proprio nel DOC.

Disturbo ossessivo compulsivo.

Che vuol dire pensiero fisso e insistente (ossessione) e pulsione ad agire secondo quel pensiero (compulsione).
Non riesce a resistere.
Ma si cura.
Se non ci fossero i miei difetti, non ci sarei nemmeno io.