Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" is male
  • "tototony" started this thread

Posts: 1,116

Activitypoints: 4,776

Date of registration: Aug 14th 2009

Location: provincia di napoli

Occupation: setacciatore di fondali marini

  • Send private message

1

Monday, July 25th 2011, 5:21pm

L'ansia di essere normale

Troppo tempo secondo me è passato, troppi anni con questa abitudine alle ossessioni, all'ansia, a controllare tutto e non essere quasi mai spensierato e tranquillo. Tutto questo non fa altro che ad abituarci a stare male e non riuscire più a cambiare ed accettare la normalità, che non si ha niente. Non credo che sia solo una questione d'orgoglio ferito, la verità è che io non posso fare a meno di avere l'ansia di non avere ossessioni, come se le mie ossessioni servissero propio a riportarmi nel mio stato d'umore abituale. Il tutto è paragonabile ad un carcerato che è stato in carcere per un sacco d'anni ed all'improvviso ti danno la libertà ed il carcerato non si trova più a stare nel mondo e si sente disagiato, agitato e con l'ansia inopponibile. Io sono cosi, non riesco a convinermi nelle fasi che non ho le ossessioni, diciamo che ho capito che l'origine delle ossessioni è l'ansia che si ripresenta più forte quando le ossessioni mi danno una tregua e non riesco a mantenere uno stato sereno e di normalità. Un'ansia forte e incontrollabile che non ce verso di bloccarla quando arriva su questa cosa. Perchè non ci riesco?

vinvania89

Utente Attivo

  • "vinvania89" is female

Posts: 70

Activitypoints: 364

Date of registration: Jun 14th 2011

Location: roma

Occupation: disoccupata

  • Send private message

2

Tuesday, July 26th 2011, 9:46am

caro tototony ti capisco molto bene,e non so come aiutarti,è una situazione troppo difficile come la mia,sono anni che ci convivo ormai non è piu un ansia ma uno stile di vita,un modo di essere,e questa cosa mi spaventa ancora di piu xkè per anni siamo stati cosi ed è difficile cambiare di punto in bianco,è come se vivere tranquilli e sereni ci creasse problemi,ma xkè io dico?? non sarebbe meglio passare una giornata spensierata con gli amici a divertirsi e tornare a casa soddisfatti?no ma xkè!!invece è meglio uscire con gli amici e starci e non starci con la testa,è troppo brutto. x un periodo mi sono sentita meglio e allora ho cercato di dare una svolta alla mia vita,ho incontrato un uomo fantastico e ho deciso di farci una famiglia..sono rimasta incinta e x i primi mesi ero felicissima,a metà sono ricominciate le ossessioni in forma lieve..sabato partorirò e sono in preda alle mie ossessioni che mi tormentano notte e giorno ogni istante,e la mia paura piu grande che ora dovrò prendere cura di mio figlio ,quando non sono in grado di curarmi io. ho il panico totale che magari lui ha bisogno di me e invece io sto con la testa da un altra parte.non posso permettermelo io voglio lottare,ma so che sarà un impresa difficile ..so perfettamente cosa dici fidati..anzi sei una persona in cui mi ci specchio molto...cosa abbiamo fatto di male x meritarci questo??

Rebby

Giovane Amico

  • "Rebby" is female

Posts: 257

Activitypoints: 848

Date of registration: Jun 22nd 2011

Location: Roma

  • Send private message

3

Tuesday, July 26th 2011, 10:32am

Purtroppo è proprio così...Spesso siamo talmente abituati a vivere con l'ansia, che non conosciamo più un modo diverso di farlo.... Qualche volta, quando stavo bene, mi è capitato di avere "ansia" perchè stavo bene...nel senso che essendo una sensazione nuova e non conosciuta (o cmq dimenticata), mi spaventava... Una mia amica psicologa mi aveva detto che spesso, quando si ha paura ad affrontare la vita, si preferisce rimanere nel "male conosciuto" piuttosto che indugiare in un "bene sconosciuto".... perchè ormai nel male sappiamo già come comportarci e più o meno come "difenderci"...
Mah..che dire...Io mi sono rotta... :dash:

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" is female

Posts: 1,483

Activitypoints: 4,617

Date of registration: Jul 30th 2009

Occupation: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Send private message

4

Tuesday, July 26th 2011, 11:38am

Toto quello che ti dici è dettato dalla patologia stessa. Ti sei abituato a star male, ma questo non va bene.
Puoi spezzare il circolo vizioso e riprenderti la tua vita con una cura farmacologica, che già in passato ti fece star bene! Altrimenti è masochismo!
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" is male
  • "tototony" started this thread

Posts: 1,116

Activitypoints: 4,776

Date of registration: Aug 14th 2009

Location: provincia di napoli

Occupation: setacciatore di fondali marini

  • Send private message

5

Tuesday, July 26th 2011, 6:15pm

Grazie per avermi risposto, è propio cosi come avete detto voi, le cose che avete scritto voi è come se le avessi scritto io. Diciamo che è da tempo che ho perso un pò di talento nello scrivere, l'ansia mi ha un pò indebolito, a volte mi blocco in chat. Vorrei scrivere tante cose ma ho sempre il presentimento di diventare noioso e ripetitivo. Per Bettyboop devo dirti che hai ragione e molto presto prenderò i farmaci che ho preso anche in passato e sono stato molto bene però c'è sempre stato un unico intoppo cioè che ogni tanto mi veniva un pò di difficoltà nel mantenere alcuni eccessi d'umore. L'unica ossessione che in pratica si affacciava che io chiamavo l'ossessione all'inverso. Comunque non è da escludere un pò di masochismo che io chiamerei più desiderio di piangere ogni tanto o soffrire d'amore per qualche ragazza. Io credo che è un pò nella natura dell'uomo piangere ed essere un pò tristi qualche volta infatti siamo venuti alla luce piangendo. Ma spero che tutto si risolverà. Cambiando discorso, sono un pò disagiato perchè poco prima in un messaggio privato che ho svolto con un utente è venuta alla luce un'argomento un pò dimenticato da me che è la paura di vincere ad una lotteria. Questa cosa diciamo che è un'argomento integrante al tread che ho scritto. Ebbene si ho questa paura che mi porto da molto tempo. Non lo sò, il pensiero di avere tutti questi soldi di colpo e non avere più preoccupazioni nella vita, da una parte è bellissimo ma da una parte mi sembra che in un certo senso che la vita già fosse finita. Questa mia paura penso che si sposa con questa ossessione di cambiare, di stare meglio ecc. In poche parole dato che sono troppo abituato a soffrire e vivere di fatiche, preoccupazioni che questo sarebbe il top di un violento e disagiante cambiamento. Io ho difficoltà ad accettare la normalità e i piccoli miglioramenti che figurarsi questo. Lo so queste sono solo fantasie ma spesso anche se non sono vere ti rende consapevole delle forti difficoltà che si ha e ti fa rimanere un certo disagio interiore. Ogni giorno si lotta per trovare un certo equilibrio interiore e poi ci si ansia per cose con sono nemmeno reali e che si ha paura che accadono. Spero che col tempo e con i farmaci riuscirò a trovare le risposte alle mie domande.

sogno2007

Colonna del Forum

Posts: 1,869

Activitypoints: 7,224

Date of registration: Oct 15th 2007

  • Send private message

6

Tuesday, July 26th 2011, 6:51pm

per me è anche così. Guardo le persone e anche alla tv e sembrano che stiano tutti bene e certe volte penso ma chissà quanti ce ne sono che stanno male. Vorrei ritornare a fare una vita normale come prima e certe volte penso a cosa facevo prima e quante energie avevo.